La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

(si trova nell’ Europa del Grande Nord). I CONFINI Confina a Sud con il Golfo di Finlandia, a Ovest con il Golfo di Botnia, a Nord con la Svezia e la.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "(si trova nell’ Europa del Grande Nord). I CONFINI Confina a Sud con il Golfo di Finlandia, a Ovest con il Golfo di Botnia, a Nord con la Svezia e la."— Transcript della presentazione:

1 (si trova nell’ Europa del Grande Nord)

2

3 I CONFINI Confina a Sud con il Golfo di Finlandia, a Ovest con il Golfo di Botnia, a Nord con la Svezia e la Norvegia, ad Est con la Russia. Il clima della Finlandia è continentale nordico, gli inverni sono lunghi e freddi e la neve ricopre il territorio per quasi 6 mesi. IL CLIMA

4 IL TERRITORIO Il territorio finlandese è prevalentemente pianeggiante. I caratteri del manto forestale si differenziano nettamente, nel territorio, in funzione delle condizioni climatiche. Solo le rive del Golfo di Finlandia e le Åland presentano ancora molte latifoglie; la Lapponia è il regno desolato della tundra; la zona intermedia è dominio incontrastato delle aghifoglie, che formano una sconfinata foresta di pini e di abeti, interrotta solo dai laghi e da oasi di coltura. Esclusi i laghi circa il 72% del suolo è coperto da boschi. La fauna della Finlandia presenta caratteristiche comuni alla fauna dell’Europa settentrionale. I laghi più importanti della Finlandia sono: Il PAIJANNE L’ ISO-SAIMAA Il PIELINEN L’ OULU L’ INARI Le coste della Finlandia sono caratterizzate da un gran numero di isolette (circa ), che rappresentano terre in via di emersione; la maggiore di queste isole ha un’estensione di 640 km 2 e si trova nel gruppo delle Åland. Anche le coste vanno soggette ad innalzamento e ciò ha riflessi economici, in quanto i porti devono essere spostati creando degli avamporti. I sistemi fluviali, a causa del ricoprimento glaciale e del sollevamento recente, presentano caratteri giovanili, con tratti pianeggianti congiunti per mezzo di tratti fortemente inclinati (detti KOSKI), che non di rado formano rapide spesso sfruttate per ricavare energia elettrica. Il fiume principale è il Kemijoki (544 km).

5 LA POPOLAZIONE La Finlandia ha una popolazione di meno di sei milioni di abitanti su un territorio che si estende per circa km². E’ un paese scarsamente abitato ed ha una tra le densità demografiche più basse d'Europa (17 abitanti per Kmq), all’incirca un dodicesimo rispetto a quella italiana. La maggior parte della popolazione si concentra nel sud del paese, nell’area metropolitana di Helsinky, mentre un’altra parte, circa un quarto, risiede nelle città di Turku e Tampere. Ovviamente, a causa delle difficili condizioni climatiche, le zone più a nord sono meno popolate ed in alcune zone della Lapponia il numero dei centri abitati è davvero esiguo. La popolazione è costituita principalmente da finlandesi (circa il 93%), oltre che da una minoranza di svedesi (pari circa al 6%) che vivono soprattutto nell’’arcipelago delle Åland e sulla costa occidentale. L’1% sono :russi,ex iugloslavi,estoni e somali

6 LA LINGUA In Finlandia le lingue parlate sono il FINNICO, lo SVEDESE, il LAPPONE ed il RUSSO La maggior parte della popolazione è protestante (83,1%) LA RELIGIONE

