La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA DIETA VEGETARIANA Prof. Paolo Polidori Università di Camerino.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA DIETA VEGETARIANA Prof. Paolo Polidori Università di Camerino."— Transcript della presentazione:

1 LA DIETA VEGETARIANA Prof. Paolo Polidori Università di Camerino

2 Tipologie di Diete Vegetariane Latto-ovo-vegetariani Dalla dieta è eliminata esclusivamente la carne; essendo tale dieta mista, è valida sotto il profilo nutrizionale. Lattovegetariani La dieta si basa su prodotti vegetali ma anche animali (latte e derivati), escludendo carne, pesce e uova. Anche in questo caso non si riscontrano problemi nutrizionali.

3 Vegetariani Puri (vegans) I vegans si nutrono esclusivamente di alimenti di origine vegetale, eliminano dalla loro dieta la carne, il pesce, le uova, il latte e derivati. In questi soggetti non sono rare le carenze nutrizionali, che si manifestano per lo più in bambini ed adolescenti. Alcune filosofie e/o religioni scelgono approcci dietetici ancora più restrittivi, imponendo oltre a fonti alimentari vegetali il consumo di alimenti non processati (prodotti macrobiotici). Le probabilità che si verifichino carenze nutrizionali aumentano maggiormente.

4 VANTAGGI DIETA VEGETARIANA Il bilancio vantaggi/svantaggi di una dieta vegetariana dipende da quanto questa è restrittiva: quanto più si propende per le restrizioni, tanto maggiori saranno gli svantaggi rispetto ai vantaggi. I soggetti vegetariani presentano una maggiore longevità, anche se vanno considerati i fattori concorrenti, quali la minore incidenza dellobesità e le abitudini di vita più salutari.

5 Incidenza Malattie I vegetariani hanno minore incidenza di alcuni tipi di malattie, quali tumori (renali e prostatici), diabete tipo II (senile), malattie cardiovascolari, gastro-intestinali e renali, valori più consoni di colesterolemia. Occorre però considerare i fattori confondenti tipici dello stile di vita del vegetariano: astinenza dal fumo e dallalcool, minore obesità, maggiore frequenza dellattività fisica.

6 Linee Guida per Vegetariani Consumare unampia varietà di alimenti: cereali, frutta e verdura, legumi, se possibile derivati del latte e uova. Preferire gli alimenti integrali, ridurre il consumo di alimenti ricchi in zucchero e grasso. I vegetariani stretti (vegan) devono consumare una supplementazione giornaliera di Vitamina B 12 e, se lesposizione al sole è scarsa, di Vitamina D.

7 Bambini allattati al seno Dopo i 4-6 mesi devono ricevere una supplementazione di ferro e, se lesposizione al sole è scarsa, anche di Vitamina D. I bambini allattati da madri vegan devono ricevere una supplementazione di Vitamina B 12. Non bisogna ridurre lapporto di grassi nei bambini sotto i due anni di età, per quelli di età superiore si deve prevedere il consumo di alimenti ricchi di acidi grassi essenziali.

8 Svantaggi Dieta Vegetariana - 1 ENERGIA La dieta vegetariana possiede di solito una bassa densità calorica: sebbene questo aspetto possa rappresentare un pregio per il controllo del peso corporeo, ci sono controindicazioni in quanto il senso di sazietà può essere raggiunto prima che sia stato assunto ladeguato apporto energetico. Va ricordata infatti la scarsa o nulla digeribilità di alcune componenti vegetali quali cellulosa e/o lignina.

9 Svantaggi Dieta Vegetariana - 2 PROTEINE La quantità assunta dai vegetariani è normalmente adeguata, mentre più critica può essere nei vegetariani stretti la qualità, dal momento che il valore biologico delle proteine vegetali corrisponde al 70-90% delle proteine animali. I vegetariani stretti dovrebbero integrare la dieta con germe di grano, frutta a guscio e semi di girasole.

