La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

CITTADINANZA E COSTITUZIONE Anno scolastico 2014-2015.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "CITTADINANZA E COSTITUZIONE Anno scolastico 2014-2015."— Transcript della presentazione:

1 CITTADINANZA E COSTITUZIONE Anno scolastico

2 La Commissione Monica Bertolini Antonella Di Carlo Gabriella Vercellone Rosalba Sindona. Lucia Pizzoglio Marzia Barberis Ermanno Bertagnoglio Daniela Pissinis Chiara Giuliani

3 Cosa abbiamo fatto?

4 1 Abbiamo riordinato le attività di Cittadinanza e Costituzione che già si svolgevano nei plessi:

5 SCUOLA DELL’INFANZIA ROPPOLO: Castagnata con gli alpini VIVERONE Castagnata con gli alpini Albero Regina Margherita: “Natale in forma” Festa auguri di Natale in Oratorio Festa auguri di Natale a scuola Presepe in mostra dal c/o la Chiesa di san Rocco

6 VERGNASCO Progetto “Piccoli cittadini del mondo”: I TAPPA  Io e gli altri II TAPPA  Diritti e doveri III TAPPA  La Costituzione

7 SCUOLA PRIMARIA CAVAGLIÀ Festa dei nonni ( ) Castagnata con gli alpini Celebrazione 4 Novembre Giornata per i diritti dei bambini ( ) Giornata del volontariato ( ) Festa della donna ( ) Festa dell’Unità d’Italia ( ) Celebrazione del 25 Aprile Celebrazione del 2 Giugno Educazione stradale con la Polizia Locale Educazione ambientale Gemellaggio Attività sullo star bene con gli altri / regole Progetto contro il tabagismo (interventi con esperti in classe)

8 CERRIONE Progetto "I giochi della gentilezza" per stabilire relazioni positive tra gli alunni e tra questi e gli adulti (classi prime) Progetto "Europa Eden 2014“ (classe quinta) Progetto Lilt-Fondo Edo Tempia "Lotta al tabagismo“ (classe quinta) Progetto "Sicurezza stradale" a cura del Comando Carabinieri della Stazione Salussola (classe quinta) Manifestazione del 4 novembre canti patriottici (tutta la Scuola) poesie e citazioni (classe quinta) Manifestazione 25 aprile eventi legati al centenario della I Guerra Mondiale Progetto Sport cooperazione, solidarietà, coesione attraverso il gioco di squadra (tutte le classi) Progetto educazione ambientale comprendere il proprio ruolo e la capacità di assumere precise responsabilità personali (tutte le classi) Progetto alunni stranieri la conoscenza ed il rispetto di ogni cultura, il valore delle differenze (tutte le classi) Laboratorio musicale ha come obiettivo la Festa di fine anno intende valorizzare e rafforzare i rapporti genitori- alunni-insegnanti in un contesto extrascolastico (tutte le classi) Progetto inclusione costruire momenti di ascolto e di sviluppo di relazione di aiuto per alunni, docenti e genitori attraverso lo sportello d'ascolto gestito da un esperto di comunicazione e relazioni (tutte le classi) Progetto in collaborazione con gli assistenti sociali sulle dinamiche relazionali in classe (tutte le classi)

