La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

“Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso (ma non avete mai osato chiedere)” 1972.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "“Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso (ma non avete mai osato chiedere)” 1972."— Transcript della presentazione:

1 “Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso (ma non avete mai osato chiedere)” 1972

2 Lodovico Vaggi, urologo, andrologo, sessuologo Andrologia, Sessuologia e dintorni: curiosità, tabù, verità scientifiche e retaggi culturali (in 40 anni, ancora molte domande inevase…)

3 Che cosa è l’Andrologia? “la patologia e la Clinica dell’apparato genitale maschile” MEGLIO: “quella specializzazione medica che si occupa del MASCHIO a 360°dalla nascita alla vecchiaia” Prima dell’Andrologia, dell’Uomo e dei suoi problemi si occupavano tutti e nessuno: Urologo, Endocrinologo, Dermatologo, Genetista, Sessuologo, Pediatra, Ginecologo (!!?)

4 Sono stato uno dei pionieri (!?) dell’Andrologia, contribuendo a scrivere il primo testo universitario nel 1985 (preistoria)

5 E sono ancora un grande “tifoso”, come medico e come uomo, dopo tanti anni Dopo aver praticato nei primi anni della mia professione la Chirurgia Generale e quindi l’Urologia, che pratico ancora, la mia grande passione professionale è stata ed è l’Andrologia. Anche perché alle donne pensa il Ginecologo: e a noi, poveri uomini, chi pensa? Ancora oggi, purtroppo, pochi Andrologi nelle ASL, negli Ospedali, nei Consultori; poche, anche, le cattedre universitarie.

6 Oggi cercheremo di fare un excursus … naturalmente parziale ed incompleto sulle tematiche più comuni ed attuali riferite al SESSO in senso generale e in alcuni casi particolari; tentando di utilizzare una terminologia semplice ed esempi concreti, non senza qualche curiosità; i dati riferiti sono tutti scientificamente corretti e derivano da lavori pubblicati e validati e dalla mia, purtroppo non breve, esperienza professionale.

7 IN QUESTO EXCURSUS CI FAREMO GUIDARE DA WILLY

8 CHI E’ WILLY?

9 Perchè si nasce maschi o femmine? 1899

10 Cosa è il sesso e come si determina - 1 Sesso genetico o cromosomico Maschi: 44 cromosomi + XY Femmine: 44 cromosomi + XX Il sesso del nascituro è determinato dal maschio, infatti la femmina mette sempre a disposizione 22 cromosomi + il cromosoma X. Il maschio può mettere a disposizione o il cromosoma X (generando una femmina), o il cromosoma Y (generando un maschio) Pensate a quante regine del passato sono state ripudiate perché non riuscivano ad avere figli maschi …

11 Cosa è il sesso e come si determina - 2 Sesso gonadico: il cromosoma Y contiene il gene necessario per differenziare l’embrione verso il sesso maschile (2° mese di gravidanza). Il testicolo embrionario produce il Testosterone, che consente lo sviluppo di tutto l’apparato genitale maschile. Se il testicolo non producesse Testosterone, si formerebbe un soggetto geneticamente maschile (XY) e fenotipicamente femminile, ovvero femminile solo nell’aspetto. Si tratta fortunatamente di una evenienza estremamente rara.

12 Cosa è il sesso e come si determina - 3 Sesso morfologico: nel maschio, la produzione testicolare di Testosterone, nell’infanzia e nella pubertà, confermerà il fenotipo, ovvero l’aspetto, maschile. Nella femmina, similmente, gli Estrogeni.

13 Se si nasce maschi, si fanno le prime scoperte

14 Ruolo ed influenza degli ormoni Il Testosterone influenza anche e soprattutto la fertilità, la virilità, il carattere, la forza eccetera, antagonizzando un gran numero di malattie e disturbi, particolarmente nella terza età, svolgendo così un ruolo anti- invecchiamento (fino a un certo punto…) Idem, per le donne, gli Estrogeni: fertilità, femminilità, carattere (così importante per allevare i figli) eccetera, sono sotto la determinante influenza degli ormoni femminili.

