La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

VACCINAZIONI RACCOMANDATE: LO STATO DI IMMUNIZZAZIONE ANTI-MPR NEL COMUNE DI CHIETI Specializzando Dott. Giuseppe de Sanctis UNIVERSITA DEGLI STUDI G.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "VACCINAZIONI RACCOMANDATE: LO STATO DI IMMUNIZZAZIONE ANTI-MPR NEL COMUNE DI CHIETI Specializzando Dott. Giuseppe de Sanctis UNIVERSITA DEGLI STUDI G."— Transcript della presentazione:

1 VACCINAZIONI RACCOMANDATE: LO STATO DI IMMUNIZZAZIONE ANTI-MPR NEL COMUNE DI CHIETI Specializzando Dott. Giuseppe de Sanctis UNIVERSITA DEGLI STUDI G. dANNUNZIO CHIETI-PESCARA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN IGIENE E MEDICINA PREVENTIVA Direttore: Prof. Ferdinando Romano Relatore Prof.Tommaso STANISCIA Prof. Tommaso STANISCIA Anno Accademico

2 INTRODUZIONE La profilassi vaccinale rappresenta un esempio paradigmatico di prevenzione che produce effetti in tempi brevi La profilassi vaccinale rappresenta un esempio paradigmatico di prevenzione che produce effetti in tempi brevi Solo dove i servizi pubblici sono in grado di offrire attivamente la profilassi vaccinale, verificano i ritardi e si attivano per convincere i genitori a vaccinare i propri figli, le coperture vaccinali risultano soddisfacenti Solo dove i servizi pubblici sono in grado di offrire attivamente la profilassi vaccinale, verificano i ritardi e si attivano per convincere i genitori a vaccinare i propri figli, le coperture vaccinali risultano soddisfacenti Nelle realtà dove i servizi pubblici non sono in grado di effettuare tali verifiche, le coperture vaccinali potrebbero risultare insoddisfacenti Nelle realtà dove i servizi pubblici non sono in grado di effettuare tali verifiche, le coperture vaccinali potrebbero risultare insoddisfacenti

3 Il 13 novembre 2003 la Conferenza Stato Regioni ha approvato il Piano di eliminazione del Morbillo e della Rosolia Congenita, in accordo con quanto previsto dalla Regione Europea dellO.M.S. e dal Piano Sanitario Nazionale Lattuale obiettivo della Regione Europea dellO.M.S. è: interrompere la trasmissione indigena del Morbillo entro il 2007 interrompere la trasmissione indigena del Morbillo entro il 2007 certificarne leliminazione entro il 2010 certificarne leliminazione entro il 2010 INTRODUZIONE (II)

4 La situazione europea è estremamente disomogenea: accanto a nazioni che hanno già eliminato il morbillo o sono prossime a farlo, ve ne sono altre in cui le coperture vaccinali sono scarse La situazione europea è estremamente disomogenea: accanto a nazioni che hanno già eliminato il morbillo o sono prossime a farlo, ve ne sono altre in cui le coperture vaccinali sono scarse La situazione italiana è stata finora caratterizzata da forti differenze tra regioni in termini di offerta della vaccinazione antimorbillo, di frequenza della malattia e di sensibilità del sistema di sorveglianza La situazione italiana è stata finora caratterizzata da forti differenze tra regioni in termini di offerta della vaccinazione antimorbillo, di frequenza della malattia e di sensibilità del sistema di sorveglianza INTRODUZIONE (III)

5 Percentuali minime e massime di copertura per alcune vaccinazioni raccomandate nel 2002 (Ministero della Salute. Dati provvisori relativi a 16 Regioni) MinimoMassimoDifferenza Pertosse HIB MPR599233

