La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Lesistenzialismo Storia della filosofia contemporanea.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Lesistenzialismo Storia della filosofia contemporanea."— Transcript della presentazione:

1 Lesistenzialismo Storia della filosofia contemporanea

2 Lesistenzialismo Corrente di pensiero sfaccettata e articolata – sviluppatasi negli anni del primo dopoguerra Germania: Karl Jaspers, Martin Heidegger Francia: Jean-Paul Sartre, Gabriel Marcel, Albert Camus Italia: Nicola Abbagnano, Luigi Pareyson Russia: Lev Šestov, Nikolai Berdjaev

3 Il carattere finito e limitato dellesistenza Attenzione per gli aspetti limitativi o negativi della condizione umana (finitudine delluomo) Ragioni storiche della nascita dellesistenzialismo – esperienza della prima guerra mondiale – crollo dellottimismo ottocentesco Ritorno a Kierkegaard – importanza dei temi della scelta, dellangoscia, della solitudine del singolo Importanza di Dostoevskij e Kafka – enigmaticità e problematicità dellesistere

4 Lesistenza quale modo dessere delluomo Riflessione sullesistenza quale modo dessere proprio delluomo – Luomo non è un essere prefissato e predeterminato – Luomo non è, ma si fa con le sue scelte e le sue decisioni – Luomo è scelta, progetto, trascendenza – Luomo è libero e responsabile delle sue scelte di vita Concezione non-sostanzialistica delluomo – Lesistenza precede lessenza

5 Centralità del singolo quale essere situato, ma libero di autoprogettarsi Luomo dellesistenzialismo – non è luomo in senso generico – ma il singolo individuato e irripetibile Il singolo individuo è – biologicamente, storicamente, culturalmente, socialmente situato – libero di autoprogettarsi Contro la riduzione del singolo a cosa Contro le filosofie totalizzanti (alla Hegel)

6 La scelta in Kierkegaard vita estetica (seduttore) – scegliere di non scegliere (non impegnarsi) – godere lattimo isolato – mancanza di continuità e serietà vita etica (padre di famiglia) – scegliere una forma di vita determinata – serietà e continuità dellesistenza vita religiosa: vivere, nella sequela di Cristo, in conflitto col mondo (invece che conciliato col mondo) – il cristianesimo: lotta e sofferenza

7 La scelta in Heidegger e Jaspers Heidegger: – vita inautentica: adeguarsi ai criteri di giudizio e al modo di vivere della maggioranza, vivendo quindi sotto il dominio del si (opinione pubblica) – vita autentica: vivere in base alle proprie scelte e alle proprie decisioni, senza più farsi condizionare Jaspers: – esser-ci: perseguire i propri interessi quotidiani – esistere: dare alla propria vita un contenuto e una direzione precisi

8 La scelta in Sartre e Camus Sartre: – accettazione disincantata della propria condizione di libertà ingiustificata (senza certezze) – assunzione di un ben preciso ruolo sociale garantisce riconoscimento e sicurezza libera dallangoscia Camus: – rivolta contro lassurdità dellesistere (inevitabilità dello scacco) dare senso a una realtà senza senso (Sisifo) – suicidio intellettuale rifugiarsi in una fede religiosa


Scaricare ppt "Lesistenzialismo Storia della filosofia contemporanea."

Presentazioni simili


Annunci Google