La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Breve cronistoria Estate-autunno 2002: progettazione Avvento 2002- Quaresima 2003: inizio raccolta fondi per la costituzione del Fondo di Garanzia Primavera.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Breve cronistoria Estate-autunno 2002: progettazione Avvento 2002- Quaresima 2003: inizio raccolta fondi per la costituzione del Fondo di Garanzia Primavera."— Transcript della presentazione:

1

2 Breve cronistoria Estate-autunno 2002: progettazione Avvento Quaresima 2003: inizio raccolta fondi per la costituzione del Fondo di Garanzia Primavera 2003: costituzione del Fondo e firma della Convenzione con Banca Popolare Etica Autunno 2003: le prime richieste di finanziamento Marzo 2004: partono i primi 4 finanziamenti 2006: 7 progetti finanziati 2010: la soglia massima di microcredito passa da a giugno 2012: conclusione del monitoraggio 27 Febbraio 2013: celebrazione del decennale del Progetto e pubblicazione del testo “Né argento, né oro” Maggio 2013: rinnovo della Convenzione con Banca Etica

3 Il Progetto Barnaba prende il nome da Barnaba, amico dei viaggi apostolici di san Paolo ed evangelizzatore. La sua scelta concreta [“era padrone di un campo, lo vendette e ne consegnò l'importo deponendolo ai piedi degli apostoli" (Atti 4, )], fatta a partire dal vangelo annunciato, diventa esortazione per tutta la comunità ecclesiale a saper trovare nuove vie per rendere attuale il comandamento dell'amore. Progetto Barnaba è “dare credito alla speranza”, coniugando fede, speranza e carità in una prospettiva di servizio. Il significato 3

4 3 aspetti importanti: non fare elemosina, ma riconoscere dignità; creare condizioni per reggersi con le proprie gambe; nuova forma di pedagogia della carità (pedagogia dei fatti) che non genera dipendenza. Il prestito richiede la controprestazione. Si è sullo stesso piano; si genera un parallelo tra diritto e dovere, abilitando ad una nuova cittadinanza. Il significato 4

5 Come funziona – aspetti tecnici: convenzione con banca etica Importo finanziabile € ,00 (se disponibile nel fondo) Durata massima del finanziamentoMesi 60 Rate di rimborsoMensili costanti posticipate Tasso di interessetasso fisso 5% Spese di istruttoria€ 20,00 fisse Possibilità di accedere ad un successivo finanziamento Si  Il rimborso del credito dovrà essere effettuato attraverso l’addebito automatico delle rate di mutuo sul conto corrente salvadanaio aperto dal beneficiario sul quale avverrà l’accredito diretto dello stipendio o altro versamento periodico.

6 Il monitoraggio, la formazione, i servizi di assistenza post-finanziamento Uno degli aspetti chiave per il funzionamento del microcredito è l’accompagnamento che deve essere fatto prima, durante e dopo il percorso di start-up del Gesto Concreto. Un ruolo chiave e determinante è quello dell’animatore di comunità chiamato a relazionarsi con periodicità ai gesti concreti, attraverso questionari di monitoraggio, che viene svolto anche attraverso l’analisi di rientro delle rate da parte della Caritas Diocesana Si rivela importante la proposta formativa che almeno una volta all’anno proponiamo in Diocesi sia per incoraggiare i giovani all’autoimpiego, sia per offrire occasione ai beneficiari per approfindire le dinamiche proprie del contesto economico e lavorativo del territorio, attraverso Convegni, incontri, corsi di formazione, proposte di riflessione sul tema del lavoro

7 Progetto Barnaba e territorio Il microcredito deve essere inteso come una forma di finanza etica legata a piccole economie di territorio (economie di villaggio). Questo valore di Barnaba è stato reso sin dalla sua realizzazione: nella raccolta fondi (il ruolo delle comunità parrocchiali, le comunità che dal basso hanno costituito il fondo, e non la Chiesa che è intervenuta dall’alto …) Nel coinvolgimento delle reti professionali che coadiuvassero il progetto (gli animatori di comunità del Progetto Policoro in primis, Banca Etica, giovani professionisti del territorio, associazioni ecclesiali..)

8 39 i finanziamenti erogati

9 Credito totale erogato: €

10 Diocesi, Città e Comunità

11

12

13 CITTA'PARROCCHIEN. PROGETTIN. ATTIVITA'CREDITO ANDRIATRINITA'53 € ,00 SACRAMENTO55 € ,00 S. CUORE22 € ,00 S. AGOSTINO21 € ,00 MAD. DI POMPEI21 € ,00 S. RICCARDO22 € 7.500,00 ALTOMARE22 € 7.500,00 S. ANGELO11 € 5.000,00 S. ANDREA11 € ,00 S.M. VETERE11 € 5.000,00 S. GIUSEPPE ART.11 € ,00 CUORE IMMACOLATO11 € 5.000,00 S. NICOLA11 € 5.000,00 CANOSAGESU' LIBERATORE11 € 5.000,00 MINERVINOB.V. IMMACOLATA22 € ,00 S.M. ASSUNTA11 € 5.000,00 S. MICHELE ARC.11 € ,00 DIOCESI CARITAS, PROGETTO POLICORO, ALTRE ASSOCIAZIONI54 € ,00 totale3631 € ,00

14 Tasso di rientro: 90% per n.° di finanziamenti; 92,16 % per credito erogato

15 I gesti concreti

16

17

18

19

20 Progetto Barnaba e Lavoro

21 “Non un piccolo credito, ma credito per i piccoli” Caritas Italiana 21


Scaricare ppt "Breve cronistoria Estate-autunno 2002: progettazione Avvento 2002- Quaresima 2003: inizio raccolta fondi per la costituzione del Fondo di Garanzia Primavera."

Presentazioni simili


Annunci Google