La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Alimentazione, maturazione puberale e periodo post puberale Metella Dei Venturina Terme 18 Ottobre 2014.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Alimentazione, maturazione puberale e periodo post puberale Metella Dei Venturina Terme 18 Ottobre 2014."— Transcript della presentazione:

1 Alimentazione, maturazione puberale e periodo post puberale Metella Dei Venturina Terme 18 Ottobre 2014

2 INFORMAZIONE GENETICA DISPONIBILITA’ ENERGETICA crescita & divisione cellulare

3 Gli organismi multicellulari devono coordinare il comportamento delle singole cellule e organi per sostenere funzioni vitali complesse. SISTEMA NEURO - ENDOCRINO

4

5 Segnali di riserve energetiche a lungo termine Segnali di sazietà a breve termine Segnale di deficit energetico Segnali diretti di nutrienti (glu,aa,FFA) Leptina Insulina Ghrelina ARC PV I L CRH CENTRI IPOTALAMICI INTEGRATORI DEI SEGNALI DI STATO ENERGETICO Ossitocina Luce/melatonina

6 Sistema nervoso simpatico Spesa energetica Termogenesi Smaltimento depositi adiposi Funzione tiroide Sistema nervoso parasimpatico (nervo vago Accumulo di energia Produzione di insulina Nucleo del tratto solitario nel midollo spinale : Integratore che determina sazietà ed appetito CENTRI EFFERENTI CHE REGOLANO APPETITO E SPESA ENERGETICA

7 CENTRI IPOTALAMICI REGOLANO FUNZIONE RIPRODUTTIVA GnRH decapeptide immesso nel circolo portale tramite terminazioni nervose LH FSH Estradiolo

8 TURN OVER DEL TESSUTO OSSEO

9 RIDOTTA TERMOGENESI minor resistenza al freddo RALLENTAMENTO MITOSI CELLULARI RIDOTTA SPESA ENERGETICA sia basale che per i movimenti SOSPENSIONE FUNZIONE RIPRODUTTIVA RIDUZIONE RISPOSTA IMMUNITARIA CONSUMO SCORTE SURPLUS ENERGETICO AUMENTO SPESA ENERGETICA sia basale che per i movimenti AUMENTO TERMOGENESI maggior dispendio di calore AUMENTO DEPOSITI ADIPOSI grasso fegato muscoli …. RALLENTATA RISPOSTA DEI TESSUTI ALLA INSULINA DEFICIT ENERGETICO

10 GRASSO produce leptina e fattori di crescita che segnalano disponibilità energetica a medio e lungo termine; trasforma precursori ormonali in estrogeni; regola il sistema immunitario. MUSCOLO è sede principale di consumo di glucosio e risposta ad insulina; può immagazzinare grasso; produce irisina che aumenta consumo di energia nel tessuto adiposo e trasforma gli adipociti bianchi in adipociti bruni, in grado di dissipare calore.

11 Qualità dell’ ambiente familiare. Assetto genetico Inquinanti endocrini MATURAZIONE PUBERALE Determinanti metabolici- ambientali

12 CRESCITA per attivazione del sistema degli ormoni della crescita; per modifiche del metabolismo che comportano più disponibilità energetica e maggiori livelli di insulina; per iniziale secrezione di estrogeni da parte dell’ovaia e di androgeni da parte della surrene. Indice di massa corporea o BMI peso(kg)/ altezza m2 come indicatore surrogato di quantità di grasso corporeo

13 % GRASSO CORPOREO Curva relativa a grasso corporeo in percentuale valutato con BIA su 869 bambine inglesi 5-18 anni 17% di grasso corporeo come soglia indispensabile per il menarca; ottimale intorno al 22%. (McCarty et al 2006)

14 (Bandini et al 2008) MODIFICHE COMPOSIZIONE CORPOREA Leptina Grasso% Studio longitudinale della composizione corporea in 108 ragazze sane (determinata con impedenziometria; i dati sono rappresentati in relazione al menarca) I livelli di leptina si incrementano in modo parallelo alle percentuali di grasso corporeo

15 genetica attività fisica nutrizione variabilità per sedi PICCO DI MASSA OSSEA vita intrauterina …

16 ADEGUATO STATO NUTRIZIONALE Assenza di elementi di stress psico-fisico: Disagio psicologico grave Relazioni familiari negative Patologie croniche severe Eccessiva attività fisica COSA CI DICE IL MENARCA? GENETICA ADEGUATA INTEGRITA’ SISTEMA IPOTALAMO- IPOFISI INTEGRITA’ OVAIO INTEGRITA’ SURRENE

17 COSA CI DICE IL MENARCA … SUL PIANO EPIDEMIOLOGICO? può essere considerato un indicatore di stato nutrizionale e, indirettamente, di situazione socio-economica di un paese. Quindi marca le disuguaglianze tra popolazioni. SUL PIANO SOCIALE sopratutto in alcuni paesi di diversa cultura e di livello economico non elevato è considerato segno di fertilità, di disponibilità sessuale e di possibilità di accedere ad un matrimonio. SUL PIANO COMPORTAMENTALE Nei paesi del Nord America il menarca precoce correla con alcuni comportamenti adolescenziali a rischio, come l’inizio precoce dell’attività sessuale, l’abuso di sostanze e l’abbandono scolastico; questi dati non sono del tutto confermati nella nostra realtà.

