La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Www.osservatorio.sssup.it Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech www.osservatorio.sssup.it 1 Progetto Enter-Net Rapporto di ricerca su Lhigh-tech.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Www.osservatorio.sssup.it Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech www.osservatorio.sssup.it 1 Progetto Enter-Net Rapporto di ricerca su Lhigh-tech."— Transcript della presentazione:

1 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 1 Progetto Enter-Net Rapporto di ricerca su Lhigh-tech nella Provincia di Livorno Novembre 2005 Osservatorio sulle imprese high-tech della Provincia di Livorno

2 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 2 Soggetto finanziatore: Regione Toscana Progetto Enter-Net Ente di ricerca: Scuola Superiore SantAnna di Pisa Laboratorio In-SAT Durata del progetto: ottobre dicembre 2005 Gruppo di ricerca: Prof. Andrea Dott.ssa Alessandra Dott. Amedeo

3 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 3 Indice del rapporto Descrizione della ricerca 4 Gli obiettivi della ricerca 5 Gli strumenti della ricerca 6 Metodologia della ricerca 7 La struttura economica della provincia di Livorno Un quadro di sintesi 9 Il ruolo dellhigh-tech nella provincia17 Le imprese censite dallOsservatorio22 Caratteristiche delle imprese individuate23 Schede sintetiche aziende individuate24 Bibliografia55

4 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 4 Descrizione della ricerca Lo sviluppo dei settori high-tech, di pari passo al consolidamento di quelli a contenuto tecnologico medio e basso, rappresenta un fattore cruciale per leconomia nazionale e sicuramente anche per quella toscana. Al momento, però, in Toscana non sono disponibili studi o elenchi aggiornati dove siano raccolti sistematicamente dati ed informazioni relativi alle imprese high-tech sul territorio regionale. Al fine di colmare questa lacuna, il Laboratorio In-SAT della Scuola Superiore sant'Anna, ha dato inizio, nel 2001, ad un progetto di ricerca che si pone come obiettivo quello di monitorare landamento delle imprese high-tech della regione. La metodologia si basa su indagini a carattere provinciale consentendo così una precisione ed un dettaglio non riscontrabile in altre ricerche regionali riguardanti lhigh-tech. Nellottobre del 2005 la Regione Toscana, attraverso il Progetto Enter-Net (Docup, Obiettivo , Azione 2.8.4), ha finanziato una ricerca per lavvio dell Osservatorio sulle imprese high tech della Provincia di Livorno. Di seguito presentiamo i risultati del lavoro realizzato dal laboratorio In-SAT.

5 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 5 Obiettivi della ricerca Identificare e analizzare il comparto delle imprese high-tech della Provincia di Livorno. Studiare le caratteristiche dei diversi settori high-tech presenti, nonché le diverse tipologie di imprese e i loro processi di nascita e sviluppo. Monitorare levoluzione del settore in termini di fatturato e di addetti. Valutare la competitività delle imprese dellarea e valutare ulteriori possibilità di sviluppo.

6 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 6 Realizzazione di un censimento delle imprese high-tech della Provincia di Livorno. Costituzione ed aggiornamento continuo di un database. Raccolta sistematica delle informazioni, reperite attraverso un questionario appositamente predisposto. Realizzazione di un sito web (www.osservatorio.sssup.it) al fine di facilitare linterazione con le imprese, dare visibilità al progetto, pubblicare i risultati dellindagine e notizie nellambito dellhigh- tech di interesse per le imprese. Strumenti della ricerca

7 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 7 Metodologia della ricerca (1/2) Il gruppo di ricerca che ha curato lindagine ha innanzitutto affrontato il problema della definizione di ciò che si intende comprendere nella categoria high-tech. La questione è stata analizzata secondo diverse angolazioni. La metodologia utilizzata per la classificazione delle imprese ha dovuto tener conto innanzitutto delle caratteristiche del territorio di riferimento, nei suoi aspetti culturali, economici e produttivi, senza tuttavia compromettere la comparabilità dei dati con altre realtà regionali o nazionali e la ripetibilità in altri contesti. Nella classificazione sono state incluse anche strutture di servizio e sostegno di attività innovative o imprese che, pur non svolgendo direttamente attività tali da caratterizzarsi come high-tech, ne favoriscono lo sviluppo o la diffusione e hanno un forte impatto sulloccupazione locale. Al momento sono state così individuate 31 imprese high-tech, il cui elenco è consultabile al sito web nella sezione dedicata a Livorno. Nel mese di novembre 2005 tutte le 31 imprese sono stata contattate con una lettera al fine di spiegare gli obiettivi del progetto. Inoltre, è stato inviato loro un breve questionario appositamente predisposto dai ricercatori dellOsservatorio.

8 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 8 Metodologia della ricerca (2/2)

9 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 9 La struttura economica della provincia di Livorno Un quadro di sintesi (1/8) Nonostante la presenza di una serie di opportunità di sviluppo che verranno più avanti evidenziate, leconomia della Provincia di Livorno sconta attualmente una serie di difficoltà nel comparti manifatturiero, sia per la presenza di sistemi maturi (industria siderurgica, chimica, metalmeccanica e navale), sia per lesistenza di alcune situazioni di crisi aziendale. In questo quadro vi sono anche ostacoli difficili da superare, come taluni scambi commerciali (la siderurgia che viene penalizzata dai dazi americani) e la crescente concorrenza dei paesi dellEst europeo, nonché il fermo della produzione cantieristica la cui ripresa appare sostanzialmente pregiudicata dalla bassa redditività, dalla esigenza di rilevanti investimenti e dalla managerialità difficile da reperire (Cciaa, 2004). I comparti che hanno accusato maggiormente sintomi di disagio sono quello della cantieristica della componentistica auto e delledilizia industriale. Segni di crisi sono stati anche avvertiti in alcune unità operative della siderurgia e della chimica, nonostante i crescenti investimenti a partire dal La struttura industriale livornese sembra essere caratterizzata da due fattori che la contraddistinguo nettamente: la produzione di beni intermedi e la grande dimensione delle aziende. Questi elementi hanno differenziato l'economia dell'area dal modello produttivo di economia diffusa affermatosi nella parte centrale della regione Toscana durante gli anni '70, basato sull'industria leggera - settore tessile, abbigliamento, cuoio, legno e mobile - e su imprese di piccole dimensioni (Irpet, 2003). Solo la Bassa Val di Cecina (in cui risiede circa 1/5 della popolazione provinciale) è stata in parte interessata da fenomeni di industrializzazione in settori più propriamente leggeri, ma tale fenomeno non si è esteso ad altre aree provinciali.

