La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

DATI AGGIORNATI AL I° TRIMESTE 2015 Prima di descrivere le politiche attive per il lavoro del Comune è opportuno dare uno sguardo alla situazione del.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "DATI AGGIORNATI AL I° TRIMESTE 2015 Prima di descrivere le politiche attive per il lavoro del Comune è opportuno dare uno sguardo alla situazione del."— Transcript della presentazione:

1

2 DATI AGGIORNATI AL I° TRIMESTE 2015 Prima di descrivere le politiche attive per il lavoro del Comune è opportuno dare uno sguardo alla situazione del mercato del lavoro della Regione Piemonte. I primi dati disponibili sull’andamento del mercato del lavoro piemontese nei primi tre mesi del 2015 sembrano confermare le tendenze positive già rilevate nella seconda metà dell’anno precedente. A fine marzo 2015 si contano in Piemonte 264 imprese in CIGS con il coinvolgimento di lavoratori, di cui più di dipendenti di società in cessazione o in procedura concorsuale; alla stessa data dell’anno precedente le aziende interessate erano 531 e i dipendenti passibili di sospensioni dal lavoro , di cui classificabili come a rischio di disoccupazione. La flessione della domanda di integrazione salariale straordinaria è superiore al 40%, ripartita su tutte le province e tutti i settori di attività, sia pure con accentuazioni diverse. Le procedure di assunzione, sempre nel I trimestre, registrano un incremento dell’11,7% rispetto all’anno precedente, passando, al netto degli avviamenti giornalieri, da a unità, una crescita che è per buona parte effetto della marcata espansione dei contratti a tempo indeterminato standard (+53%, pari a circa procedure in più), frutto senza dubbio degli sgravi contributivi previsti dalla Legge di stabilità 2015 e normati dalla Circolare INPS n. 17/2015. L’aumento dei tempi indeterminati è più accentuato fra i giovani (da a inserimenti stabili fra i ragazzi fino a 24 anni di età), ma tende a spiazzare il contratto di apprendistato, che appariva in lieve ripresa nel 2014 e che ora mostra una flessione di quasi il 9%. Settore Amministrazione Ufficio Sviluppo Economico

3 Il Comune di Collegno promuove annualmente progetti e percorsi di sostegno per disoccupati e inoccupati. I target a cui si rivolgono le diverse progettualità sono. -Giovani neo-diplomati e neo-laureati età 18 – 35 -Giovani con età 16 – 29 -Persone con disabilità iscritte alle liste del collocamento mirato ex lege 68/99 -Adulti non percettori di ammortizzatori sociali età Ultracinquantenni Settore Amministrazione Ufficio Sviluppo Economico

4 L’Ufficio Sviluppo Economico riceve i cittadini in cerca di occupazione e offre : – informazioni utili alla ricerca attiva del lavoro; – elaborazione curricula professionali (su appuntamento); – informazioni delle scuole che organizzano corsi di formazione professionale; – istruttoria di istanze di partecipazione a progetti in capo all’ufficio; – diffusione offerte di lavoro dei Centri per l’impiego della Provincia di Torino; – ritiro richieste anticipo CASSA INTEGRAZIONE STRAORDINARIA. PASSAGGI CITTADINI DA GENNAIO A DICEMBRE 2014 PASSAGGI CITTADINI DA GENNAIO A MAGGIO 2015 Settore Amministrazione Ufficio Sviluppo Economico

5 PROGETTO N. 1: 10 ex LSU ultra-cinquantenni già precedentemente selezionati e inseriti in progetti auto-finanziati degli enti utilizzatori terminati entro il ”. RISULTATI RISULTATI : 10 INSERIMENTI VALORE TOTALE DEL PROGETTO VALORE TOTALE DEL PROGETTO : € ,00 COSTO A CARICO DEL COMUNE COSTO A CARICO DEL COMUNE : € ,00 PROGETTO N. 2: 4 disoccupati collegnesi iscritti al CPI di Rivoli ultra-quarantacinquenni da selezionare mediante avviso pubblico. RISULTATI RISULTATI : 4 INSERIMENTI VALORE TOTALE DEL PROGETTO VALORE TOTALE DEL PROGETTO : € ,77 COSTO A CARICO DEL COMUNE : COSTO A CARICO DEL COMUNE : € 8.963,17 DEFINIZIONE PROGETTO Impiego temporaneo e straordinario di lavoratori disoccupati, ai sensi della legge 34/2008, da destinare alla manutenzione degli edifici comunali e alle aree verdi prospicenti e delle aree verdi cittadine, delle aree gioco per bambini, e delle aree verdi delle scuole presenti sul territorio comunale. SOGGETTI ATTUATORI : Comune di Collegno – Patto Territoriale – CPI di RIVOLI Settore Amministrazione Ufficio Sviluppo Economico

