La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Psicologia dello sviluppo cognitivo, affettivo, relazionale tipico e atipico SCARTA Caterina Fiorilli Libera Università Maria SS. Assunta

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Psicologia dello sviluppo cognitivo, affettivo, relazionale tipico e atipico SCARTA Caterina Fiorilli Libera Università Maria SS. Assunta"— Transcript della presentazione:

1 Psicologia dello sviluppo cognitivo, affettivo, relazionale tipico e atipico SCARTA Caterina Fiorilli Libera Università Maria SS. Assunta

2 Temi: Interazioni tra genitore e bambino Strumenti per l’osservazione e la valutazione

3 Traiettorie dello sviluppo Cosa dicono gli studi sugli indicatori di rischio precoce: Rispetto alla qualità della relazione: ostilità/intrusività della madre: predice comportamenti internalizzanti ed esternalizzanti del bambino a 2 anni sensibilità materna: associata alla resilienza, emozioni positive, capacità di adattamento agli eventi stressanti Rispetto al fattore tempo: tempo rilevante: i primi 4 anni di vita

4 Traiettorie dello sviluppo Ostilità Intrusività

5 Traiettorie dello sviluppo Il controllo è una modalità educativa del genitore atta ad indurre il figlio a raggiungere particolari risultati, spesso con modalità di parenting intrusive (Grolnick et al. 2002; Grolnick e Ryan 1989; Higgins 1989, 1991; Pomerantz e Ruble 1998; Pomerantz et al. 2001), iperprotettive (inibizione del comportamento, incoraggiamento alla dipendenza), o critiche/rifiutanti, cioè il rifiuto dell’amore, far sentire il bambino non amabile (Mills et al. 2007).

6 Traiettorie dello sviluppo Quando i genitori adottano modalità controllanti, vengono meno quelle caratteristiche supportive proprie di un parenting in grado di favorire lo sviluppo di maggiore autonomia nel bambino, permettendogli cioè di esplorare da solo l’ambiente e di prendere decisioni autonomamente (Grolnick et al. 2002, Grolnick e Ryan 1989, Pomerantz e Ruble 1998).

7 Traiettorie dello sviluppo In letteratura ci sono ampie evidenze che il parenting controllante e intrusivo renda i bambini più vulnerabili ai problemi internalizzanti ed esternalizzanti (Barber 1996, Barber e Harmon 2002, Grolnick 2003)

8 Traiettorie dello sviluppo In presenza di un parenting caratterizzato da: no autonomia - esplorazione no fiducia in sé - autostima Possibili reazioni: reazione oppositiva  Esternalizzazione adesione omologante  Internalizzazione

9 Interazione genitore - bambino

10 Sensibilità materna Stili di interazione e regolazione Responsività della madre verso il bambino come si 'misura' attraverso i comportamenti osservati?

11 Interazione genitore - bambino Macroanalisi e Microanalisi delle interazioni Macro: EAS Care-Index Micro: Still Face

12 Interazione genitore bambino Emotion Availability Scale (Biringen et al., 1998; 2000) - Esempio di applicazione delle linee di M. Ainsworth a livello macro-analitico - Attenzione alla madre e al bambino: diade m-b

13 Interazione genitore bambino

14

15

16 Emde e Biringen introducono il concetto di disponibilità emotiva Capacità dei genitori di essere emotivamente disponibile nei confronti dei segnali del bambino, inteso come attivo e responsivo a livello comunicativo Senza 'fare' necessariamente qualcosa Vedi ad esempio il social referencing

17 Interazione genitore bambino Vedi ad esempio il social referencing di Campos https://www.youtube.com/watch?v=p6cqNhHrMJA

18 Interazione genitore bambino EAS di Biringen si ispira sia all'approccio psicoanalitico che a quello della teoria dell'attaccamento: Caratteristiche dell'EAS: Per bambini da 0 a 14 anni Codifica di materiale videoregistrato della durata di minuti Uso dello scoring sheet (bottom up) Individuazione della definizione più appropriata della interazione come sintesi dell'osservazione (top down) Condizioni di osservazione: free play e stressful condition