10 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 10 La struttura economica della provincia di Livorno Un quadro di sintesi (2/8) La tendenza delle grandi imprese a limitare l'esternalizzazione di fasi produttive a piccole e medie imprese decentrate ha impedito che la grande impresa a Livorno si comportasse da " incubatore " di nuova imprenditorialità, se non per quanto riguarda l'esercizio di alcune funzioni non strategiche (manutenzione impianti, imballaggio prodotti finiti); in secondo luogo la capacità della grande industria, per lungo tempo mantenuta per assicurare alti livelli di occupazione ha fatto maturare una scarsa propensione al rischio. La provincia di Livorno, pur essendo circondata da distretti industriali (quali Pontedera o Santa Croce sullArno) non ha mai abbracciato e, soprattutto, mutuato dai territori vicini la filosofia del distretto, sebbene negli ultimi anni si stiano configurando fenomeni di aggregazione tra imprese nellambito di comparti non propriamente manifatturieri, come quello della viticoltura e quello vitivinicolo, che restano, tuttavia, casi piuttosto isolati. Negli ultimi anni sono venuti meno i tre pilastri sui quali per lungo tempo si è retta leconomia provinciale: il sistema delle Partecipazioni Statali, lorganizzazione portuale (in crisi dagli inizi degli anni 80) e il pubblico impiego. Nel primo caso, lo smantellamento dellindustria a partecipazione pubblica non ha lasciato spazio ad una nuova ed efficiente riconfigurazione del tessuto industriale, nel secondo caso la navalmeccanica ed il suo bacino occupazionale hanno subito, nel tempo, un drastico ridimensionamento e, ancor oggi, è difficile capire quali potranno essere le evoluzioni di tale settore. Infine, il riassetto della pianta organica di molti Pubblici Uffici si è accompagnato ad un netta contrazione del pubblico impiego, intaccando equilibri che per lungo tempo avevano sostenuto leconomia locale (Censis, 2003).

11 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 11 La struttura economica della provincia di Livorno Un quadro di sintesi (3/8) Fonte: Istat, 8° Censimento generale dellindustria e dei servizi, 2001 La composizione degli addetti per macro-settore non si discosta sensibilmente da quella che si riscontra a livello regionale e nazionale. Nel 2001, rispetto al 1991, nella provincia di Livorno diminuisce il peso relativo delle imprese dellIndustria in senso stretto (dal 27,5 al 22,7% degli addetti sul totale), del commercio e delle riparazioni (dal 25,6 al 23,1%) e del trasporto e delle comunicazioni (dal 13,6 al 12,6%), mentre aumentano sensibilmente le quote di addetti impiegati nelle imprese di servizi (dal 13,4 al 19,7%) e in maniera minore ma costante gli addetti nelle imprese di credito e assicurazioni (dal 3 al 3,5%) e quelli nelle costruzioni (dall8,3 al 9%).

12 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 12 La struttura economica della provincia di Livorno Un quadro di sintesi (4/8) Il sistema produttivo livornese vanta ancora comunque una spiccata specializzazione in alcuni settori, specialmente ad alta intensità di capitale (alimentare, chimica, petrolifero, cantieristica) e quindi, in genere, anche ad alto valore aggiunto. Tutto questo, tuttavia, non necessariamente si traduce in vantaggi immediati per la comunità locale, dal momento che non tutto il valore aggiunto va a remunerare fattori produttivi residenti nellarea. In particolare, i redditi da capitale hanno solitamente una mobilità che può essere anche molto ampia (ad esempio, non necessariamente gli azionisti delle imprese livornesi sono residenti nellarea), specie in un periodo di modifica degli assetti proprietari. Tuttavia, il settore industriale sembra essere quello maggiormente contrassegnato da un notevole impegno sul fronte degli investimenti, specialmente nel settore siderurgico, metal e navalmeccanico ed in quello chimico e petrolchimico. Tali investimenti probabilmente daranno il loro risultato nel breve e medio termine anche nellindotto (ma vi sono anche molte imprese che, nate nel e per lindotto, hanno saputo assumere una forte autonomia, particolarmente a Rosignano) e nel nutrito e vivace gruppo di piccole e medie imprese, in particolare nel nuovo polo di Guasticce (CCIAA, 2004). Nel 2002 leconomia livornese ha risentito meno di altre degli effetti della recessione mondiale; infatti il suo PIL è cresciuto dell1,4%, a differenza di quello toscano che ha registrato un incremento dello 0,2% e quello nazionale fermo allo 0,4%. Questo risultato è dovuto alla specializzazione produttiva del territorio, legata allagroalimentare, alla meccanica strumentale, alla petrolchimica (attività meno esposte alle congiunture), che ha tenuto alla caduta delle esportazioni aumentando i traffici interni allItalia.

13 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 13 La struttura economica della provincia di Livorno Un quadro di sintesi (5/8) Negli ultimi anni, complice una situazione che il CENSIS definisce di riconversione produttiva permanente, si assiste ad un nuovo fenomeno particolarmente rilevante, che vede protagoniste tutta una rete di industrie, per lo più di piccole dimensioni, operanti nei settori della meccanica di precisione e dell alta tecnologia, che hanno cominciato a svilupparsi e che costituiscono, adesso, una sezione importante del tessuto produttivo, oltre a rappresentare uno dei perni del rilancio industriale, frutto della capacità di diversificarsi e di specializzarsi. Anche altre realtà produttive, spesso di piccole dimensioni, crescono e si consolidano, seppur a fatica, affrontando coraggiosamente il mercato internazionale. La logistica avanzata, la componentistica auto, la cantieristica di lusso, il turismo, sono le realtà più promettenti nellambito di questa riconversione permanente. In particolare, il settore turistico, nel quale la provincia di Livorno registra il più elevato livello di presenze legate al sistema balneare in tutta la Toscana, sembra promettere buone performance nel prossimo futuro. Da alcuni anni, infatti, vi è una convergenza unanime nel ritenere che la valorizzazione del turismo sia la strategia più importante per lo sviluppo del territorio. Anche la cantieristica di lusso sembra essere in controtendenza rispetto al trend generale con ordinativi e fatturato in crescita. Diversa invece la situazione nel settore della componentistica auto dove la crisi sembra essere legata a quella dellindustria automobilistica nazionale e dove in 5 aziende sono concentrati 2100 dipendenti.

