La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

© Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti Come promuovere la consulenza di polimedicazione Formazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "© Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti Come promuovere la consulenza di polimedicazione Formazione."— Transcript della presentazione:

1 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti Come promuovere la consulenza di polimedicazione Formazione per lo staff

2 2 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti Sommario 1. Compliance 2. Consulenza di polimedicazione 3. Vantaggi per le differenti parti 4. Tecniche di comunicazione 5. Domande

3 3 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti 1. Compliance: definizione Definizione: La compliance indica la dimensione che racchiude il comportamento del paziente in corrispondenza alle raccomandazioni terapeutiche fornite. Fig. 1.: Prof. Dr. K. Hersberger, Università Basilea  La compliance non è una caratteristica personale stabile, bensì un comportamento complesso e dinamico che cambia in base alla situazione. Comportamento del paziente Raccomandazione terapeutica

4 4 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti 1. Compliance: fatti concreti (1)  Nei paesi industrializzati quasi il 50% dei pazienti che segue un trattamento di lunga durata, presenta una compliance insufficiente. Nei paesi in via di sviluppo la percentuale è ancora più elevata.

5 5 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti 1. Compliance: fatti concreti (2) Fig. 2.: Ammissione al pronto soccorso a seguito dell’assunzione di medicamenti in Canada (Zed PJ e al. CMAJ 2008; 178: )

6 6 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti 1. Compliance: fattori influenzanti (1) Fig. 3.: Fattori che influenzano la compliance secondo l’OMS (Adherence to long-term therapies, WHO, 2003) Fattori dipendenti dal sistema sanitario p.es. rimborso dei costi, possibilità di trattamento Fattori legati alla malattia p.es. sintomi, beneficio percepito Fattori socio-economici p.es. livello d’istruzione, disoccupazione Fattori legati al paziente p.es. dimenticanza, livello di conoscenza Fattori terapeutici p.es. effetti collaterali, complessità del trattamento

7 7 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti 1. Compliance: fattori influenzanti (2) Il paziente contribuisce a promuovere la compliance se:  riconosce la gravità della sua malattia;  crede nell’efficacia del suo trattamento;  è soddisfatto della sua assistenza medica;  riceve sostegno dai suoi cari;  non ignora i consigli del suo medico.

8 8 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti 1. Compliance: fattori influenzanti (3) Fig. 4.: _Prof.Dr K. Hersberger, UNI BS Necessità elevata Necessità bassa Pochi dubbiMolti dubbi p.es. antipertensivi p.es. ipolipidemizzanti accetta (complier) ambivalente scettico (non complier) indifferente Convinzione p.es. trattamento del dolore p.es. trattamento dell’asma

9 9 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti 1. Compliance: promozione (1) Misure da prendere in considerazione per promuovere la compliance:  Informazione sulla malattia, sui farmaci e sull’importanza dell’assunzione regolare dei propri farmaci  Semplificazione dei trattamenti farmaceutici (frequenza d’assunzione, combinazioni)

10 10 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti Compliance: promozione (2) Misure da prendere in considerazione per promuovere la compliance:  sistema di dosaggio quotidiano o settimanale, schede di posologia, calendario, avviso via SMS, my-Medibox  monitoraggio  assunzione sotto sorveglianza (p.es. metadone)

11 11 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti 2. Consulenza di polimedicazione  Il paziente deve assumere per un periodo di almeno tre mesi, un minimo di quattro farmaci prescritti dal medico e rimborsati dalla cassa malati  Compilare un protocollo scritto 1.) sapere come 2.) sapere perché 3.) compliance  Istruzione sulla medicazione, se necessario  Formulare e fissare degli obiettivi di compliance  Proporre, all’occorrenza, un sistema di dosaggio settimanale (per un massimo di tre mesi)

12 12 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti 3. Vantaggi per la farmacia (1)  Si tratta dell’unica prestazione farmaceutica non prescritta dal medico e fatturabile alla cassa malati di base (secondo convenzione tariffaria RBP IV)  CHF 48.60, 2 volte all’anno al massimo  CHF 21.60, sistema di dosaggio settimanale per tre mesi in seguito alla consulenza di polimedicazione

13 13 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti 3. Vantaggi per la farmacia (2)  Inserire la farmacia all’interno del sistema sanitario come centro di consigli competente  Portare il paziente ad apprezzare il valore della prestazione a pagamento («ciò che non costa niente, non ha valore»)  Rafforzare la fiducia del paziente nel suo trattamento e rassicurarlo sui suoi dubbi riguardo l’assunzione dei farmaci  Fidelizzare i pazienti ed aumentare la loro soddisfazione  Aumentare la cifra di affari: fatturazione diretta di una prestazione alla cassa malati senza prescrizione medica

14 14 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti 3. Vantaggi per il paziente  Disporre di una visione dell’insieme dei farmaci prescritti dal medico (o da più medici)  Beneficiare di uno schema terapeutico adattato ai bisogni del paziente  Ricevere risposte alle domande sui farmaci e la loro assunzione  Beneficiare, accanto a quello del medico, di un secondo parere  Riassunto elettronico dei risultati della consulenza di polimedicazione e trasmissione al medico (con il consenso del paziente)  Ridurre il numero di errori d’assunzione e di interazioni indesiderate  Beneficiare di un trattamento più breve  Beneficiare di un trattamento sicuro ed efficace