6 DEFINIZIONE PROGETTO Percorso di accompagnamento e orientamento lavoro rivolto alle persone in cerca di occupazione; il programma prevede colloqui i individuali e di gruppo diretti ad incrementare l’azione di ricerca attiva del lavoro finalizzandola con le proprie esperienze pregresse; è prevista l’erogazione di un’indennità economica. Il progetto prevede la presa in carico di 36 cittadini collegnesi selezionati dall’ufficio sviluppo economico secondo i criteri del progetto. Dal 2015 il progetto è stato integrato con nuovi moduli formativi. I servizi offerti prevedono: -ACCOGLIENZA E INFORMAZIONE -ORIENTAMENTO PROFESSIONALE -ACCOMPAGNAMENTO AL LAVORO -CORSI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE -PERCORSI DI TIROCINIO RISULTATI : RISULTATI : 36 PERCORSI DI ACCOMPAGNAMENTO AL LAVORO COSTO A CARICO DEL COMUNE COSTO A CARICO DEL COMUNE: € ,00 (calcolato in base alla popolazione residente). SOGGETTI ATTUATORI : Comune di Collegno – Patto Territoriale Settore Amministrazione Ufficio Sviluppo Economico

7 L’Ufficio Sviluppo Economico ha selezionato 131 cittadini Collegnesi di età compresa tra i 24 e 58 anni. Ai cittadini selezionati sono stati incontrati individualmente per un breve colloquio conoscitivo diretto a verificare i requisiti richiesti dal progetto e il curriculum. RISULTATI OTTENUTI RISULTATI OTTENUTI : 49 inserimenti(in attività temporanee retribuite con voucher) VALORE TOTALE DEL PROGETTO VALORE TOTALE DEL PROGETTO : € ,00 (interamente finanziato da Compagnia San Paolo) COSTO A CARICO DEL COMUNE COSTO A CARICO DEL COMUNE : € 0,00 DEFINIZIONE PROGETTO Attività temporanee ed occasionali da prestare presso associazioni o cooperative che hanno presentato progetti di pubblico interesse, autorizzati dal Comune. Le attività svolte sono retribuite con buoni lavoro (voucher) per un importo massimo di euro netti complessivi per anno solare. SOGGETTI ATTUATORI : Comune di Collegno – Compagnia San Paolo Settore Amministrazione Ufficio Sviluppo Economico

8 DEFINIZIONE DEL PROGETTO: Tirocini di inserimento/reinserimento a favore di giovani tra i 16 e i 29 anni ai sensi della deliberazione di giunta provinciale n. 544 – 22654/2014 del 29 luglio SOGGETTI ATTUATORI : Comune di Collegno – Patto Territoriale – CPI di RIVOLI - APL IL PROGETTO PREVEDE: 12 Tirocini di inserimento/reinserimento e della durata di tre mesi, presso aziende individuate dal Centro per l’impiego di Rivoli in collaborazione con il Patto Territoriale e il Comune di Collegno; percorso di attività di sostegno nella ricerca del lavoro a cura del Centro per l’Impiego di Rivoli nell’ambito del programma “Lunedì giovani”; rientri in aula durante il tirocinio per completare le attività previste dal programma “Lunedì giovani”; borsa lavoro mensile di € 600,00 oneri compresi. RISULTATI OTTENUTI RISULTATI OTTENUTI : 12 tirocini VALORE TOTALE DEL PROGETTO VALORE TOTALE DEL PROGETTO : € ,00 COSTO A CARICO DEL COMUNE COSTO A CARICO DEL COMUNE : € 7.812,00 Settore Amministrazione Ufficio Sviluppo Economico

9 DEFINIZIONE DEL PROGETTO Tirocini formativi all’estero di 4 mesi destinati a giovani diplomati e laureati di età compresa tra i 18 e 35 anni disponibili sul mercato del lavoro. Dal 2015 il progetto Leonardo è stato sostituito dl nuovo bando Erasmus Plus finalizzato a sostenere la mobilità giovanile all’interno dell’Unione Europea, dal 2015 al SOGGETTI ATTUATORI SOGGETTI ATTUATORI : Comune di Collegno – Patto Territoriale – ENAIP Piemonte IL PROGETTO PREVEDE 13 settimane di tirocinio in azienda o enti pubblici in uno dei paesi previsti dal progetto; 3 settimane di formazione linguistica; alloggio presso famiglie ospitanti o residenze studentesche; tutoraggio e assistenza da parte di un partner intermediario del paese ospitante. RISULTATI OTTENUTI RISULTATI OTTENUTI : 5 tirocini VALORE TOTALE DEL PROGETTO: VALORE TOTALE DEL PROGETTO: € ,00 COSTO A CARICO DEL COMUNE COSTO A CARICO DEL COMUNE : € 5.000,00 Settore Amministrazione Ufficio Sviluppo Economico

