La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Costruire un modello logico di progetto Lavoro di gruppo.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Costruire un modello logico di progetto Lavoro di gruppo."— Transcript della presentazione:

1 Costruire un modello logico di progetto Lavoro di gruppo

2 Programma di prevenzione precoce- monitoraggio dei comportamenti e delle azioni di prevenzione e promozione della salute nei primi anni di vita G1 : Programma di prevenzione precoce- monitoraggio dei comportamenti e delle azioni di prevenzione e promozione della salute nei primi anni di vita il programma ha lo scopo di orientare la popolazione verso scelte di salute consapevoli e praticabili su - determinanti/interventi di salute prioritari nel percorso nascita (assunzione acido folico, astensione dal fumo in gravidanza e davanti al bambino, allattamento materno, posizione supina in culla, protezione da traumi stradali e incidenti domestici, vaccinazioni, lettura precoce ad alta voce) sviluppando e orientando le attività di promozione, formazione e offerta di servizi, anche già in essere, in modo integrato e sulla base di dati di qualità. - - determinati di salute promossi da genitoripiù, che rispondono sostanzialmente a tutte le principali cause di morbilità e mortalità nei primi anni di vita, dai dati rilevati presentano in alcuni casi un livello poco soddisfacente, in altri hanno margini di miglioramento e nel caso delle vaccinazioni richiedono una costante attenzione e manutenzione per mantenere i buoni livelli di copertura ed intervenire efficacemente nelle aree più critiche (dati genitoripiù).

3 I dati sullandamento infortunistico e lanalisi degli infortuni gravi e mortali indicano tuttora il settore delle Costruzioni come una delle priorità di rischio regionale. Si tratta di circa 9300 infortuni riconosciuti allanno, il 16% del totale, con un decisivo contributo percentuale, un quarto, agli eventi gravi invalidanti e ai mortali (37%). Ciò non tanto per un andamento ingravescente, visto che come nella maggior parte dei settori produttivi anche in edilizia in questi anni si è verificata una contrazione dei tassi infortunistici, ma perché tuttora tali livelli restano elevati in relazione allincidenza e alla gravità delle lesioni. I tassi di incidenza in edilizia sono infatti decisamente più elevati rispetto a quelli delle altre attività produttive e le cadute di persone dallalto, pur essendo in progressiva diminuzione da qualche anno a questa parte, rappresentano ancora una delle tipologie dinfortunio più frequente e più grave, anzi la forma rilevata in circa ¼ dei casi di infortunio mortale analizzati. Contrasto del rischio di infortuni mortali ed invalidanti in edilizia G2 : Contrasto del rischio di infortuni mortali ed invalidanti in edilizia

4 Tra i gruppi maggiormente a rischio per incidenti in ambito domestico vengono identificati, insieme agli anziani, i bambini in età scolare: si stima, infatti, che in età pediatrica i decessi per incidente domestico siano circa 400 all'anno, contro i circa 200 per incidente stradale. Tra i bambini le cause principali di infortunio sono rappresentate da traumi provocati da mobili o da altre parti dell'abitazione come finestre, porte e parti strutturali, e dalle cadute. È riconosciuto un rischio aumentato in alcune ore del giorno come in alcuni giorni della settimana (prefestivi e festivi) ed in particolari situazioni familiari (trasloco, nascita di un fratello). La geografia dei luoghi domestici più pericolosi è la seguente: cucina, soggiorno, bagno. I fattori di rischio coinvolti nella genesi degli incidenti domestici sono per i bambini:…………………………… Baby bum. Cambia la vita, cambia la casa Promozione di corretti comportamenti per prevenire gli incidenti domestici nei bambini tra 0 e 3 anni di vita, tramite l'intervento degli operatori sanitari. G3 : Baby bum. Cambia la vita, cambia la casa Promozione di corretti comportamenti per prevenire gli incidenti domestici nei bambini tra 0 e 3 anni di vita, tramite l'intervento degli operatori sanitari.

5 I fattori di rischio coinvolti nella genesi degli incidenti domestici per gli anziani sono: - lo stato di salute e luso di alcuni farmaci - la condizione psicologica (depressione, solitudine) - le abitudini e comportamenti (vita sedentaria, deficit nutrizionali..) - le condizioni abitative - il mancato o inappropriato utilizzo di ausili per la deambulazione E' evidente pertanto la necessità di una maggiore attenzione alla prevenzione degli infortuni domestici nella popolazione anziana. Promozione di corretti comportamenti per prevenire le cadute degli anziani mediante il coinvolgimento dei MMG G4 : Promozione di corretti comportamenti per prevenire le cadute degli anziani mediante il coinvolgimento dei MMG


Scaricare ppt "Costruire un modello logico di progetto Lavoro di gruppo."

Presentazioni simili


Annunci Google