La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Elezioni e sistemi elettorali. Argomenti principali Elezioni Elezioni e democrazia Diversi tipi di elezioni Regolazione delle elezioni Partecipazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Elezioni e sistemi elettorali. Argomenti principali Elezioni Elezioni e democrazia Diversi tipi di elezioni Regolazione delle elezioni Partecipazione."— Transcript della presentazione:

1 Elezioni e sistemi elettorali

2 Argomenti principali Elezioni Elezioni e democrazia Diversi tipi di elezioni Regolazione delle elezioni Partecipazione e comportamento elettorale Sistemi elettorali Formule Circoscrizioni Effetti

3 Elezioni e democrazia Le elezioni sono democratiche se sono: Competitive Libere Rilevanti

4 I tipi di elezione variano in base alla forma di governo: Sistemi parlamentari sono caratterizzati dalle sole elezioni parlamentari. Sistemi presidenziali e semi- presidenziali sono caratterizzati sia da elezioni parlamentari sia da elezioni presidenziali. Diversi tipi di elezioni

5 Regolamentazione elezioni 1: i tempi Il timing delle elezioni è rilevante soprattutto nei sistemi parlamentari dove sono possibili elezioni anticipate. Chi decide la data del voto? Capo dello Stato Capo del governo RICORRENZA DELLE ELEZIONI

6 Regolamentazione elezioni 2: il diritto di voto (elettorato attivo) Può essere limitato in base a: Età Perdita dei diritti politici Residenza

7 Regolamentazione elezioni 3: il diritto a candidarsi (elettorato passivo) Può essere limitato da: Regole interne al partito (primarie) Età (25 anni Camera; 40 anni Senato) Ruoli ricoperti (giudici, giornalisti) Altri requisiti (firme, soldi, residenza) Incompatibilità politiche

8 Regolamentazione elezioni 4: campagna elettorale Durante la campagna elettorale sono importanti: Finanziamento pubblico Limiti di spesa Accesso ai media

9 Regolamentazione elezioni 5: modalità del voto C‘è un largo accordo su: Importanza della segretezza Impiego della scheda elettorale predisposta dalle autorità pubbliche C’è meno accordo su Voto postale Voto come diritto oppure e dovere (civico)

10 Partecipazione elettorale I livelli di partecipazione elettorale cambiano in base a: Variabili culturali: civismo, capitale sociale, post-materialismo Variabili individuali: centralità sociale Variabili istituzionali: sistema elettorale, voto obbligatorio, registrazione, elezioni di primo o secondo ordine Variabili partitiche: forza delle organizzazioni di partito

11 Comportamento di voto Fino agli anni Settanta, la ricerca ha guardato solo a fattori di lungo periodo: Classe sociale Religione Razza Livello di identificazione partitica Dagli anni Settanta, si è cominciato a studiare fattori di breve periodo: Immagine dei candidati Issue voting Voto retrospettivo

12 Comportamento di voto in Italia Voto di appartenenza Voto di opinione Voto di scambio Diminuzione del voto di appartenenza e crescita degli altri due tipi.

13 La variabilità dei sistemi elettorali

14 Perchè i sistemi elettorali sono rilevanti? Trasforma le preferenze in voti e i voti in seggi e, quindi, influenza la relazione tra i votanti e i rappresentanti. ELETTORI PARLAMENTO GOVERNO SISTEMA ELETTORALE

15 CIRCOSCRIZIONI ELETTORALI Definizione: ambiti territoriali entro i quali si eleggono i rappresentanti. La loro ampiezza è definita magnitudine (M) e dipende dal numero di rappresentanti che vi si eleggono. Se, come in Gran Bretagna, ogni circoscrizione elegge un solo rappresentante (cioè, vi è un seggio in palio) esse prendono il nome di Collegi Uninominali (M = 1) GERRYMANDERING

16 FORMULE MAGGIORITARIE PLURALITY MAJORITY/PLURALITY (doppio turno) VOTO ALTERNATIVO: il voto è ordinale e non categorico. Gli elettori devono esprimere un ordine di preferenze tra i candidati. Se nessun candidato raggiunge la maggioranza assoluta sulla base delle prime preferenze, si procede eliminando il candidato ultimo arrivato e si ridistribuiscono tra gli altri candidati le rispettive seconde preferenze che si trovano sulla scheda dell’eliminato.

