La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Immagini di cura, modalità di relazione 19-20 marzo 2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Immagini di cura, modalità di relazione 19-20 marzo 2008."— Transcript della presentazione:

1 Immagini di cura, modalità di relazione marzo 2008

2 Cura Accompagnamento in un passaggio accompagnamento Cura come crescita reciproca Cura reciproca Fredda diagnosi Cura medica Scientifica Rischio di andare oltre Cura genitoriale vs cura istituzionale Cura impositiva Cura per l’ottenimento dell’autonomia Sostituzione, normalizzazione, controllo Controllo Sostegno e accompagnamento Relazione come percorso Valorizzazione delle risorse e delle differenze Contatto corporeo Coinvolgimento emotivo Il cerchio della vita: Cura circolare Ambivalenza di cura Cura al quadrato Dovuta e impersonale cura Cura a due facce Cura verso il cambiamentoCura al contrario Solidarietà e aiuto fisico nei momenti cruciali (vita morte) Valorizzazione dei bisogni nonostante rotture affettive Oggettivazione del bene altrui / volontà (possessive) genitoriali Consapevolezza dei propri limiti / no ostacoli per la realizzazione di sè Educazione, correzione, omologazione sociale Condivisione quotidiano e riscoperta diversità Evasione e trasgressione Ri-educazione “Protezione” Co-educazione Cura materna Curare educando Accudimento ingenuo Accudimento reciproco Autocura e cura vicendevole Evento naturale Istituzione giuridica e scientifica Diversità: normalizzazione e accettazione Equilibrio tra aiuto e autonomia tutela Per apprendere Affettività

3 Accompagnamento in un passaggio accompagnamento Cura come crescita reciproca Cura reciproca Fredda diagnosi Cura medica Scientifica Rischio di andare oltre Cura genitoriale vs cura istituzionale Cura impositiva Cura per l’ottenimento dell’autonomia Sostituzione, normalizzazione, controllo Controllo Sostegno e accompagnamento Relazione come percorso Valorizzazione delle risorse e delle differenze Contatto corporeo Coinvolgimento emotivo Il cerchio della vita: Cura circolare Ambivalenza di cura Cura al quadrato Dovuta e impersonale cura Cura a due facce Cura verso il cambiamento Cura al contrario Solidarietà e aiuto fisico nei momenti cruciali (vita morte) Valorizzazione dei bisogni nonostante rotture affettive Oggettivazione del bene altrui / volontà (possessive) genitoriali Consapevolezza dei propri limiti / no ostacoli per la realizzazione di sè Educazione, correzione, omologazione sociale Condivisione quotidiano e riscoperta diversità Evasione e trasgressione Ri-educazione “Protezione” Co-educazione Cura materna Curare educando Accudimento ingenuo Accudimento reciproco Autocura e cura vicendevole Evento naturale Istituzione giuridica e scientifica Diversità: normalizzazione e accettazione Equilibrio tra aiuto e autonomia tutela Per apprendere Affettività

4 Cura “materna”: affettività/coinvolgimento/contatto corporeo… naturalità Cura esistenziale: curare il passaggio tra vita e morte; esistenza / rischio Cura terapeutica: tra medicina e normalizzazione sociale e morale Cura istituzionale: tra normalizzazione, imposizione; cura sociale Cura come interazione e scambio reciproco: “Chi cura chi?” Cura della/delle diversità Cura come promozione dell’autonomia Cura come pratica ambigua (doppia) Cura come educazione / possibilità e campo di apprendimento La cura, in sintesi

5 Cura materna: le relazioni… Affetto attenzione Accompagnamento quotidianità Presa in carico vicinanza accudimento Sostegno ascolto fisicità amore incondizionata responsabilità consapevolezza accoglienza complicità responsabilità Le relazioni sono qualcosa di ancorato alla dimensione emotiva; avvengono nella quotidianità, e si giocano tra una presa in carico responsabile e e consapevole e una vicinanza fisica che si concretizza in pratiche di accudimento, accoglienza e accompagnamento

6 Cura esistenziale: le relazioni… accompagnamento ascolto incondizionata vicinanza aiuto sostegno istinto continuità Unione / distacco emotività Gioia e dolore Coinvolgimento comprensione Le relazioni sembrano poggiare su una base istintuale ed emotiva, ed implicare un notevole coinvolgimento. Si concretizzano in pratiche di accompagnamento e sostegno, come relazioni che testimoniano comprensione, ascolto e aiuto. Il tutto all’interno di una certa vicinanza tra le persone, che si connota come continuità, ma anche come alternanza tra unione e distacco. Alternanza che però potrebbe essere anche un aut aut…