14 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 14 La struttura economica della provincia di Livorno Un quadro di sintesi (6/8) Andamento degli occupati in Toscana Variazioni % tendenziali Fonte: Istat, 2005 Per quanto riguarda landamento del mercato del lavoro, questo ovviamente risente del periodo a dir poco non brillante che leconomia italiana sta vivendo. Così, anche in Toscana landamento degli occupati accusa qualche battuta darresto. Nel secondo trimestre 2005 è infatti sì continuata quella tendenza positiva che, già nel corso del biennio , ha visto una crescita relativamente sostenuta degli occupati, pur a fronte di una sostanziale stagnazione dei livelli di attività, ma i riflessi di questa stagnazione iniziano ad emergere. Ne è un esempio lattenuazione dei ritmi di incremento occupazionale che dal 2003 ad oggi hanno subito un decremento del 50%.

15 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 15 La struttura economica della provincia di Livorno Un quadro di sintesi (7/8) Andamento delle forze lavoro e degli occupati nella provincia di Livorno Fonte: Le dinamiche del mercato del lavoro a Livorno dal 2000 al 2004, 2005 La forze lavoro (somma di occupati e disoccupati) della provincia di Livorno ha subito nel 2002 una drastica flessione seguita dal consolidarsi dellandamento negativo nel biennio seguente, assumendo così le dimensioni del precedente quinquennio (dalle unità del 2000 si è passati alle , valore inferiore ai del 1999).

16 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 16 La struttura economica della provincia di Livorno Un quadro di sintesi (8/8) In linea con landamento regionale, la provincia di Livorno evidenzia un trend positivo nelloccupazione. Il tasso di disoccupazione provinciale, infatti, pur sempre al di sopra della media regionale che si assesta al 4,8%, nel 2004 ha toccato la soglia minima del 5,4%, un dato storico per la provincia che nel 1999 era ferma al 13,5%. A guardar bene, però, si nota come il tasso di occupazione resta sostanzialmente stabile e passa dal 55,8% al 55,9% (dati 2003), a dimostrazione che vi è uno scarso allargamento della popolazione attiva. Inoltre circa il 75% delle nuove assunzioni è avvenuta con contratti a tempo determinato. Andamento della disoccupazione nella provincia di Livorno Fonte: Starnet, 2004

17 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 17 La struttura economica della provincia di Livorno Il ruolo dellhigh-tech nella provincia (1/5) Nellarea vasta tirrenica Lucca-Pisa-Livorno esiste un elevato numero di realtà industriali di tipo nuovo, strettamente legate allattività di R&S svolte dalluniversità, dal CNR e dagli enti di ricerca; sono imprese high-tech - in alcuni casi spin-off delluniversità - specializzate soprattutto nei comparti dellinformatica, della robotica e dellaerospaziale, allavanguardia a livello internazionale. Tale area rappresenta non solo unidentità geografica rilevante ai fini commerciali ed industriali ma è un potenziale di attrattività, soprattutto per la presenza di tre Università (Università di Pisa, Scuola Superiore SantAnna, Scuola Superiore Normale) e di centri di ricerca di livello internazionale. Da questo punto di vista, anche la provincia di Livorno evidenzia alcune realtà di rilievo. I progetti di sviluppo locale e di reindustrializzazione nellarea di Livorno sono gestiti dalla S.P.I.L. (Società Porto Industriale di Livorno), la quale svolge questa funzione sia acquistando nuove aree da vendere e da affittare ad eventuali investitori, sia impegnandosi insieme ad altri enti al riutilizzo delle aree dismesse, mentre il Polo Scientifico e Tecnologico di Livorno s.r.l. (PST) ha come obiettivo generale l'innovazione ed il trasferimento tecnologico verso le PMI. Il Consorzio Polo Tecnologico Magona è invece orientato alla promozione della ricerca applicata nel settore della chimica coprendo dallo sviluppo di processo e di prodotto fino allingegneria di dettaglio. Inoltre, opera sul territorio anche il BIC Livorno, che attraverso il suo incubatore fa da supporto alla fase di avvio di nuove iniziative imprenditoriali. Tale struttura accoglie attualmente, da più di un anno, sei iniziative imprenditoriali operanti nei settori della cantieristica, della carpernteria, della multimedialità e della costruzione di macchine utensili.

18 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 18 La struttura economica della provincia di Livorno Il ruolo dellhigh-tech in Toscana (2/5) Confrontando il numero di unità locali nei settori high-tech nelle diverse province toscane, emerge che Livorno si colloca al quinto posto, facendo registrare un incremento dell11.1% nel periodo , in linea con la media regionale. Unità locali nei settori high-tech Fonte: Le potenzialità high-tech nellarea vasta Pisa-Lucca-Livorno, 2001

19 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 19 La vocazione tecnologica delle province toscane La vocazione tecnologica delle province toscane può essere analizzata anche tramite il rapporto tra il numero delle imprese high-tech e quello del totale delle imprese. Da questo punto di vita Livorno si colloca al quinto posto a livello regionale, con una lieve crescita dal 1999 al La struttura economica della provincia di Livorno Il ruolo dellhigh-tech in Toscana (3/5) Fonte: Le potenzialità high-tech nellarea vasta Pisa-Lucca-Livorno, 2001

20 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 20 La struttura economica della provincia di Livorno Il ruolo dellhigh-tech in Toscana (4/5) Fonte: Elaborazione su dati Istat, 2001 Lhigh-tech nella provincia di Livorno

