La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Composizione grafica dott. Simone Cicconi CORSO DI ECONOMIA POLITICA MACROECONOMIA Docente: Prof.ssa M. Bevolo Lezione n. 16 II SEMESTRE A.A. 2010-2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Composizione grafica dott. Simone Cicconi CORSO DI ECONOMIA POLITICA MACROECONOMIA Docente: Prof.ssa M. Bevolo Lezione n. 16 II SEMESTRE A.A. 2010-2011."— Transcript della presentazione:

1 Composizione grafica dott. Simone Cicconi CORSO DI ECONOMIA POLITICA MACROECONOMIA Docente: Prof.ssa M. Bevolo Lezione n. 16 II SEMESTRE A.A

2 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 16.1

3 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 16.2 L’equilibrio di breve periodo Rappresentazione grafica Solo in A si individua la combinazione tra Y e P per cui risultano in equilibrio i mercati: del lavoro, dei beni, della moneta

4 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 16.3 La curva di offerta aggregata di breve periodo

5 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo Produzione di equilibrio e livello naturale di produzione Y n può non corrispondere con Y Se Y n P e

6 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 16.4 L’asimmetria della curva AS nel breve periodo  Quando il valore della produzione è relativamente basso (inferiore al prodotto naturale) la curva di offerta ha pendenza ridotta (è piatta) -Prezzi e salari variano lentamente al crescere della domanda  Quando il PIL è maggiore del livello naturale, la curva diventa ripida e i prezzi sono soggetti a spinte verso l’alto  Di conseguenza, variazioni della domanda aggregata hanno effetti diversi a seconda che la produzione di equilibrio sia minore o maggiore del livello naturale di produzione

7 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 16.5 L’asimmetria della curva AS nel breve periodo

8 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo La curva di offerta keynesiana

9 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 16.6 La dinamica dell’aggiustamento  Nel breve periodo, la produzione non è detto che si trovi necessariamente al suo livello naturale.  Supponiamo che la produzione sia maggiore del suo livello naturale. Cosa succederà nel tempo?

10 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 16.7 Dal breve al medio periodo Se la produzione è maggiore del suo livello naturale La disoccupazione è bassa; aumentano i salari, i costi, i prezzi Il livello di prezzi è maggiore di quello atteso Le aspettative dei prezzi per il futuro vengono riviste verso l’alto. Y > Y n => P > P e => P e sale

11 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 16.8 Lo spostamento della curva AS

12 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo 16.9 L’aggiustamento della produzione nel tempo Nel medio periodo la produzione si fissa al suo livello naturale

13 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo L’ipotesi di equilibrio con produzione inferiore rispetto al PIL potenziale

14 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo Conclusioni fondamentali

15 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo Generalizzando: – Nel breve periodo produzione di equilibrio e produzione naturale possono non coincidere – Nel medio-lungo periodo i meccanismi di aggiustamento portano sempre la produzione al suo livello naturale L’aggiustamento della produzione nel tempo

16 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo Ipotesi: Y > Y n: - Se Y > Y n  P > P e  W sale  costi e P salgono (la AS si sposta verso l’alto) - Maggiori P  M/P scende  i sale  I scende  Y scende e si riporta gradualmente a Y n - Il risultato finale nel lungo periodo è che la produzione torna al suo livello naturale con prezzi più elevati Meccanismo di aggiustamento

17 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo Ipotesi: Y < Y n - Se Y < Y n  P < P e  W scende  costi e prezzi scendono - Minori prezzi  M/P sale  i scende  I sale  Y sale e si riporta gradualmente verso Y n - Il risultato finale nel lungo periodo è che la produzione ritorna al suo livello naturale ed i prezzi sono inferiori Meccanismo di aggiustamento

18 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo L’offerta aggregata di lungo periodo Nel breve periodo, se la domanda aggregata varia, variano sia la produzione sia i prezzi (AS inclinata positivamente)  Nel lungo periodo la produzione “si aggiusta” al suo livello naturale  I costi si adeguano al livello dei prezzi (se i prezzi aumentano, i salari si adeguano sino a recuperare il loro potere d’acquisto) Nel lungo termine, se la domanda aggregata varia, variano solo i prezzi, mentre la produzione rimane ferma al suo livello naturale   La curva di offerta di lungo periodo è una retta verticale perché, nel tempo, tutti i costi si adeguano

19 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo Curva di offerta di lungo periodo o curva di offerta classica AS Nel lungo periodo la AS è una retta verticale che si origina da Y n Con una AS verticale aumenti della AD provocano solo aumenti di P

20 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo L’impostazione post keynesiana – La curva AS è inclinata positivamente ed asimmetrica L’interpretazione monetarista (Friedman) – Distinzione fra breve e lungo periodo: nel breve periodo la curva è inclinata positivamente e nel lungo periodo è verticale La visione della nuova macroeconomia classica – La curva AS è verticale sin dal breve periodo in presenza di aspettative razionali La AS ed il dibattito fra le scuole di pensiero