19 Interazione genitore bambino Descrizione della Scala Esercitazione

20 Interazione genitore bambino Child-Adult Relationship Experimental Index (CARE-Index) (Crittenden, 1981, 1988a)

21 Interazione genitore bambino Il Child-Adult Relationship Experimental Index (CARE-Index) è uno strumento di vide-osservazione (Crittenden, 1981, 1988a). Valuta: qualità delle configurazioni di interazione tra caregiver e bambino ( mesi) “sensibilità” madre/ padre verso la relazione con il bimbo (visione diadica) Efficace per: psicologia clinica perinatale valutazione della relazione primaria screening precoce per individuare situazioni relazionali a rischio, inadeguate o dannose per lo sviluppo del bambino

22 Interazione genitore bambino Il Child-Adult Relationship Experimental Index (CARE-Index):

23 Interazione genitore bambino Il Child-Adult Relationship Experimental Index (CARE-Index):

24 Interazione genitore bambino Il Child-Adult Relationship Experimental Index (CARE-Index). La codifica: Le video-sservazioni vengono codificate seguendo una procedura precisa e dettagliata, che può venire condotta solo da codificatori esperti, formati attraverso percorsi rigorosi di addestramento, controllato da un gruppo scientifico internazionale di formatori e dalla Crittenden. In generale: Punteggi medi  interventi ri-educativi Punteggi bassi  terapia individuale

25 Modelli di prevenzione e intervento Il supporto ai genitori in difficoltà avviene con l’obiettivo di incrementare la competenza genitoriale: riducendo l’intervento dei fattori di rischio aumentando l’efficacia i fattori di protezione A tale scopo i programmi possono essere di: prevenzione (in condizioni di rischio) intervento (in presenza di relazione inadeguata)

26 Modelli di prevenzione e intervento Fattori di rischio Fattori di protezione Prossimali (caratteristiche psicologiche) Distali (ecologici - contesto di sviluppo) Il modello dello stress familiare di Belsky et al. (2002): la qualità del parenting è influenzata dalle condizioni psicosociali

27 Modelli di prevenzione e intervento Modello dello stress familiare di Belsky et al. (2002

28 Modelli di prevenzione e intervento Modello dello stress familiare di Belsky et al. (2002): rischio psicosociale rischio socioculturale rischio socioeconomico Sensibilità materna: effetto moderatore del rischio in generale

29 Modelli di prevenzione e intervento Modelli di intervento preventivo: Sameroff (2004): Riparazione Ridefinizione Rieducazione

30 Modelli di prevenzione e intervento Il Video-feedback come funziona quali obiettivi ha quante forme può assumere L’Home visiting come funziona quali obiettivi ha quante forme può assumere La questione dell’efficacia dei diversi metodi di intervento

31 Interazione genitore bambino Qualità dell'interazione verbale e non Esempio 1: https://www.youtube.com/watch?v=9FeTK7ZXmVI Esempio 2: https://www.youtube.com/watch?v=lmCQUMrbmMs

32 Traiettorie dello sviluppo Genitore: accessibile – sensibile – responsivo Favorisce la resilienza

33 Traiettorie dello sviluppo Adulti sicuri: “guadagnati” (earned): discontinuità rispetto alle esperienze negative Perchè? Ancora poco studiato Tra i fattori protettivi: aver sperimentato relazioni con i genitori di tipo supportivo – appartenenza culturale forte-

34 Traiettorie dello sviluppo Emozioni positive e resilienza: - Emozioni positive associate alla resilienza: sperimentare emozioni positive aumenta le risorse per affrontare lo stress resilienza: più rapidamente si recupera dopo uno stress

35 Traiettorie dello sviluppo Resilienza: capacità di fronteggiare condizioni avverse senza rimanerne sopraffatto, mantenendo integre la propria personalità e le proprie risorse emotive e di autostima (Werner, 1995)

36 Traiettorie dello sviluppo Aver sperimentato emozioni positive: Favorisce la capacità di regolare e mantenere le emozioni positive, provare soddisfazione, mantenere un'apertura verso il nuovo e l'azione sul mondo esterno

37 Traiettorie dello sviluppo Resilienti grazie a... (Masten, 2001): - supportività dei genitori (almeno uno) - adulto supportivo incontrato crescendo - appartenenza culturale e supporto sociale - qualità dell'esperienza scolastica - temperamento - competenze cognitive - autostima - autoregolazione


Scaricare ppt "Psicologia dello sviluppo cognitivo, affettivo, relazionale tipico e atipico SCARTA Caterina Fiorilli Libera Università Maria SS. Assunta"

Presentazioni simili


Annunci Google