6 MORBILLO: NORMATIVA RECENTE Accordo Stato Regioni del 13 novembre 2003 (Piano di eliminazione morbillo e rosolia congenita) Accordo Stato Regioni del 13 novembre 2003 (Piano di eliminazione morbillo e rosolia congenita) Decreto Giunta Regione Abruzzo n. 132 del Decreto Giunta Regione Abruzzo n. 132 del Piano Nazionale Vaccini (Nuovo calendario vaccinale) Piano Nazionale Vaccini (Nuovo calendario vaccinale) Piano Nazionale della Prevenzione (G.U. n. 105 del 7 maggio 2005) Piano Nazionale della Prevenzione (G.U. n. 105 del 7 maggio 2005) Piano delle vaccinazioni Regione Abruzzo ( ) Piano delle vaccinazioni Regione Abruzzo ( )

7 Vaccino Età nascita 3° mese 4° mese 5° mese 6° mese 11° mese 13° mese 15° mese 24° mese 36° mese 5-6 anni anni anni DTPDTaP TdaP IPV Epatite BHB Hib MPRMPR1MPR2 PCV Men C Varicella Calendario delle vaccinazioni per letà evolutiva

8 Raggiungere e mantenere leliminazione del morbillo a livello nazionale, interrompendone la trasmissione indigena Raggiungere e mantenere leliminazione del morbillo a livello nazionale, interrompendone la trasmissione indigena Ridurre e mantenere lincidenza della rosolia congenita a valori inferiori a 1 caso ogni nati vivi Ridurre e mantenere lincidenza della rosolia congenita a valori inferiori a 1 caso ogni nati vivi La conduzione del programma, che utilizza il vaccino triplo MPR, permetterà di raggiungere lobiettivo di ridurre al minimo anche le complicanze gravi della parotite epidemica La conduzione del programma, che utilizza il vaccino triplo MPR, permetterà di raggiungere lobiettivo di ridurre al minimo anche le complicanze gravi della parotite epidemica OBIETTIVI DEL PIANO DI ELIMINAZIONE

9 STRATEGIE DEL PIANO DI ELIMINAZIONE Raggiungere e mantenere nel tempo coperture vaccinali entro i 2 anni per una dose di MPR 95% Vaccinare sia i bambini oltre i 2 anni di età che gli adolescenti ancora suscettibili, attraverso unattività straordinaria di recupero Introdurre la seconda dose di vaccino anti MPR

10 AZIONI DEL PIANO DI ELIMINAZIONE Miglioramento della sorveglianza delle malattie Miglioramento della sorveglianza delle malattie Miglioramento delle sorveglianza delle reazioni Miglioramento delle sorveglianza delle reazioni avverse al vaccino avverse al vaccino Conduzione di azioni che hanno dimostrato evidenza Conduzione di azioni che hanno dimostrato evidenza di efficacia nellaumentare le coperture vaccinali di efficacia nellaumentare le coperture vaccinali Anagrafi vaccinali Anagrafi vaccinali Programmi di formazione per gli operatori Programmi di formazione per gli operatori Campagne di informazione e comunicazione Campagne di informazione e comunicazione

11 MORBILLO: IL CONTESTO NAZIONALE Secondo i dati pubblicati dallOMS e dal Ministero della Salute, fino al 1988 le coperture vaccinali non hanno mai superato il 21%; nel 1989 la copertura stimata è stata del 41%; la stima più recente era ancora del 74% nel 1997 Secondo i dati pubblicati dallOMS e dal Ministero della Salute, fino al 1988 le coperture vaccinali non hanno mai superato il 21%; nel 1989 la copertura stimata è stata del 41%; la stima più recente era ancora del 74% nel 1997 Per stimare lattuale proporzione di bambini vaccinati entro il secondo anno di vita, lI.S.S. ha coordinato lindagine ICONA 2003 (la precedente indagine ICONA era stata effettuata nel 1998) che ha evidenziato, in generale, un aumento delle coperture vaccinali in tutte le regioni Per stimare lattuale proporzione di bambini vaccinati entro il secondo anno di vita, lI.S.S. ha coordinato lindagine ICONA 2003 (la precedente indagine ICONA era stata effettuata nel 1998) che ha evidenziato, in generale, un aumento delle coperture vaccinali in tutte le regioni

