La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dalla ricerca di base all’health claim. Il caso melagrana Alessandra Bordoni CIRI Agroalimentare Università di Bologna Workshop TECNOPOLO DI CESENA - CIRI.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dalla ricerca di base all’health claim. Il caso melagrana Alessandra Bordoni CIRI Agroalimentare Università di Bologna Workshop TECNOPOLO DI CESENA - CIRI."— Transcript della presentazione:

1 Dalla ricerca di base all’health claim. Il caso melagrana Alessandra Bordoni CIRI Agroalimentare Università di Bologna Workshop TECNOPOLO DI CESENA - CIRI AGROALIMENTARE PER L'ORTOFRUTTA Macfrut Cesena, 24 settembre 2014

2 Parte 1. Cos’è un health claim?

3 CLAIMS nutrizionale salutistico specificiArt 13Art 14 (1) (a) Art 14 (1) (b) Regolamento EU: uri=CONSLEG:2006R1924: :EN:PDF I claims

4 Nutritional claim Si basano sul contenuto di nutrienti nel prodotto Legislazione specifica: per ogni nutriente è indicato il contenuto (su 100 g, 100 ml o per porzione) che consente il claim Può comparare i livelli del nutriente in altri alimenti Indicazioni vaghe per i non nutrienti Basso contenuto di colesterolo Fonte di vitamina C

5

6

7

8 Health claim Un claim salutistico è un’affermazione inerente la relazione tra un alimento/nutriente/componente di alimento e la salute. I claim salutistici devono essere basati su evidenze scientifiche e devono essere facilmente comprensibili ai consumatori. La European Food Safety Authority (EFSA) è responsabile della valutazione dell’evidenza scientifica a supporto dei claim salutistici

9 Tipi di health claim: art. 13 The so-called ' Function' or Article 13 health claims: relating to the growth, development and functions of the body. referring to psychological and behavioural functions. on slimming or weight-control.

10 “Function claims” (art. 13) permessi EU-countries provided national lists of approximately 44,000 health claims to the Commission. These were consolidated into a list of some 4600 claims and sent to EFSA for evaluation. The opinions of EFSA are published in series.opinions of EFSA htm htm

11 Lista dei “function claim” permessi La commissione ha preparato una bozza di lista dei claim funzionali ammissibili, e l’ha sottomessa allo Standing Committee on the Food Chain and Animal Health, formato da rappresentanti delle autorità competenti dei diversi paesi EU. Dopo revisione e parere favorevole (a maggioranza) dello Standing Committee, la lista è approdata al Parlamento EU. La lista, come approvata dal Parlamento EU, è stata adottata.

12 Regolamento UE n 432/2012

13 Tipi di claims: art 14 The so-called 'risk reduction claims' or Article 14(1)(a) claims on reducing a risk factor in the development of a disease e.g. "Plant stanol esters have been shown to reduce blood cholesterol. Blood cholesterol is a risk factor in the development of coronary heart disease".

14 Tipi di claims: art. 14 (1) (b) Health claims referring to children's development ( Article 14(1)(b) claims e.g. "Vitamin D is needed for the normal growth and development of bone in children".

15 Autorità competente nazionale (Ministero della Salute EFSA (opinione pubblicata sul web) Commissione Europea (bozza di parere) Standing Committee on the Food Chain and Animal Health Consiglio Europeo DOMANDA

16 EFSA opinion Nel sito ments_efsa_en.htm sono riportate tutte le application e l’opinion dell’EFSA a riguardo Nel sito un motore di ricerca indica tutti i componenti per cui è stata fatta un’application (e per quale claim) e riporta il parere di EFSA

17 Parte 2. Cos’è un alimento funzionale?

18 Gli alimenti funzionali Un alimento può essere definito funzionale se è dimostrato con sufficiente chiarezza il suo effetto positivo su una o più funzioni dell’organismo in maniera tale da essere rilevante per il miglioramento dello stato di salute o il benessere o nella riduzione dl rischio di malattie. Devono essere sotto forma di alimenti, e devono poter esercitare i loro effetti sulla base di un normale consumo

19 A cosa serve un alimento funzionale? Un alimento funzionale contribuisce efficacemente ad una nutrizione ottimale, rappresentata da un adeguato insieme di alimenti che permettano di ottimizzare le funzioni fisiologiche di ogni individuo, per assicurare la salute ed il benessere e rendere minimo il rischio di malattia. Gli alimenti funzionali, da soli, non fanno miracoli: quello che conta è la dieta, e quindi il loro contributo ad una dieta ottimale

