La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Torino, 31 maggio 2005 TORINO - 31 MAGGIO 2005 INFEZIONI OSPEDALIERE Esperienze a confronto delle Aziende sanitarie regionali.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Torino, 31 maggio 2005 TORINO - 31 MAGGIO 2005 INFEZIONI OSPEDALIERE Esperienze a confronto delle Aziende sanitarie regionali."— Transcript della presentazione:

1 Torino, 31 maggio 2005 TORINO - 31 MAGGIO 2005 INFEZIONI OSPEDALIERE Esperienze a confronto delle Aziende sanitarie regionali

2 Torino, 31 maggio 2005 INFEZIONI OSPEDALIERE Esperienze a confronto delle Aziende sanitarie regionali LA GESTIONE INFORMATIZZATA DEI DATI MICROBIOLOGICI

3 Torino, 31 maggio 2005 INFEZIONI OSPEDALIERE Esperienze a confronto delle Aziende sanitarie regionali “IL REPORT DI LABORATORIO MICROBIOLOGICO: STRUMENTO DI COMUNICAZIONE INTERATTIVA TRA IL LABORATORIO E IL CLINICO” STRUMENTO DI COMUNICAZIONE INTERATTIVA TRA IL LABORATORIO E IL CLINICO”

4 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” Il report di laboratorio microbiologico come evitare che finisca in un cassetto senza che nessuno lo abbia letto: il tentativo/esperienza dell’Azienda Ospedaliera S. Croce e Carle di Cuneo

5 la diagnosi l’informazione la sorveglianza SORVEGLIANZA basata sui dati di laboratorio

6 Il concetto di comunicazione ‘mettere in comune’ trasmettere notizie rendere partecipi altri in modo interattivo SORVEGLIANZA basata sui dati di laboratorio

7 Il concetto di informazione ‘in-formare’ dare forma garantire il libero accesso ai dati dare / ricevere notizie SORVEGLIANZA basata sui dati di laboratorio

8 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” C’E’ UNA STORIA ALLE SPALLE Report di Laboratorio a partire dal 1993.

9 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” REPORT “CLASSICI” a scadenza definita : annuali, semestrali,…trimestrali???? schematici : microorganismi, resistenze, CODIFICATI fatti a mano

10 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” REPORT “CLASSICI” RIGIDI Non sempre rispondenti alle esigenze del clinico (ma anche del C.I.O.)

11 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” e spesso ….…………………. NON LETTI

12 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” SI CERCA UNA SOLUZIONE UN REPORT “ALLA CARTA”

13 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” con la possibilità di : scegliere di volta in volta i parametri di indagine avere i risultati in tempo reale non dipendere dal sistema informatico gestionale “batteriologico dedicato”

14 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” Elaborazione di Software dedicato alla gestione dei dati di Laboratorio di interesse epidemiologico.

15 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” software dedicato che consente di valutare : numero esami richiesti esami positivi/esami negativi APPROPRIATEZZA

16 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” software dedicato che consente di  scegliere il periodo di tempo da studiare  confrontare periodi diversi

17 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” software dedicato che consente di :  scegliere i materiali su cui effettuare i confronti (es° : SANGUE, PUNTA CVC, ma anche TUTTI I MATERIALI EMATICI)

18 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” software dedicato che consente di:  scegliere le strutture su cui effettuare le elaborazioni (es° : MEDICINA, RIANIMAZIONE, ma anche TUTTE LE TERAPIE INTENSIVE)

19 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” software dedicato che consente di:  scegliere i microorganismi da valutare (es° : STAF. AUREUS, E. COLI, ma anche TUTTI I GRAM+)

20 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” software dedicato che consente di :  scegliere gli microorganismi e antibiotici sui quali valutare le resistenze

21 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” software dedicato che consente di : Arrivare fino ai nomi dei pazienti (con DATA dell’esame, TIPO di MATERIALE, TIPO di ESAME, REPARTO di RICOVERO)

22 Torino, 31 maggio 2005 Viene mantenuto il REPORT “CLASSICO” in modo da consentire una STORICIZZAZIONE “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico”

23 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” E’ possibile anche una INTERROGAZIONE ”IN DIRETTA” da parte del Microbiologo, dell’ICI, del Gruppo Operativo del C.I.O., del referente di reparto

24 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” ALTRE APPLICAZIONI

25 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” SORVEGLIANZA

26 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” Segnalazione “automatica” in referto di resistenze sentinella

27 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” Sorveglianza “automatica” dell’andamento nel tempo di alcuni specifici microorganismi

28 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” automatica in caso di isolamento di patogeni “sentinella” (meningococco), o da materiali “nobili” ( liquor)

29 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” LA REALIZZAZIONE PRATICA

30 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” CON GLI INEVITABILI PROBLEMI

31 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico”

32 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico”

33 Torino, 31 maggio 2005

34 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico”

35 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico”

36 Torino, 31 maggio 2005

37

38

39

40

41

42

43

44

45

46

47

48

49

50

51 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” RISULTATI

52 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” CI ASPETTAVAMO

53 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” ABBIAMO OTTENUTO

54 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” PROSPETTIVE DI EVOLUZIONE FUTURA

55 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” possibilita’ di lettura “diretta” da parte dei componenti del C.I.O Possibilità di lettura “diretta” da parte dei REFERENTI di reparto

56 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” ma soprattutto…….

57 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico” SENSIBILIZZARE L’OSPEDALE AL PROBLEMA DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE

58 Torino, 31 maggio 2005 “Il report di laboratorio microbiologico: strumento di comunicazione interattiva tra il laboratorio e il clinico”


Scaricare ppt "Torino, 31 maggio 2005 TORINO - 31 MAGGIO 2005 INFEZIONI OSPEDALIERE Esperienze a confronto delle Aziende sanitarie regionali."

Presentazioni simili


Annunci Google