La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CRD COMPONENT RESOLVED DIAGNOSIS PROFILO ALLERGENICO INDIVIDUALE (CRD) Migliore definizione diagnostica: si passa dalla diagnostica di sorgente allergenica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CRD COMPONENT RESOLVED DIAGNOSIS PROFILO ALLERGENICO INDIVIDUALE (CRD) Migliore definizione diagnostica: si passa dalla diagnostica di sorgente allergenica."— Transcript della presentazione:

1 CRD COMPONENT RESOLVED DIAGNOSIS PROFILO ALLERGENICO INDIVIDUALE (CRD) Migliore definizione diagnostica: si passa dalla diagnostica di sorgente allergenica alla identificazione degli epitopi ai quali il paziente è sensibilizzato Produzione di grandi quantità di allergeni (wild type) con caratteristiche identiche e ripetibili – standardizzazione Fa giungere ad una corretta diagnosi Distingue i pazienti mono-oligo- polisensibili Seleziona i pazienti da trattare con l’ITS –Esclude a priori dall’ITS pazienti presumibilmente non responsivi –Previene ulteriori sensibilizzazioni Valuta l’efficacia dei vaccini disponibili per l’ITS

2 rPhl p 1,5 + rPhl p 7,12 - rPhl p 1,5 + rPhl p 7,12 + rPhl p 1,5 - rPhl p 7,12 + ALTA MEDIA BASSA Probabilità di successo dell’immunoterapia con estratto allergenico di polline di codolina (titolato in ug di Phl p 1,5) EFFICACIA ITS PRICK TEST (O RAST SE INDICATO) POSITIVO PER GRAMINACEE TEST MOLECOLARE (III LIVELLO)

3 EFFICACIA ITS rOle e 1 + rOle e 2,3,8 - rOle e 1 + rOle e 2,3,8 + rOle e 1 - rOle e 2,3,8 + ALTA MEDIA BASSA PRICK TEST (O RAST SE INDICATO) POSITIVO PER OLIVO TEST MOLECOLARE (III LIVELLO)

4 Può essere effettuato a qualsiasi età. E’ un test molto affidabile, la specificità e sensibilità sono del 95%. Il risultato del test deve correlare con la storia clinica e deve essere usato con le stesse indicazioni del test cutaneo. DOSAGGIO DELLE IgEs

5 1 UI = 2,42 ng IgE IgE ImmunoCAP Technology

6  Nel complesso i Test Sierologici per la determinazione delle IgE specifiche sono determinazione delle IgE specifiche sono affidabili affidabili  La loro concordanza con i test cutanei è elevata, soprattutto per gli allergeni da elevata, soprattutto per gli allergeni da inalazione. inalazione.  I casi discordanti con negatività dei test cutanei e positività dei test sierologici sono cutanei e positività dei test sierologici sono rari, ciò accade per: rari, ciò accade per:  errori di esecuzione o di valutazione (false positività),  ruolo delle IgG-sts.

7 DOSAGGIO ECP La concentrazione dell’ECP, proteina basica liberata dagli eosinofili, è correlata con il numero e con lo stato di attivazione di tali cellule nelle sedi delle flogosi e con la gravità della malattia. L’ECP fornisce informazioni circa: -stato di attività della malattia, -effetti della terapia.

8 CITOLOGIA NASALE

9

10 SCRAPING

11 SEDE DI PRELIEVO

12 EOSINOFILO MASTCELLULA LINFOCITA NEUTROFILO MACROFAGO

13 DETERMINAZIONE DELL’EOSINOFILIA NEL SECRETO NASALE -Eosinofili aumentati nella rinite allergica -Aumento della eosinofilia nasale dopo 30 minuti dal test di provocazione nasale con allergene

14 RINITI VASOMOTORIE

15 PRICK TEST NEGATIVO RINITI VASOMOTORIE


Scaricare ppt "CRD COMPONENT RESOLVED DIAGNOSIS PROFILO ALLERGENICO INDIVIDUALE (CRD) Migliore definizione diagnostica: si passa dalla diagnostica di sorgente allergenica."

Presentazioni simili


Annunci Google