21 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo Ipotesi: Y = Y n - Se M/P cresce  i scende  I sale  Y sale (situazione di breve periodo) - Un Y > Y p  P > P e  P sale - Un aumento di P annulla gli effetti dell’espansione monetaria (neutralità della moneta) - P più elevati  M/P si riduce  i sale  I e Y scendono Il risultato di lungo periodo: Y = Y n e P più elevati Di quanto aumentano i prezzi? Dello stesso incremento percentuale dell’aumento dell’offerta di moneta Gli effetti dinamici di un’espansione monetaria

22 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo Gli effetti dinamici di una espansione monetaria

23 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo Nel breve periodo un aumento di M provoca una riduzione del tasso di interesse ed una aumento della produzione cui si associa un lieve adeguamento dei prezzi Nel lungo periodo il livello dei prezzi aumenta riducendo i saldi monetari reali; il tasso di interesse risale e il livello della produzione si contrae – L’aumento dei prezzi alla fine dell’aggiustamento è uguale all’aumento dello stock nominale di moneta Gli effetti reali della moneta si esplicano solo nel breve periodo Nel lungo periodo la moneta è neutrale: non può sostenere per sempre un livello più elevato di produzione; al contrario determina solo incremento dei prezzi (inflazione) Effetti di una espansione monetaria Neutralità della moneta nel lungo periodo

24 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo Ipotesi Y = Y n - Se M/P scende  i sale  I e Y scendono (nel breve periodo) - Se Y < Y n  P < P e  P scende - Una riduzione dei prezzi annulla gli effetti della restrizione monetaria - Se P scende  M/P sale  i scende  I e Y salgono - Il risultato di lungo periodo: Y = Y n e i prezzi sono più bassi Effetti di una restrizione monetaria Neutralità della moneta nel lungo periodo

25 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo Ipotesi Y = Y n - Restrizione fiscale (minore spesa pubblica, maggiori tasse)  DA e Y scendono (nel breve periodo) - Se Y < Y n  P < P e  P scende - Una riduzione di P  M/P sale  i scende  I e Y salgono - Il risultato di lungo periodo: Y ritorna al livello naturale e i prezzi sono inferiori - Nel lungo periodo tassi di interesse bassi favoriscono lo sviluppo  la politica fiscale restrittiva crea recessione nel breve periodo e crescita nel lungo Effetti di una restrizione fiscale

26 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo Gli effetti dinamici di una riduzione del disavanzo di bilancio: politica fiscale restrittiva

27 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo Ipotesi Y = Y n - Espansione fiscale (minori tasse, maggiore spesa pubblica)  DA e Y salgono (nel breve periodo) - Se Y > Y n  P > P e  P sale - Aumenti di P  M/P si riduce  i sale  I e Y scendono - I risultati di lungo periodo: Y ritorna al livello naturale e i prezzi sono maggiori - Nel lungo periodo la politica fiscale espansiva crea inflazione, mentre nel breve contrasta la disoccupazione Effetti di una espansione fiscale

28 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo Gli effetti di un aumento del prezzo del petrolio sul tasso naturale di disoccupazione Un aumento del prezzo del petrolio fa aumentare costi e prezzi; il salario reale si riduce; affinché i lavoratori accettino un minor salario il tasso di disoccupazione deve crescere

29 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo Gli effetti dinamici di un aumento del prezzo del petrolio

30 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo Ipotesi: Y = Yn - Se Pmp sale costi e prezzi salgono - Maggiori prezzi riducono il salario reale (W/P) - Un minor salario reale rende necessario l’aumento del tasso di disoccupazione (u) - A maggior disoccupazione corrisponde minor produzione (Y scende) - Nel lungo periodo: Y scende e P sale  Il fenomeno della stagflazione Variazioni del prezzo delle materie prime: shock dal lato dell’offerta

31 CORSO DI MACROECONOMIA Docente Prof.ssa Bevolo Gli shock dal lato della domanda (variazioni dei consumi, degli investimenti, della spesa pubblica, ecc.) provocano variazioni nello stesso senso della produzione e dei prezzi. Nel caso di shock dal lato dell’offerta, gli effetti su prezzi e produzione hanno segno contrario Nel caso dell’innalzamento del prezzo del petrolio gli effetti congiunti sono: riduzione della produzione ed aumento dei prezzi Gli shock dal lato dell’offerta


Scaricare ppt "Composizione grafica dott. Simone Cicconi CORSO DI ECONOMIA POLITICA MACROECONOMIA Docente: Prof.ssa M. Bevolo Lezione n. 16 II SEMESTRE A.A. 2010-2011."

Presentazioni simili


Annunci Google