La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Forme di energia energia radiante Di movimento elettricachimica le fonti di energia La produzione di energia a.s. 2014/2015 classe V A scuola primaria.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Forme di energia energia radiante Di movimento elettricachimica le fonti di energia La produzione di energia a.s. 2014/2015 classe V A scuola primaria."— Transcript della presentazione:

1

2 Forme di energia energia radiante Di movimento elettricachimica le fonti di energia La produzione di energia a.s. 2014/2015 classe V A scuola primaria di Vitorchiano

3 La centrale nucleare Centrale solare Centrale idroelettrica Centrale eolica Termo- valorizzatore Centrale geotermica La produzione d’energia a.s. 2014/2015 classe V A scuola primaria di Vitorchiano

4 L’energia L’energia è la grandezza fisica che misura la capacità di compiere lavoro. Il termine energia deriva dal tardo latino energia, a sua volta desunto dal greco  (enèrgeia) a.s. 2014/2015 classe V A scuola primaria di Vitorchiano

5 L’energia chimica L’energia chimica è l’energia prodotta durante il corso di reazioni chimiche, grazie alla tendenza degli elementi chimici di reagire fra loro. E’ considerata come energia di movimento perché essa è provocata dal movimento delle particelle di carica negativa (elettrone). Un esempio in natura è la fotosintesi clorofilliana o il metabolismo delle celluleil metabolismo delle cellule La fotosintesi: La fotosintesi clorofilliana è un processo che fanno le piante usando l’energia solare che trasforma l’anidride carbonica in energia chimica. a.s. 2014/2015 classe V A scuola primaria di Vitorchiano

6 L’energia delle cellule Il metabolismo cellulare: Le cellule sono elementi essenziali per il corpo umano. Il metabolismo è costituito da tre settori: Catabolismo (processi spontanei di demolizione) Il Metabolismo energetico (utilizzo dell’energia rilasciata dai progressi catabolici). Anabolismo (processi non spontanei di sintesi) a.s. 2014/2015 classe V A scuola primaria di Vitorchiano

7 L’energia di movimento In fisica, l’ energia meccanica è la somma di energia cinetica ed energia potenziale attinenti allo stesso sistema. Quando due sistemi scambiano tra loro energia meccanica, tale scambio è definito lavoro. L’ energia cinetica è l’ energia che possiede o acquista un corpo quando si muove. L’energia potenziale è invece l’ energia che un corpo ha quando si trova in una determinata posizione (come una palla tenuta in alto) e che potrebbe trasformare in altre forme, come ad esempio energia cinetica (nel caso in cui cadesse giù) a.s. 2014/2015 classe V A scuola primaria di Vitorchiano

8 L’energia radiante Il Sole, direttamente e indirettamente, fornisce energia alla Terra e questa la riceve nelle innumerevoli forme. L’energia radiante è l’energia associata a qualsiasi tipo di onda elettromagnetica. Energia solare è una forma di energia radiante, che arriva sulla Terra tramite le onde elettromagnetiche visibili come luce. La quantità annua di energia che il Sole fornisce alla Terra è 1024 Joule, ed è quindi volte più grande dell’energia consumata ogni anno dalle attività dell’uomo. L’energia solare, che arriva sulla Terra, può essere utilmente raccolta e utilizzata dalle centrali solari.centrali solari. a.s. 2014/2015 classe Va scuola rimaria di Vitorchiano a.s. 2014/2015 classe V A scuola primaria di Vitorchiano

9 La corrente elettrica La corrente elettrica è un qualsiasi moto ordinario di cariche elettriche, definito operativamente come la quantità di carica elettrica che attraversa una determinata superficie dell’ unita di tempo. Nella maggior parte dei casi si ha che fare con cariche negative che scorrono in conduttori solidi, spesso di ferro. La pila di volta a.s. 2014/2015 classe Va scuola primaria di Vitorchiano

10 La pila di volta La pila di Alessandro volta può essere considerata una batteria di celle in serie. Fra i 2 elettroni metallici di ciascuna cella si instaura una differenza di potenziale che viene mantenuta costante da forze di natura chimica La pila di volta fu il primo generatore statico di energia elettrica mai realizzato. Inventata da Alessandro Volta intorno al 1800 essa costituisce il prototipo della batteria elettrica moderna. La pila di volta è costituita fondamentalmente da una colonna di elementi simili sovrapposti, cosiddetti elementi voltaici, ciascuno dei quali consiste in un disco di zinco sovrapposto al rame, uniti attraverso uno strato intermedio di feltro o cartone imbevuto in acqua salata o acidulata a.s. 2014/2015 classe V A scuola primaria di Vitorchiano