15 Qui non si mettono in dubbio né forza né virilità…(quello cattivo è mio figlio)

16 Ma le donne vanno in menopausa (l’andropausa, sic et simpliciter, non esiste) La menopausa, forse, non era “prevista” dall’evoluzione, similmente alla maggior parte degli altri mammiferi: tant’è vero che l’homo sapiens (la nostra specie) non ha superato, per millenni dalla sua origine, l’età media di 30 anni, non permettendo quasi mai alle donne di arrivare all’età della menopausa stessa (40 – 55 anni).

17 MENO – PAUSA, PIU’ LAVORO? O MENO SESSO? PER MOLTE DONNE L’ARRIVO DELLA MENOPAUSA RAPPRESENTA UN RALLENTAMENTO O LA FINE DEI RAPPORTI E DEL DESIDERIO SESSUALE: SPESSO E’ SOLO UNA COMPONENTE PSICOLOGICA DEL CLIMATERIO O UN RETAGGIO CULTURALE DEL PASSATO. IN SOSTANZA, L’EQUAZIONE “MENOPAUSA : FINE DEL SESSO” E’ UN MITO LE DONNE CHE POSSONO PRENDERE GLI ESTROGENI, PER ALCUNI ANNI E SOTTO IL CONTROLLO DEL GINECOLOGO, POSSONO E DEVONO FARLO (SECONDO ME).

18 Un altro MITO sono le dimensioni del pene Partendo dal principio che organi molto piccoli o molto grandi sono veramente rari, e confermando che una “giusta misura” pare essere quella che darebbe migliori soddisfazioni, anche perché meglio accettata, un andrologo spagnolo, Eduardo Gomez, ha calcolato la lunghezza media del pene in 100 uomini per ognuno di 15 differenti Paesi di tutto il mondo (1.500 in tutto !), con risultati interessanti …

19 Come si misura …

20 misure Francia 16,00 USA 12,90 (*) Italia e Russia 15,00 Venezuela 12,70 Messico 14,90 Arabia 12,40 Brasile 14,50 Grecia 12,18 Germania 14,40 India 10,00 Cile 14,00 Corea 9,60 Colombia 13,90 Spagna 13,58 Giappone (*) Nonostante quasi un terzo di afroamericani!

21 Le dimensioni del pene Sono naturalmente proporzionate al “padrone” del pene stesso, similmente alle mani, alle orecchie ecc. Ci sono, notoriamente, delle eccezioni Dipendono dalla razza: neri, più dotati; caucasici, abbastanza dotati; orientali, meno dotati Questo perché i neri hanno il legamento sospensore del pene corto, i bianchi intermedio, i gialli lungo Più il legamento è corto, più il pene “esce fuori” dalle crura Questo consente, a noi Chirurghi Andrologi, di allungare il pene modificando il legamento sospensore

22 Legamento sospensore

23 E gli altri attributi?

24 Qui si esagera Il pover’uomo dovrebbe essere affetto da elefantiasi dello scroto, dovuta ad un parassita

25 Finora, maschi e femmine ben differenziati, ma …(curiosità) Esistono anche: Ermafroditi veri: individui che presentano sia gonadi maschili (testicoli) che femminili (ovaie), o un organo intermedio (ovotestis) Pseudoermafroditi: individui che presentano un aspetto del sesso opposto a quello cromosomico e/o un fenotipo sessuale ambiguo Casi molto rari (mai visti in 37 anni di professione)

26 Nel maschio E’ il Testosterone a condizionare tutta la sua vita: l’aspetto, la forza (un muscolo maschile, a parità di volume, produce più del doppio della forza di un muscolo femminile), il carattere, la disposizione pilifera, la voce, le attitudini, le preferenze (un bambino e una bambina scelgono giocattoli diversi) e tutto il resto che può venirvi in mente come “differenze” tra maschi e femmine, è dovuto alla costante azione del Testosterone, dalla vita intrauterina alla vecchiaia.

27 Qui c’è tanto testosterone (haka neozelandese) – gli All Blacks

28 Negli ultimi anni Gli Andrologi hanno studiato più a fondo il Testosterone ed i suoi effetti protettivi sull’organismo maschile. Sono così nati numerosi studi multicentrici (a cui hanno partecipato molti Centri di Ricerca in tutta Europa), dimostrando, su grandi numeri, che il Testosterone è in grado di antagonizzare la maggior parte dei disturbi dell’Aging Male e della Sindrome Metabolica, favorendo la “salute” in generale.

