La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

1 Valvulopatia mitralica Stenosi mitralica Insufficienza mitralica Steno-insufficienza mitralica.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "1 Valvulopatia mitralica Stenosi mitralica Insufficienza mitralica Steno-insufficienza mitralica."— Transcript della presentazione:

1 1 Valvulopatia mitralica Stenosi mitralica Insufficienza mitralica Steno-insufficienza mitralica

2 2 Stenosi Mitralica Ostruzione dellapparato valvolare che separa latrio sinistro dal ventricolo sinistro

3 3 Etiologia Acquisita –Reumatica (oltre 90%) Spesso si associa a vizio aortico o tricuspidalico –LES –AR –Amiloidosi –Lesioni neoplastiche o trombotiche atriali sinistre –Cacificazione dellanulus (anziano) –Disfunzione protesica Congenita (rara): mitrale a paracadute

4 4 Febbre Reumatica Faringo-tonsillite causata da streptococco di gruppo A –Spesso asintomatica (1/3 dei casi) Predisposizione genetica Predilige il sesso femminile (2/3 dei pazienti)

5 5 Stenosi Mitralica Reumatica Predilige il sesso femminile (2/3 dei pazienti)

6 6 Stenosi Mitralica Reumatica Ezio-patologia La stenosi è determinata dalla fusione: –Delle commissure –Delle cuspidi –Delle corde tendinee –Variamente combinata di commissure, cuspidi, corde Il quadro tipico è: –Una conformazione ad imbuto della valvola –Con orifizio a bocca di pesce

7 7 Stenosi Mitralica Reumatica Ezio-patologia Possibili meccanismi coinvolti nella progressione della SM: –Persistenza subclinica del processo reumatico –Trauma del flusso turbolento attraverso la valvola provoca Fibrosi Ispessimento Calcificazione –Entrambi i meccanismi

8 8 Stenosi Mitralica Reumatica Ezio-patologia Conseguenze sulle strutture a monte: –Dilatazione e calcificazione dellatrio sinistro –Formazione di trombi atriali –Cambiamenti nella circolazione polmonare

9 9 Stenosi Mitralica Fisiopatologia (1) Larea della valvola mitrale normale è di 4-6 cm² La riduzione dellorifizio a 2 cm² (lieve SM) richiede per riempire il ventricolo sinistro un piccolo ma non fisiologico gradiente pressorio La riduzione dellorifizio a 1 cm² (severa SM) determina: –Un gradiente atrioventricolare di circa 20 mmHg –Aumento pressione atriale sinistra –Aumento della pressione venosa polmonare –Aumento della pressione capillare polmonare (dispnea da sforzo)

10 10 Stenosi Mitralica Fisiopatologia (2) Lincremento della frequenza cardiaca determina: –Riduzione della durata della diastole –Riduzione del tempo in cui il sangue passa nel ventricolo Ulteriore aumento del gradiente atrioventricolare Ulteriore aumento della pressioni atriali sinistre,… Ciò spiega limprovvisa comparsa della dispnea durante: –Febbre –Fibrillazione atriale ad elevata risposta ventricolare –Stress sia fisico sia emotivo

11 11 Stenosi Mitralica Fisiopatologia (3) Lipertensione polmonare riconosce 3 cause: –Passiva trasmissione retrograda della pressione atriale sinistra –Costrizione arteriolare polmonare Reattiva allipertensione venosa polmonare –Processi obliterativi a livello del circolo polmonare

12 12 Stenosi Mitralica Fisiopatologia (4) Lipertensione polmonare severa determina: –Dilatazione del ventricolo destro –Dilatazione dellanulus tricuspidalico –Insufficienza tricuspidalica Di conseguenza si avrà una riduzione della portata cardiaca Possono crearsi shunts tra vene polmonari e vene bronchiali –La cui rottura determina emottisi