17 First Past The Post (o Plurality) Nel 2010 il Regno Unito era diviso in 650 collegi uninominali ciascuno dei quali comprendeva, circa, elettori

18 Elezioni UK 2005, collegio di Witney Candidati Voti% David Cameron, Conservative26, Liz Leffman, Liberal Democrat12, Tony Gray, Labour11, Richard Dossett-Davies, Green Party1, Paul Wesson, UK Independence Party1,3562.5

19 UK 2005 risultati complessivi Parties VotesVotes %SeatsSeats % Labour9,562,12235,335655,1 Conservative8,772,59832,319830,6 Liberal Democrat5,981,87422,1629,5 Scottish National Party412,2671,560,9 Democratic Unionist241,8560,991,3 Plaid Cymru174,8380,630,5 Sinn Féin174,5300,650,8 Ulster Unionist127,4140,510,2 Social Democratic and Labour125,6260,53 Independent122,6570,510,2 Respect68,0940,310,2 Health Concern18,7390,110,2 Total 27,110,

20 Sistema a doppio turno: in Francia il territorio è diviso in 577 collegi uninominali

21 Risultati delle elezioni parlamentari, 10 giugno Dipartimento di BOUCHES DU RHONE (9° collegio) – Primo turno PartitoVoti% M. Marc IVALDIDivers droite2280,43 Mme Joëlle MELINFront national3 5066,68 M. Christian LARTAUDEcologiste3590,68 M. Bernard DEFLESSELLES (ELU)Union Mouvement Pop ,83 Mme Béatrice NEGRIERDivers gauche ,07 M. Serge BONIFAYDivers2970,57 M. Alain FOURESTIERExtrême droite2360,45 M. Patrick CANDELACommuniste ,35 M. Jean-Yves PETITLes Verts1 1012,10 Mme Mireille BENEDETTIUDF4 2758,14 M. Robert MEYNARD Chasse Pêche Nature Traditions 3950,75 M. Jean-Pierre MESSEMANNEExtrême gauche3590,68 Mme Emmanuelle JOHSUAExtrême gauche9581,82 M. Daniel SEBBAHEcologiste4920,94 M. Pierre RODEVILLEDivers gauche5361,02 Mme Hélène FAURE LEQUIENDivers droite1100,21 M. Christian MUSUMECIDivers droite1450,28

22 NuanceVoix% Exprimés M. Roland CHASSAIN Union pour un Mouvement Populaire ,41 M. Jean-Marie SCIFOChasse Pêche Nature Traditions1 0102,01 M. Jean-Noël HOUSSAISExtrême droite2940,58 Mme Viviane RICARDFront national3 3356,63 Mme Laurence DELEUZEExtrême gauche3200,64 M. Michel VAUZELLESocialiste ,39 Mme Andrée D'AGOSTINOEcologiste2570,51 M. Jean-Marc CHARRIERCommuniste3 6257,21 M. Bruno LECLERCExtrême gauche1 0432,07 M. Michel PSYCHOPOULOSMouvement pour la France4210,84 M. Guy DUBOSTExtrême gauche2650,53 M. Jean-Flora NOSIBOREcologiste4450,88 M. Romain BODODivers droite1000,20 M. Gilles AYMEUDF-Mouvement Démocrate2 3234,62 Mme Chantal VALETTEDivers1950,39 Mme Naïma FETTALLes Verts5521,10 Risultati delle elezioni parlamentari, 10 giugno Dipartimento di BOUCHES DU RHONE (13° collegio) – Primo turno

23 Risultati delle elezioni parlamentari, 10 giugno Dipartimento di BOUCHES DU RHONE (13° collegio) – Secondo Turno PartitoVoti% M. Roland CHASSAIN Ump ,68 M. Michel VAUZELLE (ELU) Socialiste ,32

24 Francia, composizione del Parlamento 2007 GruppoMembri Membri apparentati Totale Union pour un Mouvement Populaire Socialiste, radical, citoyen et divers gauche Gauche démocrate et républicaine250 Nouveau Centre21223 Totale gruppi Deputati non iscritti ad alcun gruppo 8 Totale seggi 577

25 FORMULE PROPORZIONALI Richiedono l’adozione di collegi plurinominali (M > 1) Le più comuni sono la formula di Hare (o dei resti più alti) e le formule D’Hondt e Saint Laguë (o delle medie più alte). Di solito oltre al voto alla lista di partito è possibile esprimere una più preferenze per i singoli candidati. Voto Singolo Trasferibile (IRLANDA): è simile al voto alternativo ma si svolge in collegi plurinominali e, perciò, appartiene alla famiglia dei sistemi proporzionali.

