La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Global Service Fonti normative Art. 2 L. 109/1994 e successive modificazioni (Ambito oggettivo e soggettivo di applicazione della legge) (…) intendono.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Global Service Fonti normative Art. 2 L. 109/1994 e successive modificazioni (Ambito oggettivo e soggettivo di applicazione della legge) (…) intendono."— Transcript della presentazione:

1 1 Global Service Fonti normative Art. 2 L. 109/1994 e successive modificazioni (Ambito oggettivo e soggettivo di applicazione della legge) (…) intendono per lavori pubblici (…) le attività di costruzione, demolizione, recupero, ristrutturazione, restauro e MANUTENZIONE di opere ed impianti, anche di presidio e difesa ambientale e di ingegneria naturalistica. Nei contratti misti di lavori, forniture e servizi e nei contratti di forniture o di servizi quando comprendano lavori accessori, si applicano le norme della presente legge qualora i lavori assumano rilievo economico superiore al 50 per cento.

2 2 Global Service Fonti normative Art. 28, comma 2 bis, L. 23 dicembre 1998 n. 448 (introdotto dall’art. 30, comma 8, della L. 488/99 c.d. “finanziaria 2000”): “ Tra le specifiche misure da adottare - al fine di raggiungere il patto di stabilità - 2 gli enti, nella loro autonomia, possono provvedere in particolare a:” omissis … e) “sviluppare iniziative per il ricorso, negli acquisti di beni e servizi, alla formula del contratto a risultato, di cui alla norma UNI 10685, rispondente al Principio di efficienza e di economicità di cui all’art. 4, comma 3, lettera c), della legge 15 marzo 1997, n. 59”

3 3 Global Service Fonti normative Art. 24, comma 8, L. 28 dicembre 2001 n. 448 (c.d. “finanziaria 2002”): Gli enti locali e le loro aziende “devono promuovere opportune azioni dirette ad attuare l’ESTERNALIZZAZIONE dei servizi al fine di realizzare economie di spesa e migliorare l’efficienza gestionale”

4 4 Concetti di manutenzione: Norma UNI 9910/91 “… combinazione di tutte le azioni tecniche ed amministrative incluse le ATTIVITÀ di supervisione, volte a mantenere o a riportare un’entità in uno stato in cui si possa eseguire la funzione richiesta”

5 5 Concetti di manutenzione: Norma UNI 10147/93 “ Combinazione di tutte le azioni tecniche e amministrative, incluse le AZIONI di supervisione, volte a mantenere o a riportare una entità in uno stato in cui possa eseguire la funzione richiesta”

6 6 Concetti di manutenzione: DPR 554/99 art. 2 lettera L “… combinazione di tutte le azioni tecniche, specialistiche ed amministrative, incluse le azioni si supervisione, volte a mantenere o a riportare un’opera o un impianto nella condizione di svolgere la funzione prevista dal provvedimento di approvazione del progetto”

7 7 (Legge 5 agosto 1978, n. 457, art. 31) Concetti di manutenzione: Art. 3 T.U. Edilizia (Legge 5 agosto 1978, n. 457, art. 31) (…) si intendono per: a) “interventi di manutenzione ordinaria”, gli interventi che riguardano le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti; b) “interventi di manutenzione straordinaria”, le opere e le modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici, nonché per realizzare ed integrare i sevizi igienico-sanitari e tecnologici, sempre che non alterino i volumi e le superfici delle singole unità immobiliari e non comportino modifiche delle destinazioni d’uso;

8 8 Norma UNI 10685/98 Definizione di Global Service Norma UNI 10685/98 “Contratto riferito ad una pluralità di servizi sostitutivi delle normali attività di manutenzione con piena responsabilità sui risultati da parte dell’assuntore”

9 9 Sentenza TAR Veneto sez. I 11 febbraio 1997 n. 363 “ Costituisce oggetto di un appalto di servizi e non di opere l’affidamento dell’attività di gestione tecnico manutentiva del patrimonio immobiliare ad uso residenziale di un Comune”. in Riv. giur. edilizia 1997,I, 582

