La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

ESTERNALIZZAZIONE DEI SERVIZI: PRO E CONTRO DI UNA SCELTA Lesperienza dellAzienda ULSS 9 di Treviso Dott. Michele Tessarin Dott.ssa Emanuela Zilli.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "ESTERNALIZZAZIONE DEI SERVIZI: PRO E CONTRO DI UNA SCELTA Lesperienza dellAzienda ULSS 9 di Treviso Dott. Michele Tessarin Dott.ssa Emanuela Zilli."— Transcript della presentazione:

1 ESTERNALIZZAZIONE DEI SERVIZI: PRO E CONTRO DI UNA SCELTA Lesperienza dellAzienda ULSS 9 di Treviso Dott. Michele Tessarin Dott.ssa Emanuela Zilli

2 OUTSOURCING delega della funzioni ausiliarie a fornitori specializzati mentre lAzienda si occupa della Mission o del Core Business MAKE OR BUY?

3 Distinzione delle attività core= insourcing, concentrare gli sforzi e le risorse su attività ad elevato contenuto strategico, basate su competenze già in possesso no core= outsourcing OUTSOURCING

4

5

6 1. FATTORI PRO per la scelta dellOUTSOURCING 1.Aumento del livello di specializzazione nello svolgimento delle attività 2.Incontro di esperienze genera maggiore know how 3.Rifocalizzazione sulle competenze distintive 4.Maggiore flessibilità (nei costi, nellorganizzazione, ecc.)

7 5. Ottimizzazione dei vantaggi derivanti dallutilizzo delle risorse umane 6. Snellimento dellorganizzazione 7. Motivazioni istituzionali (esigenze di superare vincoli) 8. Motivazioni strategiche 2. FATTORI PRO per la scelta dellOUTSOURCING

8 3. FATTORI PRO per la scelta dellOUTSOURCING 9. Qualità del servizio 10.Innovazione 11.Migliori risposte temporali 12.Vantaggi economici

9 1. FATTORI CONTRO la scelta dellOUTSOURCING 1.Possibile perdita di controllo 2.Possibile riduzione del potere negoziale 3.Possibile debolezza contrattuale (se attivate preventive relazioni) 4.Rischi di mancata riduzione dei costi

10 2. FATTORI CONTRO la scelta dellOUTSOURCING 5. Possibile impoverimento know how 6. Difficoltà di dialogo se subappalti 7. 20%costi in più per lIVA

11 Fasi preliminari per lo sviluppo di un valido iter procedurale 1.Fase della analisi strategica 2.Fase della definizione degli obiettivi aziendali da perseguire 3.Fase della selezione del partner/fornitore 4.Fase del trasferimento della gestione

12 1.Fase della analisi strategica Individuazione delle aree di organizzazione e/o servizi non direttamente correlate al Core business e direttamente correlati ad esso, nonché la individuazione dei criteri con cui selezionare il partner/fornitore Contestualizzazione

13 2. Fase della definizione degli obiettivi aziendali da perseguire Obiettivi aziendali ben definiti e misurabili

14 3. Fase della selezione del partner/fornitore

15 4. Fase del trasferimento della gestione Forte partnership con il fornitore

16 ESTERNALIZZIONE del servizio di STERILIZZAZIONE: RECENTE ESPERIENZA DELLAZ. ULSS 9

17 AZIENDA ULSS 9 Territorio 986 kmq Popolazione comuni

18 AREA VASTA ULSS 1 Belluno ULSS 2 Feltre ULSS 7 Pieve di Soligo ULSS 9 Treviso

19 POSTI LETTO TOTALI ricoveri ordinari circa accessi ai Pronto Soccorso TREVISO ODERZO

20 PRIMA DELLAVVIO DELLA STERILIZZAZIONE IN OUTSOURCING La Centrale di Sterilizzazione interna serviva tutte le Unità Operative dellospedale compresa larea territoriale Le Sale Operatorie erano autonome

21 VALUTAZIONE DELLO STRUMENTARIO 1.Valutazione dello stato dellarte di tutto lo strumentario delle Unità Operative e Sale Operatorie mediante ditta specializzata 2.Inventario di tutto lo strumentario di tutte le Unità Operative e Sale Operatorie 3.Incremento delle strumentario in base alla valutazione dellattività quotidiana 4.Incremento dei Kit per Sala Operatoria in base alla valutazione dei picchi per singolo intervento

22 VALUTAZIONE DELLATTIVITA DI STERILIZZAZIONE + VALUTAZIONE DELLO STRUMENTARIO Costruzione della nuova centrale di sterilizzazione, in area tecnologica, da parte della ditta appaltatrice Estensione del service allo strumentario chirurgico

23 STERILIZZAZIONE IN OUTSOURCING: FASE DI AVVIO DI UNITA OPERATIVE E SERVIZI 1.Individuazione di Unità Operative pilota in base dellattività standard 2.Divisione in blocchi delle Unità Operative su base logistica 3.Partenza scaglionata per singolo blocco fino a regime completo

24 STERILIZZAZIONE IN OUTSOURCING: FASE DI AVVIO SALE OPERATORIE Partenza scaglionata dalla chirurgia generale fino alle varie specialità

25 STANDARDIZZAZIONE DEL PROCESSO OTTIMIZZAZIONE DELLIMPIEGO DELLE RISORSE PROFESSIONALI DELEGA DELLE RESPONSABILITA RIDUZIONE DEI CONTENZIOSI INNOVAZIONE RISPOSTE TEMPORALI RISULTATI

26 LA DIREZIONE AZIENDALE DEVE CODURRE E CONTROLLARE I PROCESSI DI OUTSOURCING FONDAMENTALE UN PROJECT CONTROL STRUTTURATO PERSONALE INTERNO CON CAPACITA DI IDEAZIONE E INNOVAZIONE OTTICA PARTNERSHIP CONCLUSIONI

27 Non esiste ununica soluzione vincente!

28 Grazie per lattenzione


Scaricare ppt "ESTERNALIZZAZIONE DEI SERVIZI: PRO E CONTRO DI UNA SCELTA Lesperienza dellAzienda ULSS 9 di Treviso Dott. Michele Tessarin Dott.ssa Emanuela Zilli."

Presentazioni simili


Annunci Google