La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PROTOZOI Organismi eucarioti unicellulari La forma della cellula è varia e instabile nel tempo Dimensioni: da 2-5 μm a 7 cm I parassiti dell'uomo: 2-70.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PROTOZOI Organismi eucarioti unicellulari La forma della cellula è varia e instabile nel tempo Dimensioni: da 2-5 μm a 7 cm I parassiti dell'uomo: 2-70."— Transcript della presentazione:

1 PROTOZOI Organismi eucarioti unicellulari La forma della cellula è varia e instabile nel tempo Dimensioni: da 2-5 μm a 7 cm I parassiti dell'uomo: 2-70 μm Nucleo E' delimitato da membrana A-corredo cromosomico unico aploide B-corredo cromosomico doppio diploide Possono verificarsi entrambe le situazioni in periodi diversi del ciclo vitale Nei ciliati sono presenti: - micronucleo funzioni riproduttive - macronucleo funzioni vegetative

2 Citoplasma In alcune specie è distinto in: - ectoplasma: semisolido o gelatinoso; è in posizione periferica - endoplasma: è fluido e in posizione centrale Sono presenti: - mitocondri: nei protozoi aerobi sono la sede di produzione di energia assenti nei protozoi anaerobi - vacuoli: - vacuoli digestivi (fagolisosomi): contengono enzimi che degradano i materiali nutritizi - vacuoli di riserva: servono come deposito di glicogeno - vacuoli contrattili: regolano la quantità di acqua citoplasmatica - vacuoli secretori: contengono enzimi specifici che regolano varie funzioni ( es. excistazione)

3

4 Membrana citoplasmatica Doppio strato di fosfolipidi con inserite proteine con funzioni di recettori di membrana e di trasporto Talora è: - pluristratificata pellicola - impregnata di sostanze minerali come carbonato di calcio o silice (Radiolari e Foraminiferi) Glicocalice Presente in alcuni protozoi parassiti: ha funzioni protettive nei confronti delle reazioni immunitarie dell'ospite

5 Organi di locomozione - Pseudopodi: estroflessioni citoplasmatiche presenti nelle amebe - Flagelli: lunghi μm in genere emerogo in numero limitato (1-8) da un punto della cellula sono liberi o connessi alla cellula da una membrana ondulante - Ciglia: lunghe 5-20 μm sono distribuite su tutta la superficie della cellula

6 Giardia

7

8 Nutrizione A- nutrizione olozoica: ingestione di batteri e altri protozoi mediante fagocitosi

9 Alcuni ciliati possiedono una struttura specializzata per la fagocitosi detta Citostoma B- Nutrizione saprozoica: assunzione di composti organici in soluzione

10 La forma metabolicamente attiva dei protozoi parassiti è detta Trofozoite Molte specie di protozoi danno rigine a cisti forma cellulare immobile caratterizzata dalla presenza di una spessa parete e da una attività metabolica estremamente ridotta L'incistamento è particolarmente frequente fra i protozoi acquatici a vita libera e tra le forme parassitarie Le cisti svolgono tre funzioni: - protezione da condizioni ambientali sfavorevoli - sono siti di riorganizzazione nucleare e di divisione cellulare - rappresentano la forma di trasmissione di molti protozoi parassiti

11 Riproduzione Asessuata e sessuata 1- Riproduzione asessuata Presente in tutti i protozoi A- Divisione binaria

12 B-Scissione multipla Serie di divisioni iniziali del nucleo seguita dalla divisione del citoplasma C-Gemmazione Si formano cellule figlie sulla superficie della cellula madre

13 2- Riproduzione sessuata Differenziazione in cellule sessuate: maschili e femminili (gameti) e successiva fusione organismo diploide In molti protozoi il ciclo di sviluppo è caratterizzato da fasi sessuate e fasi asessuate es. Plasmodi della malaria: uomo fase asessuata zanzara fase sessuata

14 Supergruppo Excavata Possiedono per la maggior parte un citostoma per lalimentazione Fornicata Giardia lambia agente di diaree Alcuni sono patogeni per pesci e tacchini

15 Parabasalia -Trichoninphida endosimbionti obbligati Di insetti che si nutrono di legno Trichomonas vaginalis: agente di infezioni alla vie ganitali (Vaginite)

16 Euglenozoa 1-Autotrofi fotosintetici Euglena (secondo vari autori sono alghe)

17 2-Chemioeterotrofi Tripanosomi:

18 Sono agenti di: -Tripanosomioasi africana (malattia del sonno) (Tripanosoma brucei) Trasmessa dalla mosca tse tse Porta a coma e morte del soggetto -Tripanosomiasi americana (Morbo di chagas) (Tripanosoma cruzi) Trasmessa da cimici ematofaghe Causa indebolimento delle pareti del cuore e dei visceri

19 Supergruppo Amebozoa Es. Entamoeba histolytica: endemica delle regioni a clima caldo umido con carenti condizioni igienico-sanitarie L'uomo elimina le cisti amebiche con le feci Si infetta mediante ingestione di acqua (soprattutto) e alimenti contaminati La normale clorazione dell'acqua non è sufficiente ad uccidere le cisti A livello intestinale la ciste si trasforma nella forma vegetativa che distrugge l'epitelio dell'intestino – Formazione di lesioni necrotiche (ulcere) Il parassita può migrare in siti extracellulari provocando lesioni soprattutto a carico del fegato Sintomatologia: infezioni asintomatiche, dissenteria fulminante, appendicite, ascessi epatici, polmonari, cerebrali

20 Super-gruppo Rhizaria Foraminiferi: amebe marine dotate di gusci di carbonato di calcio per la maggior parte sono forme bentoniche contribuiscono alle formazioni geologiche (es. scogliere di Dover)

21 Radiolari: hanno un guscio di silice sono forme marine planctoniche Radiolarite: roccia sedimentaria silicea presente nelle Alpi e Appennini

22 Super-gruppo Chromalveolata Apicomplexa

23 Es. Plasmodium (falciparum – malariae – vivax – ovale) Sono gli agenti causali della malaria

24 Toxoplasma gondii: agente causale della Toxoplasmosi a- forma acquisita: - asintomatica - linfoadenopatia - polmonite, miocardite, epatite, retinite, encefalite Frequente causa di morte nei malati di AIDS b- forma congenita: - malformazioni o morte del feto

25

26 Ciliophora Vivono in ambienti marini e dacqua dolce Balantidium coli: causa diarrea nelluomo


Scaricare ppt "PROTOZOI Organismi eucarioti unicellulari La forma della cellula è varia e instabile nel tempo Dimensioni: da 2-5 μm a 7 cm I parassiti dell'uomo: 2-70."

Presentazioni simili


Annunci Google