La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Green Public Procurement Firenze 31 maggio 2004 Silvano Falocco.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Green Public Procurement Firenze 31 maggio 2004 Silvano Falocco."— Transcript della presentazione:

1 Green Public Procurement Firenze 31 maggio 2004 Silvano Falocco

2 Green Public Procurement e GPPnet Il GPP è uno strumento che, attraverso ladozione di criteri ecologici nelle forniture pubbliche, orienta il mercato dei beni e dei servizi acquistati dalla Pubblica Amministrazione nella direzione del basso impatto ambientale e della sostenibilità

3 Il GPP nella politica ambientale Cambiare i modi di consumo e produzione UE: VI° Programma dAzione per lAmbiente configurare il consumatore PA come il primo acquirente e utilizzatore di beni a ridotto impatto; obiettivo al 2007: almeno il 30% dei beni acquistati dovrà rispondere anche a requisiti ecologici. ITALIA: Strategia dAzione Ambientale per lo Sviluppo Sostenibile incoraggiare l'adozione di pratiche di approvvigionamento verdi UE : IPP Politica Integrata di Prodotto – Giugno 2003 elaborare e rendere accessibili al pubblico (entro il 2006) appositi Piani di Azione per l'integrazione delle esigenze ambientali negli appalti pubblici; stabilire obiettivi da conseguire entro 3 anni, e le misure da adottare; predispone: manuale pratico, banca dati, sito web. EL : Carta Impegni Aalborg + 10 Il GPP é tra gli impegni degli EELL

4 GPP ed appalti pubblici Direttiva Europea Marzo 2004 Articolo 23 – Specifiche tecniche Si possono inserire caratteristiche ambientali in termini di prestazioni o di requisiti funzionali facendo riferimento ad eco-etichettature se: appropriate alloggetto dellappalto; elaborate con criteri scientifici; adottate con il coinvolgimento delle parti interessate; accessibili alle parti interessate Articolo 50 – Sistemi di gestione ambientale Si può inserire il riferimento al sistema di gestione ambientale per stabilire capacità tecniche e professionali delloperatore economico Articolo 53 – Criteri di aggiudicazione dellappalto Per stabilire il criterio economicamente più vantaggioso si può far riferimento anche alle caratteristiche ambientali

5 Quanto può incidere il GPP negli enti locali Impegni 2001 (milioni euro) ProvinceComuni Acquisto Beni e Servizi Opere Mobili a attrezzature TOTALE

6 Le fasi del GPPnet Metodologia Bollettino GPPinfoNET Tavole Rotonde Fornitori Manuale GPP Formazione PA Redazione Bandi Verdi Costruire una Metodologia Condividere e adeguare il metodo con gli enti locali Riportare la metodologia in un Manuale Formare il personale dei Comuni e delle Province Incontrare e sensibilizzare i Fornitori ai criteri ecologici GPP Inserire i criteri ecologici nei Capitolati dappalto

7 La metodologia del GPPnet Analisi delle attività dellEnte Locale, potenzialmente oggetto di GPP (check-list) Individuazione degli impatti ambientali delle unità elementari lungo il ciclo di vita Gerarchia degli impatti ambientali Acquisto di servizi Acquisto di beni Unità Elementari Analisi ad hoc Analisi di letteratura Obiettivi ambientali dellEnte Obiettivi del Forum Agenda 21 Locale Definizione dei criteri ecologici e delle modalità dattuazione Attuazione dei criteri ecologici nelle forniture

8 Condivisione del metodo - La rete GPPinfoNET La rete, patrocinata dal Coordinamento Agende 21 Locali Italiane, include 32 enti: 5 comuni (Roma, Palermo, Pavia, Ferrara, Matera) 5 piccoli comuni (Specchia, Sesto San Giovanni, Oppido Lucano, S. Stefano Camastra, Lula) 8 province (Bologna, Genova, Firenze, Torino, Pesaro, Modena, Potenza, Lecco) 2 enti parco (Veio, Dolomiti Bellunesi) 4 regioni (Liguria, Marche, Umbria, Basilicata) 4 Arpa (Lazio, Lombardia, Piemonte, Toscana) Ministero Ambiente, Iclei, Randa Group (Spagna), Nucleo de Estudios do Futuro (San Paolo Brasile).

9 Il Manuale GPP 3 sezioni: generale, metodologica, operativa 4 macrocategorie di prodotto (uffici e città; energia; cibi, cancelleria e sostanze chimiche; trasporti e servizi ambientali) 13 categorie di prodotto (es. arredi, elettronica, ristorazione) 189 prodotti-unità elementari (es. computer, caffè, sedie) 14 marchi ecologici di riferimento Amministratori Consumatori Fornitori alla PA Cittadini Responsabili acquisto Manuale di oltre 300 pagine e 3 volumi Verrà tradotto in inglese e spagnolo

10 Formazione ed Informazione Dipendenti Provincia di Cremona 13 Comuni: Casalmaggiore, Castelleone, Crema, Gerre Caprioli, Motta Baluffi, Pescarolo, Piadena, Pizzighettone, San Bassano, Soresina, Spineda, Stagno Lombardo, Vescovato. Imprese Tavole Rotonde con le Imprese dei Settori economici

11 Il GPP e gli altri strumenti GREEN PUBLIC PROCUREMENT GREEN PUBLIC PROCUREMENT ANALISI DEL CICLO DI VITA SISTEMI DI GESTIONE AMBIENTALE EMAS/ ISO CONTABILITÁ AMBIENTALE AGENDA 21 LOCALE Base conoscitiva Informazioni ambientali sui prodotti/servizi Monitoraggio e valutazione Realizzazione obiettivi di miglioramento ambientale


Scaricare ppt "Green Public Procurement Firenze 31 maggio 2004 Silvano Falocco."

Presentazioni simili


Annunci Google