10 10 Sentenza Consiglio di Stato sez. V 11 giugno 1999 n. 630 “ Costituisce appalto di lavori, e non di servizi, l’attività di manutenzione del patrimonio residenziale dell’ente pubblico (nel caso, il comune), anche in presenza di prestazioni di carattere organizzativo accessorie (nel caso, formazione della banca dati informatizzata e programmazione degli interventi)” Assoc. Costruttori edili Venezia c. Com. Venezia Riv. Amm. R. It. 1999, 822

11 11 Sentenza T.A.R. Lazio Sez. II Bis 13 febbraio 2001 n Ai sensi dell’art. 2 della direttiva 92/50/CEE del e dell’art. 3, commi 3 e 4, del D.Lgs n. 157, debbono ritenersi consentiti anche all’ordinamento italiano non solo contratti e, quindi, bandi misti che assieme alla presentazione di servizi comprendano anche forniture o lavori, ma anche contratti e, quindi, bandi aventi ad oggetto una pluralità di servizi tra loro eterogenei. Non può ritenersi illogica, ovvero contraria all’interesse pubblico, la scelta dell’Ente di procedere con unico bando per l’affidamento in lotto unico di una molteplicità di servizi, ancorché eterogenei, in quanto, soprattutto nell’ambito del settore della gestione del patrimonio immobiliare degli enti, IL C.D. GLOBAL SERVICE È ORMAI UNA REALTÀ CHE CONSENTE DI AVERE UN UNICO INTERLOCUTORE RESPONSABILE DELLE VARIE PRESTAZIONI, con conseguente razionalizzazione e riduzione dei costi e, quindi, con migliore soddisfacimento dell’interesse pubblico.

12 12 Autorità per la Vigilanza sui Lavori Pubblici Adunanza del 21/06/01 - deliberazione n.254 Gara Global Service - CONSIP OGGETTO DELLA GARA: 1. Consulenza gestionale e gestione tecnica dell’anagrafica; 2. Servizi di call center, progettazione e preventivazione delle attività; 3. Programmazione, coordinamento e attuazione degli ordini di lavoro e di tutte le prestazioni integrate, attivabili e personalizzabili a richiesta delle singole amministrazioni. In particolare, le prestazioni consisteranno in: (i)igiene ambientale (pulizia, disinfestazione, raccolta e smaltimento rifiuti e giardinaggio); (ii)manutenzione (comprendente la gestione e la manutenzione delle strutture edili, degli impianti elettrici, idrico-sanitari, di riscaldamento, di affrescamento, di sollevamento, antincendio, di sicurezza, di controllo accessi e delle reti); (iii)guardiania, reception, facchinaggio interno ed esterno.

13 13 Global Service - Multiservice MANUTENZIONE PULIZIE RIFIUTI SERVIZIO ENERGIA IMPIANTI ARREDI RECEPTION GUARDIANIA CALL CENTER SISTEMA INFORMATIVO ANAGRAFICA PIANIFICAZIONE COORDINAMENTO E Il Global Service - Multiservice è caratterizzato dalla presenza di una serie di servizi gestionali, che ne formano il cuore e l’elemento caratterizzante, destinati a governare e coordinare i veri e propri servizi di gestione tecnica del patrimonio immobiliare Fonte. Global Service per gli immobili ad uso ufficio della P.A. - CONSIP

14 14 Autorità per la Vigilanza sui Lavori Pubblici Adunanza del 21/06/01 deliberazione n.254 RILIEVI DELL’ASSOCIAZIONE NAZIONALE IMPRESE DI GESTIONE DEI SERVIZI TECNICI INTEGRATI: L’appalto in questione è disciplinato, giusta indicazione riportata nel bando, dal D.Lgs. n.157/95, benché – a parere dell’esponente – esso rivesta caratteristiche di un “contratto misto di servizi e lavori, con assoluta prevalenza della componente afferente ai lavori di manutenzione”, anche se “la Società appaltante ha erroneamente ritenuto prevalente l’attività di Consulenza Generale”. Ad avviso dell’Associazione istante la fattispecie deve dunque essere assoggettata alla disciplina della legge n.109/94, trovando altresì “di assoluta gravità la mancata applicazione del D.P.R. 34/2000 in una gara di tale entità”, che apre il campo alla partecipazione di soggetti non qualificati cui potrebbero essere affidati “lavori di manutenzione straordinaria... che potrebbero raggiungere notevoli proporzioni”.