20 Alimenti funzionali e claim Un alimento funzionale può fregiarsi di un nutritional claim (e del functional claim ad esso correlato) se la sua composizione chimica lo consente Un alimento funzionale può fregiarsi di un health claim se ottiene il permesso relativo, sulla base delle evidenze scientifiche

21 Parte 3. La melagrana è un alimento funzionale?

22 Melagrana e nutritional claim Secondo il regolamento EU 1924/2006, e sulla base della composizione media, la melagrana è: Priva di grassi Senza grassi saturi Ad alto contenuto di fibra Fonte di vitamina B6 Assente di sodio

23 Melagrana e functional claims La vit. B6 contribuisce: alla normale sintesi della cisteina al normale metabolismo dell’omocisteina al normale metabolismo energetico al normale metabolismo delle proteine e del glicogeno alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamento alla normale formazione dei globuli rossi al normale funzionamento del sistema nervoso alla normale funzione psicologica alla normale funzione del sistema immunitario alla regolazione dell’attività ormonale

24 Contenuto di B6 nella frutta Frutto Contenuto B6 (mg per 100 g parte edibile) Avocado0.47 Castagne0.42 Melagrana0.31 Banana0.29 Fichi secchi0.26 Datteri secchi0.19 Mango0.13 Mele0.11 Melone d’estate0.11 Arance0.1 Mandarini0.1 Uva0.1 Ananas0.09 Fichi0.09 Albicocche0.08 Lamponi0.07 More0.06 Mora0.06 Mirtilli neri0.05 Fragole0.05 Melone d’inverno0.05 Mirtilli neri0.05 Prugne0.04 Ciliegie0.04 Pere0.02 Pesca0.02 Pompelmo0.02

25 Melagrana e «reduced risk» claim In banca dati, inserendo “melagrana” e “salute” come parole chiave: 183 lavori scientifici Di questi, circa 30 solo nel 2014! Molte ricerche scientifiche hanno evidenziato gli effetti positivi della melagrana nella prevenzione di: sindrome metabolica, obesità, malattie cardiovascolari, tumore della mammella e della prostata, infiammazione, osteoartrite, ecc.

26 Claim proposti ad EFSA per la melagrana (o suoi bioattivi) mantiene normale il livello di colesterolo nel sangue mantiene una funzione erettile normale protegge i lipidi dal danno ossidativo aumenta l’appetito dopo una perdita di peso non intenzionale, portando ad un aumento dell’introito energetico mantiene normali i livelli di glucosio ematico ha proprietà antiossidanti ed anti-invecchiamento

27 Ed EFSA? Attualmente tutti i claim proposti sono stati rifiutati da EFSA EFSA says NO

28 La risposta di EFSA On the basis of the data presented, the Panel concludes that a cause and effect relationship has not been established between the consumption of punicalagin/ellagic acid in pomegranate/pomegranate juice and the maintenance of normal blood cholesterol concentrations, maintenance of normal erectile function, protection of lipids from oxidative damage, maintenance of normal blood glucose concentrations.

29 Attualmente non è possibile utilizzare o sottintendere queste o altre funzioni della melagrana, ma è consentito solo l’utilizzo dei claim nutrizionali (e relativi claim di funzione) legati alla composizione chimica del frutto. Questo non significa che la melagrana non abbia effetti positivi per la salute, ma che gli studi per ora fatti non sono sufficienti a dimostrarlo con chiarezza.

30 Perché non ci sono ancora dimostrazioni sufficienti? Studi che non corrispondono ai requisiti richiesti da EFSA Mancanza di marker di efficacia Risultati contraddittori sullo stesso end-point La composizione non è identica per tutti i tipi di melagrana, pur mantenendo le stesse caratteristiche di base.

31 Uguali ma diverse… Di Nunzio M, Toselli M, Verardo V, Caboni MF, Bordoni A. Counteraction of oxidative damage by pomegranate juice: influence of the cultivar. J Sci Food Agric May 21. doi: /jsfa.6234

32 Uguali ma diverse… In particolare, il contenuto ed il profilo di bioattivi è molto variabile nelle diverse cultivar La capacità protettiva dei diversi frutti e succhi potrebbe essere assai diversa Occorrono studi specifici che tengano conto di questo, così come di altri fattori

33 Presentare un dossier ad EFSA non è semplice Pivotal assessment of the effects of bioactives on health and wellbeing. From human genoma to food industry.

34 Alessandra Bordoni Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari Grazie per l’attenzione


Scaricare ppt "Dalla ricerca di base all’health claim. Il caso melagrana Alessandra Bordoni CIRI Agroalimentare Università di Bologna Workshop TECNOPOLO DI CESENA - CIRI."

Presentazioni simili


Annunci Google