9 SALUSSOLA Castagnata con gli alpini (tutte le classi) = eccidio di Salussola (tutte le classi) Giornata della memoria (tutte le classi) “Star bene a scuola” discussione guidata in ogni classe: piccolo Parlamento con rappresentanti in ogni classe stesura dei punti principali e degli interventi per migliorare il “benessere” a scuola (tutte le classi) Celebrazione 4 Novembre (Classi terza, quarta e quinta) Giornata della memoria lettura di 1 favola illustrata sul tema (classe prima) Laboratorio “Suoni, lettere, parole” lettura di racconti per l’infanzia che favoriscono l’accettazione reciproca, il rispetto delle regole, ecc… (classe prima) Avvio del cooperative learning come metodologia didattica (classe prima) Incontri con alunni di Valdengo nell’ambito del progetto di gemellaggio atti a valorizzare i “beni” dei propri paesi (classe seconda) Laboratori legati al Progetto di classe “Mettiamo in chiaro le regole” incarichi e compiti assegnati agli alunni; incontri con la psicologa d’istituto; incontri con misicoterapeuta (classe seconda) “Kids lab creative” progetto legato alla coltivazione e all’alimentazione (classe terza) Progetto libri “Passa parola” per condividere il piacere di leggere (classe terza) Visita al museo dell’oro e della pietra di Salussola mostra delle bilance (classe quinta) Progetto “Calimero” 2 interventi in classe con educatrice territoriale lavoro di gruppo sul bullismo (classe quinta) Laboratori legati al progetto “Una parola tira l’altra” regole di comportamento e della buona convivenza (classe quinta) Progetto contro il tabagismo interventi con esperti in classe (classe quinta)

10 VIVERONE Iniziativa di Legambiente “Puliamo il mondo” gli alunni hanno ripulito alcune aree del nostro territorio (classi terza, quarta e quinta) Messa in onore dei caduti (5 novembre) partecipazione con recita di poesie (classi quarte e quinte) Realizzazione pannelli per la sede degli alpini (classi quarta e quinta) Giornata della memoria (27 gennaio ) Visione film sul tema e discussione (classe quinta) Percorso sul tabagismo organizzato dalla LILT (classe quinta) Castagnata con il gruppo Alpini (31 Ottobre 2014) (tutte le classi) Laboratorio teatrale “Tante perone, tanti colori” riflessione, attraverso l’uso del corpo e della voce, sulla particolarità di ciascuno e sulla forza del gruppo gestito da un’esperta, concluso con lo spettacolo il 18 dicembre 2014 (tutte le classi) Serata natalizia – Pro Loco di Viverone (19 Dicembre 2014) partecipazione canora (tutte le classi) educazione ambientale (tutte le classi)

11 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO CAVAGLIÀ Progetto legalità incontri tenuti dai Carabinieri Progetto Calimero interventi di assistenti sociali

12 CERRIONE Progetto di ricerca di storia contemporanea* Donne e uomini della Resistenza (* materiale presente sul sito della scuola) SALUSSOLA Presenza alla ricorrenza del 4 Novembre e dell'eccidio Intervento dei carabinieri nelle classi per educazione alla legalità Intervento della psicologa per benessere e buone relazioni tra pari Attività svolte durante il giorno della memoria visione filmati, documentari, lettura testi poetici e non... Borsa di studio per i 3 alunni con risultati migliori all'esame Attività svolte con le associazioni del territorio castagnata degli alpini consegna del cibo intatto della mensa al parroco

13 2 Abbiamo organizzato un progetto comune per tutto l’Istituto: L’ALIMENTAZIONE

14 SCUOLA DELL’INFANZIA ROPPOLO TEMA: Per fare un orto… ci vuole un seme DESCRIZIONE DELL’ATTIVITÀ: Da febbraio a maggio i bimbi della scuola dell’infanzia di Roppolo hanno coltivato l’orto!!!

15 FEEDBACK

16

17

18 VIVERONE TEMA: Pappa buona dove sei? DESCRIZIONE DELL’ATTIVITÀ L’insegnante propone ai bambini di costruire un libro- gioco: su ogni pagina verranno incollati dei cartellini disegnati dagli alunni aventi come tema varie situazioni scorrette legate all’alimentazione. Es: mangiare in piedi, mangiare guardando la tv, mangiare solo dolci, non lavarsi i denti ecc … In ogni pagina sarà presente una sola immagine di situazione corretta. Il gioco completato prevederà la ricerca del cartellino corretto.

