La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Paolo Romagnoli 1 VOLONTARIATO COME SEGNO accogliere con gratuità la sfida A cura di: Paolo Romagnoli (Servizio Selezione e Formazione In Rete Innovazione.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Paolo Romagnoli 1 VOLONTARIATO COME SEGNO accogliere con gratuità la sfida A cura di: Paolo Romagnoli (Servizio Selezione e Formazione In Rete Innovazione."— Transcript della presentazione:

1 Paolo Romagnoli 1 VOLONTARIATO COME SEGNO accogliere con gratuità la sfida A cura di: Paolo Romagnoli (Servizio Selezione e Formazione In Rete Innovazione per lo Sviluppo) Via S. Calimero MILANO Fax Web:

2 Paolo Romagnoli 2 Il contesto attuale  Il volontariato non è più di “gran” moda (es. varie ricerche sul tema) perché?:  le esperienze continuative  le appartenenze  lo spendersi in generale  Il tempo non è più molto (crisi economica)  E’ in fondo una questione di una società evoluta e ricca  E’ un privilegio  mancanza di stimoli (sedati dai media)  La paura domina la socialità  Il diverso è un “nemico prima che un incontro”

3 Paolo Romagnoli 3 Il contesto attuale Il volontariato però funziona quando è… un gioco: “nuovo” “mordi e fuggi” “ludico, aggregativo” “quando… non fa cambiare ma da emozioni

4 Paolo Romagnoli 4 Allora perché ancora volontariato oggi? In qualsiasi forma sia fatta è comunque un’esperienza di rottura (es. gratuità) Risponde ad un bisogno e a un desiderio di bene insito nell’uomo Permette il confronto spesso con realtà limite e fa aumentare la consapevolezza sociale Fa conoscere realtà di futura occupazione nel no profit Da piacere e senso

5 Paolo Romagnoli 5 La ricerca di senso: una prima risposta nel volontariato Offre la possibilità di fare qualcosa d’importante può ancora “cambiare la vita” testimonianza concreta del proprio credo fa sentire “realizzati…contenti” Non dipende dalla dimensione dell’esperienza e si può fare anche qui Prova a informarti presso: CiEsseVi

6 Paolo Romagnoli 6 Allora perché partire? una ricerca ( curiosità/insoddisfazione/profondità riflessiva) contribuire ad una una risposta a fronte di un bisogno (professionalità) C’è una chiamata (ascolto interiore/ sana idealità) C’è un coraggio nel “rischiare” (determinazione umile) E’ un particolare volontariato che chiede:

7 Paolo Romagnoli 7 Partire Alcuni esempi concreti su: Campo di lavoro Campo di lavoro Turismo responsabile Turismo responsabile Servizio Civile Volontario Servizio Civile Volontario Laicato missionario Laicato missionario Volontariato internazionale Volontariato internazionale

8 Paolo Romagnoli 8 Campo di lavoro internazionali Alcuni esempi Alcuni esempi Giovani e missione (PIME) (www.pimemilano.com ) Giovani e missione (PIME) (www.pimemilano.com )www.pimemilano.com (un anno di formazione, campo, un anno di riflessione, selezione) Africa Oggi Africa Oggi (struttura informale, lavori pratici, aderenza ad un gruppo vicino alla missione, selezione) Cantieri della Solidarietà (www.caritas.it ) Cantieri della Solidarietà (www.caritas.it )www.caritas.it (WE di formazione, animazione, gemellaggi tra diverse realtà ecclesiali, assistenza per il viaggio, selezione) CeLIM (www.celim.org ) CeLIM (www.celim.org )www.celim.org (2 incontri di formazione, animazione all’interno di un progetto ONG, assistenza per il viaggio, formazione di gruppi d’appoggio al progetto, semi-selezione) SCI (www.sci-italia.org ) SCI (www.sci-italia.org )www.sci-italia.org (un incontro preliminare, rete di campi internazionalisti, esperienze pratiche, lunga storia dell’istituzione, autogestione del viaggio) Italia- Nicaragua ( htpp://users.libero.it/itanica ) Italia- Nicaragua ( htpp://users.libero.it/itanica ) (un incontro preliminare obbligatorio, lavori pratici e scambio internazionalista, riunione di verifica al rientro, completa autogestione del viaggio) Lunaria ( ) Lunaria ( )www.lunaria.org (rete di campi internazionalisti, esperienze pratiche, storia recente dell’istituzione, autogestione del viaggio)