11 Le fonti energetiche Le risorse rinnovabili Le risorse non rinnovabili a.s. 2014/2015 classe V A scuola primaria di Vitorchiano

12 Le fonti energetiche rinnovabili Da: mappe.mappideando.it le risorse rinnovabili a.s. 2014/2015 classe V A scuola primaria di Vitorchiano

13 Le risorse rinnovabili Da un’analisi geografica dell’Italia relativa alla distribuzione degli impianti di energia rinnovabili, al nord risulta esserci prevalenza degli impianti idroelettrici, seguiti da biogas e biomasse, mentre nell'Italia meridionale e insulare è maggiore la diffusione degli impianti eolici. Queste risorse sono facilmente accessibili, non corrono il rischio di esaurirsi come quelle di origine fossile e sono compatibili con l’ambiente. Le fonti rinnovabili rappresentano lo strumento ideale per ridurre l’emissioni di gas serra nell’atmosfera e al tempo stesso possono rispondere alla crescente richiesta di energia dei paesi industrializzati e di quelli in via di sviluppo. Le fonti rinnovabili utilizzate attualmente sono: l’energia solare, l’energia del mare (le maree, le correnti ed il moto ondoso), il vento, le risorse idriche e geotermiche, a cui vanno ad aggiungersi le sperimentazioni in corso per le biomasse. Gli impianti installati più numerosi sono gli impianti idroelettrici, seguiti da quelli eolici, a biogas, a gas di discarica e a biomasse solide, come si legge nel grafico.l’energia solare, ventorisorse idriche geotermichebiomasse le fonti di energia a.s. 2014/2015 classe V A scuola primaria di Vitorchiano

14 l carbone è un materiale solido che si estrae dalle miniere ma non è un minerale:deriva infatti dalla trasformazione dei resti di organismi vegetali vissuti milioni di anni fa nelle numerose zone paludose. Questi, al termine del loro ciclo vitale, si sono accumulati sul fondo delle paludi formando uno strato compatto chiamato torba sul quale, nel corso del tempo, si sono depositati sedimenti. L’eliminazione dell’umidità e l’incremento del contenuto in carbonio della torba dovuto all’aumento di pressione e calore esercitato dall’accumulo di sedimenti ha dato origine al carbone. Anche il petrolio si è formato in seguito alla decomposizione di residui organici, animali e vegetali, che si sono accumulati sotto la crosta terrestre o nei fondali marini; ed e lì che è rimasto, imprigionato nei giacimenti sottomarini o sotterranei da cui viene oggi estratto mediante la trivellazione di pozzi. In alcune zone riesce a risalire naturalmente in superficie attraverso gli strati di roccia. Dalla lavorazione del greggio si ricavano non solo benzina, cherosene e gasolio ma anche plastica, tessuti e coloranti. Anche l’energia nucleare è considerata dalla Commissione europea una fonte non rinnovabile poiché le miniere da cui si estraggono i minerali contenenti uranio, plutonio e torio non sono inesauribili. L’utilizzo di questi materiali, inoltre, produce grandi quantità di scorie radioattive pericolose per l’uomo e l’ambiente e di difficile smaltimento.l’energia nucleare sono quelle fonti di energia che sono destinate a scomparire, perché le risorse del pianeta sono limitate diventando troppo costose o troppo inquinanti per l'ambiente Le fonti non rinnovabili sono oggi quelle più sfruttate dall'umanità perché in grado di produrre le maggiori quantità di energia con impianti tecnologicamente semplici e collaudati. Sono fonti di energia non rinnovabile – i combustibili fossili: Carbone, petrolio, gas naturali, i minerali usati per la produzione di energia nucleare, quali l’uranio ed il plutonio. Le energie non rinnovabili le fonti di energia a.s. 2014/2015 classe V A scuola primaria di Vitorchiano