26 Israele, regole elettorali principali PR, formula D’Hondt Una sola circoscrizione nella quale sono assegnati tutti i seggi. Soglia di sbarramento del 2% Liste bloccate

27 Elezione del Knesset (10 febbraio 2009) Nome della lista (partito)Numero di voti validi % votiNumero di seggi % seggi Kadima758,03222,52823,3 Likud729,05421,62722,5 Yisrael Beitenu394,57711,71512,5 Labor334,9009,91310,8 Shas286,3008,5119,2 United Torah Judaism147,9544,454,2 Ra'am-Ta'al113,9543,443,3 Ichud Leumi112,5703,34 Hadash112,1303,34 New Movement - Meretz99,6113,032,5 Habayit Hayehudi96,7652,932,5 National Democratic Assembly - Balad83,7392,53 Total

28 Spagna, regole elettorali principali PR, formula D’Hondt Piccole circoscrizioni Soglia di sbarramento 3% Liste bloccate

29 Le circoscrizioni spagnole (2008) Seggi Numero collegi Voti necessari per vincere 1 seggio Soglia di sbarramento effettiva (%) 3927,93425,0 4944,51919,3 5952,37815,9 6549,26312,5 7562,40511,8 8358,32110,4 9464,2539,2 101 (Málaga)61,2938,3 111 (Alicante)72,4688,1 121 (Sevilla)76,6167,0 161 (Valencia)78,5155,4 311 (Barcelona)90,5733,0 351 (Madrid)92,7432,6

30 Spagna, Elezioni parlamentari 2000 PartitoVoti%Seggi% Partido Popular (PP)10,321,17844,518352,3 Partido Socialista Obrero Español (PSOE)7,918,75234,212535,7 Convergència i Unió (CiU)970,4214,2154,3 Izquierda Unida-Esquerra Unida i Alternativa (IU-EUiA)1,263,0435,482,3 Euzko Alderdi Jeltzalea-Partido Nacionalista Vasco (EAJ-PNV)353,9531,572,0 Coalición Canaria (CC)248,2611,14 Bloque Nacionalista Galego (BNG)306,2681,330,9 Partido Andalucista (PA)206,2550,910,3 Esquerra Republicana de Catalunya (ERC)194,7150,810,3 Iniciativa per Catalunya-Verds (IC-V)119,290,510,3 Eusko Alkartasuna (EA)100,7420,410,3 Chunta Aragonesista (ChA)75,3560,31

31 Spagna, Elezioni parlamentari 2008 PartyVotes%Seats% Partido Socialista Obrero Español (PSOE) 11,288, ,3 Partido Popular (PP) 10,277, ,0 Convergència i Unió (CiU) 779, ,9 Euzko Alderdi Jeltzalea-Partido Nacionalista Vasco (EAJ-PNV) 306, ,7 Esquerra Republicana de Catalunya (ERC) 298, ,9 Izquierda Unida (IU) 969, ,6 Bloque Nacionalista Galego (BNG) 212, ,6 Coalición Canaria - Partido Nacionalista Canario (CC-PNC) 174, ,6 Unión Progreso y Democracia (UPyD) 306, ,3 Nafarroa Bai (Na-Bai) 62, ,3 Eusko Alkartasuna (EA) 50, ,0 Chunta Aragonesista (ChA) 38, ,0 Others 684, ,0 Total

32 FORMULE MISTE Un sistema elettorale è misto se prevede due logiche distinte per l’attribuzione dei seggi. In particolare, se una parte dei seggi è assegnata attraverso un meccanismo meaggioritario e l’altra parte tramite un meccanismo proporzionale. Convenzionalmente il sistema diventa mista se almeno il 5% è attribuito secondo una logica diversa da quella preponderante

33 Sistemi elettorali misti: la Duma russa Si chiama Parallel System: è un sistema misto nel quale le scelte espresse dagli elettori sono usate per eleggere parlamentari attraverso un proporzionale di lista e un sistema maggioritario. Le due logiche viaggiano parallelamente. Nel senso che I voti non utilizzati nell’una non vengono riutilizzati nell’altra. Plurality PR 225 MPs

34 Sistemi elettorali misti: la Camera italiana ( ), il Mattarellum Mixed Member Proportional: sistema misto nel quale le scelte espresse dagli elettori sono usate per eleggere rappresentanti attraverso un sistema proporzionale di lista (25%) e un sistema plurality (75%. Il sistema proporzionale di lista compensa la disproporzionalità della parte maggioritaria del sistema. Plurality PR 475 MPs 155 MPs

35 Leggi di Duverger: plurality Il plurality favorisce il sistema bipartitico. Perchè? favors the two-party system because of: Voti persi (effetti meccanici) Voto strategico (effetti psicologici) Ma: Queste leggi valgono se non ci sono partiti regionalisti consistenti.

36 Leggi di Duverger: proporzionale Il proporzionale favorisce il multipartitismo. La misura in cui ciò accade dipende da: Magnitudine delle circoscrizioni Soglia legale di sbarramento Tipo di formula impiegata Dimensione del parlmanento

37 Leggi di Duverger: estensioni Doppio turno e sistemi misti tendono a generare: Sistemi a multipartitismo moderato Formazione di coalizioni pre-elettorali Bipolarismo


Scaricare ppt "Elezioni e sistemi elettorali. Argomenti principali Elezioni Elezioni e democrazia Diversi tipi di elezioni Regolazione delle elezioni Partecipazione."

Presentazioni simili


Annunci Google