7 POLITICA ED ISTITUZIONI La Finlandia è una repubblica democratica parlamentare, divenuta indipendente dopo la rivoluzione russa del E’ ’suddivisa in sei province amministrative. La nuova Costituzione finlandese è entrata in vigore il 1° marzo 2000, abrogando la precedente, del L’’attuale ordinamento giuridico, oltre a raccogliere in un unico testo tutta la legislazione dello Stato, ha consolidato le funzioni del Parlamento e del Governo, sia in merito alla politica interna, sia a quella estera. La Finlandia attualmente è al terzo posto in Europa per quanto riguarda la presenza parlamentare femminile: nel 2000 ha eletto il suo primo presidente donna, Tarja Halonen, rieletta nel Nel 2003 la Finlandia è stata l’’unico paese europeo ad avere in carica contemporaneamente un presidente ed un primo ministro donne, Anneli Jaatteenmaki. La capitale della Finlandia è Helsinki, detta anche la Figlia del Baltico, che è una città moderna immersa nella natura. Ad HELSINKI si possono trovare delle costruzioni antiche costruite dal designer e architetto ALVAR AALTO( ). E’ meta di turismo per il grande palazzo nel quale avvengono concerti e congressi (Finlandiatalo), per i musei ed i festival di teatro, musica e cinema.

8 IL SETTORE PRIMARIO L’ AGRICOLTURA/SILVICOLTURA La Finlandia è il paese europeo che presenta la più alta percentuale di superficie boscosa. Della produzione annua del legno, buona parte è destinata alla lavorazione nelle segherie e alla produzione di carta; altra importante utilizzazione è quella per le necessità domestiche (specie riscaldamento), mentre l’esportazione allo stato grezzo incide nella misura del 10% circa. L’agricoltura, ostacolata dall’ambiente naturale, registra uno stato di progressiva crisi. I terreni utilizzati per colture e allevamento (compresi prati e pascoli) coprono quasi l’8% del territorio (con prevalenza nelle regioni meridionali e in quelle costiere del Golfo di Botnia); piccole oasi coltivate si sono potute creare anche nelle regioni più settentrionali. Il cereale più resistente è l’orzo, che matura in 3-4 mesi.

9 L’ALLEVAMENTO/LA PESCA L’allevamento consente una forte produzione di latticini che assume notevole valore nell’economia delle piccole aziende, spesso unite in cooperative. Il patrimonio zootecnico è composto in massima parte da bovini e suini; tipiche, nella Lapponia, le renne. Diffuso anche l’allevamento di animali da pelliccia (volpi azzurre e argentate). Notevole risorsa è offerta dalla pesca (aringhe, salmoni e trote).

10 IL SETTORE SECONDARIO I giacimenti di minerali utili sono assai limitati: miniere dalle quali si estrae zolfo in discrete quantità; minerali di piombo e modeste quantità di oro e argento. Il settore secondario è quello che ha maggiormente risentito del crollo dell’URSS (Unione Sovietica –Russia) e della decadenza dei trattati di cooperazione, in quanto tale evento ha obbligato l’economia finlandese a riconvertirsi per produrre beni adatti ad altri mercati, fra l’altro attraverso un ridimensionamento della siderurgia e in genere dell’industria pesante. Il ramo che più si distingue all’interno del settore manifatturiero è divenuto quello dell’elettronica e delle telecomunicazioni (in particolare la telefonia mobile), che ha raggiunto in brevissimo tempo un avanzato livello tecnologico. I maggiori impianti siderurgici, affiancati da cantieri navali con produzioni specializzate a servizio dell’industria petrolifera, sono a Pori, Turku, Inha, Tampere e Helsinki; notevoli anche le industrie chimiche e tessili. Altre attività riguardano la lavorazione del tabacco, dello zucchero, della gomma e del vetro. L’industrializzazione, nel suo complesso, è stata validamente sostenuta dall’intervento pubblico, sotto forma sia della costituzione di aziende direttamente operanti nel settore, sia di interventi di programmazione e finanziamento.

11 Il settore del turismo è diventato molto attivo negli ultimi anni. Si è sviluppato sia nelle città che nella zona dei boschi e dei laghi, grazie al territorio incontaminato ed alle città pulitissime e ricche di eventi culturali. Famosa è la città di Rovaniemi per il villaggio di Babbo Natale. La Finlandia è famosa anche per lo spettacolare fenomeno dell’aurora boreale che oggi è possibile vedere in tutta comodità, attraverso igloo di vetro termico. Il SETTORE TERZARIO


Scaricare ppt "(si trova nell’ Europa del Grande Nord). I CONFINI Confina a Sud con il Golfo di Finlandia, a Ovest con il Golfo di Botnia, a Nord con la Svezia e la."

Presentazioni simili


Annunci Google