9 Paolo Romagnoli 9 Turismo responsabile Alcuni esempi ( ) Alcuni esempi ( )www.aitr.org RAM ( ) RAM ( )www.associazioneram.it (Asia, viaggio a sostegno di associazioni locali di commercio equo, accompagnatore in loco o dall’Italia) VIAGGI SOLIDALI ( ) VIAGGI SOLIDALI ( )www.viaggisolidali.it (Africa, Sud e Centro America, Est Europa, sostegno prioritariamente a realtà di progetti ONG, accompagnatore dall’Italia o in loco) PINDORAMA ( ) PINDORAMA ( )www.pindorama.it (Area Sud e Centro America in preferenza, sostegno ad associazioni locali, accompagnatore quasi esclusivamente in loco)

10 Paolo Romagnoli 10 Servizio Civile Volontario Alcuni esempi ( ) Alcuni esempi ( ) Progetto caschi Bianchi: Progetto caschi Bianchi: Volontari nel mondo – FOCSIV ( ) Volontari nel mondo – FOCSIV ( )www.focsiv.it (Progetto comune Italia e estero per 61 ONG. Impegno specifico o in Italia a sostegno delle ONG o all’estero a sostegno di specifici progetti) Caritas italiana ( ) Caritas italiana ( )www.db.caritas.glauco.it (Progetti Caritas a fianco di partner locali ecclesiali) Associazione Papa Giovanni XXIII ( ) Associazione Papa Giovanni XXIII ( )www.peacelink.it/amici/apg23 (progetti specifici nelle zone di pertinenza dell’associazione: interposizione, testimonianza, condivisione ecc. ) Arci (www.arciserviziocivile.it ) Arci (www.arciserviziocivile.it )www.arciserviziocivile.it (progetti soprattutto in Italia a sostegno delle iniziative dell’Ente. Per l’estero si appoggiano ad Arci alcune ONG: es. ACCRA) Progetti specifici ONG ( ) Progetti specifici ONG ( ) (In ogni bando del SCV si evidenziano progetti specifici di ONG autonome: es. COSPE, VIDES ecc. )

11 Paolo Romagnoli 11 Laicato missionario Alcuni esempi Alcuni esempi PIME (www.pimemilano.com ) PIME (www.pimemilano.com )www.pimemilano.com (ALP Associazione laici PIME –associazione non riconosciuta civilmente: 2 anni di formazione, una visita in loco, un periodo di formazione specifica e un esperienza di 3 anni rinnovabile) SAVERIANI ( ) SAVERIANI ( )www.saveriani.it (nessuna associazione specifica ma libertà di aggregazione laicale: percorso formativo dipendente dallo specifico invio) CENTRO FRATERNITA’ MISSIONARIE (comunità di Piombino) CENTRO FRATERNITA’ MISSIONARIE (comunità di Piombino) (associazione ecclesiale promossa da un padre saveriano (P. Carlo Uccelli) è una sintesi di un approccio laicale in comunione ecclesiale e in fraternità tra diversi ministeri) COMBONIANI ( ) COMBONIANI ( )www.laicicomboniani.it (percorso formativo semi-strutturato che prevede una fase di formazione all’interno di comunità di vita (ACF) condividendone l’esperienza e formazioni specifiche tecniche e sull’identità)