13 13 Stenosi Mitralica Fisiopatologia (5) Linsieme delle alterazioni valvolari e dei fenomeni infiammatori a carico della muscolatura atriale (cardite reumatica) determinano: –Dilatazione atriale sinistra –Fibrosi della parete atriale –Disorganizzazione dei fasci muscolari atriali Conseguentemente: –Differenti velocità di conduzione dellimpulso –Disomogenei periodi refrattari Base anatomo-funzionale per linsorgenza della fibrillazione atriale

14 14 Stenosi Mitralica Fisiopatologia (6) –Linsorgenza della fibrillazione atriale Inizialmente è episodica Tende a divenire persistente e determinando: –Atrofia della muscolatura atriale –Ulteriore dilatazione atriale sinistra –Ulteriori disomogeneità nella propagazione impulso Irreversibile

15 15 Stenosi Mitralica Sintomatologia Dispnea Emottisi Dolore toracico Embolizzazione sistemica Endocardite infettiva

16 16 Dispnea Dispnea da sforzo Ortopnea Dispnea parossistica notturna Dispnea a riposo Edema polmonare acuto

17 17 Dispnea da sforzo Grado di sforzo necessario per determinarla

18 18 Ortopnea Dispnea che si sviluppa in clinostatismo Viene migliorata con lortostasi Il paziente dorme: – con più cuscini – seduto sulla seggiola appoggiando il capo sul letto Trepopnea: –Rara forma di ortopnea determinata dallassunzione di un decubito laterale

19 19 Dispnea parossistica notturna Attacchi di dispnea insorgono durante la notte Il paziente: –Si risveglia bruscamente –Presenta senso di soffocamento –Deve mettersi in piedi, spesso va alla finestra –Può essere necessaria anche mezzora per riprendersi

20 20 Edema Polmonare Acuto Dispnea che si sviluppa quando: – Il movimento di liquido dal sangue allo spazio interstiziale in alcuni casi agli alveoli polmonari – Non è controbilanciato: Dal ritorno di liquido al sangue Dal suo drenaggio attraverso i vasi linfatici

21 21 Edema Polmonare Acuto Può essere precipitato da qualsiasi condizione che: –Aumenta il flusso attraverso la valvola stenotica Mediante un aumento della portata cardiaca Mediante una riduzione del tempo di diastole

22 22 Edema Polmonare Acuto Può essere precipitato da: –Stress fisico o psichico –Febbre –Gravidanza –Ipertiroidismo –Fibrillazione atriale ad elevata risposta ventricolare

23 23 Emottisi life threateningImprovvisa profusa emorragia, ma raramente life threatening Sputo macchiato di sangue durante dispnea parossistica Sputo roseo durante un edema polmonare acuto

24 24 Dolore Toracico Si verifica nel 15% dei pazienti con stenosi mitralica Caratteristiche simile al dolore anginoso Cause: –Severa ipertensione ventricolare destra –Concomitante coronaropatia –Più raramente embolizzazione coronarica

25 25 Embolizzazione sistemica E favorita dalla presenza di fibrillazione atriale Se in corso di ritmo sinusale bisogna sospettare: –Un episodio di fibrillazione atriale transitoria –Una concomitante endocardite infettiva In era pre-anticoagulante responsabile del 25% dei decessi

26 26 Esame obiettivo

27 27 Diagnostica Strumentale ECG Dilatazione ed ipertrofia atriale sinistra

28 28 Diagnostica strumentale ECG Fibrillazione atriale

29 29 Diagnosi strumentale Rx Torace

30 30 Diagnosi strumentale Ecocardiografia

31 31 Insufficienza Mitralica E determinata da un rigurgito di sangue, in fase sistolica, dal ventricolo allatrio sinistro

32 32 Insufficienza Mitralica Lapparato valvolare mitralico è costituito da: 1)Anello 2)Cuspidi 3)Corde tendinee 4)Muscoli papillari Lalterazione singola o combinata di tali componenti determina le basi anatomo- funzionali dellinsufficienza mitralica

33 33 Insufficienza Mitralica Eziopatologia (1) Anomalia dei lembi: –Reumatica (predilige sesso maschile) Per deformazione, accorciamento, rigidità dei lembi –Infettiva: Perforazione dei lembi Mancata coaptazione dei lembi dovuta alle vegetazioni –Traumatica: Iatrogena

