La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il ruolo fondamentale del PLS nella promozione delle vaccinazioni:riflessioni sul counselling Dottor Roberto Cionini Modena, 02 Aprile 2011.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il ruolo fondamentale del PLS nella promozione delle vaccinazioni:riflessioni sul counselling Dottor Roberto Cionini Modena, 02 Aprile 2011."— Transcript della presentazione:

1 Il ruolo fondamentale del PLS nella promozione delle vaccinazioni:riflessioni sul counselling Dottor Roberto Cionini Modena, 02 Aprile 2011

2 Medicina disease-centred Effettuare una diagnosi di malattia Impostare un trattamento terapeutico Medicina person-centred Effettuare una diagnosi di malattia Confrontarsi con il vissuto di malattia del paziente Impostare un trattamento terapeutico

3 Che cosa è il Counselling? Attività professionale che tende ad orientare,sostenere e sviluppare le potenzialità del cliente,promuovendone atteggiamenti attivi,propositivi e stimolando la capacità di scelta.

4 E ovvio che soprattutto in campo di prevenzione vaccinale loperatore sanitario svolge unazione a cui appartengono molti dei punti della definizione sopracitata: orientare, sostenere, sviluppare le potenzialità…. promuovere gli atteggiamenti attivi…. stimolare la capacità di scelta

5 Purtroppo a fronte di una sempre maggiore importanza che il counselling va assumendo nel rapporto medico-paziente e nel contesto preventivo vaccinale,si osserva una persistente scarsa attenzione e pianificazione del suo insegnamento sia nel corso di studi tradizionali del Pediatra e dellIgienista,sia nei corsi di formazione ECM,proprio nel momento in cui si assiste al progressivo annullamento dellobbligo vaccinale e dellestensione dellofferta.

6 Counselling vaccinale Quellinsieme di azioni consapevoli rivolte al bambino/adolescente e alla famiglia,che facilitano la scelta del miglior percorso di prevenzione vaccinale,puntando ad accrescere limpowerment personale e sociale,nel rispetto delle differenze,delle specificità,dei diritti,sia del paziente che del sanitario.

7 Come si costruisce il counselling in ambito vaccinale Conoscenza tecnica adeguata da parte del medico (Cta) adeguatamente tradotta in vocaboli e concetti capaci di essere compresi dai genitori/adolescenti,che tenga anche conto delletnia,della cultura,della sensibilità,della capacità di attenzione dellutente. Sulla traduzione delle conoscenze tecniche,che significa informazione onesta,affidabile e comprensibile si gioca gran parte dellefficacia di un piano strategico vaccinale.

8 Informazione Ciò che permette di superare unincertezza e risolve unalternativa,cioè sostituisce il noto allignoto, il certo allincerto. In altre parole essa riguarda il contesto in cui i dati sono raccolti,la loro codifica in forma intellegibile per il ricevente. Linformazione può risolversi efficacemente allesternodella relazione con vari strumenti mediatici (web,giornali,depliant etc)

9 Comunicazione Dal latino cum=con e munire=legare,costruire e dal latino comunico=mettere in comunione,far partecipe. Non si tratta solo di un processo di trasmissione di informazioni;il suo significato semantico èfar conoscere.rendere noto. Si tratta quindi di un processo costituito da un soggetto che ha intenzione di fare sì che il ricevente pensi o faccia qualcosa.

10 INFORMAZIONI COMPRENSIBILI CAPACITA DI COMUNICAZIONE (CDC)

11 La trasmissione del contenuto è determinata per l80% dalle modalità espressive non verbali e paraverbali,cioè la coerenza tra il contenuto delle parole e il nostro modo di fare.

12 Elementi determinanti Tono della voce Cadenza Modo di vestire Sicurezza nel dire le cose Tipologia delle frasi (smozzicate,complete,etc) Sguardo Interruzioni volontarie o involontarie Il tempo dedicato Contesto dove avviene il dialogo Autorevolezza che ci viene attribuita Modalità di attivazione della visita

13 Raro trovare anche in chi ha una buona padronanza della parola una vera coerenza comunicativa tra ciò che si dice,ciò che si prova,ciò che si esprime al di la delle parole

14 RELAZIONE EMPATICA

15 Empatia E la capacità di vedere il mondo con gli occhi dellaltro e avere informazioni dal suo punto di vista sia razionale che emotivo. Entrare nel mondo dellaltro,nei suoi pensieri,nei suoi valori,nei suoi significati anche se sono diversi dai nostri. Entrare in contatto non solo con ciò che pensa,ma anche con ciò che prova.

