La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

LA STATISTICA IN AMBITO AZIENDALE ED ECONOMICO a. s. 2011-2012 Prof.ssa Adriana Bianchi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "LA STATISTICA IN AMBITO AZIENDALE ED ECONOMICO a. s. 2011-2012 Prof.ssa Adriana Bianchi."— Transcript della presentazione:

1 LA STATISTICA IN AMBITO AZIENDALE ED ECONOMICO a. s Prof.ssa Adriana Bianchi

2 ALLA SCOPERTA DELLA STATISTICA La STATISTICA è una disciplina trasversale: ha numerosi e svariati ambiti di applicazione, dalla psicologia all’agraria, dall’economia alla medicina, alla gestione delle imprese……

3

4 Schema di Monty Hall

5 Con quella parte della statistica denominata descrittiva è possibile utilizzare tecniche che, a partire da un dataset (insieme di dati), permettono di estrarre informazioni utili di tipo quantitativo e qualitativo al fine di mettere in evidenza le caratteristiche, i legami, le differenze o le associazioni tra le variabili rilevate. Spesso il dataset è molto grande (big data society). In questo caso di parla Data Mining: metodi per esplorare ed estrarre informazioni utili da grandi masse di dati. Con la statistica inferenziale ci si pone l’obiettivo di raggiungere conclusioni generali sulla base di informazioni limitate (campione), oppure di fare previsioni sulla base di dati storici. Usa il calcolo delle probabilità per quantificare l’incertezza insita in questa operazione.

6 LA STATISTICA DESCRITTIVA Descrive fenomeni osservati su un insieme di unità (che chiamiamo popolazione di riferimento) e che costituisce la “parte dell’universo che ci interessa”. Gli elementi di questo insieme, che di volta in volta nei problemi concreti possono essere persone, cose, animali, immagini… vengono chiamate unità statistiche. Attraverso l’analisi (indici e grafici) delle rilevazioni delle caratteristiche delle unità statistiche si descrive la popolazione di riferimento. NON SEMPRE SI HANNO A DISPOSIZIONE I DATI SU TUTTO L’UNIVERSO CHE VOGLIAMO DESCRIVERE. PERCHE’??? 1) tempi e costi 2) popolazione di interesse infinita o virtuale 3) la rilevazione distrugge le unità statistiche 4) precisione dei risultati

7 CAUSA 1: TEMPO e COSTI Quanto tempo e denaro dovrebbe investire una azienda dolciaria per verificare se una nuova tortina incontra il gusto della clientela? Dovrebbe fare assaggiare la tortina a tutti i residenti in Italia e, se il piano è di venderla anche all’estero, in tutta Europa e in tutti i paesi Occidentali. CAUSA 2: POPOLAZIONE INFINITA O VIRTUALE Nello studio di un nuovo farmaco si deve verificare la sua tossicità rispetto alla gravità della malattia che vuole curare e rispetto alla tossicità di altri farmaci in commercio. La popolazione di interesse sarebbe l’insieme di tutti i pazienti a cui potremmo voler somministrare il farmaco da oggi fino alla fine del mondo. Si tratta di una popolazione teoricamente infinita e solamente virtuale.

8 CAUSA 3: LA RILEVAZIONE DISTRUGGE LE UNITA’ STATISTICHE … dunque, se dovessimo effettuare una rilevazione completa (censimento) distruggeremmo la popolazione di riferimento che non esisterebbe più. Esempio -Misura del grado di friabilità dei biscotti (devo rompere e mangiare il biscotto) -Verifica del quantitativo di una certa sostanza all’interno di una pastiglia (la pastiglia va triturata e mescolata a solventi)

9 CAUSA 4: PRECISIONE DEI RISULTATI Anche se può sembrare strano, si è dimostrato che le rilevazioni campionarie (incomplete) portano a risultati più precisi di quelle globali (censimenti). Motivo: in un’indagine campionaria la qualità del dato registrato è di gran lunga superiore a quello di un censimento se la popolazione obiettivo è grande.

10 COSA SIGNIFICA FAR ENTRARE LA STATISTICA NELL’IMPRESA? Gli strumenti e i metodi della statistica economica e dell’analisi statistica permettono di affrontare efficacemente una varietà di problematiche aziendali: nell’analisi dei processi e dei risultati di produzione; nella valutazione delle condizioni del mercato in cui l’impresa agisce; nelle previsioni dell’andamento delle vendite; nella pianificazione delle strategie di marketing. La figura dello statistico in azienda è ancora poco diffusa e sentita, nonostante sia sempre più necessario per la sopravvivenza delle aziende disporre di informazioni e di dati.

