La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ABC. UN POSSIBILE ALFABETO DELLA CREATIVITA’. LA MUCCA VOLANTE.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ABC. UN POSSIBILE ALFABETO DELLA CREATIVITA’. LA MUCCA VOLANTE."— Transcript della presentazione:

1 ABC. UN POSSIBILE ALFABETO DELLA CREATIVITA’

2 LA MUCCA VOLANTE

3 Salve. Sono io. Sono la mucca volante. Pensate che fino a ieri ero una mucca come tutte le altre. Pascolavo sul prato, mi lasciavo mungere … la solita vita, insomma, sì. Fino a ieri. Fino a quando ho provato a volare da sola. E – sorpresa! – ha funzionato! Non che sia stato facile. Arrivare in cima allo scoglio, lanciarsi,… pensare poi che io soffro anche di vertigini! Però che spettacolo da quassù. Si vede tutto. Si vede meglio. Non ci credete? Provate anche voi!

4 La Mucca Volante presenta

5 ABC. UN POSSIBILE ALFABETO DELLA CREATIVITA’

6 La creatività è il motore delle attività umane. E’ come lo zabaione nel caffè, al posto dello zucchero. O la ricotta sulla pasta al pomodoro, invece del parmigiano. Mai provato?

7 Le verità assolute non esistono. Neanche le pagine che seguono sono verità assolute. Sono vere per me. Spero vi siano utili.

8 A ASSOLUTE, VERITA’ Sono fondamentali. Per chiudere. E in fretta. Dovremo imparare a farne a meno. Sempre di più.

9 A A-NA-LI-SI Non è ovvio, anche se dovrebbe. La creatività non è sedersi sotto un albero e aspettare che una mela ti cada in mano, è un lavoro serio, metodico, che si basa sull’analisi.

10 B BISOCIAZIONE Ok la parola fa schifo. Però il concetto è straordinario: metti insieme due cose apparentemente slegate, e crei un prodotto nuovo. Alcuni esempi? Foglietto di carta + colla che non funziona = post it Asta + Internet = ebay Libreria + Internet = amazon, e così via…

11 C CAMBIAMENTO Il cambiamento, cercato o subìto, genera per necessità o per virtù uno sviluppo incredibile di nuove idee creative, di concetti, di prodotti e dei loro possibili utilizzi. Il cambiamento è sano, è indice di volontà di misurarsi in qualcosa di nuovo, su terreni diversi da quelli conosciuti.

12 D DIFETTI Sono spesso la chiave per trovare i punti di forza di un progetto o di un nuovo prodotto. Di nuovo la colla che non funzionava bene: un fallimento trasformato da 3M in un prodotto di enorme successo (Post-it)

13 E ESCLUSIONE Uno degli esercizi base per sviluppare la creatività. Prendi un problema, descrivilo con tre definizioni, eliminane una.

14 F FACEBOOK E I SOCIAL MEDIA Ne parlano tutti, ne parlo anch’io. Ancora non sappiamo bene a cosa (e se) servono. Però intanto li usiamo. E’ un po’ come la storia del leone e della gazzella. Magari comincia a correre anche tu, forza.

15 G GIOCO Il gioco permette di ricreare situazioni analoghe a quelle reali dove possiamo provare tecniche, tattiche e strategie senza conseguenze e rischi. Role playing, Scenari possibili, sono tutti esercizi fantastici che ci preparano alla gestione dell’imprevisto nella vita. Vale per tutti. Lavoro incluso. In particolare di questi tempi!

16 H HABIT (ABITUDINE) Avrei potuto metterla sotto A, ma trovatene voi una con l’H. E’ il freno principale alla creatività, ma anche all’evoluzione e al cambiamento: rimetti in discussione i punti fermi almeno una volta al mese, vedrai che si trova sempre un’abitudine nuova e migliore.

17 I INVERSIONE Inversione o ribaltamento: si prende un problema e lo si guarda sottosopra, si studia il caso contrario…Poco lavoro? E se fosse troppo? Cosa dovrei scegliere? Su cosa dovrei concentrarmi? Cosa dovrei tagliare? E così via…

18 J JAMMIN’ Non quella di Marley. Dall’inglese Jam, bloccare, confondere, stoppare. Tutte quelle attività che vi distraggono. La creatività ha bisogno di tempo, spazio, regole e metodicità.