10 DEFINIZIONE DEL PROGETTO tirocini formativi e di orientamento in azienda di persone diversamente abili iscritte alle liste speciali di collocamento di cui alla legge 68/1999. SOGGETTI ATTUATORI: SOGGETTI ATTUATORI: Comune di Collegno – Patto Territoriale – CPI di RIVOLI IL SERVIZIO OFFRE ORIENTAMENTO E FORMAZIONE mediante personale specializzato che accompagnerà l’interessato in un percorso di orientamento individuale e successivo inserimento in azienda. INSERIMENTO LAVORATIVO attraverso tirocini inserimento/reinserimento finalizzati all’assunzione. BORSA LAVORO di € 300,00. RISULTATI OTTENUTI RISULTATI OTTENUTI : 29 INSERIMENTI VALORE TOTALE DEL PROGETTO VALORE TOTALE DEL PROGETTO: € ,50 COSTO A CARICO DEL COMUNE COSTO A CARICO DEL COMUNE : € ,50 Settore Amministrazione Ufficio Sviluppo Economico

11 DEFINIZIONE DEL PROGETTO La Regione Piemonte ha approvato con apposita deliberazione l’avvio di attività di pubblico interesse nei seguenti settori: Valorizzazione del patrimonio ambientale; Valorizzazione del patrimonio culturale; Valorizzazione del patrimonio pubblico urbano, extraurbano e rurale, riordino straordinario di archivi di tipo tecnico o amministrativo; Servizi alle persone a carattere temporaneo (art regolamento allegato alla delibera reg. 2 luglio 2013 n ). SOGGETTI ATTUATORI : Comune di Collegno – Comune di Grugliasco – Comune di Rivoli - Patto Territoriale – CPI di RIVOLI Progetto n. 1 “Ricognizione e informatizzazione di dati relativi alle concessioni cimiteriali dei Comuni di Collegno e Rivoli”, con il Comune di Rivoli. RISULTATI OTTENUTI RISULTATI OTTENUTI : 2 INSERIMENTI VALORE TOTALE DEL PROGETTO VALORE TOTALE DEL PROGETTO: € ,00 COSTO A CARICO DEL COMUNE COSTO A CARICO DEL COMUNE : 5.107,58 Progetto n. 2 “Indagine sui siti industriali e gli insediamenti produttivi dei comuni di Collegno, Rivoli e Grugliasco e ricostruzione di un archivio informatizzato”, con i Comuni di Rivoli e Grugliasco. RISULTATI OTTENUTI RISULTATI OTTENUTI : 2 INSERIMENTI VALORE TOTALE DEL PROGETTO VALORE TOTALE DEL PROGETTO : € ,00 COSTO A CARICO DEL COMUNE COSTO A CARICO DEL COMUNE : € 5.000,00 Settore Amministrazione Ufficio Sviluppo Economico

12 DEFINIZIONE DEL PROGETTO Protocolli d’intesa tra il Comune e le aziende che insediano la propria attività sul territorio cittadino, al fine di offrire alle dette aziende servizi di selezione del personale presso il Centro per l’Impiego di Rivoli e di orientare le assunzioni di personale prioritariamente ai cittadini collegnesi iscritti al CPI di Rivoli. SOGGETTI ATTUATORI: Comune di Collegno – CPI di RIVOLI PROTOCOLLI APPROVATI E SOTTOSCRITTI -CENTRO SISTEMI -IKEA -NOVA COOP -PAM (centro commerciale) -SAVONERA s.r.l. (nuovo complesso alberghiero) -TONIC Settore Amministrazione Ufficio Sviluppo Economico

13 Progetto di inserimento/reinserimento nel mondo del lavoro mediante tirocini rivolti a madri sole con figli, donne vittima di violenza, giovani donne che hanno difficoltà ad entrare nel mondo del lavoro; i tirocini in questione avranno la durata di tre mesi, un orario settimanale di 20 ore e una borsa lavoro mensile di € 300,00. Soggetti attuatori: ARCI Valle Susa (progetto Centro Donna – Collegno), Città di Collegno, Città di Grugliasco, Patto Territoriale zona Ovest di Torino, Centro per l'Impiego di Rivoli, CISAP (Consorzio Intercomunale dei Servizi alla Persona di Collegno e Grugliasco), Fondazione Adecco per le Pari Opportunità, Adecco Formazione. RisultatiValore del progetto: RisultatiValore del progetto: € ,50 Costo a carico del Comune: 15 Tirocini di inserimentoCosto a carico del Comune: € 4.882,50 8 per donne Collegnesi 7 per donne Grugliaschesi Settore Amministrazione Ufficio Sviluppo Economico