16 Empatia Si tratta di mettersi nei panni dellaltro,vivere per un po come sesi fosse veramente lui/lei Ma perché vi sia veramente un rapporto empatico cè bisogno soprattutto che laltro si accorga,percepisca il nostro sforzo di guardare il mondo dal suo punto di vista

17 Momenti della costruzione del colloquio empatico Modalità del primo contatto (chiusura/apertura) Il modo in cui inizia il dialogo (chiusi/giudicanti oppure attenti a ciò che vuole dirci) Il tipo di domande che poniamo focalizzate solo sul problema medico (disease) o tendenti ad esplorare il vissuto soggettivo di malattia (ilness) Il tipo di risposte non giudicanti né frettolose,ma attente a lasciare spazio a repliche Capacità di focalizzare e contestualizzare il problema così come è percepito dal paziente orientandosi verso obbiettivi condivisi

18 Condizioni ambientaliche possono influenzare negativamente il colloquio empatico Non essere sicuro degli aspetti tecnici dellinformazione vaccinale Non avere sufficiente padronanza degli strumenti di comunicazione Ritenere lieve la malattia Scarsa fiducia nelle Istituzioni Sanitarie Scarsa efficacia e sicurezza dei vaccini Diffusione da parte dei mediadi notizie anedottiche negative sui vaccini

19 Counselling ed immigrazione: fattori influenti Diseguaglianza legata al reddito e alla classe sociale Aspetto linguistico Aspetto culturale (costumi,percezione dei valori esistenziali,sociali e religiosi)

20 Fondamentale per il medico e la comunità scientifica riconoscere ad ogni persona il diritto alla libertà di opinione, religione, scelte di vita (tra cui quella di fare opzioni più o meno utili o dannose alla sua salute senza recare danno alla comunità) (OMS:Carta di Ottawa)

21 Influire le proprie idee Affascinanti Convincenti Competenza nel mandare il messaggio Competenza nel ricevere, decodificare e gestire il feedback Influire, cioè proporre la propria idea, è solo una piccola parte del processo di influenza Nella maggior parte dei casi, le persone puntano solo sul primo aspetto, la capacità persuasiva, oratoria, svalutando il secondo, le gestione del feedback Usano quindi solo la relazione COMPETITIVA, il confronto logico- argomentativo, con la conseguenza che se qualcuno vince, qualcuno perde Creativi

22 2 competenze fondamentali La dinamica del confronto La capacità di entrare nella soggettività dellaltro La capacità di portare laltro nella nostra soggettività Ricevere i messaggi chiaramente Mandare i messaggi chiaramente Ascolto Confronto e Asserività Empatia Messaggi Assertivi

23 Quando ad ammalarsi siamo noi o nostro figlio… dalla disease alla illness

24 Agenda della famiglia 1.Aspettative 2.Desideri 3.Contesto

25 Aspettative Ciò che si conosce La percezione di ciò che temo accada

26 Desideri Le cose importanti per me Ciò che mi auguro accada

27 Ciò che posso Contesto

28 Pediatriadisease-centredPediatriaperson-centred Effettuare diagnosi di malattiaEffettuare diagnosi di malattia Impostare terapiaImpostare terapia Effettuare diagnosi di malattiaEffettuare diagnosi di malattia Agenda della famigliaAgenda della famiglia Impostare terapiaImpostare terapia Modello bio-psico-sociale

29 Sviluppare Empowerment World Health Organization, Carta di Ottawa per la promozione della salute, Ottawa Novembre 1986

30 Cosè la Resistenza ? Comportamento osservabile che si verifica in concomitanza con una opposizione alla richiesta di cambiamento Discutere Interrompere Negare Ignorare Sfidare,Screditare,Manifestare ostilità Bloccare Inserirsi bruscamente Incolpare,Dissentire Scusarsi,Ecc. ecc. Essere disattenti, Non rispondere Silenzio

31 Perplessità e Resistenze Accoglierle Comprenderle Restituirle con Risposte Il miglior modo per combattere la resistenza è non combatterla

32 GRAZIE PER LATTENZIONE


Scaricare ppt "Il ruolo fondamentale del PLS nella promozione delle vaccinazioni:riflessioni sul counselling Dottor Roberto Cionini Modena, 02 Aprile 2011."

Presentazioni simili


Annunci Google