La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

New York. Itinerario di viaggio Partirò da Torino con l’aereo per poi arrivare ad Albany (la capitale di New Jork),da li affitterò un’automobile per spostarmi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "New York. Itinerario di viaggio Partirò da Torino con l’aereo per poi arrivare ad Albany (la capitale di New Jork),da li affitterò un’automobile per spostarmi."— Transcript della presentazione:

1 New York

2 Itinerario di viaggio Partirò da Torino con l’aereo per poi arrivare ad Albany (la capitale di New Jork),da li affitterò un’automobile per spostarmi da un luogo all’altro. Alloggerò in un albergo di Manhattan, poi visiterò qualche museo storico del Paese,la Statua della Libertà e andrò la mattina a fare jocking a Central Park. Infine andrò a visitare le famosissime e bellissime Cascate del Niagara che si trovano al confine tra gli Stati Uniti e il Canada.

3

4 Economia Insieme a Londra e Tokyo, New York è considerata una delle città guida dell'economia mondiale. Banche, attività finanziarie, assicurazioni, società di revisione contabile, agenzie immobiliari e studi legali sono i principali pilastri dell'economia cittadina. I mercati borsistici cittadini ne fanno indubbiamente la più importante piazza borsistica del mondo. Molte delle maggiori banche d'affari mondiali hanno sede in città. Hanno sede a New York anche numerose multinazionali operanti in tutti i settori produttivi. Anche il porto di New York, un tempo il più importante del mondo, ha subito un netto declino, sebbene le banchine conoscano ancora un certo traffico e siano al quindicesimo posto nel mondo come movimento merci.

5 Popolazione La città di New York si estende su una superficie di km², dei quali circa 784 km² situati su terraferma e 430 km² occupati da acque. Il territorio è quasi ovunque estesamente urbanizzato, caratterizzato da una edificazione prevalentemente verticale (per la quale New York è famosa nel mondo) che porta ad elevati valori di densità media di popolazione (superiore in media a ab./km², con punte di oltre ab./km² a Manhattan). Esistono anche numerose isole di dimensioni più piccole; fra le maggiori vi sono Ellis Island, l'isola in cui un tempo sbarcavano le navi piene di immigrati provenienti dall'Europa, e dove questi venivano tenuti in quarantena per un certo periodo prima di essere ammessi al resto degli Stati Uniti; Liberty Island, l'isola dove è collocata la Statua della Libertà; Rikers Island, situata nell'East River a nord di Manhattan e sede di un enorme complesso carcerario; Roosevelt Island, una piccola isola allungata nell'East River.

6 Storia L'area dove sorge oggi la città di New York era popolata, precedentemente all'arrivo dei colonizzatori europei. Il primo europeo che si spinse nella zona fu, nel 1524, l'italiano Giovanni da Verrazzano, il quale però, a quanto pare, non proseguì la sua avanzata ma ritornò in Atlantico. La prima esplorazione accurata della zona da parte di un europeo ebbe luogo solo a partire dal 1609, quando Henry Hudson scoprì l'isola di Manhattan proseguendo poi lungo il corso del fiume a cui diede il nome. Il primo insediamento europeo sorse nel 1613, quando i colonizzatori olandesi fondarono un insediamento per il commercio delle pellicce nella zona meridionale dell'isola di Manhattan che venne acquistata dagli olandesi per 24 dollari e, nel 1625, venne battezzato Nieuw Amsterdam. Il piccolo centro crebbe nei decenni successivi, sotto il dominio olandese, attraverso la costruzione di un forte e una serie di lotte con i nativi per il predominio sul territorio circostante.

7 Bandiera

8 Aspetto fisico New York è costituita da 5 circoscrizioni (chiamate boroughs). La più settentrionale, il Bronx, sorge sul continente, all'estremità di una piccola penisola; Manhattan coincide con l'isola omonima, situata fra il corso dell'Hudson e lo East River (un piccolo braccio di mare); Staten Island si allarga sull'omonima isola situata lungo la costa del New Jersey, a sudest della baia di New York; Brooklyn e il Queens si trovano invece all'estremità occidentale dell'isola di Long Island, che raggiunge qui il punto di minor distanza dal continente. Questa particolare topografia ha fatto sì che la città diventasse, sin dall'epoca coloniale, uno dei più importanti porti del mondo.

9 Clima La temperatura media annua cittadina è intorno ai 13 °C, oscilla su base mensile fra i circa 0 °C di gennaio (mese più freddo) e i circa 25 °C di luglio (mese più caldo); la continentalità del clima fa sì che i valori termici estremi registrati abbiano una "forbice" molto maggiore, andando dai −26,1 °C ai 41,7 °C. La primavera, ancora fredda nella prima parte registra nella seconda metà i primi calori che anticipano la stagione estiva. Le stagioni estive sono calde e piovose, con diversi fenomeni temporaleschi accompagnati da grandinate. Durante l'estate la città può essere colpita da intense ondate di calore che posso fare schizzare le massime oltre i 35 °C e fare impennare gli indici di umidità con consequenziale afa. L'autunno può ancora registrare tepori semi-estivi ma porta anche le prime gelate e le prime nevicate. All'inizio dell'autunno New York può essere interessata da uragani in genere, data la posizione della città, gli uragani arrivano dopo aver perso gran parte della loro potenza ed essere stati declassati a tempeste tropicali.