19 FEEDBACK

20

21 VERGNASCO TEMA: L’acqua è amica mia DESCRIZIONE ATTIVITÀ Racconto: La storia di gocciolina Esperimenti scientifici Costruzione di un plastico del ciclo dell'acqua Esplorazione dell'ambiente Racconto: “Difendiamo il mare” La carta dei “Diritti del mare”

22 FEEDBACK

23

24

25 SCUOLA PRIMARIA CAVAGLIÀ TEMA: Mangiastorie DESCRIZIONE ATTIVITÀ Ascolto di musica classica durante la consumazione della prima portata; Conversazione libera ma attenta alla sonorità della sala mensa durante la consumazione della seconda portata; Lettura di una fiaba che trasmetta un messaggio riguardo alle finalità del progetto; Interlocuzione insegnanti-alunni per la comprensione del messaggio della fiaba; Attività pratiche, espressive, ludiche, canore, ecc…

26 FEEDBACK

27

28 CERRIONE TEMA: Ma… che bontà DESCRIZIONE ATTIVITÀ Durante il momento mensa portare l'attenzione sulle regole di comportamento e il rispetto degli altri e del cibo, sull'importanza di variare le proprie abitudini alimentari e la conoscenza di altre culture. Oltre a queste attività nelle varie classi verrà svolto l'argomento nei curricula disciplinari: nelle classi prime in Scienze e Geografia si sono presentati diverse tipologie di ambienti con esseri viventi che richiedono alimentazioni differenti; in classe terza in Scienze, Geografia e Storia si affronta la trasformazione del nostro Pianeta fino all'Uomo preistorico confrontando le esigenze alimentari dei nostri antenati con le nostre e il problema delle risorse; la classe quarta ha aderito al progetto “Mercoledì riso” in collaborazione con Slow food e l'equipe Arc en ciel; la classe quinta in Scienze nello studio del corpo umano ha trattato l'alimentazione e l'importanza di un sano approccio al cibo per mantenerci in salute.

29 FEEDBACK

30

31 SALUSSOLA TEMA: So cosa mangio DESCRIZIONE DELL’ATTIVITÀ La classe prima si avvicinerà al tema “Alimentazione”aderendo al Progetto “Muse alla lavagna - A tutta fibra” con alcuni incontri laboratoriali pratico-ludici relativi all’importanza di frutta e verdura, in particolare cereali e legumi. Gli esperti del Fondo Edo Tempia,coadiuvati da esperti esterni e genitori, cureranno in particolar modo l’aspetto scientifico di una corretta alimentazione.

32 FEEDBACK

33 La classe seconda curerà in un primo tempo l’aspetto “prevenzione”delle malattie di stagione, ossia le vitamine utili contenute in alcuni cibi e, successivamente, l’aspetto relativo alla depurazione dell’organismo in seguito ad eccessi alimentari o cattiva alimentazione. Verrà inoltre sottolineata l’importanza dell’igiene orale,ossia la cura e la pulizia dei denti. FEEDBACK

34 La classe terza ha aderito al Progetto “Muse alla lavagna – So che cosa mangio”. Approfondirà il concetto di una sana e corretta alimentazione durante alcuni laboratori pratici tenuti da un esperto cuoco (Giovanni Allegro, chef di Cascina Rosa dell’istituto nazionale dei tumori di Milano). Dopo un approfondimento teorico i bambini metteranno “le mani in pasta” preparando il buon pane fatto in casa. Seguiranno molte interessanti attività-gioco correlate. FEEDBACK

35 La classe quarta si occuperà dell’aspetto teorico relativo alle norme comportamentali atte alla correzione di particolari disturbi alimentari legati ad un’inadeguata alimentazione. Verranno consultati alcuni siti Internet inerenti all’argomento. La classe quinta approfondirà le differenze tra “carboidrati, vitamina C, proteine, grassi” tramite attività teorico-pratiche.

