La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La perversione come negazione della nevrosi nellHIV Turi Sapienza * Dirigente Psicologo U.O. Malattie Infettive Az. Osp. Cannizzaro, Catania * Prof. a.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "La perversione come negazione della nevrosi nellHIV Turi Sapienza * Dirigente Psicologo U.O. Malattie Infettive Az. Osp. Cannizzaro, Catania * Prof. a."— Transcript della presentazione:

1 La perversione come negazione della nevrosi nellHIV Turi Sapienza * Dirigente Psicologo U.O. Malattie Infettive Az. Osp. Cannizzaro, Catania * Prof. a contratto di Psicoterapia, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Trieste * Membro Ordinario con Funzione di Training, Istituto Italiano Psicoanalisi di Gruppo

2 Nevrosi Lestensione del termine è variata nel tempo, oggi si tende a riservarlo, quando è usato da solo, alle forme cliniche che possono essere attribuite alla nevrosi ossessiva, allisteria e alla nevrosi fobica La nosografia distingue tra nevrosi, psicosi, perversioni, affezioni psicosomatiche

3 Nevrosi affezione psicogena in cui i sintomi sono lespressione simbolica di un conflitto psichico letiopatogenesi va ricercata nella storia infantile del soggetto e costituisce un compromesso tra il desiderio e la difesa

4 Nevrosi [... ] Lintera classe delle nevrosi è stata fondata [... ] il giorno in cui lanatomia patologica, che era incaricata di spiegare le malattie in base alle alterazioni degli organi, si è trovata di fronte a un certo numero di stati morbosi di cui le sfuggiva la ragion dessere [... ] Axenfeld 1883.

5 Perversione da per-vertêre > invertire deviazione sistematica rispetto allatto sessuale normale, definito come coito volto ad ottenere lorgasmo mediante penetrazione genitale, con una persona del sesso opposto

6 Fisionomia clinica delle nevrosi 1 Sintomi nevrotici: disturbi delle condotte dei sentimenti del pensiero manifestano una difesa contro langoscia e costituiscono nei confronti di tale conflitto interno un compromesso da cui il soggetto trae nella sua posizione nevrotica un certo profitto (utili secondari della nevrosi)

7 Fisionomia clinica delle nevrosi 2 La struttura nevrotica dellio non può trovare nellidentificazione delle significative e durature relazioni con gli oggetti e un soddisfacente equilibrio interno

8 Nevrosi e Perversione Freud molto presto ha distinto nettamente il campo delle nevrosi da quello delle perversioni

9 Perversione Secondo Freud la perversione è localizzata su regioni del corpo non genitali piuttosto che coesistere con labituale pratica dei rapporti genitali, li soppianta e li sostituisce tale modalità tende ad essere espressione unica, esclusiva, non dilazionabile

10 Perversioni Per Stoller un individuo è perverso solo quando latto sessuale viene utilizzato per evitare: una relazione a lungo termine una relazione emotivamente intima una relazione significativa una relazione aderente alla realtà

11 Perversioni: caratteristiche comuni 1 scissione diniego sessualizzazione idealizzazione estetizzazione

12 Perversioni: caratteristiche comuni 2 intellettualizzazione spostamento trasgressione non distinzione dei sessi non distinzione delle generazioni

13 Perversione: secondo Goldberg Un comportamento perverso può essere definito tale solo se sono presenti tutti e tre i seguenti elementi: 1. una scissione dellio o del sé che permette il rinnegamento della realtà che va da una assoluta indifferenza fino ad un riconoscimento sine materia delloggetto

14 Perversione: secondo Goldberg 2. una vulnerabilità strutturale che permette la comparsa della sessualizzazione in seguito ad un evento traumatico, non esiste infatti una perversione senza sessualizzare un oggetto 3. le persone che non hanno elaborato e superato lo stato narcisistico primario, sono esposte a sessualizzare le loro pulsioni sociali rendendo reversibili le sublimazioni acquisite

15 Perversione: etiopatogenesi Nella struttura psicodinamica si configura una rigidità del costrutto personologico su temi edipici o preedipici Un evento traumatico nelle fasi pregenitali o la rottura della fase di latenza per eccessiva stimolazione / attività sessuale

16 Perversione: psicodinamica 1 Si ritiene che vi sia perversione quando lorgasmo è ottenuto coattivamente con i seguenti oggetti sessuali: pedofilici gerontofilici zoofilici

17 Perversione: psicodinamica 2 lorgasmo è subordinato in modo imperioso a situazioni estrinseche: feticismo travestitismo vojeurismo esibizionismo sadomasochismo

18 Forme estreme di perversione apotemnofilia coprofagia chelidolagnia coprofilia efefilia froutterismo

19 Forme estreme di perversione fobolagnia ospressiofilia iconolagnia ropofilia urofilia feticismo

20 Perversione come negazione della nevrosi La perversione rappresenterebbe la manifestazione grezza, non rimossa della sessualità infantile Nella perversione si apprezzerebbe dunque una mancanza dei processi di rimozione o di altri meccanismi di difesa capaci di rendere la sfera della sessualità proiettata alla gestione del principio di realtà

21 Perversione: psicodinamica … lio accoglie la perversione e così concede una circoscritta via duscita alla sessualità …per evitare una scissione permanente e devastante della personalità...

22 Perversione/atti perversi egosintonici quando gli atti sono accettati dal se e non sottoposti a critica egodistonici quando gli atti sono avvertiti come indesiderabili ma inevitabili

23 Perversione/tracce possono definirsi tracce di perversione quegli atti o fantasie che precedono e/o accompagnano lattività sessuale e non la sostituiscono

24 HIV: nevrosi e perversione la complessità ed il polimorfismo della sessualità rendono articolato il processo di gestione in alcune persone con hiv la reiterata modalità di rapporti a rischio e la resistenza obiettiva ad attivare meccanismi di prevenzione, nei soggetti che presentano noxae di perversione, rende titanico il lavoro di adattamento e gestione

25 HIV: nevrosi e perversione la persona nevrotica conflittualizza internamente la persona perversa conflittualizza esternamente la persona nevrotica tende a soffrire la persona perversa tende a far soffrire

26 HIV: nevrosi e perversione diversa modalità di utilizzazione dei meccanismi di difesa dellio diversa intensità ad attivare elaborazioni e trasformazioni mentali diversa sofferenza e dolore mentale diversa resistenza al trattamento psicoterapico

27 …i disegni che Freud avrebbe voluto scoprire in Leonardo da Vinci… Mark Podwal

28

29

30

31

32

33

34

35

36

37

38

39

40


Scaricare ppt "La perversione come negazione della nevrosi nellHIV Turi Sapienza * Dirigente Psicologo U.O. Malattie Infettive Az. Osp. Cannizzaro, Catania * Prof. a."

Presentazioni simili


Annunci Google