La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Consiglio del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia (Classe 46S) 4 Novembre 2008.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Consiglio del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia (Classe 46S) 4 Novembre 2008."— Transcript della presentazione:

1 Consiglio del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia (Classe 46S) 4 Novembre 2008

2 Ordine del giorno Comunicazioni: Ratifica verbale CCL del 23 settembre 2008 Tirocinio Medico di Base Regolamento Didattico Rinnovo elettivo Commissioni Corso di Laurea Iscrizioni con riserva Regolamento accessi studenti altre Facoltà Tutors Rav Studenti Erasmus Varie Comunicazioni: Ratifica verbale CCL del 23 settembre 2008 Tirocinio Medico di Base Regolamento Didattico Rinnovo elettivo Commissioni Corso di Laurea Iscrizioni con riserva Regolamento accessi studenti altre Facoltà Tutors Rav Studenti Erasmus Varie

3 Docenti in pensione dal 1 novembre 2008 Prof. Gennaro Sergio Del Giacco Prof. Pier Franco Biddau Prof.ssa Maria Antonietta Marcialis Prof.ssa Letizia Cengiarotti Prof. Luigi Cocco Prof. Gregorio Ibba Prof.ssa Giovanna Piludu

4 Per valutare l’attività del tirocinio medico di base sono stati costruiti due questionari, uno rivolto agli studenti che hanno realizzato l’attività di tirocinio e uno rivolto ai medici che hanno ospitato gli studenti nel proprio studio. È stato chiesto agli interessati di esprimere una valutazione che rispecchiasse il proprio punto di vista utilizzando la seguente scala (Insufficiente-Sufficiente-Buona-Ottima) Di seguito vengono riportati i dati elaborati per ciascun item Attività di tirocinio medico di base Anno accademico 2007/2008 Studenti iscritti al V anno Questionari pervenuti* e elaborati Medici Studenti n. 59 n. 56 * Al 30 settembre 2008

5 MediciStudenti Elaborazione questionari tirocinio medico di base

6 Medici Elaborazione questionari tirocinio medico di base Solo nel caso in cui: Conosca personalmente il tirocinante

7 Studenti Elaborazione questionari tirocinio medico di base Note e suggerimenti Medici Studenti Organizzare corsi per formare il medico di medicina generale sugli aspetti da trasmettere al tirocinante Far consegnare agli studenti la modulistica del tirocinio tutta nella medesima segreteria Aumentare la durata dell'esperienza

8 Per valutare l’attività del tirocinio medico di base sono stati costruiti due questionari, uno rivolto agli studenti che hanno realizzato l’attività di tirocinio e uno rivolto ai medici che hanno ospitato gli studenti nel proprio studio. È stato chiesto agli interessati di esprimere una valutazione che rispecchiasse il proprio punto di vista utilizzando la seguente scala (Insufficiente-Sufficiente-Buona-Ottima) Di seguito vengono riportati i dati elaborati per ciascun item Attività di tirocinio medico di base Anno accademico 2007/2008 Studenti iscritti al VI anno Questionari pervenuti* e elaborati Medici Studenti n. 85 n. 56 * Al 30 settembre 2008

9 MediciStudenti Elaborazione questionari tirocinio medico di base

10 Medici Elaborazione questionari tirocinio medico di base Solo nel caso in cui: ci sia una migliore comunicazione con il corso di studi Conosca personalmente il tirocinante

11 Studenti Elaborazione questionari tirocinio medico di base Note e suggerimenti Medici Studenti Maggiore comunicazione tra il corso di studi e il medico tutor sia per capire le esigenze didattiche e formative degli studenti ma anche per un maggior coinvolgimento del medico di famiglia a livello didattico all’interno dell’Università Aumentare la durata dell'esperienza Poter ripetere il tirocinio anche dopo la laurea Indicare con precisione al medico tutor ciò che lo studente deve poter fare durante il tirocinio Far consegnare agli studenti la modulistica del tirocinio tutta nella medesima segreteria

12 RDA: Verifica dell’apprendimento 1 Gli esami di profitto possono essere effettuati esclusivamente nei periodi a ciò dedicati…..e non possono coincidere con i periodi nei quali si svolgono le attività ufficiali….. …le sessioni d’esame di norma sono fissate in cinque periodi : -febbraio -giugno-luglio -settembre -in corrispondenza delle festività pasquali e natalizie ….durante il periodo d’esame le lezioni saranno sospese Gli esami di profitto possono essere effettuati esclusivamente nei periodi a ciò dedicati…..e non possono coincidere con i periodi nei quali si svolgono le attività ufficiali….. …le sessioni d’esame di norma sono fissate in cinque periodi : -febbraio -giugno-luglio -settembre -in corrispondenza delle festività pasquali e natalizie ….durante il periodo d’esame le lezioni saranno sospese

13 RDA:Verifica dell’apprendimento 2 Le date d’inizio degli appelli devono essere comunicate con almeno tre mesi d’anticipo. Ogni eventuale spostamento della data d’inizio dell’appello deve essere comunicato con la massima tempestività agli studenti, dandone notizia, con le relative motivazioni, al Preside di Facoltà o al responsabile del corso di studio. Una volta fissata, la data d’inizio dell’appello non può essere comunque anticipata. Le date d’inizio degli appelli devono essere comunicate con almeno tre mesi d’anticipo. Ogni eventuale spostamento della data d’inizio dell’appello deve essere comunicato con la massima tempestività agli studenti, dandone notizia, con le relative motivazioni, al Preside di Facoltà o al responsabile del corso di studio. Una volta fissata, la data d’inizio dell’appello non può essere comunque anticipata.