12 Percentuale di bambini vaccinati contro il morbillo entro i 24 mesi di età. Italia (Fonte OMS, Ministero Salute)

13 < 50% 50-75% >75% Copertura vaccinale per MPR/Morbillo ICONA 1998 e

14 MORBILLO: INCIDENZA Notifiche annuali di morbillo negli anni n. casi/

15 Incidenza del morbillo in Italia stratificata per mese, in bambini di 0-14 anni nel periodo gennaio 2000-settembre 2002 (SPES)

16 Presenza di due sedi vaccinali: Chieti Centro e Chieti Scalo Presenza di due sedi vaccinali: Chieti Centro e Chieti Scalo Raccolta di tutte le schede nella sede di Chieti Centro Raccolta di tutte le schede nella sede di Chieti Centro Liste dei nuovi nati fornite mensilmente dal comune su formato cartaceo Liste dei nuovi nati fornite mensilmente dal comune su formato cartaceo Assenza di sistema informatico per raccolta dati Assenza di sistema informatico per raccolta dati Copertura vaccinale MPR a Chieti Materiale e Metodi

17 Difficoltoso aggiornamento dei trasferiti ed immigrati Difficoltoso aggiornamento dei trasferiti ed immigrati Orari di apertura: Orari di apertura: Copertura vaccinale MPR a Chieti Materiale e Metodi (II) Chieti Centro ore 8:00-13:00 dal lunedì al sabato, previo appuntamento Chieti Scalo ore 9:30-12:00 il martedì e il giovedì, senza appuntamento

18 Esame di tutte le schede vaccinali dei residenti noti al servizio vaccinale per le coorti dal 1991 al 2003 Esame di tutte le schede vaccinali dei residenti noti al servizio vaccinale per le coorti dal 1991 al 2003 Utilizzo di questo dato come popolazione di riferimento Utilizzo di questo dato come popolazione di riferimento Esclusione dei trasferiti Esclusione dei trasferiti Conteggio separato di tutti i vaccinati per morbillo, parotite e rosolia alla data del Conteggio separato di tutti i vaccinati per morbillo, parotite e rosolia alla data del Registrazione della avvenuta vaccinazione sia per la prima che per la seconda dose Registrazione della avvenuta vaccinazione sia per la prima che per la seconda dose Copertura vaccinale MPR a Chieti Materiale e Metodi (III)

19 Obiettivo 1- Regione Abruzzo (entro il 2007): raggiungere e mantenere una copertura vaccinale media del 95% per una dose di MPR entro i 2 anni di vita, con coperture non inferiori al 90% in ogni Distretto CoortePopolazioneVaccinatiCoperture ,55% ,76% 2003* * a 18 mesi ,81% Copertura vaccinale MPR a Chieti Risultati

20 Obiettivo 2- Regione Abruzzo (entro il 2007): raggiungere e mantenere una copertura vaccinale del 95% per almeno una dose di MPR nei bambini tra 3 e 15 anni di età Copertura vaccinale MPR a Chieti Risultati (II) CoorteCopertura 80,16% ,16% 82,39% ,39% 80,44% ,44% 88,15% ,15% 91,37% ,37% 95,35% ,35% CoorteCopertura 95,93% ,93% 93,91% ,91% 93,54% ,54% 93,55% ,55% 93,76% ,76% 89,81% 2003*89,81% * a 18 mesi

21 CoortePopolazioneVaccinatiCoperture ,74% ,86% ,30% Copertura vaccinale MPR a Chieti Risultati (III) Obiettivo 3- Regione Abruzzo (entro il 2007): raggiungere e mantenere una copertura vaccinale del 90% almeno per la seconda dose di morbillo somministrata alletà di 5-6 anni

