La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Aspetti psicologici e funzione sessuale Dott.ssa Maria PULIATTI Presidente AIV III° Corso di Base di Patologia Vulvare 2007.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Aspetti psicologici e funzione sessuale Dott.ssa Maria PULIATTI Presidente AIV III° Corso di Base di Patologia Vulvare 2007."— Transcript della presentazione:

1

2 Aspetti psicologici e funzione sessuale Dott.ssa Maria PULIATTI Presidente AIV III° Corso di Base di Patologia Vulvare 2007

3 Che cos è un disturbo psicosomatico La tendenza a provare e a comunicare disagio psicologico e interpersonale sotto forma di disagio somatico con sintomi fisici spesso inspiegabili da un punto di vista medico. Si utilizza IL LINGUAGGIO SOMATICO PER COMUNICARE UN DISAGIO AFFETTIVO

4 Modalità di presentazione della somatizzazione Amplificazione somatosensoriale (iperattenzione, predisposizione a selezionare e a concentrarsi solo su sintomi) Comportamento da ammalato (il modo in cui le persone controllano, definiscono ed interpretano i propri sintomi)

5 Funzione di un disturbo psicosomatico Messaggio Protezione Riduzione dellangoscia (vantaggio primario) Manipolazione ambientale (vantaggio secondario)

6 Genitali come organo preferenziale Conflitti verso il sesso e la sessualità Problemi relazionali Rapporto con la famiglia dorigine

7 CONFLITTI VERSO IL SESSO E LA SESSUALITÀ Sentimenti di colpa Fobie Paura della gravidanza Traumi fisici e/o psichici Abusi sessuali Conflitto circa la propria identità sessuale

8 Percezione negative della propria femminilità (deformazione dell immagine del corpo) Non accettazione dei cambiamenti corporei

9 PROBLEMI RELAZIONALI Sintomo come strategia di relazione Sintomo come resistenza al cambiamento Sintomo come legame Sintomo come complicità Sintomo come potere

10 Conflitto di coppia e sintomo Conflitto relazionale Reazione emotiva Sintomo Astensione dai rapporti Conflitto relazionale

11

12

13

14

15

16

17 Caratteristiche psicologiche delle donne con vulvodinia Disagi di origine e/o influenza psicologica (bruxismo, cefalea, colite ulcerosa, attacchi di panico, vertigini, gastrite, asma, sindromi dolorose varie) Gravi conflitti coniugali Paura delle penetrazione, della gravidanza, del cambiamento

18 Decremento del desiderio e delleccitazione nei confronti del partner Conflitti verso la propria identità sessuale Bisogno di punizione ed espiazione Rabbia e ostilità verso il partner Difficoltà di contatto interpersonale

19 Sintomi depressivi (astenia, abulia, disturbi del sonno, stanchezza, percezione negativa verso il proprio corpo, tristezza).

20 Relazione tra vulvodinia e eventi traumatici Dicembre 2000-maggio 2002 Dicembre 2000-maggio % esperienze traumatiche Abuso sessuale (Medicina Psicosomatica 47:45-53; 2002 ) Giugno 2002-giugno 2005 Giugno 2002-giugno % donne abusate (EMDR newsletter italiana Anno VII Gennaio 2006 N.11, pp.31-33)

21 Reazioni psicologiche ad un abuso sessuale Senso di colpa Senso di colpa Rabbia Rabbia Perdita dell autostima Perdita dell autostima Comportamenti autolesivi Comportamenti autolesivi Sintomi psicosomatici Sintomi psicosomatici DCA DCA Sintomi fobici Sintomi fobici Distorsione dellimmagine corporea Distorsione dellimmagine corporea PTSD PTSD

22 Valutazioni negative su di sè Non mi merito di essere amato Non mi merito di essere amato Non posso fidare di me stesso Non posso fidare di me stesso Sono impotente Sono impotente Sono sporca Sono sporca Non posso proteggere me stesso Non posso proteggere me stesso Avrei dovuto fare qualcosa Avrei dovuto fare qualcosa Non mi posso fidare di nessuno Non mi posso fidare di nessuno Sono in pericolo Sono in pericolo Non ho il controllo Non ho il controllo

23 Trauma Unesperienza che nei limiti di un breve lasso di tempo apporta alla vita psichica un incremento di stimoli talmente forte che la sua elaborazione nel modo usuale non riesce Unesperienza che nei limiti di un breve lasso di tempo apporta alla vita psichica un incremento di stimoli talmente forte che la sua elaborazione nel modo usuale non riesce Freud 1915

24 Componenti del trauma Iperattivazione Iperattivazione Contrazione Contrazione Senso di impotenza e irrigidimento Senso di impotenza e irrigidimento Dissociazione Dissociazione

