La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

“INCONSAPEVOLI” ESPERIENZE DI Extreme Programming Genova, 29 Ottobre 2002.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "“INCONSAPEVOLI” ESPERIENZE DI Extreme Programming Genova, 29 Ottobre 2002."— Transcript della presentazione:

1

2 “INCONSAPEVOLI” ESPERIENZE DI Extreme Programming Genova, 29 Ottobre 2002

3 16/06/20152 Prima parte: ALLA RICERCA DI UN “TEMPLATE”

4 16/06/20153 IL CLIENTE: Laboratorio Sviluppo e-government IL FORNITORE: Laboratorio Piattaforma Sviluppo e Formazione Tecnologica

5 16/06/20154 Scopo Fornire un “template” standard per lo sviluppo di maschere per la gestione di relazioni m-n. Realizzare una particolare maschera applicativa nell’ambito del progetto “Ciclo Acquisti”.

6 16/06/20155 Analizzare e discutere insieme Strategia colloquio utente-sistema Implementazione

7 16/06/20156 Lavorare in coppia per Controllare la stesura di codice semplice Enucleare/stratificare oggetti e funzioni Separare il codice applicativo da quello di uso comune (libreria)

8 16/06/20157 Vantaggi Mettere a fattor comune le rispettive competenze tecnologiche Minimizzare gli errori di comunicazione

9 16/06/20158 Ripartizione del tempo disponibile per il lavoro Più tempo a ragionare insieme prima e durante la stesura del codice Meno tempo a verificare il corretto funzionamento del programma appena codificato e/o per la eventuale rimozione di errori

10 16/06/20159 Risultato finale Realizzazione della funzionalità per il progetto applicativo Realizzazione di un “template” standard utilizzato con facilità in molti altri progetti applicativi Poche segnalazioni di errore Giorni-uomo appena superiori a quelli stimati per lo sviluppo separato dei singoli progetti

11 16/06/ Seconda parte: “NERO SU BIANCO”

12 16/06/ Contesto Sviluppo di ulteriori funzionalità per la procedura di Gestione del PEG

13 16/06/ I rilasci precedenti Riunioni fiume col cliente e con molti partecipanti Verbali riunione con scarso livello di dettaglio, redatti e approvati alcuni giorni dopo Realizzazione di specifiche di progettazione e dei componenti dando per scontate troppe cose

14 16/06/ Conseguenze Cliente soddisfatto nonostante : –Incomprensioni sulle modalità operative e di colloquio utente-sistema –Molti ricicli di correzione/modifica a partire dai riscontri dell’utente forniti in tempi diversi e comunque molto tempo dopo il rilascio –Ricomparsa di vecchi errori ritenuti “già corretti”

15 16/06/ Il rilascio di questi giorni Individuato insieme al cliente un sottosistema auto-consistente tra quelli previsti nel piano di attività Visita del cliente nel laboratorio e collaborazione alla stesura di specifiche dettagliate non ambigue e comprensibili a entrambi

16 16/06/ Il rilascio di questi giorni Approvazione di tale documento il giorno dopo Stesura di una “nota tecnica progettuale” per la codifica delle funzionalità scomposte in funzioni più semplici

17 16/06/ Il rilascio di questi giorni Stesura di una “Check-list” dove a ciascuno dei punti della nota tecnica è stato associato uno o più “item” di test Stesura del codice

18 16/06/ Il rilascio di questi giorni Esecuzione del test e compilazione della “Check-list” Alcuni ricicli per la correzione di errori evidenziati dal test e ulteriore test a partire dalla “Check-List”

19 16/06/ I prossimi giorni il rilascio e poi chiederemo al cliente Una sua verifica tramite test Formalizzazione di accettazione del sottosistema appena rilasciato


Scaricare ppt "“INCONSAPEVOLI” ESPERIENZE DI Extreme Programming Genova, 29 Ottobre 2002."

Presentazioni simili


Annunci Google