7 Cura terapeutica: le relazioni… Presa in carico accompagnamento assistenziale teorica circoscritta contratto omologazione asimmetria oggetto Possibile superficialità confini riabilitazione passività impersonale freddezza analisi ispezione oggettività Decostruzione/ricostruzione reinserimento Le relazioni sono asimmetriche, circoscritte nel tempo e relative ad un compito ben preciso, come se fossero regolate da un contratto, più o meno tacito. La presa incarico che ne deriva è quindi oggettiva e oggettivante, il rischio è che le relazioni siano caratterizzate da impersonalità e freddezza, mediate da un sapere teorico e finalizzate a pratiche analitiche e ispettive che hanno a che fare con il reinserimento o la riabilitazione sociale. Questo tipo di relazioni decostruisce e ricostruisce persone e realtà con cui ha a che fare, spesso andando nella direzione dell’omologazione

8 Cura istituzionale: le relazioni… plasmare unidirezionale Bene oggettivo vs volontà soggettiva omologazione affidamento servizi progetto Presa in carico distanza tutela Regole rigide impersonale legge Sostituzione intrusività obbligo norma Le relazioni, di affidamento e presa in carico, hanno a che fare con la tutela dei soggetti. Si caratterizzano per una certa impersonalità e distanza, data dall’obbligo di seguire leggi e norme prestabilite, che preservino ad ogni costo il “bene oggettivo”. Sono relazioni incarnate dai servizi, e che spesso si concretizzano in pratiche di sostituzione, di omologazione, fin anche di plagio, soprattutto quando diventino molto intrusive

9 Cura dell’interazione: le relazioni… sentimento accudimento umiltà Diversità riscoperta Rapporto a due amicizia confronto percorso coinvolgimento reciproco dialogo inconsapevole complementarietà ingenuità Le relazioni sono a due, caratterizzate da un coinvolgimento che talvolta sembra assomigliare all’amicizia. Sono relazioni ingenue, inconsapevoli, che trovano nell’umiltà una loro condizione d’essere, e che si connotano per il confronto che innescano tra diversità di vita, oltre che per il percorso che inaugurano

10 Cura e diversità: le relazioni… integrazione condivisione riscoperta Difficoltà nella comunicazione superamento confronto Oltre il pregiudiziofisicità difficoltà paura attenzione scoperta consapevolezza accoglienza inesperienza apprensione passione ruolo Le relazioni hanno a che fare con la possibilità di scoprire l’altro, mettendo in campo oltre che il proprio ruolo anche la propria passione. In tutto ciò, a livello emotivo, paura e apprensione sembrano avere la loro parte, provocate anche da quell’inesperienza che è la culla di pregiudizi che sembra si debbano superare, nella prospettiva di un’integrazione possibile. In questo senso, queste relazioni si connotano come relazioni fatte di accoglienza e attenzione, anche fisica, di condivisione, ma anche per una certa difficoltà di comunicazione di cui occorre essere consaspevoli.

11 Cura come promozione dell’autonomia: le relazioni… integrazione sostegno Pazienza/tenacia Autonomizzazione quotidianità accompagnamento aiuto positività emancipazione diversità Vicinanza vs distanza Arricchimento personale Voglia di autonomia Scambio reciproco Risorse/limiti responsabilità Giusta distanza Le relazioni hanno a che fare con la possibilità di uno scambio reciproco in grado di arricchire chi le vive. Ciò implica saper modulare distanza e vicinanza, ma anche comprendere l’autonomia come un particolare rapporto tra risorse e limiti. Sono caratterizzate da responsabilità, e si connotano come relazioni d’aiuto che si danno con pazienza, quotidianamente. Sono finalizzate all’integrazione.

12 Cura come pratica ambigua: le relazioni… inconsapevole difficoltà Necessità di attenzione e di ascolto diversità riscoperta Le relazioni sono caratterizzate da inconsapevolezza e da difficoltà. L’ambiguità è data da un confronto con la diversità che implica necessità di attenzione e ascolto e un atteggiamento di riscoperta.

13 Cura come educazione: le relazioni… sentimento umiltà insegnare trasmettere percorso accompagnamento Presa in carico riscoperta Le relazioni nascono sulla base di una disponibilità affettiva, si snodano in un percorso che, se è di presa in carico e di riscoperta, è anche caratterizzato da pratiche che hanno a che fare con il trasmettere e l’insegnare qualcosa.


Scaricare ppt "Immagini di cura, modalità di relazione 19-20 marzo 2008."

Presentazioni simili


Annunci Google