29 Congressi dedicati esclusivamente al Testosterone, una novità degli ultimi anni

30 Aging Male: l’uomo che invecchia Riduzione della forza e delle prestazioni fisiche Riduzione della libido e della potenza Alterazioni del ritmo sonno-veglia Alterazioni dell’appetito Alterazioni e riduzione della distribuzione pilifera Riduzione della memoria e della concentrazione Riduzione dello spirito d’iniziativa Depressione E’ questa l’ ANDROPAUSA? Un misunderstanding

31 Sostanzialmente, un malinteso

32 Infatti, un uomo, teoricamente Può restare potente e fertile fino a tarda età, non intervenendo malattie, fattori di rischio, cattive abitudini, vizi, eccetera Teoricamente…

33 Anche se problemi ce ne sono…

34 Specialmente quando si è più vecchi …

35 Sindrome Metabolica Fattori di rischio: obesità, vita sedentaria, abuso di alcolici, fumo, droghe varie ecc. Problemi: Diabete, iperlipidemia, aumento della massa grassa e diminuzione della massa magra, ipertensione, insonnia, osteoporosi, disfunzione erettile, aumento del rischio di tumori e malattie cardiovascolari Sensazione di aver superato la parte migliore della vita.

36 MALATTIE COMUNI: DIABETE E IPERTENSIONE, da controllare!

37 Tutti i problemi dell’Aging Male e della Sindrome Metabolica Possono migliorare e talvolta risolversi ripristinando normali livelli di Testosterone Ma queste terapie endocrine devono esclusivamente essere affidate allo Specialista Andrologo perché, naturalmente, possono essere rischiose per quanto riguarda le comuni malattie della prostata e alcune malattie del sangue E’ importante, dopo i 50 anni, valutare anche il Testosterone (e sempre il PSA) tra i vari esami di laboratorio che dovrebbero essere fatti ogni 6-12 mesi

38 Il sesso, nel maschio Il 30% dei maschi lamenta occasionali problemi di erezione nel periodo di maggiore attività sessuale (tra i 18 e i 50 anni) Un altro 30% ha reali problemi di disfunzione erettile, ovvero di impotenza In Italia si calcola che ci sia una popolazione di di uomini interessati a tali fatti disfunzionali Se escludete vecchi, bambini, malati e “non interessati”, non sono davvero pochi….. Ma sono come un iceberg: ne viene a galla solo un settimo …

39

40 In questi casi, può essere utile qualche strumento…..

41 Negli ultimi decenni Le nuove tecniche chirurgiche, ma principalmente le nuove medicine (di cui il Sildenafil, meglio noto come Viagra, è stato il capostipite) hanno drasticamente contribuito alla risoluzione della grande maggioranza dei casi, sempre che il soggetto sia interessato a risolverli, trovando il “coraggio” di rivolgersi allo Specialista, confessando il proprio problema. In Italia, e nelle popolazioni latine in genere, ci sono ancora reali resistenze a rivolgersi al giusto interlocutore, cercando magari su Internet la soluzione o rivolgendosi all’amico esperto, causando spesso disastri e non ottenendo risultati

42 Louis Ignarro, premio Nobel, il “Doctor NO”

43 INTERNET ATTENZIONE!!! In Internet si trovano articoli di professionisti qualificati, come di autentici imbroglioni o millantatori Non acquistate MAI farmaci su internet, anche se proposti a prezzi allettanti Sono fabbricati, senza alcun controllo, in India, Cina, Messico eccetera e, nella migliore delle ipotesi, non contengono la dose dichiarata di principio attivo, quando addirittura non siano fatti con sostanze pericolose per la salute

44 Chi è buono per il Re è buono anche per la Regina Ovvero, chi è normalente “potente” è ovviamente anche fertile. Nulla di più sbagliato Fino ad alcuni decenni fa la mancanza di figli in una coppia era regolarmente attribuita alla donna (di nuovo regine ripudiate…) Ancora oggi, una coppia che non ha figli va dal Ginecologo e la donna spesso viene inutilmente sottoposta ad un lungo e dispendioso iter diagnostico….. Quando un semplice esame del liquido seminale potrebbe stabilire o escludere il “fattore maschile” della infertilità!

