La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA TERAPIA DELLA BAMBOLA L’OGGETTO SIMBOLICO NELLA RELAZIONE D’AIUTO.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA TERAPIA DELLA BAMBOLA L’OGGETTO SIMBOLICO NELLA RELAZIONE D’AIUTO."— Transcript della presentazione:

1 LA TERAPIA DELLA BAMBOLA L’OGGETTO SIMBOLICO NELLA RELAZIONE D’AIUTO

2 La Terapia della Bambola  La terapia della bambola è una terapia che favorisce la diminuzione di alcuni disturbi del comportamento.  Tramite l’accudimento e il maternage della bambola terapeutica la persona attiva relazioni tattili e affettive.

3 La funzione terapeutica della bambola:  Bisogna considerare il ruolo che occuperà l’oggetto bambola all’interno di una relazione affettiva con il paziente

4 Percorso terapeutico  La paziente riconosce solo come oggetto inanimato la bambola e quindi lo manipola inizialmente per poi dimenticarlo non considerandolo come elemento relazionale.  La paziente accudisce l’oggetto bambola riconoscendolo come bambino a tutti gli effetti e accudendolo più o meno intensamente duranti i vari momenti della giornata  La paziente può alternare momenti di forte accudimento nei confronti dell’oggetto bambola e momenti di disattenzione o indifferenza o rifiuto.

5 Percorso terapeutico  Quando si parla di affettività si deve prendere in considerazione in quale modo una persona si mette in relazione con l’altro. Con grave deterioramento cognitivo si ha una non riconoscibilità effettiva dell’evento reale dall’evento immaginario.  Una incapacità di comprendere il vero dal falso, ma con una propensione a ricordare ed a emozionarsi per situazioni e/o oggetti fissati nella memoria remota.

6  La bambola è il bambino da accudire, da curare, da accarezzare, da guardare, da stringere e in questa alternanza stimolando emozioni arcaiche i pazienti riconoscono vero l’oggetto inanimato e la cura della bambola favorisce la diminuzione di gravi disturbi comportamentali.

7  Bisogna considerare i tempi della relazione paziente/ bambola/bambino, verificare i tempi di attesa e tempi di ricerca dell’oggetto bambola testificando i tempi di accudimento il tutto in base a degli obiettivi concreti.

8  La bambola terapia è una terapia che tramite una bambola con caratteristiche particolari  peso  posizione delle braccia e delle gambe  dimensioni  tratti somatici  materiale

9 La funzione terapeutica della bambola  L’accetta  La ricerca  Le parla  La stringe al petto  La dondola  La accudisce  Sorride alla bambola  Sorride verso altri  Canta  Ci gioca  La abbandona  Ricerca il consenso  Il contatto è continuo  Il contatto è sfuggente  Le accarezza i capelli  La tiene senza muoverla

10 I DISTURBI DEL COMPORTAMENTO  Agitazione  Ansia  Wandering  Apatia  Disturbi del sonno  Irritabilità  Depressione

11 Comunicazione  Contatto visivo  Manipolazione tattile  Dialogo  Contatto corporeo

12 CONCLUSIONI  La terapia della bambola è sicuramente efficace per il trattamento di alcuni disturbi comportamentali  E’importante garantire e mantenere corrette modalità di consegna e di ritiro delle bambole terapeutiche  E’ importante mantenere delle corrette procedure di trattamento rispettando i protocolli terapeutici di inserimento  Bisogna valurare con molta attenzione gli inserimenti utilizzando le schede osservative somministrate nella prima fase di testificazione  Analizzare con attenzione le possibili criticità utilizzando le informazioni relative alla storia personale del paziente ed osservando tutti i segnali verbali e non verbali evidenziati dal paziente  Nei centri dove è stata inserita la terapia della bambola si è evidenziata una diminuzione del carico farmacologico somministrato al paziente  Si sono verificate significative diminuzioni sia delle terapie farmacologiche al bisogno sia delle terapie farmacologiche somministrate da protocollo

13 CONCLUSIONI  La terapia della bambola risulta efficace se è inserita in un insieme di cure e di interventi sanitari e assistenziali mirati a favorire il benessere psicofisico del paziente  Senza il grande lavoro di tutto il gruppo degli operatori diventa difficile inserire nella quotidianità la terapia della bambola e tutte le terapie non farmacologiche.

14 Grazie PER L’ATTENZIONE


Scaricare ppt "LA TERAPIA DELLA BAMBOLA L’OGGETTO SIMBOLICO NELLA RELAZIONE D’AIUTO."

Presentazioni simili


Annunci Google