14 Il Comunale di Collegno aderisce all’iniziativa “diamociunamano”, promossa dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, dall’ANCI e dal Forum del terzo settore, per il coinvolgimento attivo dei beneficiari di misure di sostegno al reddito attività di volontariato, nell'ambito di progetti realizzati da organizzazioni del terzo settore. Soggetti attuatori dei progetti : enti di volontariato del terzo settore (cooperative sociali, associazioni di promozione sociale) Possono prestare attività di volontariato i beneficiari di: a) cassa integrazione guadagni ordinaria e straordinaria, anche in deroga alla vigente normativa; b) integrazione salariale e contributo a seguito di stipula di contratti di solidarietà; c) indennità di mobilità, anche in deroga alla vigente normativa, Aspi e mini-Aspi; d) prestazioni, legate alla cessazione del rapporto di lavoro o alla sospensione o riduzione dell'attività lavorativa, anche a carico dei Fondi di solidarietà; e) altre prestazioni di natura assistenziale finalizzate a rimuovere e superare condizioni di bisogno e di difficoltà della persona, erogate a livello nazionale e locale Il Comune di Collegno si impegna ad approvare i progetti di utilità sociale dando notizia degli stessi sul proprio sito istituzionale. Il progetto non prevede costi a carico del Comune. Settore Amministrazione Ufficio Sviluppo Economico

15 Il Comune di Collegno, in collaborazione con il Centro per l’impiego di Rivoli e il Patto Territoriale della Zona Ovest di Torino ha realizzato il progetto Collegno investe nel lavoro al fine di offrire ai cittadini collegnesi disoccupati o inoccupati le seguenti tipologie di percorso: Soggetti attuatori : Comune di Collegno – Patto territoriale – CpI di Rivoli Orientamento al progetto “Lunedì Giovani” del CPI di Rivoli e accompagnamento al programma europeo “Garanzia Giovani Nazionale” (GGN.) per giovani di età compresa tra i 16 e i 29 anni; Inserimento in tirocinio di 3 mesi presso aziende, con borsa lavoro di € 400,00 mensili, rivolto alle persone di età compresa tra i 30 e i 49 anni; Percorsi di orientamento rivolti a soggetti adulti di età superiore ai 49 anni, con scarsa autonomia nella ricerca del lavoro; interventi rivolti a gruppi di max 10 persone, finalizzati a fornire informazioni, tecniche e strategie, per una ricerca attiva delle opportunità di lavoro. Per tutto il 2015 è stato confermato il progetto ed è sarà integrato con nuovi moduli di formazione professionale. RISULTATI: VALORE DEL PROGETTO RISULTATI: VALORE DEL PROGETTO: € ,00 COSTO A CARICO DEL COMUNE 50 tirocini di inserimentoCOSTO A CARICO DEL COMUNE: € ,00 10 percorsi di ricerca attiva del lavoro registrazione individuale sul portale di garanzia giovani Settore Amministrazione Ufficio Sviluppo Economico

16 Il Comune di Collegno sta elaborando le azioni di politica attiva del lavoro del prossimo triennio. Le linee guida delle varie progettualità, sono le norme regionali e nazionali in materia di lavoro. I progetti finora realizzati sono espressione delle necessità del territorio locale e non solo. L’Amministrazione, infatti, agisce all’interno di un quadro più ampio, del solo territorio comunale, che comprende la realtà di area vasta della zona ovest di Torino. Per il prossimo futuro si confermeranno i servizi già sperimentati negli anni scorsi, come i cantieri lavoro, Collegno investe nel lavoro, PRATICO, ecc. Alle azioni appena citate, si aggiungeranno nuovi percorsi di sostegno all’imprenditorialità,che saranno realizzati in collaborazione con il servizio MIP della Città Metropolitana, a completamento, delle misure già adottate, per favorire la creazione di nuove start up. Si potenzierà inoltre il servizio di consulenza orientativa al lavoro, attraverso supporto specialistico. Si avvierà inoltre l’osservatorio permanente sulle realtà industriale del territorio, finalizzato da un lato a conoscere meglio le aziende locali e i lori bisogni e dall’altro a creare una rete tra operatore pubblico/privato, al fine di rendere più efficaci le azioni di politica attiva del lavoro. Infine è in fase di studio il piano strategico politiche per il lavoro (PSPL), da approvare con un atto d’indirizzo del Consiglio al fine di definire in modo sistematico gli interventi relativi alle politiche del lavoro della città di Collegno. Settore Amministrazione Ufficio Sviluppo Economico


Scaricare ppt "DATI AGGIORNATI AL I° TRIMESTE 2015 Prima di descrivere le politiche attive per il lavoro del Comune è opportuno dare uno sguardo alla situazione del."

Presentazioni simili


Annunci Google