45 L’infertilità di coppia 50% di origine femminile 50% di origine maschile MEGLIO: 40% femminile, 40% maschile, 20% “di coppia”, ovvero di quella coppia, come a dire che ognuno dei parterns potrebbe essere fertile con un altro soggetto, ma non con il coniuge Questo, verosimilmente, sembra dovuto a problemi di carattere immunologico

46 Terapie Così come nella disfunzione erettile, l’infertilità, in una alta percentuale di casi, trova oggi numerose valide cure, per il maschio, per la femmina, per la coppia Esistono però sistemi alternativi alle più moderne terapie VEDIAMO:

47 Gli studi genetici Oggi largamente impiegati nella ricerca di base, nella medicina forense, nella programmazione dei trapianti d’organo, eccetera Hanno dimostrato che i figli non figli del padre ufficiale sono: Il 7% nell’Italia centro-meridionale L’11% nell’Italia settentrionale e nel resto dell’Europa COME A DIRE CIRCA UN FIGLIO SU DIECI, NON MALE!

48 Sono quindi spesso le donne a risolvere il problema … Con la complicità di qualche “volontario”, SPESSO FACILMENTE DISPONIBILE!

49 Le donne, comunque, sono più brave Vanno, quasi tutte, regolarmente al Consultorio o dal Ginecologo personale Iniziano a anni con la scusa del piccolo disturbo o del ciclo irregolare, per farsi prescrivere la pillola … Continuano a frequentarlo per evitare o favorire una gravidanza, durante la stessa, per il parto, dopo il parto, per il Pap-test, per affrontare la menopausa, per la (giusta) terapia ormonale in menopausa Ma anche per problemi sessuologici

50 E gli uomini? I maschi escono dalla tutela del pediatra a anni e passano sotto quella del medico di famiglia, dal quale non vanno mai, perché almeno fino a 30 anni stanno tutti, genericamente, benone Non esiste più la visita di leva che, bene o male, rappresentava un filtro La “cultura della virilità”, vera o presunta, nella nostra società, impedisce di sottoporsi a visite preventive periodiche Dall’Andrologo si va quando, a 30 o 40 anni, si presenta un problema serio che se fosse stato evidenziato e curato a anni, per esempio, si sarebbe facilmente risolto

51 E’ INDISPENSABILE: Sottoporsi ad una visita andrologica annuale almeno nell’infanzia, nella adolescenza e nella giovinezza, almeno fino a anni Sottoporsi ad una visita uro-andrologica annuale dai 40 anni in poi Valutare, tra i comuni esami di laboratorio, il PSA e il Testosterone annualmente, dai 50 anni ai 55, poi ogni 6 mesi Facciamo prevenzione, come le donne!

52 Il 30% delle donne sono anorgasmiche E la quasi totalità di queste simula …(ma c’è un sistema per scoprirlo) Questo non vuol dire che non apprezzino il sesso Un’alta percentuale non è comunque soddisfatta dal sesso, magari però dal tipo di rapporti praticato con il partner abituale, o dallo stesso abituale partner, e vorrebbe migliorarlo (o cambiarlo) Il 20% delle coppie pratica solo sesso “tradizionale” e spesso programmato, tipo il fine settimana ….quantomeno poca fantasia!

53 La trasgressione sessuale E’ largamente praticata dagli uomini, ma anche e principalmente dalle donne, “extra moenia”, con l’amante, al quale è concesso tutto quello che di norma non è stato mai concesso al coniuge: rapporti “particolari” in posti ed in orari particolari… così almeno riporta la Letteratura Sessuologica e conferma la mia personale esperienza (come Andrologo, naturalmente!)

54 La trasgressione …

55 La frequenza dei rapporti Normalmente più frequenti, anche quotidiani, tra i giovanissimi, ma non bisogna generalizzare NON SONO RARE: Coppie di trentenni che hanno rapporti 1-2 volte al mese (e apparentemente si dicono soddisfatti) Coppie di settantenni che hanno rapporti 2-3 volte alla settimana Ancora oggi, esistono i matrimoni “bianchi” Anche in questo caso, nella pratica del sesso NON C’E’ NORMALITA’, NON CI SONO REGOLE

56 Le donne sono comunque più fortunate Gli uomini, quanto meno, devono ottenere una erezione valida e devono controllare la ejaculazione, e l’una e l’altra cosa non è detto siano sempre facili…

57 Esistono “associazioni di categoria” a cui ci si può rivolgere

58 E l’omosessualità? I soggetti, maschi e femmine, specialmente dopo la gioventù, che fanno outing in senso omosex o che praticano attività eterosessuale, magari in casa, ed omosessuale, magari con l’amante, sono molto meno rari di quello che si creda E’ anche noto che in molte civiltà del passato (e del presente) l’omosessualità era ed è più che tollerata, anzi, per essere ben “virili” si deve dimostrare attenzione per entrambi i sessi…! Chi di voi non ricorda famosi personaggi bi-sessuali del passato (e molti omosex – p.e. politici - di oggi)??