21 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 21 La struttura economica della provincia di Livorno Il ruolo dellhigh-tech in Toscana (5/5) Basandoci sui dati relativi allultimo censimento Istat (2001), possiamo notare come sia gli addetti che le U.L. del settore high-tech nella provincia di Livorno siano in crescita. Ma il trend in parola riguarda soprattutto le U.L. (+70%) piuttosto che gli addetti (+2%), chiaro segno di una crescente automazione soprattutto negli impianti produttivi. Ad esempio, nella Fabbricazione altri prodotti chimici si registra un incremento di U.L. pari a 5, contestuale ad una diminuzione degli addetti pari a 72. Altro dato su cui riflettere è rappresentato dal notevole incremento percentuale che hanno avuto gli Altri servizi connessi con linformatica (+3350% U.L. e +2900% addetti) e i Servizi di telematica, robotica, eidomatica (+1600% U.L. e +1800% Addetti). Tale impennata nei valori percentuali nel periodo in queste due categorie è giustificabile dallesplosione del fenomeno della net-economy propagatosi dagli Usa al resto del mondo proprio nel decennio suddetto. Anche i valori in termini numerici sono rilevanti con un +67 U. L. per gli Altri servizi connessi allinformatica ed un aumento degli addetti pari a 116 unità. Ma probabilmente il dato più rilevante è rappresentato dallaumento nel numero degli addetti (+755) e delle Unità Locali (+27) nel settore della Fabbricazione di macchine e apparecchi elettrici e dalla drastica diminuzione sia nelle Unità Locali (-6) che negli addetti (-944) nella Fabbricazione di prodotti chimici di base. Questultimo fenomeno risente della crisi nella grande industria (nello specifico di quella chimica) e dellaumento dellautomazione. Altro dato interessante è rappresentato dallincremento in Unità Locali alla voce Fornitori di software e consulenza in materia informatica (+77) ed il consistente decremento nel settore Telecomunicazioni (-12).

22 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 22 La imprese censite dallOsservatorio La nostra indagine, seguendo una metodologia collaudata in passato, ha per ora individuato nella Provincia di Livorno 31 aziende high-tech operanti in diversi comparti. Il maggior numero di queste è localizzato a Livorno (14 imprese), seguono Cecina (6) ed altri comuni della provincia.

23 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 23 Caratteristiche delle imprese individuate Settore Numero imprese % sul totale Informatica6 19,4 Informatica R&S4 12,9 Energia & Ambiente3 9,7 Microelettronica3 9,7 Servizi per innovazione3 9,7 Informatica Diffusione1 3,2 Meccatronica1 3,2 Telecom. Servizi1 3,2 Altro8 29 Totale31 100,00 I settori rappresentati dalle imprese censite Informatica : Consulenza, soluzioni e sistemi informatici personalizzati, servizi telematici e multimediali. Informatica R&S : Soluzioni internet, e-commerce, sistemi informatici ad alto contenuto tecnologico. Energia e Ambiente : Studi di compatibilità elettromagnetica, ingegneria e ricerca in campo ambientale, progettazione e produzione di impianti ad uso ambientale. Microelettronica : Progettazione e produzione di sistemi elettronici, chip, sensori, semiconduttori. Servizi per linnovazione : Attività di servizi che hanno come principale destinatario o fruitore attività high tech. Informatica Diffusione : Produzione e distribuzione di apparecchi informatici e componenti hardware. Meccatronica :Strumentazione, meccanica di precisione, robotica, automazione industriale, progettazione e realizzazione di prototipi. Telecomunicazione Servizi : Carrier telefonici, servizi legati alle telecomunicazioni. Il settore maggiormente rappresentato tra le imprese censite è quello dell Informatica (6) seguito da Informatica R&S (4) e da Energia & Ambiente (3). Di particolare interesse la voce Altro (8) dove sono ricomprese, tra le altre, imprese del settore Areospaziale, Elettronico e, naturalmente, Navale.

24 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 24 Schede sintetiche aziende

25 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 25 Settore di appartenenza: Informatica Attività: Lazienda, nata nel 1998 dallintuizione di tre giovani informatici, si occupa di informatica e di applicazioni nellambito multimediale. In particolare Areostato oltre alla realizzazione di siti internet offre altri servizi connessi alla rete come i servizi di hosting e registrazione e registrazione domini servizi di video e audio streaming in diretta. Inoltre Areostato si occupa di pubblicità non solo nel senso stretto del termine, ma anche della progettazione, del coordinazione e della gestione della comunicazione in ogni su forma sia nellambito editoriale sia in quello del restyling di prodotti industriali ed alimentari. Contatto: Via Gobetti, 8/ Venturina (LI) Tel: Fax: Web:

26 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 26 Settore di appartenenza: Informatica Diffusione Attività: Blue Team Computers, da 25 anni nel settore dellinformatica, realizza soluzioni personalizzate per tutte le tipologie di aziende operanti nel settore marittimo e portuale e nel settore del commercio. Nell'ambito della propria attività la Blue Team ha maturato competenze in diversi ambiti tra cui: Progettazione e sviluppo procedure software personalizzate. Installazione e manutenzione di reti aziendali e geografiche complesse. Realizzazione connessioni Internet e Intranet. Progettazione e installazione di soluzioni Software, Hardware e Firewall per la sicurezza in ambiente Internet. Collegamenti telematici e trattamento dati in formati EDI. Contatto: Via Borra, LivornoTel: Fax:

27 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 27 Settore di appartenenza: Servizi per linnovazione Attività: Il consorzio Polo Tecnologico Magona è stato costituito nel 1997 da soggetti pubblici e privato con il fine di promuovere la ricerca chimica applicata coprendo dallo sviluppo di processo e di prodotto fino allingegneria di dettaglio. Il Polo si presenta come un punto di raccordo tra aziende, che cercano nuove soluzioni, e la ricerca applicata, realizzata in modo sinergico dalle competenze maturate da università, società dingegneria e società costruttrici. Le applicazioni vanno dallingegneria chimica e dei materiali, alla protezione ambientale, alla sicurezza dai rischi generati da sostanze pericolose. Contatto: Via Magona Cecina (LI) Tel: Fax:

28 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 28 Settore di appartenenza: Informatica R&S Attività: Daxo è una società di Information and Communication Technology (ICT) che sviluppa soluzioni e servizi innovativi basati sulle nuove tecnologie informatiche accompagnando i propri clienti con metodiche di change management. Si propone di indirizzare le imprese pubbliche e private alla adozione delle nuove tecnologie ICT, al fine di ottimizzare i processi esistenti e di trasformare il Business tradizionale in eBusiness (eCompany e eGovernment). Daxo è in grado di offrire la propria esperienza e know how, nella consulenza e progettazione di piattaforme tecnologiche ed applicativi web based, wireless e mobile e di gestire con tecniche di project management, il change management conseguente all'introduzione di soluzioni ICT nei processi. Contatto: Via delle Cateratte, Livorno Tel: Fax: web:

29 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 29 Settore di appartenenza: Microelettronica Attività: ElbaTech è una piccola società high-tech nata nel 1999 che opera nei campi dell'elettronica e dell'innovazione in genere, in grado di fornire servizi che soddisfano i più alti standard qualitativi. Una caratteristica di ElbaTech è la capacità di offrire sia un ampio spettro di prodotti a catalogo sia prodotti su specifiche del cliente. Costituita da 4 soci le attività si articolano in servizi (40%), attività di ricerca (60%). Le spese di ricerca incidono per un 25% sul fatturato complessivo.Nel 2003 ha avuto un fatturato di circa 250 Milioni di euro. Tra le attività: Progettazione, sviluppo ed ingegnerizzazione di elettronica di pilotaggio e controllo per microscopia a scansione di sonda. Progettazione e realizzazione di un sistema elettronico per l'incanalamento digitale di traffico audio. Progettazione e realizzazione di sistemi hardware "custom. Studi di fattibilità. Contatto: Via Roma, Marciana Marina (LI) Tel Fax: Web:

30 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 30 Settore di appartenenza: Microelettronica Attività: Elife International S.r.l. nasce nel marzo 2000 a Portoferraio, capoluogo dell'Isola d'Elba. Lazienda, operante nella progettazione microelettronica, consente di rispondere a tutte le esigenze della clientela provenienti dai diversi settori dove l'elettronica è parte predominante.Il cliente viene assistito fin dalla prima fase dello studio di fattibilità per quello che intende produrre fino al prodotto finito. I settori in cui maggiormente opera sono: Strumentazione per Automazione Industriale Interfacciamento diretto con Sensori e Trasduttori Servomeccanismi Dispositivi di monitoraggio e controllo della produzione Apparecchiature Elettromedicali Dispositivi elettronici di qualità per il settore civile. Contatto: loc. Sghinghetta, Portoferraio (LI) Tel: Fax: Web:

31 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 31 Settore di appartenenza: Altro (Elettronica) Attività: La ERMEC srl, situata nei pressi della baia di Portoferraio, è una ditta che opera nel campo del collaudo ed assemblaggio di componenti elettronici per conto del gruppo CAEN SpA. Quindi il settore in cui opera è quello della fisica delle alte energie, della ricerca condotta dai vari Istituti Nazionali di Fisica Nucleare e dai centri europei e mondiali dediti a tale ricerca (ENEA Frascati, CERN Ginevra, Laboratori Gran Sasso). Per questa ragione il personale impegnato, per la maggioranza reperito sul territorio elbano, è altamente specializzato e svolge attività di aggiornamento continua e programmata presso la sede di Viareggio della CAEN spa. Dal 1998 la ditta è certificata ISO9000 sotto legida del CSQ italiano. Tale fatto ha portato la ditta a standardizzare i suoi processi di lavorazione ed ad attuare a tutti i livelli severi controlli di qualità. Contatto: Via Montecristo, 7 Loc. Antiche Saline Portoferraio (LI) Tel: Fax: ERMEC

32 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 32 Settore di appartenenza: Energia e Ambiente Attività: ErreDue è una società operante nella progettazione, costruzione e vendita di generatori di gas tecnici ON-SITE e di accessori necessari per applicazioni particolari. I generatori ossidrici realizzati dallazienda producono automaticamente idrogeno e ossigeno perfettamente separati tra loro sfruttando il processo di elettrolisi dellacqua aggiornato utilizzando lattuale stato dellarte della tecnologia e un notevole know-how in materia. I generatori necessitano per il loro funzionamento solo di acqua demineralizzata e energia elettrica e funzionano con il principio PSA ( Pressure Swing Absorption ) per produrre un flusso continuo di azoto o di ossigeno dalla filtrazione dellaria compressa. Nel caso di impianti che richiedano notevoli quantità di gas che possono essere fornite solo da più generatori, ErreDue ha sviluppato e sperimentato un software di colloquio TDE ( Transgenerator Data Exchange ) tra i vari generatori in modo da ottimizzare lutilizzo degli stessi. Tutti i generatori prevedono la possibilità dell'R.H.A. (remote help assistance) per il collegamento a distanza via modem ad un service di telesorveglianza con possibilità di interventi on-line. Contatto: Via Gozzano, 3 – Livorno Tel: Fax:

33 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 33 Settore di appartenenza: Informatica Attività: La società Etruscan-net nasce nella primavera del 1996 con lobiettivo di rappresentare il soggetto di riferimento per i servizi telematici in Piombino-Val di Cornia, operando come Internet Service Provider e rivolgendosi in primo luogo alle imprese economiche ed alla Pubblica Amministrazione Locale. Successivamente si riposiziona come Application Service Provider e Web Agency, raccogliendo, in questa veste, nel proprio Data Center, lampia maggioranza dei contenuti web del territorio. Oggi, in società con Verticaltech, si evolve verso il ruolo di Centro di Servizi IC&T, orientandosi a fornire servizi di Data center, Call Center-web contact center, Consulenza Informatica e system integration per Imprese Industriali e Pubblica Amministrazione. Contatto: V.le della Repubblica, 88 – Piombino (LI) Tel: Fax:

34 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 34 Settore di appartenenza: Altro (Ricerca Applicata) Attività: Flyby s.r.l. è una azienda italiana fondata nel 2001 che produce sistemi integrati di elaborazione dati satellitari e biomedicali e fornisce servizi in ambito spaziale, ambientale e sanitario. Il core business dell'azienda consiste nella progettazione e realizzazione di servizi di valore aggiunto basati sullo sfruttamento di sensori ottici sia per applicazioni di monitoraggio ambientale che sanitario. Lazienda produce sistemi di monitoraggio di parametri atmosferici e fotometrici ambientali, sistemi diagnostici ottici non invasivi per applicazioni in dermatologia ed ematologia, sistemi spettroradiometrici per utilizzo ambientale e medicale. Flyby ha maturato due brevetti rispettivamente nel campo diagnostico dermatologico ed in quello dei servizi satellitari per la fotoprotezione solare. Tra le competenze presenti in azienda figurano anche l'analisi di missioni satellitari, l'analisi orbitale, i metodi basati su intelligenza artificiale per l'analisi delle immagini. Contatto: Via Puini, 26 – Livorno Tel: Fax: Web:www.flyby.it

