La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PRIMO SOCCORSO MINI MANUALE PRATICO A cura della prof.ssa Speranza Marina 23/11/2002.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PRIMO SOCCORSO MINI MANUALE PRATICO A cura della prof.ssa Speranza Marina 23/11/2002."— Transcript della presentazione:

1 PRIMO SOCCORSO MINI MANUALE PRATICO A cura della prof.ssa Speranza Marina 23/11/2002

2 INDICE 1 1 C C C C C OOOO MMMM EEEE A A A A FFFF FFFF RRRR OOOO NNNN TTTT AAAA RRRR EEEE U U U U NNNN UUUU RRRR GGGG EEEE NNNN ZZZZ AAAA 2 2 F F F F F EEEE RRRR IIII TTTT EEEE 3 3 C C C C C OOOO NNNN TTTT UUUU SSSS IIII OOOO NNNN EEEE 4 4 D D D D D IIII SSSS TTTT OOOO RRRR SSSS IIII OOOO NNNN EEEE 5 5 L L L L L UUUU SSSS SSSS AAAA ZZZZ IIII OOOO NNNN EEEE 6 6 F F F F F RRRR AAAA TTTT TTTT UUUU RRRR AAAA 7 7 S S S S S OOOO FFFF FFFF OOOO CCCC AAAA MMMM EEEE NNNN TTTT OOOO 8 8 R R R R R EEEE SSSS PPPP IIII RRRR AAAA ZZZZ IIII OOOO NNNN EEEE B B B B OOOO CCCC CCCC AAAA A A A A B B B B OOOO CCCC CCCC AAAA 9 9 S S S S S VVVV EEEE NNNN IIII MMMM EEEE NNNN TTTT OOOO 10 C C C C C OOOO LLLL PPPP OOOO D D D D IIII C C C C AAAA LLLL OOOO RRRR EEEE 11 U U U U U SSSS TTTT IIII OOOO NNNN EEEE 12 P P P P P UUUU NNNN TTTT UUUU RRRR EEEE D D D D IIII I I I I NNNN SSSS EEEE TTTT TTTT IIII 13 C C C C C AAAA SSSS SSSS EEEE TTTT TTTT AAAA D D D D IIII P P P P RRRR OOOO NNNN TTTT OOOO S S S S OOOO CCCC CCCC OOOO RRRR SSSS OOOO

3 COME AFFRONTARE UNURGENZA COME AFFRONTARE UNURGENZA Livelli dintervento 1 utente 2 medico di base 3 guardia medica 4 pronto soccorso ospedaliero

4 FFFF EEEE RRRR IIII TTTT EEEE SI DEVE: 1 Lavare accuratamente le mani1 Lavare accuratamente le mani 2 Pulire la ferita e la pelle circostante con garza sterile2 Pulire la ferita e la pelle circostante con garza sterile 3 Disinfettare la ferita3 Disinfettare la ferita 4 Coprire con garza sterile4 Coprire con garza sterile 5 Affidare a cure mediche in caso di:5 Affidare a cure mediche in caso di: ferite profonde ferite profonde ferite da morso di animale ferite da morso di animale

5 CONTUSIONE La cute rimane intatta Si può avere ematoma SI DEVE: 1 Fare applicazioni fredde 2 Fasciare con poca compressione 3 Applicare pomata per riassorbire ematoma

6 DISTORSIONE SI DEVE:SI DEVE: 1 Distorsione lieve: 1 Distorsione lieve: a) Fare impacchi freddi (ghiaccio) a) Fare impacchi freddi (ghiaccio) b) Immobilizzare con una fasciatura b) Immobilizzare con una fasciatura 2 Distorsione grave: 2 Distorsione grave: a) Immobilizzare larto a) Immobilizzare larto b) ricorrere a cure mediche b) ricorrere a cure mediche Sono generalmente interessate le articolazioni del polso del ginocchio e della caviglia

7 LUSSAZIONE SI DEVE: 1 Non eseguire manovre sullarticolazione lesionata 1 Non eseguire manovre sullarticolazione lesionata 2 Fare impacchi con il ghiaccio 2 Fare impacchi con il ghiaccio 3 Immobilizzare larticolazione 3 Immobilizzare larticolazione 4 Ricorrere a cure mediche 4 Ricorrere a cure mediche Sono generalmente interessate le articolazioni della spalla e dellanca

8 FRATTURA SI DEVE: 1 Immobilizzare larto infortunato 1 Immobilizzare larto infortunato ( si può usare unasticella di legno ( si può usare unasticella di legno la fasciatura non deve essere stretta) la fasciatura non deve essere stretta) 2 Ricorrere a cure mediche 2 Ricorrere a cure mediche NON SI DEVE: Muovere larto fratturato Muovere larto fratturato

9 SOFFOCAMENTO NON SI DEVE: NON SI DEVE: Esplorare la gola con le dita Esplorare la gola con le dita SI DEVE: SI DEVE: Applicare la tecnica delle manovre di Heimlich; Applicare la tecnica delle manovre di Heimlich; 1 Posizionarsi alle spalle dellinfortunato 1 Posizionarsi alle spalle dellinfortunato 2 Mettere le braccia intorno alla sua vita 2 Mettere le braccia intorno alla sua vita 3 Porre una mano stretta a pugno tra lombellico e lestremità 3 Porre una mano stretta a pugno tra lombellico e lestremità dello sterno, stringere con laltra mano il polso della prima dello sterno, stringere con laltra mano il polso della prima 4 Comprimendo il pugno sulladdome, esercitare delle brusche 4 Comprimendo il pugno sulladdome, esercitare delle brusche spinte dal basso verso lalto. spinte dal basso verso lalto.