22 Lobiettivo del raggiungimento di una copertura vaccinale del 95% per una dose di MPR entro i due anni di vita potrebbe essere raggiunto entro lanno per i nati nel 2003 (copertura di circa il 90% a 18 mesi) Lobiettivo del raggiungimento di una copertura vaccinale del 95% per una dose di MPR entro i due anni di vita potrebbe essere raggiunto entro lanno per i nati nel 2003 (copertura di circa il 90% a 18 mesi) Lobiettivo del raggiungimento di una copertura del 95% per la prima dose tra 3 e 15 anni di età dovrà comportare una forte azione di recupero per le coorti dal 1992 al 1996 e del 1999, mentre i non vaccinati delle coorti dal 2000 al 2002 potranno essere recuperati al successivo appuntamento a 5-6 anni di età Lobiettivo del raggiungimento di una copertura del 95% per la prima dose tra 3 e 15 anni di età dovrà comportare una forte azione di recupero per le coorti dal 1992 al 1996 e del 1999, mentre i non vaccinati delle coorti dal 2000 al 2002 potranno essere recuperati al successivo appuntamento a 5-6 anni di età CONSIDERAZIONI

23 La seconda dose alletà di 5-6 anni è già stata introdotta a Chieti anche se con valori di copertura ancora lontani dal 90% Per quanto riguarda il controllo del morbillo attraverso la vaccinazione, Chieti si trova in una situazione epidemiologica per cui, in caso di epidemia, verrebbero interessati i gruppi di età più avanzata (come nella epidemia del ) CONSIDERAZIONI (II)

24 La strategia di vaccinazione deve necessariamente indirizzarsi verso quelle fasce di età maggiormente suscettibili attraverso unattività straordinaria di recupero La strategia di vaccinazione deve necessariamente indirizzarsi verso quelle fasce di età maggiormente suscettibili attraverso unattività straordinaria di recupero Considerata la struttura organizzativa dei due centri vaccinali e lo stato di avanzamento del piano di eliminazione, solo la chiamata attiva con sollecito per chi non si presenta, potrebbe permettere il raggiungimento degli obiettivi Considerata la struttura organizzativa dei due centri vaccinali e lo stato di avanzamento del piano di eliminazione, solo la chiamata attiva con sollecito per chi non si presenta, potrebbe permettere il raggiungimento degli obiettivi CONSIDERAZIONI (III)

25 Il piano di eliminazione del morbillo e della rosolia congenita dovrà rappresentare per lAzienda anche una occasione per attuare una serie interventi per agevolare lavvio di processi di analisi e miglioramento della qualità attraverso: Il piano di eliminazione del morbillo e della rosolia congenita dovrà rappresentare per lAzienda anche una occasione per attuare una serie interventi per agevolare lavvio di processi di analisi e miglioramento della qualità attraverso: CONSIDERAZIONI (IV) la formazione degli operatori dei servizi la formazione degli operatori dei servizi lintroduzione delle anagrafi vaccinali computerizzate lintroduzione delle anagrafi vaccinali computerizzate ladozione di un sistema informativo integrato, in collaborazione con altri servizi e collegato con lanagrafe comunale ladozione di un sistema informativo integrato, in collaborazione con altri servizi e collegato con lanagrafe comunale lattuazione di interventi di documentata efficacia nel migliorare le coperture vaccinali lattuazione di interventi di documentata efficacia nel migliorare le coperture vaccinali

26 La vaccinazione dellinfanzia, tra i più importanti interventi di sanità pubblica, deve essere sistematicamente valutata in termini di adeguatezza, efficienza ed efficacia La vaccinazione dellinfanzia, tra i più importanti interventi di sanità pubblica, deve essere sistematicamente valutata in termini di adeguatezza, efficienza ed efficacia La copertura vaccinale rappresenta, insieme allandamento dellincidenza delle malattie prevenibili, uno dei principali indicatori per valutare la qualità dei servizi e le strategie intraprese La copertura vaccinale rappresenta, insieme allandamento dellincidenza delle malattie prevenibili, uno dei principali indicatori per valutare la qualità dei servizi e le strategie intraprese CONCLUSIONI


Scaricare ppt "VACCINAZIONI RACCOMANDATE: LO STATO DI IMMUNIZZAZIONE ANTI-MPR NEL COMUNE DI CHIETI Specializzando Dott. Giuseppe de Sanctis UNIVERSITA DEGLI STUDI G."

Presentazioni simili


Annunci Google