35 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 35 Settore di appartenenza: Microelettronica Attività: HCE Engineering si occupa della produzione di apparecchiature elettroniche per automazione industriale e controllo di processo, servizi di progettazione hardware e software. Lazienda, forte delle proprie competenze tecniche, è in grado di rispondere alle diverse esigenze espresse dai clienti per la realizzazione di sistemi professionali di acquisizione dati, embedded computing, trasmissione dati; per i mercati dell'automazione, trasporti, comunicazione, medicale, sistemi di test e misura. In particolare, HCE Engineering è specializzata nella progettazione di schede microcontrollore e apparecchiature elettroniche complete, applicativi software su specifica del cliente. Tra i prodotti recentemente realizzati: Controllori slave per fieldbus industriali: Profibus, Can, Modbus Controllori per termoregolazione e condizionamento, anche a norme ferroviarie Apparecchiature biomedicali per la misura di parametri fisiologice Contatto: Via Lamarmora 2/L Livorno Tel: Fax: Web:

36 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 36 Settore di appartenenza: Informatica Attività: ItsyAndy Net offre consulenza Internet e hosting web Linux o Windows, registrazione di nomi di dominio, sviluppo di siti e-commerce o negozi virtuali, e piani di marketing web personalizzati sulle esigenze delle singole aziende, al fine di ottimizzare e gestire al meglio la loro presenza in rete. Lo scopo principale di ItsyAndy Net è di orientare il cliente soprattutto nell' affrontare il suo primo approccio alle possibilità offerte da Internet. ItsyAndy Net è specializzata nell'offerta di servizi Internet o Web professionali alla portata di tutti, dei professionisti o webmaster, ma in special modo delle piccole aziende che vogliono sperimentare la loro prima presenza in rete senza troppi rischi o grossi investimenti. Contatto: Via Masaccio, 8 – Livorno Tel: Fax: Web:

37 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 37 Settore di appartenenza: Altro (Aerospaziale) Attività: La Kayser Italia Srl nasce nel 1986 ad opera dellingegner Valfredo Zolesi. Dal 1991 la società svolge attività di studio, progettazione e realizzazione di sistemi e sottosistemi per la ricerca industriale avanzata e per applicazione spaziali, in particolare in settori dove vengono richieste notevoli prestazioni, elevato livello di integrazione, bassi consumi energetici e laddove le interfacce meccaniche impongono vincoli severi. La Kayser Italia, é specializzata nello studio, progettazione e realizzazione di strumentazione elettronica per il controllo ed il monitoraggio di grandezze fisiche nel campo di esperimenti di microgravità, biologia, scienza dei materiali e fisiologia umana Lattività è rivolta maggiormente verso lestero, circa l80%, infatti le commesse più frequenti provengono dallAgenzia Spaziale Europea ed in misura minore da quella italiana. Lazienda ha 30 dipendenti con figure professionali altamente specializzate come ingegneri elettronici, meccanici ed informatici. Contatto: Via di Popogna, LivornoTel: Fax:

38 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 38 Settore di appartenenza: Altro (Impiantistica complessa) Attività: La Toscana Impianti è una società che opera nel settore della progettazione, realizzazione, installazione e manutenzione di impianti industriali. Nata nel 1960 ad opera di operai provenienti da diverse esperienze in società metalmeccaniche, negli anni è cresciuta notevolmente raggiungendo un fatturato di oltre 16 milioni di euro ed un numero totale di 230 dipendenti. Tra i settori nei quali opera ricordiamo il chimico, il petrolchimico, il farmaceutico ed il siderurgico. Contatto: Via della Villana, Rosignano Solvay (LI)Tel: Fax: Web:

39 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 39 Contatto: Via Pasubio, 33/E Cecina (LI)Tel: Fax: Web: Settore di appartenenza: meccatronica Attività: Logic, fondata nel 1994 da un gruppo di tecnici provenienti da esperienze diverse, si occupa fondamentalmente della progettazione elettrica/elettronica e software per sistemi di automazione industriale e della costruzione di quadri elettrici. Logic opera ormai da anni con controlli programmabili Allen Bradley, Omron, Schneider Electric, Siemens e con pc industriali per i quali è in grado di sviluppare applicazioni in linguaggio C, C++, Visual Basic e Delphi. Per le applicazioni realizzate Su Plc Allen Bradley (Plc/Slc), Logic è stata autorizzata dalla Rockwell Automation a utilizzare il marchio "System Integrator". Tra i settori per i quali lazienda lavora ricordiamo il chimico farmaceutico, il tessile, il meccanico, lautomobilistico. Recentemente lazienda ha iniziato ad operare nei sistemi di visione per l'industria, utilizzando telecamere di fornitura Cognex.

40 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 40 Contatto: Via Umbria, 9 – Loc. Stagno Collesalvetti (LI)Tel: Fax: Web: Settore di appartenenza: Telecomunicazione Servizi Attività: Multilink Toscana, nata nel 1995 come provider di traffico telefonico, è il primo Global Service Provider della regione in grado di rispondere attraverso un´offerta completa a tutte le necessità in termini di comunicazione: dal sistema di Cablaggio fisico o wireless (WI FI), alla fornitura di sistemi di Commutazione interna (PABX) e/o dati (router), telefonia mobile (DECT), sistemi di sorveglianza e controllo, servizi di connettivita voce e dati in CPS (carrier pre selection), ADSL, HDSL e WLL (wireless local loop), servizi di Protezione firewall con gestione centralizzata, servizi di archiviazione remota (backup/storage e restore), servizi di data center (hosting, housing, disaster recovery), servizi di Web Agency per la realizzazione, gestione messa on line di siti aziendali. Obiettivo di Multilink Toscana è quello di affiancare le piccole, medie e grandi aziende delle Toscana, rappresentando un interlocutore unico per tutte le esigenze e problematiche legate al mondo TLC.