11 Le aree aziendali dove i metodi statistici consentono di produrre informazioni per le decisioni aziendali sono:

12 AREA RISORSE UMANE Un esempio di job analysis … Nelle aziende di grandi e piccole dimensioni con l’aiuto si strumenti statistici si introduce un sistema di valutazione delle prestazioni e del potenziale dei dipendenti. Quando si parla di valutazione delle prestazioni professionali, si intende una procedura che esprime un giudizio volto ad individuare le caratteristiche professionali e a valutare il rendimento lavorativo di ogni dipendente. La valutazione delle prestazioni professionali tende a misurare il reale contributo fornito da ogni singolo individuo nella sua realtà lavorativa, confrontando gli obiettivi prestabiliti con i risultati raggiunti ed i comportamenti adottati.

13 AREA COMMERCIALE E MARKETING La STATISTICA viene in aiuto all’azienda che vuole capire come si posizionano i suoi prodotti rispetto a quelli dei diretti concorrenti e quindi quali decisioni prendere per evitare la perdita di potenziale clientela. ESEMPIO: Un’azienda automobilistica vuole introdurre sul mercato un nuovo modello di piccola monovolume compatta, inferiore a 4 metri di lunghezza. Il mercato delle monovolume negli ultimi anni ha avuto un grandissimo incremento e molti sono i modelli prodotti da varie case. La direzione marketing vuole approfondire il posizionamento del prodotto rispetto a tutte le monovolume in commercio. A tal proposito vengono selezionati 30 tipi di autovetture per le quali sono rilevate le variabili ritenute più significative o percepite dal cliente come elementi di differenziazione ed analizzate con tecniche statistiche.

14 AREA PRODUZIONE Con gli strumenti della Statistica si controlla la qualità del qualità del prodotto. Una società leader mondiale nel settore della produzione e vendita dei detersivi in polvere per la casa, utilizza la statistica nel suo programma di certificazione della qualità. Un elemento da cui dipende la qualità dei prodotti è rappresentato dalla soddisfazione del consumatore per la quantità del detersivo in polvere contenuto nella confezione. Ogni confezione ha lo stesso peso, ma il volume del detersivo è influenzato dalla densità della polvere. Se la densità è alta il volume necessario affinchè la confezione abbia il peso desiderato deve essere piccolo, così la confezione può apparire non sufficientemente piena. Per controllare tale problema vengono posti dei limiti ai valori della densità e periodicamente vengono raccolti dei campioni di detersivo di cui viene misurata la densità. Tali dati vengono quindi analizzati dal personale operativo che prende le opportune decisioni correttive.

15 AREA FINANZIARIA Da alcuni anni anche nelle aziende di tipo industriale, di servizi o nelle banche è sempre più diffusa la tendenza a controllare con indagini statistiche tutti i tipi di “processo”, anche quelli finanziari. Ciò consente all’azienda di avere una maggior conoscenza e documentazione sul funzionamento delle proprie attività. Ad esempio si può analizzare l’affidabilità: del processo di recupero dei propri crediti; del processo di vendita dei prodotti; del processo di esecuzione di un’operazione bancaria (Es: bonifico)

16 AREA CONTABILITA’ E GESTIONE Le società di consulenza contabile utilizzano le procedure del campionamento statistico per fornire i risultati ai loro clienti. ESEMPIO: La società di consulenza Help vuole determinare se l’ammontare dei crediti commerciali mostrato nel bilancio dell’azienda del cliente Paperone sia l’ammontare effettivo dei crediti commerciali. Analizzare tutte le voci del bilancio dell’azienda per individuare quelle riferite ai crediti che interessano sarebbe troppo lungo e costoso. Come pratica comune in queste situazioni i consulenti selezionano un un campione di voci e le analizzano. Sulla base di questi dati viene così stabilita l’accettabilità del bilancio.

17 Che cosa è l’ISTAT? da L'Istituto nazionale di statistica è un ente di ricerca pubblico. Presente nel Paese dal 1926, è il principale produttore di statistica ufficiale a supporto dei cittadini e dei decisori pubblici. Opera in piena autonomia e in continua interazione con il mondo accademico e scientifico. Dal 1989 l'Istat svolge un ruolo di indirizzo, coordinamento, assistenza tecnica e formazione all'interno del Sistema statistico nazionale (Sistan), che include altri enti fornitori di dati (a es. Camere di Commercio)

18 Ogni anno l’ISTAT svolge circa 200 indagini campionarie. 3% ambiente 5% demografico 35% sociale 57% economia Indagini campionarie a carattere periodico -indagine sulle forze di lavoro (trimestrale) -indagine sui consumi delle famiglie -indagine multiscopo Ogni 10 anni i censimenti: -censimento generale della popolazione e delle abitazioni (2011, 15◦) - censimento generale dell’industria e dei servizi (maggio 2012,9◦) - censimento generale dell’agricoltura (2000, 5◦)


Scaricare ppt "LA STATISTICA IN AMBITO AZIENDALE ED ECONOMICO a. s. 2011-2012 Prof.ssa Adriana Bianchi."

Presentazioni simili


Annunci Google