La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Clima culturale viennese MUSICA Gustav Mahler Arnold Schoenberg Strauss padre e figlio (Danubio blu, jr 1825-1899)

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Clima culturale viennese MUSICA Gustav Mahler Arnold Schoenberg Strauss padre e figlio (Danubio blu, jr 1825-1899)"— Transcript della presentazione:

1 1 Clima culturale viennese MUSICA Gustav Mahler Arnold Schoenberg Strauss padre e figlio (Danubio blu, jr )

2

3 3 Joseph Olbrich, Palazzo della Secessione, 1898 Kokoschka, Schiele e altri

4 4 Architettura e design

5 5 Clima culturale viennese LETTERATURA Ludwig Wittgenstein Hugo von Hofmansthal Arthur Schnitzler

6 6 Teoria della personalità Metodo di trattamento dei disturbi della personalità, metodo terapeutico Inconscio (libere associazioni, sogni, lapsus) I fattori inconsci (istinti, pulsioni, conflitti) influenzano il comportamento manifesto Lapproccio psicodinamico: la psicoanalisi

7 7 Ipnosi (Messmer, Puyseguir, Charcot – ottobre 1885 ). Con Breuer trattamento della paziente Anna O. Teoria del trauma: abuso sessuale e trauma psichico.

8 8 Processo psicopatologico esperienze spiacevoli provocano un conflitto assenza di abreazione (scarica energetica emozionale associata al trauma) determina il mantenimento nellinconscio di rappresentazioni psichiche conflittuali con lio tutto ciò è la possibile origine del sintomo isterico (ritorno del rimosso).

9 9 La nevrosi può essere definita come uno scompenso visibile di una struttura in seguito ad inadattabilità a circostanze nuove, interne o esterne, più forti dei mezzi di difesa.

10 10 I meccanismi di difesa 1)negano, falsificano o deformano la realtà; 2)operano nell'inconscio e la persona non è consapevole di ciò che avviene; inoltre a) tendono a far scomparire dalla coscienza tutti gli oggetti penosi e di difficile soddisfazione; b) sono specifici di un dato soggetto; c) apportano gratificazioni sostitutive. I meccanismi di difesa più importanti sono i seguenti: rimozione, fissazione, regressione, proiezione, sublimazione, spostamento, negazione, introiezione, identificazione, razionalizzazione.

11 11 Lapsus come meccanismi di rimozione di eventi spiacevoli e conflittuali come esempi di una Psicopatologia della vita quotidiana.

12 12 Con lesperienza clinica abbandono della teoria del trauma (non cè riscontro di memorie di abusi sessuali e traumi); Importanza attribuita alle rappresentazioni rimosse, alla fantasia e alla sfera interna, intrapsichica. Abbandono dellipnosi per il metodo catartico e le libere associazioni Col metodo catartico avviene la liberazione del contenuto emotivo represso

13 13 Il sogno: la via regia allinconscio Contenuto latente e manifesto (censura onirica) Condensazione (raggruppamento in ununica rappresentazione varie situazioni associative) Spostamento (movimento di allontanamento: ha la funzione di ridurre lintensità emotiva) Drammatizzazione (la messa in scena dellevento) Elaborazione secondaria (il ricordo e il racconto del sogno, rimaneggiamento totale o parziale per rendere più comprensibile la trama del sogno)

14 14 Il sogno e tutta una letteratura intorno a questo argomento ovviamente esisteva prima di Freud; la cultura greca, la mitologia e in seguito il romanticismo, attribuivano grande importanza all'elemento irrazionale e ai sogni Il contributo di Freud consiste nella scoperta dell'interpretazione. Prima di Freud l'interpretazione va verso la periferia, dopo Freud diventa centripeta Prima la dà, loracolo, il dio ed è aspecifica, dopo la dà il paziente ed è strettamente caratterizzata da contenuti specifici soggettivi

15 15 Che cosa la gente ha in testa La sessualità

16 16 I tre saggi sulla sessualità (basi di una teoria evolutiva dello sviluppo psichico) Sessualità centrale nella teoria e pratica freudiana Le fasi dello sviluppo psicoaffettivo come forme di organizzazione del carattere dovute alla fissazione e alla regressione Dal principio di dispiacere (rimozione e inconscio) al principio di piacere-dispiacere e principio di realtà.

17 17 Lindividuo é governato da istinti e pulsioni (istinkt e trieb) Listinto può essere definito come il comportamento animale fissato dall'eredità, caratteristico della specie, preformato nel suo svolgimento e adattato al suo oggetto

18 18 La pulsione, dal tedesco treiben=spingere, é caratterizzata dal concetto di movimento, spinta e può viene suddivisa in pulsione sessuale e pulsione dell'io (o di autoconservazione) La carica energetica delle pulsioni sessuali è la "libido" che si articola in libido dell'io e libido oggettuale.

19 19 Libido come energia di sessualità ma anche di amore, desiderio, soddisfacimento. Aggressività inizialmente come un aspetto della libido e in seguito indipendente. Polarità vita-morte.

20 20 Struttura della personalità

21 21 In una prima fase della teorizzazione psicoanalitica Freud ipotizza la personalità come costituita in due sistemi contrapposti cosciente/inconscio.

22 22 Linconscio è il luogo dei desideri primitivi, infantili, dei contenuti rimossi che cercano di tornare alla coscienza. E caratterizzato dal principio di piacere, in cui tutto é rivolto alla gratificazione delle proprie pulsioni attraverso il processo primario. I processi inconsci sono atemporali, non tengono conto della reale successione degli eventi.

23 23 Il sistema preconscio si trova tra inconscio e conscio. E il luogo dove si cerca di rendere possibile la comunicazione tra i due sistemi. Processo secondario in cui si tiene conto del principio di realtà.

24 24 Il sistema conscio è costituito dal principio di realtà e tiene conto della percezione del mondo esterno e della realtà interna. Deve tenere conto delle limitazioni della realtà, fare delle scelte e prendere delle decisioni.

25 25 Nella seconda fase delledificazione della teoria psicoanalitica la personalità sarebbe formata da tre istanze psichiche, Es, Io, Super-Io (seconda topica). Il comportamento sarebbe il risultato di uninterazione tra queste 3 istanze, strutture psichiche, continuamente in conflitto e da qui la definizione di psicologia dinamica.

26 26 LEs é considerato come un serbatoio di energia psichica in cui sono racchiusi istinti e pulsioni, cioè il mondo interiore dell'esperienza soggettiva e utilizza il principio di piacere. LIo, invece deve dare una risposta realistica ai bisogni dell'organismo che richiedono rapporti adeguati col mondo ed é governato dal principio di realtà e dal processo secondario. Il Super-Io é costituito dallinsieme di norme regole e ideali apprese dai genitori, dalla famiglia e dalla società; il Super-Io tende a rappresentare l'ideale e cerca la perfezione.


Scaricare ppt "1 Clima culturale viennese MUSICA Gustav Mahler Arnold Schoenberg Strauss padre e figlio (Danubio blu, jr 1825-1899)"

Presentazioni simili


Annunci Google