La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Marketing Territoriale nei Comuni del PIT 19 Progetto finanziato nellambito della Misura 3.10 del POR Sicilia 2000- 2006 Cod. Prog. 1999/IT.16.1PO.011/3.10/7.2.4/103.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Marketing Territoriale nei Comuni del PIT 19 Progetto finanziato nellambito della Misura 3.10 del POR Sicilia 2000- 2006 Cod. Prog. 1999/IT.16.1PO.011/3.10/7.2.4/103."— Transcript della presentazione:

1 Marketing Territoriale nei Comuni del PIT 19 Progetto finanziato nellambito della Misura 3.10 del POR Sicilia Cod. Prog. 1999/IT.16.1PO.011/3.10/7.2.4/103 SUPPORTO AL PROCESSO DI INNOVAZIONE IN ATTO NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

2 Raccogliere e organizzare informazioni utili riguardanti le localizzazioni produttive, le infrastrutture e i servizi, le caratteristiche demografiche e socio-economiche dellarea; Monitorare le iniziate esistenti nellarea dello sviluppo economico; Realizzare una mappatura delle opportunità localizzative nei comuni del PIT 19. Obiettivi:

3 insieme di strumenti e azioni che si prefiggono lobiettivo di valorizzare e promuovere allestero in modo sistematico e coerente un territorio coinvolgimento delle istituzioni e degli attori che operano sul territorio per lo sviluppo e per il recupero delle aree a ritardo di crescita. conoscere per localizzarsi come premessa fondamentale di unazione efficace di marketing territoriale permette di sviluppare una vision del territorio in termini di esigenze della sua domanda attuale e potenziale fornisce dati di base utili ad attrarre le risorse e gli investimenti esterni più adatti allo sviluppo sostenibile del territorio in termini di equilibrio e coesione sociale, competitività economica, sostenibilità ambientale Marketing Territoriale

4 Schede comuni: per ogni comuni è stata realizzata una scheda contenente lo stato dellarte in termini di opportunità localizzative; Report completo dellindagine; Sito web - – con la pubblicazione dei risultati.www.innovapa.soluzionidimpresa.it Tutti i documenti prodotti saranno pubblicati e messi a disposizioni non solo degli enti locali coinvolti ma anche, e soprattutto, di altri attori interessati quali potenziali investitori. Output della ricerca

5 Analisi, progettazione, definizione strumenti di rilevazione, costituzione del database RICERCA DESK RICERCA FIELD Ricerca quantitativa Ricerca qualitativa Analisi delle fonti Metodologia della ricerca

6 FASI DI LAVORO Analisi e studio Progettazione esecutiva Definizione strumenti di rilevazione: - elaborazione del questionario qualitativo; - elaborazione del questionario quantitativo (scheda di censimento delle aree); - definizione della griglia per lanalisi SWOT; - mappatura dei principali attori del territorio. Incontri con gli opinion leader Interviste CATI ai Comuni del Pit (Resp. ufficio tecnico) Inserimento dati su DB Revisione dati con recalling comuni Analisi risultati Stesura report Realizzazione Mappe delle opportunità localizzative del PIT Alto Belice Corleonese Pubblicazione su Piattaforma Web dei risultati di ricerca Presentazione delle Mappe (Seminario di approfondimento) Pubblicazioni

7 Alcuni dati …

8 Altri dati …

9 Insediamenti produttivi nellarea del Pit 19

10 Infrastrutture e servizi COMUNI GAS METANO RETE FOGNARIA ACQUE AD USO INDUSTRIALE CABLAGGIO/ RETI TELEMATICHE ALTOFONTESI BELMONTE MEZZAGNOSI NOSI BISACQUINOSI CAMPOFIORITOSI NOND CAMPOREALESI NOSI CEFALA' DIANASI NOND CHIUSA SCLAFANISI NO CONTESSA ENTELLINASI NO CORLEONESI ND GIULIANASI NOND GODRANOSI ND MARINEOSI NOSI MEZZOJUSOSI NOND MONREALESINDNOSI PALAZZO ADRIANOSI ND PIANA DEGLI ALBANESISI NOND PRIZZISI ND ROCCAMENANOSINOND SAN CIPIRELLONDSIND SAN GIUSEPPE JATOSIND SANTA CRISTINA GELASI NOND VILLAFRATISI NOSI

11 Superficie libera disponibile nellarea del Pit 19

12 Superficie libera disponibile ARTIGIANALE

13 Superficie libera disponibile INDUSTRIALE

14 Alcune opportunità localizzative nel PIT 19 Bisacquino: la superficie libera è di mq, di cui hanno un destinazione artigianale e una destinazione industriale. Cefalà Diana: la superficie libera disponibile è di mq di cui mq sono destinati ad insediamenti artigianali e mq ad insediamenti industriali. Marineo: mq di superficie libera artigianale. Corleone: 32 lotti disponibili, di cui 20 recentemente progettati. I lotti, tutti con destinazione artigianale e con disponibilità immediata, sono di proprietà pubblica e possono essere ceduti per un periodo di 30 anni oppure venduti. Essi possono, inoltre, essere accorpati ed hanno una superficie minima di mq ed una superficie massima di mq. Piana degli Albanesi: mq di superficie disponibile, con destinazione industriale. La zona artigianale risulta essere tutta occupata, tuttavia allinterno dellarea industriale sono disponibili mq di superficie fondiaria suddivisa in 11 lotti che, come previsto nel Piano Particolareggiato, può servire come ampliamento dellarea del PIT. Prizzi: la superficie libera, di destinazione artigianale, presso cui si stanno svolgendo le opere di urbanizzazione, è di mq e si trova in contrada Zachia, presso la borgata Filaga. Santa Cristina Gela: la superficie libera per nuovi insediamenti è di mq, di cui mq sono di destinazione industriale e i restanti di destinazione artigianale.

15 Analisi SWOT Punti di ForzaPunti di Debolezza Estensione e qualità delle risorse primarie (terreno agricolo, aree boschive, pascoli) Buona disponibilità di superficie libera con destinazione sia industriale che artigianale Attivazione degli Sportelli unici per le attività produttive ormai presenti in quasi tutti i comuni Patrimonio storico-monumentale, culturale e naturalistico Disponibilità di manodopera (anche specializzata) Valorizzazione di settori artigianali tradizionali e dellagroalimentare tipico di qualità (presenze di diversi marchi DOP) Struttura prevalentemente familiare delle imprese e scarsa capitalizzazione Scarsa capacità di innovazione Insufficiente promozione nel territorio e del patrimonio artistico-culturale Scarso coordinamento fra le iniziative Mancanza di cooperazione e scarsa propensione allassociazionismo tra gli operatori economici Scarsa organizzazione in filiera Forte presenza del sommerso Fragilità finanziaria OpportunitàMinacce Incremento della domanda di prodotti alimentari tipici Sfruttamento delle terre confiscate alla mafia (consorzio sviluppo e legalità) Propensione dei soggetti pubblici a sostenere interventi di sviluppo per le PMI Rientro dei cervelli Concorrenza da parte di altri territori regionali e nazionali Concorrenza da parte dei Paesi emergenti, mediterranei, comunitari ed extra comunitari Emigrazione intellettuale dei giovani


Scaricare ppt "Marketing Territoriale nei Comuni del PIT 19 Progetto finanziato nellambito della Misura 3.10 del POR Sicilia 2000- 2006 Cod. Prog. 1999/IT.16.1PO.011/3.10/7.2.4/103."

Presentazioni simili


Annunci Google