La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo- 28.01.03 1 CORSO REGIONALE INDIRE - USR per la LOMBARDIA Formazione Nuove Tecnologie D.M. 100, 18.9.2002.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo- 28.01.03 1 CORSO REGIONALE INDIRE - USR per la LOMBARDIA Formazione Nuove Tecnologie D.M. 100, 18.9.2002."— Transcript della presentazione:

1 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo CORSO REGIONALE INDIRE - USR per la LOMBARDIA Formazione Nuove Tecnologie D.M. 100, L.C. n° 119, Nota 4978, Ispettore Augusto Tarantini Direzione Generale per la Lombardia CORSO REGIONALE INDIRE - USR per la LOMBARDIA D.M L.C. n° Nota

2 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo obiettivi Contestualizzare lintero corso INDIRE-USR per la LOMBARDIA Presentare le idee guida Esporre il programma della 1°parte ( 28 e 29 gennaio ) e poi......delineare il seguito

3 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo architettura …un classico e poi Idee guida non disciplina, ma ambiente per la didattica 2 2 Idee guida non disgiunzione Contestualizzare lintero corso 3 3 Programma della 1° parte ( 28 e 29 gennaio)

4 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo Contestualizzare lintero corso il D.M. 100: antefatti esterni –un richiamo a… Bertagna ( c/o Rinnovata – Bellaria ) i lavori preparatori: antefatti specifici –ambiente di elaborazione le tre ellissi il gruppo del Moreschi –approccio di lavoro: lesagono INDIRE-Edizione USR per la LOMBARDIA

5 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo NATURA - STRUTTURA - SIGNIFICATI di G. Bertagna - Università di Bergamo LEDUCAZIONE E SEMPRE UN PROCESSO E SEMPRE RIFERITA A SOGGETTI CONCRETI IN SITUAZIONE I DOCUMENTI NAZIONALI niente più che vincoli/risorse che ciascuna scuola, ciascun docente impiega per decidere responsabilmente COSA fare, PERCHE, QUANDO e COME nelle circostanze date. Lunico atteggiamento possibile non è dunque lapplicazione bruta, ma LA PROGETTAZIONE e LAZIONE RIFLESSA contestualizzare il corso D.M. 100/02: antefatti esterni RINNOVATA Sem. Bellaria 26/ Rielaborazione D. Diacci

6 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo Le innovazioni ICT vanno progettate/qualificate nellintersezione delle tre ellissi Piano nazionale di Formazione sulle competenze Informatiche e Tecnologiche del Personale della scuola Infrastrutture tecnologiche per la connettività: cablaggio, ecc. All I.T.C.Moreschi: seminario permanente del mercoledì mattina/tre gruppi Innovazione della Riforma degli Ordinamenti Scolastici oggi siamo qui C.M C.M. 114/02 C.M D.M. 100/02 contestualizzare il corso i lavori preparatori: antefatti specifici

7 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo nel formulare progetti e nel pianificare la loro gestione i chi (soggetti formatori e partecipanti) i dove (luoghi fisici/virtuali) i quando (tempo totale e distribuzione) i cosa (oggetti, contenuti concettuali e metodologici) i come (modalità organizzative e didattiche) i quanto (risorse) i perché causali/finali Approccio: lesagono, una bussola in sé coerente 42 = 20 (p) + 22 (d) contestualizzare il corso i lavori preparatori: antefatti specifici

8 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo Idee guida larea ICT: concepiamola come... non disciplina, ma … –cenni al PC (… attenzione allapproccio introduttivo ) e nella formazione...non disgiunta –esternamente: dallextra-scolastico –internamente: dal piano di lavoro (e dallinglese, in particolare) INDIRE-USR per la LOMBARDIA

9 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo idee guida non disciplina, ma ambiente per la didattica Larea ICT –una costellazione articolata di tecnologie (informatica/telematica/comunicazione) per sé, in generale, nella scuola ( 6-18 anni ) può essere –oggetto di insegnamento/apprendimento ( in classe ) –ambiente per linsegnamento/apprendimento cognitivo e metacognitivo ( in classe ) –strumento per ottimizzare i processi amministrativi -gestionali – organizzativi ( fuori dalle classi ) nelle materne-elementari, in particolare, va vista come ambiente (...soprattutto nel I° ciclo)

10 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo il PC da solo / in rete : come presentarlo? evocano un immaginario disponibile si riferiscono allapproccio didattico della continuità in avanti evitano di farci percepire queste tecnologie come qualcosa di a sé stante, disgiunto da ciò che ci è familiare Aprono la curiosità (le presentazioni mitiche …la smorzano) LE METAFORE DEL QUOTIDIANO - un quaderno ad anelli con ricariche a righe, quadretti, bianche,... - biancaneve e i sette nani

11 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo idee guida non disgiunzione esterna/extrascolastica DALLA FAMIGLIA –Adulti (genitori, parenti) –Pari DAI MASS-MEDIA –TV / radio –giornali RETE INTERNET area ICT: un bazar elettronico confuso/indistinto, ma presente latteggiamento saputo deforma la realtà casa-scuola - scuola-casa