12 Paolo Romagnoli 12 Volontariato internazionale Alcuni esempi Alcuni esempi Le federazioni italiane e le ONG collegate: Le federazioni italiane e le ONG collegate: Volontari nel Mondo FOCSIV (+ volontariato e SCV) Volontari nel Mondo FOCSIV (+ volontariato e SCV) CIPSI (non invia espatriati) CIPSI (non invia espatriati) COCIS (solo cooperanti e alcune esperienze di SCV) COCIS (solo cooperanti e alcune esperienze di SCV) Non federate (+ cooperanti) Non federate (+ cooperanti) ( COOPI, VIS, AIBI, INTERSOS, Mani Tese, COSV ecc.) La proposta Volontari delle Nazioni Unite (UNV): La proposta Volontari delle Nazioni Unite (UNV): Volontari nel mondo - FOCSIV è uno dei referenti italiani Volontari nel mondo - FOCSIV è uno dei referenti italiani ( volontari con almeno 25 anni con 3-4 anni d’esperienza professionale)

13 LAVORARE PER PROGETTI LA METODOLOGIA DEL “ CICLO DEL PROGETTO ”

14 La metodologia del “ Ciclo di progetto ” Programmazione Indicativa Identificazione Istruzione Finanziamento Messa in opera Valutazione

15 La metodologia del “ Ciclo di progetto ” Programmazione Indicativa Obiettivi politici e definizione della strategia tematico territoriale nei PVS dell’Istituzione Obiettivi politici e definizione della strategia tematico territoriale nei PVS dell’Istituzione

16 La metodologia del “ Ciclo di progetto ” Programmazione Indicativa Identificazione Dalla analisi dei bisogni alla definizione degli obiettivi progettuali Dalla analisi dei bisogni alla definizione degli obiettivi progettuali

17 La metodologia del “ Ciclo di progetto ” Programmazione Indicativa Identificazione Istruzione Dalla definizione degli obiettivi alla redazione del documento progettuale Dalla definizione degli obiettivi alla redazione del documento progettuale

18 La metodologia del “ Ciclo di progetto ” Programmazione Indicativa Identificazione Istruzione Finanziamento Dalla presentazione del documento di progetto ai finanziatori al reperimento delle risorse necessarie Dalla presentazione del documento di progetto ai finanziatori al reperimento delle risorse necessarie

19 La metodologia del “ Ciclo di progetto ” Programmazione Indicativa Identificazione Istruzione Finanziamento Messa in opera Dal finanziamento del progetto al raggiungimento degli obiettivi Dal finanziamento del progetto al raggiungimento degli obiettivi

20 La metodologia del “ Ciclo di progetto ” Programmazione Indicativa Identificazione Istruzione Finanziamento Messa in opera Valutazione Attività di controllo e verifica dell’andamento del progetto in funzione degli obiettivi Attività di controllo e verifica dell’andamento del progetto in funzione degli obiettivi

21 La metodologia del “ Ciclo di progetto ” Programmazione Indicativa Identificazione Dalla analisi dei bisogni alla definizione degli obiettivi progettuali contiene: Dalla analisi dei bisogni alla definizione degli obiettivi progettuali contiene: LA FATTIBILITA’ DEL PROGETTO

22 La fattibilit à del Progetto Analisi per obiettivi Analisi per obiettivi Definizione degli obiettivi: Definizione degli obiettivi: Chi? (definizione del Target) Chi? (definizione del Target) Dove? (il luogo dell’intervento) Dove? (il luogo dell’intervento) Cosa? (def. qualitativa dell’obiettivo da raggiungere) Cosa? (def. qualitativa dell’obiettivo da raggiungere) Quando? (descrizione tempi di realizzazione) Quando? (descrizione tempi di realizzazione) Quanto? (Definizione quantitativa dell’obiettivo) Quanto? (Definizione quantitativa dell’obiettivo) Tecniche di analisi del sistema Tecniche di analisi del sistema

23 La metodologia del “ Ciclo di progetto ” Programmazione Indicativa Identificazione Istruzione Finanziamento Messa in opera Valutazione


Scaricare ppt "Paolo Romagnoli 1 VOLONTARIATO COME SEGNO accogliere con gratuità la sfida A cura di: Paolo Romagnoli (Servizio Selezione e Formazione In Rete Innovazione."

Presentazioni simili


Annunci Google