La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lavorare sui testi Prendere appunti, riassumere, parafrasare.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lavorare sui testi Prendere appunti, riassumere, parafrasare."— Transcript della presentazione:

1 Lavorare sui testi Prendere appunti, riassumere, parafrasare

2 Gli appunti Che cosa sono: - un testo scritto chiaro e conciso A cosa servono: - riassumere e ricordare il contenuto di una lezione; - memorizzare il contenuto di un libro

3  Non mescolo gli appunti di materie diverse  Do un titolo ai diversi argomenti trattati  Lascio spazio ai lati della pagina per correzioni o precisazioni  Evidenzio le informazioni più importanti Come scrivere appunti

4 Le fasi di lavoro  La rapidità di scrittura  La capacità di sintesi  La rielaborazione

5 tecnicaesempi non uso parole “vuote” di significato articoli, preposizioni, verbi ausiliari, ecc. abbrevio in modo semplice MA non ambiguo agg. = aggettivo pg. = pagina conf. = conferenza uso sigleSRI = sacro romano impero MDP = macchina da presa GB = Gran Bretagna uso segni e simbolix, +, =, ≠ Rapidità di scrittura

6 Sintesi comeche cosa individuo-argomenti base -concetti principali ordino-informazioni iniziali -approfondimenti -conclusioni

7 Rielaborazione che cosaper… rileggo “a caldo”inserire eventuali elementi mancanti correggoavere un testo coerente completoevitare ambiguità

8 La mappa concettuale che cos’èa cosa serve La rappresentazione grafica di un concetto -a riassumerne i dati fondamentali -a evidenziare i nessi logici -a tracciare il percorso del ragionamento

9 Il riassunto Che cos’è: - un testo scritto che sintetizza un altro testo A cosa serve: - trattenere le informazioni essenziali di un altro testo Come si fa: - distinguere ciò che è necessario sapere da ciò che può essere eliminato

10 Le fasi di lavoro  Lettura e comprensione  Selezione delle informazioni  Riscrittura e controllo

11  Leggo con attenzione tutto il testo  Cerco sul dizionario parole o espressioni che non conosco Lettura e comprensione

12  Scompongo in sequenze Divido il testo in parti, ognuna relativa a un singolo argomento  Scelgo le informazioni - essenziali da conservare - secondarie da eliminare  Ricostruisco le sequenze in forma sintetica generalizzando (molte informazioni particolari diventano una sola generale) e nominalizzando (trasformo le frasi verbali in nominali)  Trasformo il discorso diretto in indiretto Selezione delle informazioni

13  Riassemblo le sequenze in modo coerente  Controllo le relazioni di: tempo (un evento precede un altro) spazio (un evento è in uno stesso / in un altro luogo) causa (un evento ne causa un altro)  Correggo la forma linguistica Riscrittura e controllo

14 Regole stilistiche terza personaio egli noi loro eliminare dialoghidiscorso diretto indiretto periodi brevi-senza subordinate -senza parentesi tempi verbali coerenti-al passato -al presente

15 La parafrasi Che cos’è: - un testo che traduce in prosa un testo poetico A cosa serve: - comprendere il significato letterale di una poesia Come si fa: - trascrivere la poesia in un linguaggio più accessibile

16 Le fasi di lavoro  Ricostruire l’ordine sintattico  Adeguare il lessico  Riconoscere le figure retoriche

17 Ricostruire l’ordine sintattico poesiaprosa Lenta fiocca la neve pe ’l cielo cinereo: gridi, suoni di vita più non salgono da la città. (Pascoli) La neve fiocca lenta nel cielo grigio: dalla città non salgono più le voci e i rumori della vita. E immersi noi siam nello spirto silvestre, d'arborea vita viventi. (D’Annunzio) Noi siamo immersi nello spirito silvestre e viviamo una vita simile a quella vegetale. Ricostruisco la disposizione delle parole secondo il senso logico.

18 Adeguare il lessico parole di uso poeticoparole di uso comune tacite stelle (Pascoli) stelle silenziose le tue chiome auliscono come le chiare ginestre (D’Annunzio) e i tuoi capelli profumano come le chiare ginestre Sostituisco le parole poco comuni della poesia con termini di più facile comprensione.

19 Le figure retoriche linguaggio figuratolinguaggio comune figura retorica ma misi me per l’alto mare aperto sol con un legno e con quella compagna picciola da la qual non fui diserto (Dante) legno = naveMETONIMIA Le vele presero il largo nel pomeriggio vele = naviSINEDDOCHE Riconosco le figure retoriche e le riformulo in linguaggio comune.


Scaricare ppt "Lavorare sui testi Prendere appunti, riassumere, parafrasare."

Presentazioni simili


Annunci Google