59 Una curiosità A Samoa, arcipelago del Pacifico, patria di famosi rugbisti e di uomini grandi, grossi e forzuti, quando in una famiglia nascono solo figli maschi, dopo 4-5 tentativi di avere una femmina, l’ultimo dei nati si educa fin da piccolo ad avere abitudini da bambina, a giocare con le bambole, a vestire in un certo modo... si chiamano FAFAFINI, fino a che un certo numero di queste false bambine si ribella al ruolo imposto… ma non tutte!

60 Samoani: sembrerebbero virili!

61 Questi sono due “Fafafini”: paese che vai usanze che trovi!

62 Una omosessualità discreta e “sana” Ritengo che possa e debba essere più accettata, quando liberamente scelta, anche nella nostra società occidentale, così fortemente condizionata… Si tratta in fondo della scelta di seguire le proprie inclinazioni ed attitudini. Si tratta anche di un fatto di libertà E ve lo dico io, che sono, diciamo, fortemente tradizionalista…

63 I rischi del sesso L’aumento della libertà sessuale, il sesso a pagamento, la società multietnica, la presenza di molte persone provenienti da altri continenti, hanno provocato, negli ultimi 2 decenni, un deciso aumento delle Malattie Sessualmente Trasmesse, le cosiddette “infezioni veneree” di quando io facevo l’Università, anche di quelle che sembravano sconfitte, oltre che di forme patologiche mai viste prima in Europa

64 Quali sono? AIDS: oggi più degli eterosessuali, che non degli omosessuali o dei tossicodipendenti Sifilide: in evidente ripresa. Sembrava ormai appartenere al passato Uretriti specifiche (gonococco: blenorragia) Uretriti aspecifiche: la maggior parte Mollusco contagioso Ulcera venerea molle HPV, in marcato aumento (vaccinazione) altre

65 Cosa fare? Prudenza, nei rapporti occasionali e “mercenari” Uso del profilattico – sempre – in questi casi, anche per scongiurare gravidanze indesiderate Massima igiene personale e intima prima e dopo i rapporti Educazione sessuale: fortemente carente … a Scuola non si fa neppure l’educazione civica né l’educazione sanitaria: insieme all’educazione ambientale, dovrebbero diventare materie fondamentali (ma questo è un altro discorso)

66 Il profilattico è sempre consigliabile

67 Senza arrivare a misure drastiche…

68 Altri rischi sono rappresentati dalle droghe e dall’alcool Che possono dare una illusoria sensazione di potenza sessuale e un incremento della libido, ma che, oltre i noti e gravi danni di tutte le sostanze di abuso, “tradiscono” molte volte irrimediabilmente sul più bello, quando non si può più bluffare …

69

70 Per concludere: I problemi sessuali sono spesso problemi sanitari, e per questi abbiamo precisi interlocutori: Il Medico di Famiglia L’Andrologo Il Ginecologo Il Sessuologo Che sono solo in attesa di essere consultati, magari invece di Internet o del famoso amico (o amica) esperto e prodigo di consigli…

71 Andare dal medico!!!

72 Abbiamo finito Questo nostro breve e decisamente incompleto viaggio su “tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso…” Ringrazio Woody Allen, il genio Ringrazio Willy, il migliore amico dell’Uomo Ringrazio rugbisti e regine, spesso citati Ringrazio fondamentalmente voi, per il vostro interesse e la vostra pazienza… Resto in attesa delle vostre domande, alle quali spero di saper rispondere!

73 Grazie da Lodovico Vaggi, Specialista in Urologia e Andrologia, Docente di Chirurgia Andrologica presso l’Università di Roma, Tor Vergata


Scaricare ppt "“Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso (ma non avete mai osato chiedere)” 1972."

Presentazioni simili


Annunci Google