18 STORIA DEL TIMING DEL MENARCA

19 “SECULAR TREND”IN ITALIA MULTICENTRICA NAZIONALE (Rigon et al 2011)

20 L’ALTRA FACCIA DELLA LUNA vita intrauterina genetica nutrizione sonno, attività fisica … Prevalenza di sovrappeso e obesità tra i bambini di 8-9 anni

21 Correlazione tra stress e sovrappeso soprattutto al femminile e tra dosaggio ormoni della risposta da stress ed alterazioni metaboliche e tendenza all’obesità. (De Vriendt et al 2012, Huybrechts et al 2014) Studio tramite interviste su coorte di 2981 soggetti nati nel 1984 su esposizione a maltrattamenti ed abuso o altri eventi traumatici nell’infanzia e BMI: → associazione significativa sia con peso estremamente basso (abuso psicologico) che con sovrappeso/obesità (abuso sessuale e complessivo). (Roenholt et al 2008) Abuso sessuale è correlato a sviluppo di obesità in età adulta. (Richardson et al 2014)...

22 Valori soglia nell’infanzia tramite curve basate su 6 ampi studi trasversali (Brasile, Gran Britagna, Hong Kong, Olanda, Singapore e Stati Uniti) Centili per sovrappesoCentili per obesità EtàBMI 25 kg/m 2 a 18 anni BMI 30 kg/m 2 a 18 anni sovrappeso obesità Cole et al (2000) DEFINIZIONI DI SOVRAPPESO ED OBESITA’

23 Età del menarca in ragazze sottopeso, normali, sovrappeso ed obese (%) sottopeso normali obese Guo & Cheng,2011 su 6156 ragazze di età 6 -19

24 The Copenhagen Puberty Study (Aksglaede et al 2012) Soggetti con BMI superiore ad 84° percentile hanno inizio anticipato del bottone mammario (telarca) (Rosenfield e tal 2009) non escluso effetto di sostanze simil - estrogeniche concentrate nel tessuto adiposo non dati simili al maschile SOVRAPPESO E INIZIO MATURAZIONE PUBERALE

25 Esposizione ad inquinanti endocrini ad effetto estrogenico in due momenti critici: 1.PRE e PERINATALE Dati su esposizione a DDE (diclorodifenildicloroetilene,metabolita del DDT) nella vita intrauterina ( Vasiliu et al 2004 ) 2. PREPUBERALE Dati su esposizione a zearalenone (micotossina dei cereali) o a zeranolo (anabolizzante) (Massart et al 2010) Associazione tra concentrazioni di ftalati e telarca prematuro (Colon et al 2000) Primi dati su esposizione a ftalati e parabeni contenuti in prodotti per capelli ( James-Todd et al 2011) DETERMINANTI AMBIENTALI DI ANTICIPO PUBERALE

26 Esposizione ad inquinanti endocrini ad effetto antiestrogenico Alta esposizione a diossine o a dibenzodiossine può ritardare lo sviluppo mammario nelle femmine e lo sviluppo puberale dei maschi (Den Hond et al 2002, Wolff 2008, Korrick et al 2011) Elevati livelli di piombo (3 mcg/dl) sono associati con riduzione dell’altezza (dopo aggiustamento per età, razza …) e con significativi ritardi nello sviluppo del seno e dei peli pubici (Selevan et al 2003, Naicker et al 2010, Toppari et al 2010) DIMOSTRATA POSSIBILITA’ DI CAMBIAMENTI EPIGENETICI NELLE CELLULE GERMINALI, TRASMISSIBILI (Manikkam et al 2012) DETERMINANTI AMBIENTALI DI RITARDO PUBERALE

27 ASSE IPOTALAMO-IPOFISI-OVAIO maturo dopo circa 6 mesi dal menarca, mentre le STRUTTURE FOLLICOLARI OVARICHE possono restare più a lungo immature (Zhang et al 2008) PERIODO POST- MENARCA MA persiste estrema sensibilità a stress emozionale e deficit di disponibilità energetica che possono marcare vulnerabilità del ciclo mestruale anche negli anni successivi elevata sensibilità diretta dell’ovaio ad alterazioni metaboliche (eccesso di substrati energetici, eccesso di insulina e di fattori di crescita) che possono interferire con maturazione delle strutture follicolari

28 Dati nazionali di indagine su questionario su 4992 ragazze di età (Rigon et al 2012) Età media menarca: 12.4 nel quarto anno dal menarca 83% ha cicli regolari PERIODO POST- MENARCA

29 OLIGOMENORREA AMENORREA SECONDARIA ANOVULATORIETÀ RIPERCUSSIONI OSTETRICHE DEFICIT DI MASSA OSSEA PRECOCE Diete ipocaloriche Disturbi del comportamento alimentare Eccessiva attività fisica non bilanciata sul piano dell’apporto calorico

30 AUMENTO DI VOLUME DELL’ OVAIO E DEL NUMERO DI FOLLICOLI OLIGOMENORREA ANOVULATORIETÀ RIPERCUSSIONI OSTETRICHE Incremento importante di peso Ridotta sensibilità dei tessuti all’azione dell’insulina Dieta qualitativamente inadeguata (AGEs… ) insulina fattori di crescita genetica vita intrauterina stile di vita …

31


Scaricare ppt "Alimentazione, maturazione puberale e periodo post puberale Metella Dei Venturina Terme 18 Ottobre 2014."

Presentazioni simili


Annunci Google