10 Luoghi da visitare La Statua della Libertà Le Cascate del Niagara New York State Museum Empire State Building Central Park

11 Statua della Libertà La statua della Libertà è un monumento simbolo di New York e degli interi Stati Uniti d'America. Svetta all'entrata del porto sul fiume Hudson al centro della baia di Manhattan, sulla rocciosa Liberty Island. Fu progettata dal francese Frédéric Auguste Bartholdi; è costituita da una struttura reticolare interna in acciaio rivestita da 300 fogli di rame sagomati e rivettati insieme, che poggia su un basamento granitico grigio-rosa di provenienza sarda e domina la baia di New York. Con i suoi 93 metri d'altezza essa risulta perfettamente visibile fino a 40 chilometri di distanza. Raffigura una donna che indossa una lunga toga e sorregge fieramente in una mano una fiaccola (simbolo del fuoco eterno della libertà), mentre nell'altra stringe un libro recante la data del giorno dell'Indipendenza americana (4 luglio 1776); ai piedi vi sono delle catene spezzate (simbolo della liberazione dal potere del sovrano dispotico) e in testa vi è una corona, le cui sette punte rappresentano i sette mari.

12

13 Cascate del Niagara Le cascate del Niagara, situate nel nord-est dell'America, a cavallo tra USA e Canada, sono per la loro vastità tra i più famosi salti d'acqua del mondo. Non si tratta di cascate particolarmente alte (solo 52 m di salto) e la loro fama è certamente legata alla spettacolarità dello scenario, dovuto al loro vasto fronte d'acqua e all'imponente portata, indicata erroneamente da alcuni in m3 al minuto - il dato riguarda infatti l'intero fiume Niagara e non il salto d'acqua, in quanto parte del flusso viene intercettato dalla centrale elettrica -, ma più realisticamente stimabile in oltre m3 al minuto nel regime di piena e circa m3 come media. Rappresentano ciononostante la più grande cascata dell'America settentrionale e, dopo la distruzione delle cascate Guairà, sono divenute le più grandi cascate al mondo oltreché essere, probabilmente, le più conosciute.

14

15 New York State Museus Il New York State Museum è un'istituzione culturale e scientifica che ha sede ad Albany, capitale dello Stato di New York, negli Stati Uniti d'America. Il museo raggruppa, in un polo, sezioni riservate all'arte, all'archeologia e alla storia naturale. È stato fondato nel 1836, come museo di geologia e di storia naturale, in particolare quale centro di raccolta e documentazione di fossili e minerali provenienti dallo Stato di New York. Dal 1976 è ospitato al primo piano del palazzo dell'istruzione statale di Albany, edificio nel quale trovano posto anche l'archivio e la biblioteca statali. Il Museo, le cui collezioni dispongono di oltre 12 milioni di specie e manufatti, a testimonianza della storia umana, scientifica e biologica dell'area di riferimento, è visitato annualmente da circa persone. Nel corso della sua storia ne sono stati direttori autorevoli personalità del panorama scientifico statunitense, quali James Hall (dal 1870 al 1894), Frederick Merrill (dal 1894 al 1904), John Clarke (dal 1904 al 1925) e Charles Adams (dal 1926 al 1943).

16

17 Empire State Building L'Empire State Building è un grattacielo della città di New York, situato nel quartiere Midtown del distretto di Manhattan. Con i suoi 381 metri di altezza (443,2 metri se si considera anche l'antenna televisiva sulla sua cima), è stato il grattacielo più alto del mondo fra il 1931 (anno del suo completamento) ed il 1973, quando furono inaugurate le Torri Gemelle del World Trade Center.In seguito al crollo delle Torri Gemelle negli attentati terroristici dell'11 settembre 2001, è tornato ad essere l'edificio più alto della città ed il terzo più alto degli Stati Uniti (dopo la Willis Tower e la Trump International Hotel and Tower di Chicago), fino al 30 aprile 2012 giorno in cui il cantiere della Freedom Tower l'ha superato di 8 metri. È stato proposto come una delle Sette meraviglie del mondo moderno.

18

19 Central Park Central Park è il più grande parco nel distretto di Manhattan, a New York. È chiamato il polmone verde di New York. Il parco, aperto nel 1856, fu progettato da Frederick Law Olmsted e Calvert Vaux. Anche se il parco sembra naturale, è in gran parte opera dell'uomo. Il terreno preesistente presentava cave, avvallamenti, paludi e baracche abusive, tanto da scoraggiare il sindaco di allora, Alexander Josephyn; tuttavia Vaux si fece avanti con un mandato al sindaco, affermando che bonificare tutta l'estensione del parco era possibile. Al suo interno attualmente si trovano diversi laghi artificiali (il più esteso dei quali è il Jacqueline Kennedy Onassis Reservoir), estesi sentieri, due piste da pattinaggio sempre artificiali, parchi giochi per bambini, prati utilizzati per numerosi sport. Il parco è un'oasi per gli uccelli migratori ed è quindi popolare fra i birdwatcher. La strada lunga 9,7 km che circonda il parco è frequentata da ciclisti, persone che fanno jogging e pattinatori a rotelle, specialmente nei fine settimana quando è vietato il transito alle auto.Ogni estate si tengono rappresentazioni teatrali all'aperto nel Delacorte Theatre, all'interno del parco. Fra gli altri eventi ospitati dal parco ci sono il traguardo della Maratona di New York e la festa di Mezzaestate.

20


Scaricare ppt "New York. Itinerario di viaggio Partirò da Torino con l’aereo per poi arrivare ad Albany (la capitale di New Jork),da li affitterò un’automobile per spostarmi."

Presentazioni simili


Annunci Google