La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Alternanza scuola – lavoro Scuola e azienda progettano, realizzano, valutano lo sviluppo delle competenze professionali mito ? REALTA’ ? ALTERNANZA SCUOLA.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Alternanza scuola – lavoro Scuola e azienda progettano, realizzano, valutano lo sviluppo delle competenze professionali mito ? REALTA’ ? ALTERNANZA SCUOLA."— Transcript della presentazione:

1 Alternanza scuola – lavoro Scuola e azienda progettano, realizzano, valutano lo sviluppo delle competenze professionali mito ? REALTA’ ? ALTERNANZA SCUOLA – LAVORO SCUOLA E AZIENDA PROGETTANO, REALIZZANO, VALUTANO LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PROFESSIONALI Pavia Martedì, 15 Aprile 2014 ore Area professionale socio-sanitario Profilo professionale Animatore presso residenze per anziani A cura di : Giuseppina Di Prima, Rosetta Rossi

2 Elenco Aziende coinvolte _ Incontro Tutor scolastico – Tutor aziendale Profilo professionaleAziendaCittà Animatore presso RSA (tecnico dei servizi socio-sanitari) Fondazione Marzotto RESIDENZA SANITARIO ASSISTENZIALE PER ANZIANI (R.S.A.) Mortara

3 Considerazioni dopo incontro aziendale Quali le difficoltà nel descrivere le competenze di fine percorso formativo ? Quali le difficoltà nel descrivere le “possibili” prestazioni in azienda ? Quali le difficoltà nel costruire la mappa di correlazione fra prestazioni e competenze ? Quali le difficoltà nel descrivere le prestazioni “ permesse “ in azienda ? L’elenco delle prestazioni è completo ? Tutor scolastico Tutor aziendale Quali le difficoltà si prevedono nell’utilizzo dello strumento per la valutazione delle prestazioni “agite” azienda ? Tutor scolastico Tutor aziendale Quali sono le valutazione delle prestazioni trasversali ( operative – relazionali ) più significative per l’azienda ? Tutor scolastico Tutor aziendale

4 Quali le difficoltà nel descrivere le competenze di fine percorso formativo? Nessuna difficoltà in quanto le abbiamo estrapolate dalle linee guida della Riforma degli Istituti Professionali del MIUR Quali le difficoltà nel descrivere le “possibili” prestazioni in azienda? Nessuna difficoltà. Siamo partite dalle abilità descritte nel Quadro Regionale degli Standard Professionali della Regione Lombardia per il profilo di “Animatore residenze per anziani” e le abbiamo completate in base alla nostra esperienza accumulata negli anni come tutor scolastici nei percorsi di stage e alternanza scuola-lavoro. Quali le difficoltà nel costruire la mappa di correlazione fra prestazioni e competenze? Poche le difficoltà poiché la scelta delle prestazioni da effettuare in azienda era strettamente legata all’acquisizione di ben precise competenze.

5 Quali le difficoltà nel descrivere le prestazioni “ permesse “ in azienda ? Nessuna difficoltà del tutor scolastico. Il tutor aziendale ha ritenuto non completa la lista delle prestazioni e le ha integrate con altre di tipo relazionale, toccando tematiche intrinseche alla terza età (gestione dell’affettività e rispetto e comprensione delle diverse fedi religiose). Quali le difficoltà si prevedono nell’utilizzo dello strumento per la valutazione delle prestazioni “agite” azienda ? Non si rilevano particolari difficoltà nel correlare le prestazioni ai 4 indicatori presenti nello strumento.

6 Quali sono le valutazione delle prestazioni trasversali ( operative – relazionali ) più significative per l’azienda ? -Lavorare in modo preciso ed accurato -Eseguire il compito assegnato nel rispetto dei tempi -Eseguire il compito assegnato nel rispetto delle procedure -Segnalare problemi di lavorazione e contribuire ad individuare azioni correttive -Lavorare in gruppo -Rispettare gli orari di lavoro -Avere cura di sé nel presentarsi in maniera adeguata sul luogo di lavoro (abbigliamento, ordine, ecc.) -Comunicare in modo efficace e positivo (comunicazione verbale e non verbale) con colleghi, superiori, clienti -Comunicare gli errori commessi e confrontarsi con il referente aziendale -Documentare le attività svolte adottando le procedure tipiche dell'azienda

7 Valutazione complessiva su efficacia ed efficienza dello strumento Lo strumento permette di rilevare in dettaglio le abilità acquisite dallo studente e il livello di acquisizione raggiunto per ogni abilità, a differenza degli strumenti di valutazione attualmente in uso nella nostra scuola per l’alternanza scuola-lavoro. Altresì il suo uso fa emergere eventuali criticità e quindi la necessità di programmare interventi mirati per far superare all’allievo le lacune evidenziate


Scaricare ppt "Alternanza scuola – lavoro Scuola e azienda progettano, realizzano, valutano lo sviluppo delle competenze professionali mito ? REALTA’ ? ALTERNANZA SCUOLA."

Presentazioni simili


Annunci Google