12 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo idee guida non disgiunzione interna DAL PIANO DI LAVORO –componenti generali –componente specifica riflettere sullopportunità di avviare un progetto congiunto inglese – informatica rispettoso delle specificità delle due componenti capace di mostrare alle famiglie la sensibilità della scuola nelloffrire una formazione corrispondente alle attese del territorio Occorre quindi esaminare analogie e differenze tra inglese e informatica

13 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo uno schema… promemoria (1) per iniziare dal punto giusto: linizio, le elementari rete/veicolo ** # * ** ** ±± + + analogiedifferenze ingleseinformatic a ingleseinformatic a FAMIGLI A adulti pari MEDIA TV/radio giornali SCUOLA TV/veicolo

14 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo nella didattica: congiungere gli ambienti allinterno delle aree disciplinari... uno schema… promemoria (2) per iniziare dal punto giusto: linizio, le elementari aree ambienti TV rete ingleseinformatica

15 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo TV rete ingleseinformatica aree ambienti nella didattica: congiungere gli ambienti a cavallo delle discipline uno schema… promemoria (1) per iniziare dal punto giusto: linizio, le elementari

16 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo nella didattica: congiungere sia le aree disciplinari (in parte) sia gli ambienti uno schema… promemoria (elem.) TV rete ingleseinformatica aree ambienti

17 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo INGLESE INFORMATICA Solo gli insegnanti delle classi prime ( I fase ) QUADRO DI SISTEMA ( I fase = solo classi prime ) TUTTO IL COLLEGIO DEI DOCENTI ( in II fase ) E-LEARNING Modalità: accompagnare lE-LEARNING IN PRESENZA ON LINE ASPETTI OPERATIVI DELLAZIONE DI FORMAZIONE ( per le 250 scuole che sperimentano )

18 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo Chi: i tutor Ettore Bernuzzi Donatella Diacci Eletta Camerini Emanuela Chiarenza Raffaella Gavazzi Claudia Ghio Adriana Lodi Nicoletta Secchi Del Seminario permanente tre ellissi del mercoledì mattina allI.T.C. Moreschi gruppo elementari (…aperto !!!)

19 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo LA FORMAZIONE Chi fa che cosa Limportante sarà la sinergia MIUR InvalsiIndire U. S. R. Lombardia S.A.I.I.T. Dir. Gen. Form. con Monfortic cura il monitoraggio e le procedure di avviamento (autocandidatura delle scuole quali sedi dei corsi e scelte definitive; inserimento ammessi; scelta/corsi da parte degli ammessi; ecc.), cura la formazione in E-Learning, erogata tramite idonea piattaforma, comprensiva dei materiali didattici di base coordinerà la formazione individuando le scuole-sedi dei corsi, i tutor daula e adattandola alla scuola lombarda IRRE Lombardia

20 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo programma della 1° parte Cfr. nota prot. n° 651 del dellU.S.R. (Firmato Letizia Affatato) Oggetto: Sperimentazione.Seminario di formazione sulle nuove tecnologie …bastava quella, come convocazione !!!

21 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo ° LABORATORIO martedì La relazione Conoscenza personale Creare il clima di gruppo Patto formativo tutor/corsisti Informazioni tecniche Presentazione piattaforma INDIRE PUNTOEDU

22 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo Il compito Esplorazione personale della piattaforma mirata a…… Ipotesi di costruzione del proprio percorso formativo

23 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo °LABORATORIO mercoledì mattina Discussione su problemi emersi durante lesplorazione Utilizzo degli strumenti: forum, classe virtuale, Analisi degli ambiti di apprendimento che compongono la piattaforma: Corsi Laboratori Area risorse Area bambini

24 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo Il compito Definizione del percorso individualizzato con equilibrio tra corsi tecnici e didattici Utilizzo degli spazi virtuali Esplorazione moduli ECDL

25 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo ° LABORATORIO mercoledì pomeriggio Prima socializzazione delle esperienze effettuate con i bambini Implementazione e rivisitazione del progetto individuale dopo aver esplorato gli ambienti di formazione

26 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo Il compito Approfondimenti del percorso individualizzato con equilibrio tra corsi tecnici e didattici Utilizzo degli spazi virtuali Applicazione didattica del word e di pawer point.

27 Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo E poi: delineare il seguito Altri due incontri intermedi in sedi da definire (geografia) Incontro di chiusura presso il S. Carlo di Milano, in data da definire 22 ore di confronto e condivisione delle esperienze, nelle classi virtuali al mercoledì mattina, al Moreschi, unapertura per chi in questo momento si sente di investire


Scaricare ppt "Formazione Nuove Tecnologie - A. Tarantini -S. Carlo- 28.01.03 1 CORSO REGIONALE INDIRE - USR per la LOMBARDIA Formazione Nuove Tecnologie D.M. 100, 18.9.2002."

Presentazioni simili


Annunci Google