15 La centrale geotermica L ‘ energia geotermica è l’energia per mezzo di fonti geologiche di calore e può essere considerata una forma di energia alternativa e rinnovabile. Si basa sullo sfruttamento del calore naturale della terra. Il termine geotermico ha il suo etimo dal greco “ge” e “thermòs”, che significa letteralmente ”calore della Terra”. Il principale vantaggio è quello di essere una fonte di energia rinnovabile e quindi pulita, che non comporta danni e inquinamento all’ambiente. Consente inoltre di riciclare degli scarti, con conseguente risparmio. Altro vantaggio è la sua disponibilità. Tra i contro troviamo il fatto che solitamente le centrali geotermiche producono un odore sgradevole (simile a quello delle uova marce), e questo potrebbe quindi creare problemi a chi abita nelle vicinanze. Altro possibile svantaggio è quello dell’impatto paesaggistico di queste centrali. La produzione di energia le risorse rinnovabili a.s. 2014/2015 classe V A scuola primaria di Vitorchiano

16 La centrale solare fotovoltaica La centrale a specchi La centrale solare a specchi è costituita da un campo a specchi, i quali attirano i raggi solari mandandoli alla caldaia. I raggi solari che arrivano alla caldaia, surriscaldano l’acqua presente in essa facendola evaporare ;il vapore aziona una turbina che collegata ad un alternatore produce energia elettrica. La centrale fotovoltaica La centrale fotovoltaica è costituita da un insieme di pannelli detti celle solari o celle fotovoltaiche. In esse è presente un particolare elemento, il silicio che, opportunamente trattato, ha la capacità di generare direttamente energia elettrica quando viene colpito dalla radiazione solare. La cella fotovoltaica si presenta come un cerchio di 10 cm di diametro e viene affiancata a numerose altre, fino a ottenere la quantità di elettricità richiesta. le fonti di energia le risorse rinnovabili La produzione di energia a.s. 2014/2015 classe V A scuola primaria di Vitorchiano

17 La centrale nucleare Per centrale nucleare si intende generalmente una centrale elettrica che attraverso l’uso di uno o più reattori nucleari sfrutta il calore prodotto da una reazione di fissione nucleare a catena autoalimentata e controllata per generare vapore,temperatura e pressioni elevate col fine di alimentare turbine. Le fonti di energia La produzione di energia a.s. 2014/2015 classe V A scuola primaria di Vitorchiano

18 La centrale idroelettrica Le turbine sono mosse dalla forza di caduta dell’acqua (energia cinetica) l’energia prodotta e pulita cioè non inquina L’acqua, cadendo, muove le turbine che fanno girare il generatore di corrente. La corrente viene trasformata e viene immessa nella rete elettrica L’ acqua utilizzata e pulita e viene rimessa nei fiumi Per fare le centrali bisogna costruire delle dighe per formare dei laghi artificiali. le fonti di energia le risorse rinnovabili La produzione di energia a.s. 2014/2015 classe V A scuola primaria di Vitorchiano

19 L’energia eolica Il nome eolica deriva da Eolo il dio del vento,lo sfruttamento dell’ energia eolica, relativamente semplice e poco costoso,è attivato tramite macchine eoliche divisibili in due gruppi ben distinti in funzione del tipo di modulo di base adoperato definito GENERATORE EOLICO : 1 generatori eolici ad asse verticale: indipendenti alla direzione del vento e 2 generatori eolici ad asse orizzontale: il rotatore va orientato perpendicolarmente alla direzione del vento. Fin dall’antichità veniva sfruttata questa energia tipo: le vele delle barche sostituivano il remare degli uomini,il mulino a vento con le sue assi faceva girare la macine, oggi invece si usano le pale eoliche. le fonti di energia le risorse rinnovabili Generatore ad asse verticale Generatore ad asse orizzontale a.s. 2014/2015 classe V A scuola primaria di Vitorchiano La produzione di energia

20 Energia dai rifiuti Pur avendo perso ogni utilità finale i rifiuti sono pur sempre composti da materiali che possono essere recuperati tramite il riciclaggio oppure essere utilizzati per produrre energia termica o elettrica. Il recupero energetico avviene nei termovalorizzatori cioè degli impianti che utilizzano i rifiuti come combustibili per creare energia. I rifiuti sono prodotti di scarto del processo produttivo e dei consumi. le fonti di energia le risorse rinnovabili La produzione di energia a.s. 2014/2015 classe V A scuola primaria di Vitorchiano


Scaricare ppt "Forme di energia energia radiante Di movimento elettricachimica le fonti di energia La produzione di energia a.s. 2014/2015 classe V A scuola primaria."

Presentazioni simili


Annunci Google