10 RESPIRAZIONE BOCCA A BOCCA RESPIRAZIONE BOCCA A BOCCA SI DEVE: SI DEVE: 1 Adagiare linfortunato supino con la testa rovesciata allindietro, poggiando una mano sulla fronte 1 Adagiare linfortunato supino con la testa rovesciata allindietro, poggiando una mano sulla fronte 2 Chiudere le narici con indice e pollice 2 Chiudere le narici con indice e pollice 3 Soffiare nella bocca dellinfortunato 3 Soffiare nella bocca dellinfortunato 4 Dopo aver soffiato lasciare liberi naso e bocca per permettere allaria di fuoriuscire 4 Dopo aver soffiato lasciare liberi naso e bocca per permettere allaria di fuoriuscire 5 Si ripete la manovra ( la frequenza in un adulto va mantenuta intorno ai 14 atti al minuto) 5 Si ripete la manovra ( la frequenza in un adulto va mantenuta intorno ai 14 atti al minuto)

11 SVENIMENTO SI DEVE: SI DEVE: 1 Adagiare la persona svenuta con la testa più bassa dei piedi 2 Controllare che la bocca sia libera 3 Allentare gli abiti troppo stretti Perdita di coscienza, spesso breve,dovuta generalmente a ridotto afflusso di sangue al cervello

12 COLPO DI CALORE COLPO DI CALORE SI DEVE: 1 Trasportare linfortunato allombra o in ambiente ventilato 1 Trasportare linfortunato allombra o in ambiente ventilato 2 Togliere i vestiti e praticare spugnature fredde 2 Togliere i vestiti e praticare spugnature fredde 3 Massaggiare le gambe dal basso verso lalto 3 Massaggiare le gambe dal basso verso lalto 4 Ricorrere a cure mediche 4 Ricorrere a cure mediche Temperature elevate, fino a 41°, cute arrossata, polso accelerato, respiro irregolare, pupille dilatate, delirio

13 USTIONI LIEVE SI DEVE: SI DEVE: 1 Mettere la parte interessata sotto lacqua fredda 1 Mettere la parte interessata sotto lacqua fredda 2 Coprire delicatamente con garze sterili e fasciare 2 Coprire delicatamente con garze sterili e fasciare 3 Eventualmente porre nella parte lesa una garza vasellinata 3 Eventualmente porre nella parte lesa una garza vasellinata NON SI DEVE: NON SI DEVE: Forare le vesciche Forare le vescicheGRAVE SI DEVE: SI DEVE: Solo ricorrere a cure mediche Solo ricorrere a cure mediche

14 PUNTURE INSETTI PUNTURE INSETTI FORMICHE, ZANZARE, PULCI FORMICHE, ZANZARE, PULCI Non presentano particolari problemi, nei casi più seri è sufficiente utilizzare un preparato antistaminico Non presentano particolari problemi, nei casi più seri è sufficiente utilizzare un preparato antistaminico SCORPIONE SCORPIONE Lo scorpione italiano è abbastanza innocuo, è sufficiente la disinfezione locale e la profilassi antitetanica Lo scorpione italiano è abbastanza innocuo, è sufficiente la disinfezione locale e la profilassi antitetanica VESPE, API VESPE, API Nelle punture dape rimuovere il pungiglione Nelle punture dape rimuovere il pungiglione SI DEVE: SI DEVE: 1 Disinfettare 1 Disinfettare 2 Applicare impacchi freddi o ghiaccio 2 Applicare impacchi freddi o ghiaccio 3 Se inizia una reazione, in attesa di trasporto in ospedale, somministrare antistaminici 3 Se inizia una reazione, in attesa di trasporto in ospedale, somministrare antistaminici

15 CASSETTA DI PRONTO SOCCORSO CASSETTA DI PRONTO SOCCORSO Salviette disinfettanti Disinfettante liquido, acqua ossigenata.. Compresse di garza sterile Garza vasellinata Cerotto ipoallergico Cotone idrofilo sterile Bende Forbici, pinzette Termometro Siringhe a perdere Sacchetti di ghiaccio Creme antistaminiche Creme antibiotiche Altri medicinali (antidolorifici, antiinfiammatori, antipiretici, antibiotici, antispastici, antivomito...) antipiretici, antibiotici, antispastici, antivomito...)


Scaricare ppt "PRIMO SOCCORSO MINI MANUALE PRATICO A cura della prof.ssa Speranza Marina 23/11/2002."

Presentazioni simili


Annunci Google