15 15 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti 3. Vantaggi per i medici  Beneficiare del sostegno del farmacista per il suo trattamento  Conferire la responsabilità al farmacista e guadagnare tempo  Collaborare con altri membri del sistema sanitario (rete di cure integrate) permette di rafforzare la fiducia dei pazienti

16 16 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti 3. Vantaggi per la cassa malati Riduzione dei costi grazie a:  la fiducia nei generici  l’ottimizzazione dei trattamenti (eliminazione dei farmaci inutili)  la prevenzione delle complicazioni (interazioni, fallimento terapeutico)  l’aumento dell’ efficacia (meno farmaci gettati nella spazzatura)

17 17 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti 4. Tecniche di comunicazione (1) Fig. 5.: Motivi per cui i farmacisti argoviesi non propongono la consulenza di polimedicazione, Tesi di diploma Wenzinger, 2013

18 18 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti 4. Tecniche di comunicazione (2) Misure contro la mancanza di tempo da parte del personale :  Fissare un appuntamento (consegnare la scheda informativa sulla quale sono state annotate la data e l’ora dell’appuntamento)  Prevedere al massimo cinque minuti per proporre al paziente una consulenza di polimedicazione  Se il cliente manifesta dei problemi o delle domande sui trattamenti terapeutici, effettuare immediatamente la consulenza di polimedicazione nella stanza consultazione (consultazioni quotidiane)  Consegnare la scheda informativa

19 19 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti 4. Tecniche di comunicazione (3) Consigli su «Come avvicinare il paziente »?  Aiuto quotidiano: algoritmo sulla consulenza di polimedicazione  Seguire l’indicazione, che cambia in funzione della stagione  inverno: p.es. famaci contro il diabete o l’asma  estate: p.es. allergie  Concentrarsi sui pazienti con ricette ripetibili (proporre una «consulenza consigliera» ogni volta che vengono a ritirare i loro farmaci)  Se il paziente esprime delle incertezze(«Vorrei comprare quelle pastiglie di colore azzurro…»), proporre una «consulenza consigliera»  Conclusione: le situazioni in cui proporre una consulenza di polimedicazione non mancano nel quotidiano di una farmacia!

20 20 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti 4. Tecniche di comunicazione (4) Come evitare i «non ci ho pensato» (trucchi escogitati dai farmacisti):  Incollare un post-it su ogni cassa ed inserire un avviso nel sistema informatico (che permette al farmacista di ricordarsi della consulenza di polimedicazione al momento del controllo)  Creare un raccoglitore con tutti i questionari sulla CPM compilati  Fornire tutto lo staff di biglietti da visita (con possibilità di inserire degli appuntamenti)  Permettere a tutto lo staff l’accesso all’agenda della settimana (da tenere al POS)  Istruire lo staff su come proporre una consulenza di polimedicazione/effettuare dei giochi di ruolo (e chiedere alle assistenti di farmacia di compilare il questionario CPM)

21 21 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti 4. Tecniche di comunicazione (5) Come rimediare alla mancanza di convinzione del personale :  Mancanza di conoscenze soluzione: questa presentazione  Presentare la consulenza di polimedicazione come un mezzo per migliorare la compliance e per convalidare la ricetta del medico  Evitare i preconcetti «Tanto il paziente rinuncerà…»  La realtà corrisponde alla propria posizione  Pensare ai vantaggi del paziente  Convincere il personale a mettersi in gioco

22 22 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti 4. Tecniche di comunicazione (6) Come comunicare i costi/argomentare?  CHF sono rimborsati dalla cassa malati  I costi non sono elevati (a confronto, un medico del canton Argovia fattura all’incirca CHF ogni cinque minuti di consultazione)  Un personale altamente qualificato deve poter fatturare le sue prestazioni  Promuovere la consulenza di polimedicazione come metodo di miglioramento della compliance e della convalidazione della ricetta del medico

23 23 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti 4. Tecniche di comunicazione (7) Come rimediare alla mancanza di tempo da parte del paziente:  Fissare un appuntamento e annotare data e ora sulla scheda informativa  Consegnare la scheda informativa

24 24 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti 4. Tecniche di comunicazione (8) Come rimediare alla mancanza di comprensione da parte del paziente:  Porre domande del tipo  «A quale scopo assume i suoi farmaci?»  «Le capita mai di dimenticare i suoi farmaci?»  Non parlare di «consulenza di polimedicazione», ma piuttosto di «ottimizzazione della terapia» o di «consulenza per la terapia».  Non è utile proporre la consulenza di polimedicazione a pazienti stranieri di cui il farmacista non parla la lingua.

25 25 © Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti 5. Domande


Scaricare ppt "© Schweizerischer Apothekerverband Société Suisse des Pharmaciens Società Svizzera dei Farmacisti Come promuovere la consulenza di polimedicazione Formazione."

Presentazioni simili


Annunci Google