La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Tipologia dei messaggi e caratteristiche della comunicazione Francesca Pozzi ITD-CNR

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Tipologia dei messaggi e caratteristiche della comunicazione Francesca Pozzi ITD-CNR"— Transcript della presentazione:

1 Tipologia dei messaggi e caratteristiche della comunicazione Francesca Pozzi ITD-CNR

2 Francesca Pozzi Il ciclo di vita DISCUSSIONE LOCALE IL TUTOR SUGGERISCE LE ATTIVITA’ ELABORATO DEL GRUPPO FEEDBACK DOMANDE FEEDBACK DISCUSSIONE GENERALE STUDIO INDIVIDUALE DEI MATERIALI

3 Francesca Pozzi Messaggio Stimulo Interazione sociale Proposta di attività Commento di attività Risposta Discussione Coordinamento Richiesta di commenti sui contenuti Sollecito attività Domanda puntuale Risposta come spiegazione Proposta organizzativa Comunicazione di servizio Riflessione Spiegazione Punto della situazione Richiesta di info organizzative e tecniche Svolgimento attività Commento Domanda generale Proposta di discussione Consigli Spiegazioni Istruzioni Richiesta di chiarimenti Incoraggiamento Risposta puntuale Conversazione Socializzazione Informazione La tipologia dei messaggi

4 Francesca Pozzi "There are many necessary conditions for successful online tutoring, which I have categorised in four areas: pedagogical, social, managerial, and technical" (Zane L. Berge) Le funzioni del tutor

5 Francesca Pozzi Gli atti comunicativi del tutor Avvio del forum messaggio di apertura messaggio di istruzioni operative Supporto delle attività messaggio sul punto della situazione messaggio di sollecito attività Analisi del tutor e invito alla discussione messaggio di commento attività messaggio di proposta di discussione Moderazione della discussione messaggio di moderazione Chiusura del forum messaggio di chiusura

6 Francesca Pozzi Msg. di avvio del forumavvio del forum descrizione della tematica affrontata; descrizione degli obiettivi da raggiungere; descrizione generale delle attività da realizzare (strumento 'pratico' per raggiungere gli obbiettivi); agenda delle scadenze principali da rispettare. ATTENZIONE: questo msg. deve essere particolarmente “strutturato” e “riconoscibile”, poiché detta le “regole del gioco”.

7 Francesca Pozzi Msg. di istruzioni operativeistruzioni operative descrizione dell'obiettivo da raggiungere; materiali a disposizione (bibliografia da consultare, form da compilare, esempi dell'elaborato finale); proposta di esercizi propedeutici; tempo a disposizione per svolgere l’attività. ATTENZIONE: questo msg. deve essere particolarmente “strutturato” e “riconoscibile”, poiché detta le “regole del gioco”.

8 Francesca Pozzi Msg. di punto della situazionepunto della situazione descrizione sullo stato dell'attività in atto; domande o interventi emersi che possono essere di interesse comune; descrizione dei progressi del lavoro di ogni gruppo (riportando parti del testo originali); incoraggiamenti a proseguire. ATTENZIONE: questo msg. può essere anche meno “strutturato” e “riconoscibile”, il tono può essere anche piuttosto informale.

9 Francesca Pozzi Msg. di sollecito attivitàsollecito attività incoraggiamenti a fronteggiare le difficoltà incontrate; elenco dei gruppi che hanno già terminato l'attività; richiami espliciti ai gruppi mancanti; inviti a comunicare in rete eventuali problemi, dubbi e difficoltà. ATTENZIONE: questo msg. può essere anche meno “strutturato” e “riconoscibile”, il tono può essere anche piuttosto informale.

10 Francesca Pozzi Msg. di commento attivitàcommento attività riflessioni sulle modalità di lavoro utilizzate; consigli su aspetti da migliorare; richieste di chiarimenti (se necessario); apprezzamenti per il lavoro svolto. ATTENZIONE: questo msg. può essere anche meno “strutturato” e “riconoscibile”, il tono può essere anche piuttosto informale.

11 Francesca Pozzi Msg. proposta di discussioneproposta di discussione spunti tratti dalle letture effettuate; domande puntuali che focalizzino l'attenzione sui vari aspetti del problema da analizzare; esperienze o fatti di attualità in grado di suscitare l’interesse e l’intervento dei partecipanti. ATTENZIONE: questo msg. può essere anche meno “strutturato” e “riconoscibile”, il tono può essere anche piuttosto informale.

12 Francesca Pozzi Msg. di moderazione della discussionemoderazione della discussione stimola il confronto e sollecita lo scambio di opinioni; evita che la discussione scorra su binari paralleli, ma anzi trova ed evidenzia i punti di accordo e di disaccordo; aiuta la comunità a mantenere il fuoco del discorso; evidenzia i nodi concettuali e rilancia la discussione. ATTENZIONE: questo msg. può essere anche meno “strutturato” e “riconoscibile”, il tono può essere anche piuttosto informale.

13 Francesca Pozzi Msg. di chiusura del forumchiusura del forum un breve bilancio complessivo (grado di partecipazione, modalità d'interazione nella comunità virtuale, riflessioni espresse dai partecipanti); il risultato conclusivo delle attività dei gruppi remoti.

14 Francesca Pozzi Il tutor agisce come: “facilitatore della comunicazione” Il tutor e la comunicazione in rete

15 Francesca Pozzi + interazione “riflessiva” possibilità di salvare e conservare l’intero processo collaborativo - assenza dei codici tradizionali (intonazione della voce, espressioni del viso, gesti, etc.) possibilità di fraintendimenti Caratteristiche della comunicazione in rete

16 Francesca Pozzi Caratteristiche della comunicazione in rete uso di un linguaggio non formale uso degli emoticons ;-)) uso dei colori formattazione del testo piccoli errori “volontari” importanza dei “Subject” uso dei “Reply with quote”


Scaricare ppt "Tipologia dei messaggi e caratteristiche della comunicazione Francesca Pozzi ITD-CNR"

Presentazioni simili


Annunci Google