La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La peste e la trasformazione dell'Occidente. La Peste Inizia a diffondersi tra il 1348 e il 1349 portata dalle pulci del topo(rattus rattus) divisa in.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La peste e la trasformazione dell'Occidente. La Peste Inizia a diffondersi tra il 1348 e il 1349 portata dalle pulci del topo(rattus rattus) divisa in."— Transcript della presentazione:

1 La peste e la trasformazione dell'Occidente

2 La Peste Inizia a diffondersi tra il 1348 e il 1349 portata dalle pulci del topo(rattus rattus) divisa in peste bubbonica e in peste polmonare Rappresentazione della peste bubbonica

3 La diffusione in Italia proviene da Caffa, a causa delle azioni di guerra dei mongoli Il ricovero negli ospedali favoriva il contagio Un ricovero in ospedale,(molto spesso in questo edificio avveniva la diffusione del contagio)

4 Altre malattie minacciavano la sopravvivenza La lebbra, molto diffusa in Europa, fece costituire gruppi di penitenti (flagellanti) Tra il 1348 e il 1350 era molto diffusa la persecuzione degli ebrei Flagellanti,chiamati cosi perchè vagavano per le città mortificando le proprie carni;per trentatre giorni, tanti quanti erano gli anni di Cristo, si sottoponevano a grandissime penitenze nelle chiese e pubbliche piazze,si frustavano a sangue

5 Crisi e prospettive di cambiamento Nei primi decenni del XIV secolo c'è l'arresto della crescita generale Continue guerre portano all'abbandono delle campagne e al diffondersi delle paludi e dei boschi Il trionfo della morte la morte, al centro della scena, colpisce gli uomini con le frecce d'ira divina,distratti dai piaceri della vita terrena

6 La crisi diventa il motore di una trasformazione sociale ed economica Sono più richiesti beni specifici che beni di prima necessità In centro Italia si diffonde la mezzadrìa In Germania e Est Europa si intensifica lo sfruttamento dei contadini Lavoro agricolo sulla coltura specializzata dei beni richiesti dalla società

7 Gli operai acquistano sempre più potere I mercanti (banchieri) rafforzavano sempre più la loro posizione sociale, volendo assomigliare agli aristocratici. Abbandonavano la campagna per la città. Si diffonde il vagabondaggio L'immagine rappresenta il vagabondo che avanza guardingo per la sua strada pronto a difendere i pochi averi in suo possesso

8 Rivolte contadine e tumulti urbani In Francia e in Inghilterra si verificarono molte rivolte contadine. Si tratta di rivolte politiche e antifiscali. L'immagine rappresenta la riconquista di una città, precedentemente saccheggiata dai contadini, dalle truppe dei nobili francesi.

9 Nel Nord della Francia nel 1358 scoppio una rivolta (jacquerie) a causa delle eccessive pretese dei signori Il basso clero predicava l'uguaglianza sociale In quest immagine è in atto una ribellione di alcuni contadini verso un cavaliere

10 Nel 1378 i Ciompi (pezzenti) rivendicarono una partecipazione al potere politico Riuscirono a ottenere l'autorizzazione a creare tre nuove Arti (Tintori, Farsettai e Ciompi)

11 Per alcune settimane le nuove Arti parteciparono al governo Ad agosto i Ciompi vengono sconfitti e condannati a morte Nel 1382 il governo torna nelle mani dei banchieri e dei lanaioli In quest immagine è rappresentato lo stemma dell'Arte della lana

12 Fine... A cura di: Formato Maria Chiara e Sabatini Giada Classe 3ª L


Scaricare ppt "La peste e la trasformazione dell'Occidente. La Peste Inizia a diffondersi tra il 1348 e il 1349 portata dalle pulci del topo(rattus rattus) divisa in."

Presentazioni simili


Annunci Google