La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

GLICOGENOSI TIPO 2:.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "GLICOGENOSI TIPO 2:."— Transcript della presentazione:

1 GLICOGENOSI TIPO 2:

2 Glicogenosi 2 (Malattia di Pompe)
Frequenza: 1: Deficit enzimatico: -glucosidasi acida (GAA)

3

4

5

6

7 Endoplasmic reticulum
Autophagy Golgi apparatus Autophagosome Phagocytosis Primary lysosomes exocytosis Secondary lysosomes Exocytosis Late endosome Residual bodies endocytosis Early endosome

8 Endoplasmic reticulum
Autophagy Golgi apparatus Autophagosome Phagocytosis Primary lysosomes exocytosis Secondary lysosomes Exocytosis Late endosome Residual bodies endocytosis Early endosome

9 Endoplasmic reticulum
Autophagy Golgi apparatus Autophagosome Phagocytosis Primary lysosomes exocytosis Secondary lysosomes Exocytosis Late endosome Residual bodies endocytosis Early endosome

10 Glicogenosi 2 (Malattia di Pompe)
Frequenza: 1: Deficit enzimatico: -glucosidasi acida (GAA) Difetto molecolare: mutazioni del gene GAA Eterogeneità genetica: 272 mutazioni del gene GAA finora descritte (http://www.pompecenter.nl) mutazione

11 Glicogenosi 2 (Malattia di Pompe)
Frequenza: 1: Deficit enzimatico: -glucosidasi acida (GAA) Difetto molecolare: mutazioni del gene GAA Accumulo generalizzato di glicogeno, più accentuato in: cuore muscolo scheletrico fegato

12 Stimolazione enzimatica (enzyme enhancement) mediante chaperones farmacologici
Per funzionare un enzima deve avere una struttura (“folding”) corretta

13 Stimolazione enzimatica (enzyme enhancement) mediante chaperones farmacologici
Un enzima deve maturare correttamente

14 Endoplasmic reticulum
Autophagy Phagocytosis Exocytosis Autophagosome exocytosis endocytosis Primary lysosomes Secondary Residual bodies Early endosome Late Endoplasmic reticulum Golgi apparatus Stimolazione enzimatica (enzyme enhancement) mediante chaperones farmacologici Un enzima deve funzionare nel posto giusto

15 Stimolazione enzimatica (enzyme enhancement) mediante chaperones farmacologici
Gli chaperones migliorano il “folding” di un enzima mutato Gli chaperones migliorano la maturazione dell’enzima Gli chaperones migliorano il traffico dell’enzima verso la sede corretta

16 Stimolazione enzimatica (enzyme enhancement) mediante chaperones farmacologici
Il miglioramento del “folding”, della maturazione e del “trafficking” si traducono in un aumento dell’attività residua

17 Deoxynojirimycin (DNJ)
Both compounds are inhibitors of glycosidases and glycosyltransferases NB-DNJ is used as substrate reducing agent in Gaucher disease IC50 for a-glucosidase 0.38 mM (DNJ) and 1.9 mM (NB-DNJ) (Andersson et al, 2004) OH CH2OH NH Deoxynojirimycin (DNJ) CH3 OH CH2OH N N-butyl deoxynojirimycin (NB-DNJ)


Scaricare ppt "GLICOGENOSI TIPO 2:."

Presentazioni simili


Annunci Google