19 K KOTLER Poteva andare anche sotto la S di Santo. Uno dei padri del Marketing moderno e del nuovo management; da rileggere ogni tanto, da far leggere molto per evitare di essere preso ogni volta per oracolo. Da citare con moderazione. Evitando di spacciare il suo pensiero per il proprio…

20 L LINGUAGGIO L’incrocio dei linguaggi, i giochi di parole, i significati multipli, sono chiavi che permettono di aprire porte che non pensavamo comunicassero tra loro. In particolare l’associazione tra parola e immagine ha un potere evocativo molto superiore oggi che non 10, 5, 3 anni fa.

21 M MULTITASKING Fare più cose alla volta può essere dispersivo o addirittura impossibile per qualcuno. E’ vero, forse non è il massimo della produttività, ma ci sono cattive notizie: il multitasking è la nuova normalità. Allargate il campo delle competenze, diviersificate, aumentate il mix di prodotto/servizio che vendete…

22 N NOVITA’ Non è sinonimo di creatività. E neanche di intelligenza. Qualche esempio? I reality. Spesso è meglio cercare nel baule delle cose vecchie…

23 O OPPORTUNITA’ O minaccia? Dipende da noi, dal nostro approccio alla vita, e da quanto siamo disposti a metterci in gioco ogni giorno. In alcune lingue le parole crisi e opportunità coincidono, e non è di certo un caso.

24 P PAURE Sono tante: quella di non farcela, quella di sbagliare, quella di cambiare, quella delle conseguenze delle nostre scelte…. La Paura è sana quando ci fa fermare a riflettere, non quando ci fa fermare e basta. E’ uno stadio del cambiamento, quindi va affrontata, capita e superata.

25 P PASSIONE Ma la P non l’avevi già messa? Sì, però non potevo lasciare fuori la passione. Spesso penso a cosa mi lega i miei clienti, che spesso hanno storie, idee e provenienza diversa dalla mia: una passione fortissima per ciò che facciamo, per rendere mio e tuo nostro, per trovare quel “di più” che gli altri non hanno.

26 Q QUASI Quel momento che precede il salto. Quando pensi che magari poi stai bene anche così, che tanto è meglio non rischiare, che il tuo posto di lavoro è fisso (fisso????ahahahahah). Muoviti, salta e fallo alla svelta!

27 R RIMPIANTI E’ ufficiale: i rimpianti uccidono. La fiducia, la passione e sì, anche la creatività!! Create la cartella delle occasioni perdute e ogni tanto (due – tre mesi) riapritela e andate a vedere di cosa si trattava….se le idee erano buone, magari servono ancora. Sennò, richiudete.

28 S SBAGLIARE Il sale della creatività. Dagli sbagli (specialmente dai propri) si impara molto. Ovviamente non tutti. E non sempre.

29 T TOCCARE Ogni tanto uscite dalle vostre Second, Third e Fourth Life e andate in mezzo alla natura

30 U UNICITA’ Probabilmente il vostro prodotto di maggiro successo, ma dovete ancora imparare a produrlo e markettarlo…. Unicità non significa che in ogni cosa che fate dovete mettere la vostra virgola, il vostro accento, unicità è sviluppare (bene) un’idea/concetto creativo con il vostro cervello attingendo a TUTTE le fonti che conoscete.

31 V VIRTU’ Ma che parola antica! Pare se ne siano dimenticati un po’ tutti, oggi, ma io sono un po’ antico…virtù, etica, valori, sono le radici dell’albero della creatività dove si innestano le buone idee. Ma senza radici (senza virtù), le buone idee MUOIONO.

32 W WITH OR WITHOUT? E perché non CON E SENZA? Perché scegliere solo una cosa? Scegli tutto quando puoi.

33 X INCOGNITO Tutto quello che non sappiamo/non conosciamo (per ora) e che forse non sapremo/non conosceremo mai. E meno male….

34 Y WHY (PERCHE’) Chiedere, chiedere, chiedere. Fino alla noia. SPECIALMENTE QUANDO NON ABBIAMO CAPITO. Possiamo imparare da tutti. Sì, anche tu.

35 Z ZZZZZ. DORMI Dormi molto, dormi spesso, dormi bene. Dormi più che puoi. Il tuo cervello lavora molto di più quando dormi. E di sicuro non usa tutti i filtri che usi tu.

36 La mucca volante sono io. E’ il paradosso che ho scelto per rappresentare chi – finalmente! - riesce ad uscire dalla sicurezza (lol) del posto fisso. Hey. C’è vita oltre la scrivania.

37 Crea. Cambia. Cresci.

38 Mi trovate qui Filippomazzoli.wordpress.com FILIPPOMAZZOLI


Scaricare ppt "ABC. UN POSSIBILE ALFABETO DELLA CREATIVITA’. LA MUCCA VOLANTE."

Presentazioni simili


Annunci Google