41 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 41 Contatto: Via Monte San Daniele, 26 – Cecina (LI)Tel: Fax: Web: www. netbuildingautomation.net Settore di appartenenza: Informatica Attività: LAzienda, nata nel 1997 dalla fusione di più entità che operavano in regime di collaborazione, si pone fin da subito di dare corpo ad un progetto innovativo: diventare produttori di software e di hardware dedicato alla building automation. Da allora Net Building è cresciuta e si è sviluppata tanto da poter offrire una vasta gamma di prodotti e servizi. Tra i prodotti forniti: Logiche programmabili Tag attivi Telelettura consumi Analizzatori di rete

42 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 42 Settore di appartenenza: Energia e Ambiente Attività: OMEGA è unazienda italiana, nata a Cecina nel 1990, con un grande bagaglio di competenze sia nel Chemical Engineering che nel Chemical Process Technologies. Nel corso degli anni Omega si è guadagnata una posizione di rispetto nel panorama internazionale. La strategia fondamentale di business consiste nella costruzione di realzioni di lungo termine con la clientela. Omega è specializzata nella fornitura di un insieme di servizi ad alto valore aggiunto nel campo dellanalisi preliminare dei progetti, del management e dellengineering. Tra i campi di attività: Farmaceutico Ambiente Chimico, resine e polimeri Tessile e concia Contatto: Via Magona – Cecina (LI) Tel: Fax:

43 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 43 Settore di appartenenza: Servizi per linnovazione Attività: PECS offre servizi di alta tecnologia per l'industria chimica, società di engineering e per società di costruzione di apparecchiature industriali. L'obiettivo strategico, è di creare e sviluppare un centro di eccellenza dell'ingegneria di processo per l'industria chimica, fondato sulla combinazione delle competenze di managers di lunga esperienza industriale con le abilità di giovani ingegneri. I servizi offerti da PECS includono: Ricerca sperimentale per apparecchiature e processi completi; Modellizzazione dinamica e stazionaria di apparecchi ed impianti; Progettazione di apparecchiature; Bilanci di materia ed energia; Flow sheeting; Analisi di impatto ambientale. Contatto: Via Magona – Cecina (LI) Tel: Fax:

44 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 44 Settore di appartenenza: Altro (Impiantistica complessa) Attività: Progeco, gruppo internazionale con società capogruppo, Progeco Sistemi con sede a Rosignano Solvay e due società controllate Progeco Romania e Progeco Bulgaria è un General Contractor nei settori impiantistico, meccanico ed elettrostrumentale. Organizzato per Business Units, è in grado di offrire servizi e prodotti chiavi in mano per specifiche esigenze progettuali dei propri clienti. Opera nei settori dellingegneria tradizionale ed innovativa, impiantistico, e nellerogazione di servizi globali. I principali settori di interesse: Offshore Energia Oil&Gas Difesa e Aerospaziale Contatto: Via E. Mattei, Rosignano Solvay (LI) Tel: Fax:

45 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 45 Settore di appartenenza: Informatica R&S Attività: Rigel Engineering è una società privata italiana, nata nel 1992, attiva nello sviluppo di soluzioni software nei settori delle interfacce uomo-macchina avanzate, dei sistemi di supporto alle decisioni e delle applicazioni database multimediali, con forte orientamento alle nuove tecnologie, ad Internet ed alla comunicazione sul Web. Le competenze ed il know-how dellazienda, sviluppati e consolidati attraverso esperienze di ricerca industriale in importanti contesti internazionali, nella gestione e coordinamento di progetti di ricerca e sviluppo a livello europeo e nazionale, coprono le seguenti aree tematiche: Applicazioni e servizi web avanzati, con integrazione di interfacce utente grafiche; Tecnologie, architetture e protocolli di rete, EDI, gestione reti, servizi di rete e sicurezza; Integrazione di sistemi complessi, a livello di tecnologia, tipologia di sistema mediante utilizzazione di meccanismi standard di comunicazione e scambio dei dati. Contatto: Via Spagna, 10 Loc. Guasticce – Collesalvetti (LI) Tel: Fax: web:

46 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 46 Settore di appartenenza: Altro (Materie Plastiche) Attività: La Sniap è unazienda di lavorazione di materie plastiche con sede legale a Livorno. Costituita nel 1971, nei primi anni di vita ha operato nel settore navale, realizzando scafi. Negli anni successivi la società ha inteso diversificare la sua produzione e si è orientata verso settori di maggiori contenuti tecnici e di processo. La Sniap ha promosso insieme alla CMC (costruzione di materiali compositi) e alla MIDA (opere di carpenteria metallica e montaggi industriali nel settore ferrotranviario) una sinergia di imprese, il consorzio GR.IM.TIR. (Gruppo Imprese del Tirreno). Questo consorzio, con una logica di filiera, si occupa della progettazione, della realizzazione del montaggio, del collaudo e della fornitura del prodotto finito, avvalendosi anche dellausilio della SISPRO, unazienda che realizza impianti elettrici per veicoli ferrotranviari e industriali. Il consorzio è nato per assolvere a due commesse assegnate alla Sniap dal gruppo Ansaldo-Breda: la realizzazione di 22 tram elettrici per la città di Napoli e la realizzazione di 40 tram per la città di Goteborg. Contatto: Via S. Omobono, 1/b Livorno Tel: Fax:

47 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 47 Settore di appartenenza: Altro (Logistica) Attività: SI.TE.L. nasce nei primi anni 90 come società telematica di servizi per il Porto di Livorno e sviluppa in autonomia soluzioni legate alle problematiche della logistica e della sicurezza. Nel 2003 viene acquisita da Engineering S.p.A. con lobiettivo di consolidarne le competenze e di allargarne il mercato. Lattuale composizione societaria rappresenta lunione di componenti pubbliche istituzionali, di componenti private tecnologiche e della rappresentativa di utenti operanti nel settore del trasporto e della logistica. SI.TE.L., utilizzando il suo bagaglio di esperienze, offre soluzioni trasversali che coinvolgono diverse aree di interesse: Sicurezza nei sistemi marittimi, terrestri e di trasporto aereo Antiterrorismo Business continuity and disaster recovery Sicurezza logistica (e-security). Contatto: Via Calata Carrara, Livorno Tel: Fax:

48 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 48 Settore di appartenenza: Altro (Chimica) Attività Solvay è un Gruppo Chimico e Farmaceutico, fondato in Belgio nel 1863, che costituisce oggi una delle principali realtà industriali chimiche e farmaceutiche a livello mondiale, con circa dipendenti e una presenza in 50 paesi. Le attività del Gruppo sono concentrate nei tre settori chimico, farmaceutico e plastico. Solvay è presente a Rosignano dal 1912 con un importante polo chimico che oggi conta circa addetti tra diretti e indiretti impiegati nella produzione di carbonato di sodio e derivati (Soda, Bicarbonato e Cloruro di Calcio); prodotti clorati e derivati (Cloro, Soda Caustica, Ipoclorito di Sodio e prodotti Clorometani); prodotti perossidati (Percarbonato di Sodio e Acqua Ossigenata). Qui viene altresì svolta attività di Ricerca nel settore dellElettrolisi. I cantieri di Ponteginori (PI) e San Carlo (LI) si occupano invece rispettivamente dellestrazione del salgemma e della pietra calcarea, che sono le principali materie prime dello stabilimento di Rosignano. Contatto: Via Piave, Rosignano Marittimo (LI) Tel: Fax: Web:

49 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 49 Settore di appartenenza: Informatica R&S Attività: Synapsis è unazienda ad alta tecnologia che realizza e distribuisce, impiegando le nuove tecnologie dellinformazione e della comunicazione, soluzioni innovative per il mercato della sanità. La società, fondata a Livorno nel 1996 da un team di professionisti, consulenti e ricercatori dellAteneo pisano, è oggi una delle aziende ufficialmente riconosciute come spin-off dalla Scuola Superiore SantAnna di Pisa. Synapsis si propone al mercato come azienda di produzione e commercializzazione di soluzioni ad elevato contenuto tecnologico nel settore dellinformatica medica e della telemedicina, progettate e realizzate anche attraverso la conduzione di iniziative di ricerca e sviluppo di respiro nazionale e internazionale. L attività aziendale è oggi incentrata nei seguenti settori: Progettazione, sviluppo e commercializzazione di prodotti e servizi per linformatica medica e la telemedicina Ideazione e sviluppo di soluzioni e tecnologie di frontiera, attraverso collaborazioni scientifiche Progettazione e consulenza per conto terzi, in progetti e-Health Corsi di formazione in Project Management, e-Health, ecc... Contatto: Piazza Dante, 19/ Livorno Tel: Fax:

50 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 50 Settore di appartenenza: Informatica Diffusione Attività: System è una software house nata negli anni 70 a Livorno e caratterizzata da una forte specializzazione informatica. Gli investimenti nella ricerca, nella conoscenza di piattaforme aperte, nello studio di soluzioni software gestionali e nello sviluppo di progetti, consentono allazienda di fornire applicazioni innovative sotto il profilo tecnico ed organizzativo alle PMI. La System, ha maturato conoscenze specifiche e capacità tecniche nei seguenti settori: Progettazione e realizzazione di reti con cablaggio strutturato; Realizzazione banche dati; Provider Internet; Produzione di software applicativo nel campo gestionale; Realizzazione di sistemi in alta fedeltà. Contatto: Via Pian di Rota, 25/ Livorno Tel: Fax: Web:

51 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 51 Settore di appartenenza: Informatica Attività: La Techsolutions nasce nel 1999 riunendo collaboratori con esperienze decennali in svariati settori legati all informatica. Mission dellazienda è lo sviluppo di applicazioni che permettano la gestione di una attività mediante apparati mobili. Oltre a questo lazienda nel tempo ha sviluppato soluzioni per determinato operatori del mercato. Oggi è in grado di proporre applicativi per la gestione di studi legali, studi di diagnostica strumentale e applicativi per la gestione cimiteriale. Contatto: Via G. Leopardi, 18 int. 9/b Livorno Tel: Fax: Web:

52 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 52 Settore di appartenenza: Energia e Ambiente Attività: Unira è unazienda toscana con sede a Cecina che si occupa della produzione ed il commercio all'ingrosso di prodotti chimici, carta, macchinari ed attrezzature per la pulizia. La produzione è costituita da una vasta gamma di prodotti ad alto contenuto tecnologico, frutto di un'attenta selezione delle materie prime e dall'utilizzo di componenti di alta qualità. Obiettivo dellazienda è di realizzare prodotti e soluzioni sempre innovative e sempre più efficienti con il minimo impatto ambientale. Unira dispone di diverse linee di prodotto tra cui: Linea Detergenza Linea Bilogica Linea Cucina e H.A.C.C.P. Linea Igiene Linea Piscine Contatto: Via Salaiola, 52 Fraz.San Pietro in Palazzi Cecina (LI) Tel: Fax:

53 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 53 Contatto: Loc. Magazzini, 50 – Portoferraio (LI)Tel: Fax: Settore di appartenenza: Informatica Attività: Giovane azienda specializzata nella progettazione grafica di siti per tutte le attività commerciali con particolare riferimento al settore turistico. Residente a Portoferraio, Isola d'Elba, a contatto diretto con tutte le attività alberghiere e quelle complementari alla ricettività turistica in genere.

54 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 54 Settore di appartenenza: Altro (Navale) Attività: È una società del gruppo Finmeccanica nata nel 1995 dalla fusione tra Whitehead S.p.A., Elsag Sistemi Navali e USEA. Negli anni WASS ha acquisito esperienza nella progettazione e nello sviluppo di sistemi subacquei integrati. Oggi La WASS è la più grande azienda mondiale nel settore dei sistemi sottomarini ed è lunica al mondo in grado di realizzare i seguenti prodotti: Heavyweight Systems Lightweight Torpedo Systems Anti-Torpedo Countermeasures Systems Contatto: Via Levante, Livorno Tel: Fax:

55 Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech 55 BIBLIOGRAFIA Cavallo C., Lanzara R., Lazzeroni M., Patrono A., Piccaluga A., Le potenzialità high-tech nellarea vasta Pisa- Lucca-Livorno. Nota di discussione predisposta dallOsservatorio sulle imprese high-tech della Provincia di Pisa, Pisa CENSIS, La provincia di Livorno tra innovazione e tradizione, Livorno, Franconi Omar, Le caratteristiche dellIndustria a Livorno, Centro Studi e Ricerche Azienda Speciale della Camera di Commercio di Livorno, Livorno, IRPET, La congiuntura economica del SEL livornese, Livorno, Soracchi Marco, Le dinamiche del mercato del lavoro a Livorno dal 2000 al 2004, Centro Studi e Ricerche Azienda Speciale della Camera di Commercio di Livorno, Livorno, Unioncamere, La Situazione Economica Della Toscana, Note per la III Commissione del Consiglio Regionale Firenze, 2005


Scaricare ppt "Www.osservatorio.sssup.it Novembre 2005 Osservatorio sulle Imprese High-Tech www.osservatorio.sssup.it 1 Progetto Enter-Net Rapporto di ricerca su Lhigh-tech."

Presentazioni simili


Annunci Google