14 RDA:Verifica dell’apprendimento 3 La Commissione d’esame ….è costituita da almeno due Docenti. Nel caso di Corsi integrati in cui convergano numerose discipline, la Commissione d’esame può essere costituita da più di due docenti fino ad un massimo di quattro. I docenti titolari degli insegnamenti o moduli coordinati partecipano collegialmente alla valutazione complessiva del profitto dello studente che non può, comunque, essere frazionata in valutazioni separate su singoli insegnamenti o moduli. La Commissione d’esame ….è costituita da almeno due Docenti. Nel caso di Corsi integrati in cui convergano numerose discipline, la Commissione d’esame può essere costituita da più di due docenti fino ad un massimo di quattro. I docenti titolari degli insegnamenti o moduli coordinati partecipano collegialmente alla valutazione complessiva del profitto dello studente che non può, comunque, essere frazionata in valutazioni separate su singoli insegnamenti o moduli.

15 RDA:Verifica dell’apprendimento 4 Compongono la Commissione, in aggiunta al presidente, professori e/o ricercatori del medesimo SSD o di settori affini, nonché, ….., cultori della materia,……., nominati dal Preside, su proposta del presidente della commissione, previa autorizzazione da parte del CCLS.

16 RDA:Obbligo di frequenza 5 Lo studente che non abbia ottenuto l’attestazione di frequenza al almeno il 70% delle ore di didattica obbligatoria previste per ciascun Corso ufficiale di un determinato anno, nel successivo AA viene iscritto, anche in soprannumero, come ripetente del medesimo anno di corso, con l’obbligo di frequenza ai corsi per i quali non ha ottenuto l’attestazione.

17 Referenti dei corsi dei vari anni I anno: Prof. R. Vanni II anno: Prof. M.S. Lantini III anno: Prof. B. Battetta IV anno: Prof. Stefano Mariotti V anno: Prof. G. Casula VI anno: Prof. A.M. Paoletti I anno: Prof. R. Vanni II anno: Prof. M.S. Lantini III anno: Prof. B. Battetta IV anno: Prof. Stefano Mariotti V anno: Prof. G. Casula VI anno: Prof. A.M. Paoletti

18 Iscrizione con riserva: Regolamento didattico CLMC Gli studenti in debito dei CFU necessari per la regolare iscrizione all’anno successivo potranno iscriversi con riserva al secondo e terzo anno in attesa di sciogliere il debito entro dicembre. …..è fatto obbligo di seguire le lezioni relative all’anno al quale sono iscritti con riserva. Per quanto riguarda il passaggio agli anni successivi, lo studente dovrà aver conseguito entro settembre o comunque prima dell’inizio dei corsi dell’anno successivo tutti i CFU degli anni precedenti, più la metà dei CFU dell’anno in corso Gli studenti in debito dei CFU necessari per la regolare iscrizione all’anno successivo potranno iscriversi con riserva al secondo e terzo anno in attesa di sciogliere il debito entro dicembre. …..è fatto obbligo di seguire le lezioni relative all’anno al quale sono iscritti con riserva. Per quanto riguarda il passaggio agli anni successivi, lo studente dovrà aver conseguito entro settembre o comunque prima dell’inizio dei corsi dell’anno successivo tutti i CFU degli anni precedenti, più la metà dei CFU dell’anno in corso

19 Iscrizione con riserva: Regolamento didattico Ateneo DR 720 del 8 maggio 2008 Lo studente a tempo pieno si considera ripetente quando entro il termine dell’anno accademico non abbia conseguito almeno il 50% dei crediti previsti dall’ordinamento didattico del corso di studi per gli anni di riferimento.

20 Iscrizione con riserva Gli studenti in debito dei CFU necessari per l’iscrizione all’anno successivo potranno iscriversi con riserva in attesa di sciogliere tale debito entro l’ultima sessione utile per l’anno in corso. Nell’attesa è fatto obbligo di seguire le lezioni relative all’anno al quale sono iscritti con riserva. Eventuali prove in itinere sostenute e riferite all’anno di iscrizione con riserva decadono in caso di debito non sanato. La deroga riguarda i debiti formativi e non cambia le regole per i Rimborsi per Merito. Gli studenti in debito dei CFU necessari per l’iscrizione all’anno successivo potranno iscriversi con riserva in attesa di sciogliere tale debito entro l’ultima sessione utile per l’anno in corso. Nell’attesa è fatto obbligo di seguire le lezioni relative all’anno al quale sono iscritti con riserva. Eventuali prove in itinere sostenute e riferite all’anno di iscrizione con riserva decadono in caso di debito non sanato. La deroga riguarda i debiti formativi e non cambia le regole per i Rimborsi per Merito.

21 Regolamentazione accessi studenti da altre Facoltà Delibera del CCL del 27 novembre 2007 Il P. propone di regolamentare l’accesso prefissando preliminarmente il numero di studenti tollerabili dal punto di vista didattico (capienze aule, supporti didattici, ecc)……, attuando una selezione degli ammessi sulla base della graduatoria ottenuta dal richiedente nei test di accesso alla Facoltà. Viene proposto di considerare congruo e tollerabile una percentuale di ammissibili pari al 10% degli studenti regolarmente iscritti al CdL. Il P. pone in votazione la proposta iniziale assicurando che la dichiarazione dei posti disponibili sarà valutata di anno in anno. La proposta è approvata a maggioranza.

22 Allegato 7 I docenti dei Corsi del I anno determinano in anticipo il carico supplementare di studenti che ritengono possa ugualmente consentire un ordinato, efficiente, proficuo svolgimento delle lezioni e non ostacoli il corretto processo di apprendimento dei discenti


Scaricare ppt "Consiglio del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia (Classe 46S) 4 Novembre 2008."

Presentazioni simili


Annunci Google