15 15 Autorità per la Vigilanza sui Lavori Pubblici Adunanza del 21/06/01 deliberazione n.254 CONTRODEDUZIONI DEL MINISTERO DEL TESORO E DI CONSIP SpA: “le convenzioni stipulate dalla Consip S.p.a., a differenza degli ordinari contratti, tendono esclusivamente a selezionare i fornitori di beni e servizi” alla P.A;  il Capitolato contempla 25 tipologie di servizi: “in nessun caso tali prestazioni rientrano nella categoria dell’esecuzione dei lavori, se non per quella parte assolutamente marginale di opere di piccola manutenzione o di assistenza edile considerate incluse nel canone qualora i lavori da eseguire risultino inferiori a Lit ”, la cui valutazione è effettuata sulla base dei listini posti in gara; Segue

16 16 Autorità per la Vigilanza sui Lavori Pubblici Adunanza del 21/06/01 deliberazione n.254 CONTRODEDUZIONI DEL MINISTERO DEL TESORO E DI CONSIP SpA:  “la convenzione apre alle Pubbliche Amministrazioni una ulteriore opzione (c.d. extracanone), ovvero la possibilità di servirsi dell’assuntore del global service, sulla base di richiesta avanzata in ragione delle proprie specifiche valutazioni ed esigenze, anche per l’esecuzione di lavori in economia, mediante affidamento diretto e nei limiti di tale istituto, secondo le tariffe di un listino prezzi pre-concordato ed incluso nella convenzione”. Segue

17 17 Autorità per la Vigilanza sui Lavori Pubblici Adunanza del 21/06/01 deliberazione n.254 CONTRODEDUZIONI DEL MINISTERO DEL TESORO E DI CONSIP SpA: “la struttura delle convenzioni stipulate dalla Consip S.p.a.… comporta che nel caso di … servizi multipli l’equilibrio tra le varie prestazioni effettivamente erogate possa mutare rispetto alle previsioni iniziali su cui è impostata la strategia di gara…” “Una adeguata gestione delle informazioni, nella fase attutiva della convenzione, e le opportune attività di indirizzo e di controllo offriranno strumenti adeguati in corso d’opera per evitare qualsiasi rischio, anche minimo, di un distorto utilizzo della convenzione”.

18 18 Autorità per la Vigilanza sui Lavori Pubblici Adunanza del 21/06/01 deliberazione n.254 AUDIZIONE PRESIDENTE CONSIP SPA: “Relativamente alle attività extra-canone, la Convenzione attribuisce la facoltà alle singole Amministrazioni contraenti di richiedere all’Assuntore l’esecuzione di lavori in economia, mediante affidamento diretto ai sensi della normativa vigente in materia. Il corrispettivo di tali lavori verrà determinato dalle tariffe dei listini prezzi di cui alla convenzione e soggetti a ribasso in sede d’offerta, quindi sulla base dei medesimi listini prezzi applicati per i lavori di piccola manutenzione (rientranti nella franchigia di lit ) ACCESSORI ai n. 25 servizi di cui le Amministrazioni possono fruire utilizzando la Convenzione”.

19 19 Autorità per la Vigilanza sui Lavori Pubblici Adunanza del 21/06/01 deliberazione n.254 Gara Global Service - CONSIP OPINIONE DELL’AUTORITA’: Le clausole di partecipazione al bando, del resto, sono compatibili solo con l’esecuzione di servizi, in quanto non è prevista, ex ante, quale requisito per la partecipazione alla gara il possesso della qualificazione ai sensi del D.P.R. 34/2000, che è, invece, necessario per l’esecuzione di lavori di manutenzione. Pertanto, non è legittimo che l’assuntore, anche se su richiesta delle singole amministrazioni, esegua direttamente o faccia eseguire a terzi i lavori di manutenzione. L’Amministrazione cioè non può rivolgersi per i lavori di manutenzione all’assuntore ma dovrà agire secondo le disposizioni vigenti con l’esecuzione in amministrazione diretta, oppure per cottimo, oppure in appalto.


Scaricare ppt "1 Global Service Fonti normative Art. 2 L. 109/1994 e successive modificazioni (Ambito oggettivo e soggettivo di applicazione della legge) (…) intendono."

Presentazioni simili


Annunci Google