La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

PATOLOGIA VALVOLARE. IL CUORE UMANO Stenosi aortica Fisiopatologia: –Si realizza per ispessimento, calcificazione e/o fusione dei lembi valvolari aortici,

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "PATOLOGIA VALVOLARE. IL CUORE UMANO Stenosi aortica Fisiopatologia: –Si realizza per ispessimento, calcificazione e/o fusione dei lembi valvolari aortici,"— Transcript della presentazione:

1 PATOLOGIA VALVOLARE

2

3 IL CUORE UMANO

4 Stenosi aortica Fisiopatologia: –Si realizza per ispessimento, calcificazione e/o fusione dei lembi valvolari aortici, tali da produrre una ostruzione allo svuotamento del ventricolo sinistro; questo porta ad un sovraccarico pressorio sx con ipertrofia compensatoria e riduzione della compliance ventricolare sx –Le forme più frequenti di stenosi aortica riconoscono una eziologia Reumatica Calcifica o sclero-degenerativa –Il quadro clinico tipico della stenosi aortica è dato dalla triade Sincope Angor da discrepanza (ischemia subendocardica diffusa) Dispnea (o comunque segni di disfunzione ventricolare sx) Indicazione chirurgica: –Presenza di sintomi (in particolare se si sono verificati episodi sincopali) –Area valvolare < 0.8 cmq –Gradiente transvalvolare di picco > 50 mmHg Fisiopatologia: –Si realizza per ispessimento, calcificazione e/o fusione dei lembi valvolari aortici, tali da produrre una ostruzione allo svuotamento del ventricolo sinistro; questo porta ad un sovraccarico pressorio sx con ipertrofia compensatoria e riduzione della compliance ventricolare sx –Le forme più frequenti di stenosi aortica riconoscono una eziologia Reumatica Calcifica o sclero-degenerativa –Il quadro clinico tipico della stenosi aortica è dato dalla triade Sincope Angor da discrepanza (ischemia subendocardica diffusa) Dispnea (o comunque segni di disfunzione ventricolare sx) Indicazione chirurgica: –Presenza di sintomi (in particolare se si sono verificati episodi sincopali) –Area valvolare < 0.8 cmq –Gradiente transvalvolare di picco > 50 mmHg

5

6 Insufficienza aortica Fisiopatologia: –La incontinenza della valvola aortica può essee dovuta a: Alterazioni dei lembi valvolari (valvola bicuspide, deformazioni post- infiammatorie o post-endocarditiche) Alterazione della geometria della radice aortica (ectasia anulo-aortica, dilatazione della radice e prolasso delle cuspidi secondaria a dissezione aortica) –La insufficienza aortica produce un sovraccarico di volume per il ventricolo sinistro con progressiva dilatazione e comparsa di sintomi (tardivi!) di insufficienza ventricolare sx (dispnea prima da sforzo e poi a riposo, fino alledema polmonare); il quadro clinico è molto più drammatico se la insufficienza si instaura acutamente (dissezione, endocardite) Indicazione chirurgica: –Insufficienza valvolare aortica severa (angio, eco) con segni di disfunzione ventricolare sx (aumento dei diametri, riduzione della FE) –Presenza di sintomi (NYHA II-IV) –Endocardite in fase attiva con insufficienza rilevante ed evidenza di scompenso sx acuto o segni di embolizzazione Fisiopatologia: –La incontinenza della valvola aortica può essee dovuta a: Alterazioni dei lembi valvolari (valvola bicuspide, deformazioni post- infiammatorie o post-endocarditiche) Alterazione della geometria della radice aortica (ectasia anulo-aortica, dilatazione della radice e prolasso delle cuspidi secondaria a dissezione aortica) –La insufficienza aortica produce un sovraccarico di volume per il ventricolo sinistro con progressiva dilatazione e comparsa di sintomi (tardivi!) di insufficienza ventricolare sx (dispnea prima da sforzo e poi a riposo, fino alledema polmonare); il quadro clinico è molto più drammatico se la insufficienza si instaura acutamente (dissezione, endocardite) Indicazione chirurgica: –Insufficienza valvolare aortica severa (angio, eco) con segni di disfunzione ventricolare sx (aumento dei diametri, riduzione della FE) –Presenza di sintomi (NYHA II-IV) –Endocardite in fase attiva con insufficienza rilevante ed evidenza di scompenso sx acuto o segni di embolizzazione

7

8

9 Severa patologia postreumatica con quadri anatomo patologici di grave compromissione strutturale della valvolaSevera patologia postreumatica con quadri anatomo patologici di grave compromissione strutturale della valvola

10

11 ANELLO VALVOLARE mm; è

12 LEMBI MITRALICI Nella maggior parte dei casi il LEMBO MURALE è suddiviso in tre porzioni( SCALLOPS ): medialecentralelaterale Tuttavia in alcuni casi ci possono essere più pieghe che producono 5 o più scallops Nel loro insieme gli scallops del lembo murale formano una struttura rettangolare, mentre il LEMBO AORTICO assume la forma di un quadrato arrotondato inferiormente I due lembi hanno circa la stessa AREA, ma linserzione del lembo aortico occupa solo 1/3 dell intera circonferenza anulare med. centrale laterale

13 MUSCOLI PAPILLARI Sono localizzati al di sotto delle commissure Originano dal terzo inf. della parete libera del Vsn ANTEROLATERALE POSTEROMEDIALE In genere costituito da una sola testa prominente Irrorato da due o più rami coronarici: - ramo del sist. del CX + collaterale dell IVA e/o collaterale del DIAG. E in genere costituito da più teste ed è meno prominente Irrorato da un solo ramo coronarico DOMINANZA DX - 68% dei casi CDx - restanti casi: branca terminale del CX DOMINANZA SN - branca terminale del CX

14 CORDE TENDINEE Assieme ai m. papillari costituiscono l APPARATO di TENSIONE della valvola mitrale Secondo la classificazione di Tandler, basata sulla zona di inserzione dei lembi, sono suddivise in 3 gruppi: CORDE di I ORDINE Originano dallapice dei m. papillari e si inseriscono nel margine libero dei lembi Prevengono il prolasso dei margini dei lembi in sistole CORDE di II ORDINE Sono più spesse ed in numero minore Si inseriscono nella faccia ventricolare dei lembi in corrispondenza della zona rugosa Servono per ancorare la valvola ed hanno uno spessore maggiore nel lembo ant. CORDE di III ORDINE Originano dalle trabecole carnee della parete ventr. e si inseriscono nel lembo post. vicino allanulus

15

16

17 IMI in cardiomiopatia dilatativa

18

19 Scallop valvolare mitralico, valvola mitralica e valvola aortica. Leonardo da Vinci (Corpus degli Studi Anatomici)

20

21 Tre scallops del LPM P 1 (ant) P 2 (centr) P 3 (post) Tre scallops del LAM A 1 (ant) A 2 (centr) A 3 (post)

22

23

24

25 La valvola è considerata come insieme dinamico ed armonioso costituito da anulus, lembi, corde tendinee, muscoli papillari, parete ventricolare. È una visione nuova?...forse no...

26 Leonardo da Vinci Apparato valvolare mitralico, muscoli papillari e corde tendinee (Corpus degli Studi Anatomici)


Scaricare ppt "PATOLOGIA VALVOLARE. IL CUORE UMANO Stenosi aortica Fisiopatologia: –Si realizza per ispessimento, calcificazione e/o fusione dei lembi valvolari aortici,"

Presentazioni simili


Annunci Google