10 Svantaggi Dieta Vegetariana - 3 LIPIDI Gli alimenti vegetali contengono scarso contenuto di lipidi e quindi bassa densità calorica, che può incidere sul bilancio energetico totale. Occorre soddisfare il fabbisogno di lipidi mediante luso di oli vegetali, che consentono tra laltro lapporto ottimale di acidi grassi essenziali.

11 Svantaggi Dieta Vegetariana - 4 VITAMINE In generale, riducendo le fonti lipidiche di origine animale, i vegetariani assumono quantità non adeguate di Vitamina D. E consigliabile un aumento della biosintesi di Vitamina D attraverso maggiori esposizioni al sole, qualora le condizioni della pelle e dellarea di residenza lo consentano. Altra carenza vitaminica tipica dei vegetariani riguarda la vitamina B 12.

12 Svantaggi Dieta Vegetariana - 5 OLIGOELEMENTI Il ferro rappresenta un problema nella dieta vegetariana, sia per la quantità che per la sua biodisponibilità. La fonte privilegiata di questo minerale è la carne, dove si trova nella forma eme, molto ben assorbita dallorganismo, contrariamente alla forma non-eme dei vegetali. Problema analogo incontra lo zinco, la cui biodisponibilità è maggiore nei prodotti animali.

13 Dieta Vegetariana nei Bambini - 1 La dieta vegetariana stretta è sconsigliabile nei bambini di età inferiore a 5 anni. Il loro organismo si trova in fase di pieno sviluppo ed è indispensabile che riceva tutte le sostanze di cui ha bisogno e che si trovano soprattutto negli alimenti di origine animale: amminoacidi essenziali, vitamine gruppo B., vitamina D, calcio, ferro, zinco). Dopo i 5 anni si può sostituire gradualmente la carne con il pesce ed i derivati del latte.

14 Dieta Vegetariana nei Bambini - 2 Un altro motivo per il quale è consigliabile ritardare linizio di una dieta vegetariana è che i bambini possiedono un apparato digerente ancora in sviluppo e, pertanto, potrebbero non tollerare unelevata quantità di fibre, che sono indigeribili. Alcuni dati statistici indicano una crescita rallentata nei bambini vegetariani rispetto ai bambini onnivori, dovuta al minor apporto energetico.

15 Dieta Vegetariana per Donne in Gravidanza Le donne in gravidanza o in allattamento devono opportunamente soddisfare i fabbisogni di energia e nutrienti, talora con supplementazioni che sono tanto più necessarie quanto più restrittiva è la dieta. Purtroppo sono proprio le madri più a rischio, quelle vegan, che tendono a rifiutare qualunque apporto dietetico innaturale.

16 Stato di Salute dei Vegetariani La dieta vegetariana può essere compatibile, o addirittura promuovere, la salute di un soggetto in tutte le età della vita. Le moderne direttive sullalimentazione spingono verso una dieta più ricca in vegetali, e quindi compatibile con un regime vegetariano. In alcune situazioni carenze nutrizionali più o meno importanti possono indurre patologie gravi: nei bambini è tipica lanemia sideropenica o da carenza di Vitamina B 12.

17 Integratori Dietetici per Vegetariani I soggetti che seguono diete vegetariane strette necessitano di alcune supplementazioni: Vitamina B 12, Vitamina D, ferro, zinco e calcio. Non esistono integratori specifici per vegetariani, che spesso rifiutano apporti esogeni (innaturali) di vitamine e olgoelementi, e preferiscono preparazioni erboristiche, non sempre valide.

18 CONCLUSIONI Si deve cercare di convincere i soggetti vegetariani dellimportanza di assumere quei nutrienti meno rappresentati nel mondo vegetale, e particolare attenzione va posta ai bambini di famiglie vegan, perché la mancanza di supplementazione vitaminica o di oligoelementi può portare a gravi patologie non sempre reversibili.


Scaricare ppt "LA DIETA VEGETARIANA Prof. Paolo Polidori Università di Camerino."

Presentazioni simili


Annunci Google