25 Iperattivazione Reazione del SN ad una minaccia sia esterna che interna, reale o immaginaria. La quantità di energia mobilitata è di gran lunga superiore a quella mobilitata per qualsiasi altra situazione della nostra vita La quantità di energia mobilitata è di gran lunga superiore a quella mobilitata per qualsiasi altra situazione della nostra vita

26 Contrazione Liperattivazione è accompagnata dalla contrazione del corpo. Liperattivazione è accompagnata dalla contrazione del corpo. La contrazione altera la respirazione e il tono muscolare La contrazione altera la respirazione e il tono muscolare Il SN agisce per garantire che tutti i nostri sforzi siano focalizzati sulla minaccia nel miglior modo possibile Il SN agisce per garantire che tutti i nostri sforzi siano focalizzati sulla minaccia nel miglior modo possibile

27 Senso di impotenza e irrigidimento Quando la contrazione non riesce a focalizzare a sufficienza lenergia necessaria allorganismo per difendersi, il SN ricorre ad altri meccanismi come lirrigidimento Quando la contrazione non riesce a focalizzare a sufficienza lenergia necessaria allorganismo per difendersi, il SN ricorre ad altri meccanismi come lirrigidimento Il senso di impotenza può rendere in situazioni estreme immobilizzati e impotenti. Non è una percezione, è reale, il corpo non si può muovere Il senso di impotenza può rendere in situazioni estreme immobilizzati e impotenti. Non è una percezione, è reale, il corpo non si può muovere

28 Dissociazione Meccanismo psicologico cruciale con il quale lorganismo reagisce al trauma che non è in grado di sostenere. Meccanismo psicologico cruciale con il quale lorganismo reagisce al trauma che non è in grado di sostenere.Manifestazione: Rendere vuoti emotivamente i ricordi Rendere vuoti emotivamente i ricordi Creare stati dellio dissociati Creare stati dellio dissociati Amnesie Amnesie

29 Angoscia Traumatica Iperattivazione contrazione e irrigidimento costituiscono insieme langoscia traumatica. Sono tutte risposte normali alla minaccia e non sempre finiscono per diventare sintomi. Quando questo avviene è perché il soggetto vive in costante senso di pericolo, di minaccia (tipico delle vittime di abuso)

30 Fattori che influenzano la capacità di fronteggiare gli eventi Caratteristiche di personalità Caratteristiche di personalità Evento stesso Evento stesso Età Età Contesto di vita Contesto di vita Senso individuale delle proprie capacità Senso individuale delle proprie capacità

31 Relazione tra dolore e abuso Le somatizzazioni dolorose passano attraverso una distonia muscolare psicogena, ossia attraverso una fase di contrattura di determinati gruppi muscolari, che a lungo andare provoca alterazioni strutturali delle parti corrispondenti. Nel caso delle donne abusate coinvolgono principalmente larea pelvica e genitale.

32 Il dolore come sintomo Fra i sintomi psicosomatici il dolore è il sintomo elettivo per persone con forti sensi di colpa, presenza di rabbia e meccanismi di autopunizione

33 Evento critico (stressante e/o traumatico) Reazione dallarme dellorganismo Aumento della tensione muscolare Valutazione cognitiva dellevento Reazione dallarme rientra Diminuisce tensione muscolare Ripristino normali funzionalità psicofisiologiche

34 Vulnerabilità psicologica pregressa Evento critico (stressante e/o traumatico) Reazione dallarme dellorganismo Risposta ansiogena Dolore fisicoTensione muscolare Ipertonia

35 Caratteristiche psicologiche donne con prurito Vergogna per il proprio corpo, verso i genitali Sintomi depressivi (disturbi del sonno, attenzione eccessiva al peso, labilità emotiva, ansia generalizzata) Comportamenti ossessivi (lavarsi frequentemente, controllare e cambiare compulsivamente la biancheria intima)

36 Angoscia orgasmica e blocco delleccitazione Abuso sessuale vissuto con senso di vergogna Angoscia per la genitalità (perdite, odori) Grattamento compulsivo come equivalente della masturbazione (sensi di colpa per stimoli sessuali) Difficoltà di contatto e intimità interpersonale(stimoli tattili piacevoli vengono trasformati in prurito)

37 Letture consigliate Puliatti M. 2004: Lapproccio psicologico in patologia vulvare CIC Edizioni Internazionali Puliatti M. ( a cura di) 2007: Il dolore femminile:diagnosi e trattamento in ginecologia e sessuologia Ecomind Salerno


Scaricare ppt "Aspetti psicologici e funzione sessuale Dott.ssa Maria PULIATTI Presidente AIV III° Corso di Base di Patologia Vulvare 2007."

Presentazioni simili


Annunci Google