36 VIVERONE TEMA: Il cibo: passato, presente e futuro DESCRIZIONE DELL’ATTIVITÀ Cibo e passato Il cibo nella preistoria (cl. III) La cucina dei popoli antichi (cl. IV) i monaci cistercensi e la coltivazione del riso (cl. V)

37 Cibo e presente Assaggio di cibi non conosciuti (cl. I) Visita guidata ad una fattoria didattica (cl. I) Viaggio nel regno degli alimenti (cl. II) Ideazione ricette e analisi descrittiva di alcuni alimenti (cl. II) Visita alla riseria Guerrini di Arro, Salussola (cl. III) La semina e la coltivazione del riso (cl. V) (i procedimenti per la separazione della lolla dalla cariosside) La cucina regionale (cl. V)

38 Cibo e futuro Cibo e sostenibilità prodotti vicini e lontani, prodotti stagionali, una merenda sostenibile: realizzazione di semplici ricette con prodotti sani e a chilometro zero (cl. I) I cereali e la loro importanza nell’alimentazione dell’intero pianeta (cl. III) Laboratorio gratuito promosso dalla Coop sul tema cibo e sostenibilità + Progetto “Frutta nelle scuole” (tutte le classi)

39 FEEDBACK

40 SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO CAVAGLIÀ e CERRIONE TEMA: L’alimentazione nel Medioevo DESCRIZIONE DELL’ATTIVITÀ Si svolgeranno attività di approfondimento in aula con una contestualizzazione storica nel periodo studiato (Il Medioevo). Ciò avverrà attraverso la lettura di testi informativi specifici e di fonti storiche. Si prevede di fornire materiale in fotocopia e di produrre in itinere dei lavori manuali (cartelloni, etc.) frutto delle attività in classe. Il tutto al fine di : far conoscere le abitudini alimentari di quell’epoca storica far comprendere il rapporto tra cibo e salute far cogliere la dimensione culturale all’origine dell’esperienza culinaria saper contestualizzare storicamente e geograficamente l’origine di alcuni cibi

41 FEEDBACK

42 SALUSSOLA TEMA: Condividere è meglio che sprecare DESCRIZIONE DELL’ATTIVITÀ : La scuola secondaria di Salussola si impegna in un progetto comune nelle tre classi che ruota intorno al rispetto per il cibo e al suo riutilizzo, a partire dalla mensa. Già da tempo viene consegnato al parroco di Salussola il cibo che non è stato consumato e che ancora si trova nelle confezioni sigillate predisposte dalla ditta fornitrice dei pasti.

43 In quest’ottica, il cibo avanzato nei piatti, che si punta a ridurre al minimo, e quello avanzato nelle confezioni aperte, verrà distribuito in sacchetti o scatole chiuse ai ragazzi che ne fanno richiesta e che, portato a casa, potrà essere dato a cani, gatti, galline.

44 Ogni classe poi analizzerà un aspetto diverso dell’alimentazione: la classe prima approfondirà l’alimentazione nel Medioevo, sia sul come sia sul cosa si mangiava, creando un ricettario del tempo; avrà poi il compito di creare un cartellone da affiggere in mensa che incentivi la buona pratica del consumo consapevole; la classe seconda si occuperà di alimentazione durante la normale programmazione di Scienze e di Tecnologia, dove sono previsti approfondimenti sul tema e verrà prodotta cartellonistica inerente. Inoltre i ragazzi utilizzeranno la frutta avanzata che verrà trasformata, durante le ore di laboratorio, in marmellate da condividere durante l’intervallo, o da regalare alla scuola dell’infanzia per una sana merenda; la classe terza approfondirà la tematica “Slow food contro fast food” mettendo in evidenza le differenze qualitative sia a livello di gusto sia di contenuto e di apporto calorico dei cibi fatti in casa e dei cibi preconfezionati, andando a leggere gli ingredienti e i valori energetici. Per la classe prima e seconda, si sta poi valutando la partecipazione a Expo2015.

45 FEEDBACK

46

47

48 3 Abbiamo deciso la tematica comune per i progetti di Cittadinanza e Costituzione per tutto l’Istituto Comprensivo: IDENTITÀ E TERRITORIALITÀ

49 4 Abbiamo analizzato vari modelli di curriculum di Cittadinanza e Costituzione identificando un punto di partenza per la progettazione di quello d’Istituto, compito che lasciamo alla Commissione dell’anno scolastico

50


Scaricare ppt "CITTADINANZA E COSTITUZIONE Anno scolastico 2014-2015."

Presentazioni simili


Annunci Google