La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ImPARIaSCUOLA 2.0 Progetto realizzato nell’ambito dell’iniziativa regionale “Progettare la parità in Lombardia 2014”

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ImPARIaSCUOLA 2.0 Progetto realizzato nell’ambito dell’iniziativa regionale “Progettare la parità in Lombardia 2014”"— Transcript della presentazione:

1 imPARIaSCUOLA 2.0 Progetto realizzato nell’ambito dell’iniziativa regionale “Progettare la parità in Lombardia 2014”

2 Premessa Il progetto è finalizzato a promuovere una cultura di genere e sviluppare nella scuola azioni di prevenzione e contrasto alla violenza con particolare attenzione al cyberbullismo Si basa sulla sperimentazione del modello imPARIaSCUOLA attivato da Afol Milano, in collaborazione con le Consigliere di parità delle Province di Milano e di Monza Brianza nell’anno scolastico 2011/2012 e tutt’ora in corso di realizzazione, con il coinvolgimento di nuovi partner, scuole e territori.

3 Alcuni dati Ad oggi, nella sola città di Milano sono stati coinvolti 6 Istituti Scolastici: ltis Molinari CFP Paullo scuola secondaria di primo grado Beltrami scuola primaria Pisacane Poerio IC T. Grossi (primarie e secondarie) IC V.le Romagna (primarie e secondarie) per un totale circa di 350 studenti/studentesse Per saperne di più visita il sito

4 Il modello di intervento imPARIaSCUOLA oE’ stato messo a punto un modello di intervento facilmente ripetibile, trasferibile e sostenibile, adattabile a realtà diverse, di ordine scolastico, di percorso formativo e di collocazione geografica -sociale. oFormazione e Coinvolgimento attivo delle/dei docenti e delle famiglie: ruolo centrale degli adulti nel trasmettere consapevolezza e strumenti per analizzare criticamente la realtà, al fine di agire e progettare la propria esistenza in maniera consapevole, sulla base delle proprie inclinazioni ed aspirazioni oIn aula, utilizzo di metodologie attive, con la diretta partecipazione di alunne e alunni, per rendere più concrete e “vicine” le tematiche proposte e agevolare, a partire dalla propria esperienza e dai propri vissuti, una riflessione sul sé libera da rigide definizioni e stereotipi di genere. oIl sito impariascuola.it con la duplice funzione contenutistica e di supporto didattico e di stimolo alla partecipazione e allo scambio di esperienze

5 imPARIaSCUOLA & imPARIaSCUOLA 2.0 Obiettivi: oPromuovere una cultura di genere e di valorizzazione delle differenze (messaggio di eguaglianza nel rispetto delle differenze) oApprofondire e contrastare i meccanismi indotti dagli stereotipi di genere …e con il 2.0….. osviluppare nella scuola azioni di prevenzione e contrasto alla violenza anche come esito dei modelli stereotipati di mascolinità, femminilità e relazioni fra i sessi oSensibilizzare al fenomeno del cyberbullismo osviluppare atteggiamenti consapevoli e responsabili nell’uso delle nuove tecnologie per le nuove generazioni, e ruolo di accompagnamento degli adulti.

6 I partner Libera Università delle Donne (capofila) Afol Milano Associazione Irene Associazione “Mondo senza guerre – donne e non violenza” Ufficio Scolastico Territoriale di Milano Consiglio Zona 6

7 Destinatari Il progetto è rivolto a: docenti e genitori studenti studentesse le ragazze e i ragazzi che frequentano la scuola secondaria di II grado sono il target più appropriato, perché più esposti al fenomeno del cyberbullismo, per un intervento più efficace che li aiuti a riconoscere i meccanismi di cui si fanno interpreti non sempre consapevoli.

8 Articolazione dell’intervento Modello base: oAttività preparatoria e di gestione oIncontri di formazione con docenti e genitori oFormazione e Laboratori didattici con studenti/studentesse oAttività di sensibilizzazione e di diffusione dei risultati nelle zone oAggiornamento, a livello di contenuti/documentazione del sito Modello completo: oPrototipo di un prodotto multimediale oRaccolta di buone prassi a livello europeo sul tema del contrasto al cyberbullismo oRevisione tecnica del sito

9 Interventi formativi con adulti oInsegnanti: 3 incontri/ 2 h cad. di formazione e sensibilizzazione: pari opportunità, identità e stereotipi di genere non violenza e gestione dei conflitti nuove tecnologie e metodologie didattiche e pedagogiche utili alla gestione del cyberbullismo oGenitori: 2 incontri/ 2 h cad. di sensibilizzazione: i rapporti tra i generi e il mutare dell’affettività( mutamenti in atto nei modelli e nei ruoli familiari) Formazione al comportamento non violento gestione del cyberbullismo, con particolare attenzione all’utilizzo dei nuovi dispositivi e alle tecnologie web 2.0

10 Formazione e Laboratori didattici con ragazze e ragazzi 2 incontri : 2 ore di formazione in aula (stereotipi e contrasto alla violenza) 3 ore di laboratorio sulle tecnologie L’attività proposta vuole avere il duplice scopo di sensibilizzare alle pari opportunità di genere e al fenomeno del cyberbullsimo, e di fornire strumenti e informazioni utili all’utilizzo delle nuove tecnologie in maniera divertente ma sicura nuove tecnologie come stimoli utili a potenziare la creatività e nuove forme di relazione sociale!!

11 Il sito del progetto Utilizzo del sito imPARIaSCUOLA.it a supporto dell’attività e per la diffusione dei risultati, in un ‘ottica di continuità e di sistematizzazione delle attività intraprese anche in altre scuole e territori sulle tema delle pari opportunità e di valorizzazione delle differenze In linea con la volontà espressa dalle Consigliere di parità di sviluppare la dimensione di sistema dell’intervento

12 Il coinvolgimento delle Zone  Il contributo richiesto alla zona consente di realizzare: il percorso di preparazione dei docenti e dei genitori gli interventi in aula con ragazze e ragazzi nelle scuole presenti nell’area di appartenenza.  Il finanziamento di Regione Lombardia consentirà di realizzare eventi di diffusione e di restituzione dei risultati nelle singole zone Ruolo sociale attivo delle zone come promotrici di sviluppo e di messa in rete dei soggetti - Istituzioni, scuole, famiglie - per prevenzione alla formazione di stereotipi sessisti e del disagio derivante dal cyberbullismo

13 Tempi Il percorso inizierà a maggio per concludersi a dicembre Prevede: ouna prima fase di pianificazione e organizzazione amministrativa dell’iniziativa (maggio-settembre) e ouna seconda fase di realizzazione degli interventi formativi e didattici (settembre-dicembre).


Scaricare ppt "ImPARIaSCUOLA 2.0 Progetto realizzato nell’ambito dell’iniziativa regionale “Progettare la parità in Lombardia 2014”"

Presentazioni simili


Annunci Google