34 34 Insufficienza Mitralica Eziopatologia (2) Anomalie dellanulus: –Dilatazione: Secondaria a dilatazione ventricolare sinistra –Calcificazione Idiopatica (scarse ripercussioni emodinamiche) Secondaria RAA Secondaria ad IRC (iperparatiroidismo)

35 35 Insufficienza Mitralica Etiopatologia (3) Anomalie delle corde tendinee: –Rottura: Spontanea Infettiva (endocardite) RAA Traumatica –Allungamento

36 36 Insufficienza Mitralica Eziopatologia (4) Anomalie dei muscoli papillari: –Transitoria (ischemia transitoria) –Linfarto del muscolo papillare ne determina disfunzione Fibrosi Rottura

37 37 Distribuzione coronarica Ramo interventricolare anteriore Coronaria destra Ramo circonflesso

38 38 Rottura di Muscolo Papillare

39 39 Insufficienza Mitralica Fisiopatologia (1) Linsufficienza mitralica determina riduzione dellimpedenza allo svuotamento del ventricolo sinistro. Quindi determina un maggior svuotamento del ventricolo

40 40 Insufficienza Mitralica Fisiopatologia (2) Determinano un aumento dellinsufficienza mitralica: –Aumento del precarico –Aumento del postcarico –Dilatazione del ventricolo sinistro –Dilatazione dellanulus mitralico Determinano una riduzione dellinsufficienza mitralica: –Condizioni opposte

41 41 Insufficienza Mitralica Fisiopatologia (3) Nellinsufficienza mitralica acuta il ventricolo compensa: –Riempendosi più completamente –Aumentando il precarico (legge di Frank-Starling) Quindi si avrà: –Riduzione del volume telesistolico –Aumento della pressione atriale sinistra

42 42 Insufficienza Mitralica Fisiopatologia (4) Nellinsufficienza mitralica cronica compensata: –Il volume telediastolico aumenta Distensione dellanulus mitralico –Aumento dellinsufficienza mitralica –Il volume telesistolico torna normale –Si ha sviluppo di ipertrofia Non proporzionata alla dilatazione –La frazione di eiezione è normale

43 43 Insufficienza Mitralica Fisiopatologia (5) Nellinsufficienza mitralica cronica scompensata: –Il volume telediastolico aumenta –Il volume telesistolico aumenta –La frazione di eiezione diminuisce –La gittata sistolica diminuisce

44 44 Compliance Atriale Sinistra Normale o ridotta compliance atriale –Aumento della pressione atriale –Ipertrofia delle pareti atriali –Aumento della pressione venosa polmonare –Ispessimento delle pareti delle vene polmonari –Ipertrofia delle arterie polmonari –Ipertrofia ventricolare destra

45 45 Compliance Atriale Sinistra Aumentata compliance atriale –Pressione atriale normale o poco aumentata –Pareti atriali sottili –Pressione venosa polmonare normale o poco aumentata

46 46 Insufficienza Mitralica Sintomatologia Determinata dalla correlazione tra: –Severità dellinsufficienza mitralica –Velocità di progressione dellinsufficienza –Ripercussioni pressorie sulla camere a monte –Insorgenza di tachiaritmie (fibrillazione atriale) –Associazione con: Altre valvulopatie Coronaropatia Disfunzione ventricolare sinistra

47 47 Insufficienza Mitralica Sintomatologia Astenia Facile stancabiltà Dispnea Emottisi Scompenso cardiaco destro

48 48 Esame Obiettivo Soffio proto-olo-telesistolico –Focolai di ascultazione: Mitrale Apice Generalmente irradiato allascella

49 49 Diagnostica Strumentale ECG Dilatazione ed ipertrofia atriale sinistra

50 50 Diagnostica strumentale ECG Fibrillazione atriale

51 51 Ecocardiografia


Scaricare ppt "1 Valvulopatia mitralica Stenosi mitralica Insufficienza mitralica Steno-insufficienza mitralica."

Presentazioni simili


Annunci Google