La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Dott.ssa L. Basili Luciani 1 Mangio bene ……. Cresco Meglio ASL VITERBO Distretto 1 Dip. Integr. Socio Sanit. Tutela della Maternita e dellinfanzia Scuola.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Dott.ssa L. Basili Luciani 1 Mangio bene ……. Cresco Meglio ASL VITERBO Distretto 1 Dip. Integr. Socio Sanit. Tutela della Maternita e dellinfanzia Scuola."— Transcript della presentazione:

1 dott.ssa L. Basili Luciani 1 Mangio bene ……. Cresco Meglio ASL VITERBO Distretto 1 Dip. Integr. Socio Sanit. Tutela della Maternita e dellinfanzia Scuola Materna ed Elementare di Montefiascone Comune di Montefiascone Responsabile L. Basili Luciani

2 dott.ssa L. Basili Luciani 2 Mangio bene ……. Cresco Meglio. E un problema di salute leccesso di peso nella popolazione sia infantile che adulta in Italia e nella regione Lazio ( dati di evidenza ). E ugualmente un problema linsufficente assunzione di frutta, verdura, legumi da parte dei bambini della classe di età anni essendo invece il loro consumo un fattore protettivo delleccesso di peso e delle malattie cardio-circolatorie.

3 dott.ssa L. Basili Luciani 3 Mangio bene …. Cresco Meglio Si è altresì rilevato nel contesto di riferimento ( scuole materna ed elementare di Montefiascone ) uno scarto giudicato abbondante dagli operatori del servizio mensa e quindi dal comune, degli alimenti suddetti. Quindi il problema è quello di far consumare in quantità maggiore tali alimenti sostenendo una campagna informativa/motivazionale sui vantaggi del consumo della frutta, verdure e legumi.

4 dott.ssa L. Basili Luciani 4 Mangio bene …. Cresco Meglio OBIETTIVI DI MASSIMA Aumentare il consumo di frutta, verdura, legumi Attraverso laumento della consapevolezza dellimportanza di una alimentazione equilibrata orientata in particolare al consumo di legumi, frutta, verdure e riduzione della quota proteica e acidi grassi di origine animale.

5 dott.ssa L. Basili Luciani 5 Mangio bene …. Cresco Meglio OBIETTIVO DI SALUTE Il contenimento delleccesso di peso La prevenzione dellinsorgenza delle malattie legate alla cattiva alimentazione in particolare le malattie cardio/circolatorie

6 dott.ssa L. Basili Luciani 6 Mangio bene …. Cresco Meglio Per raggiungere lobiettivo con un basso costo di risorse umane è necessario attivare la scuola sostenendola in una azione di approfondimento e di stimolo su temi di alimentazione, legando detti temi ad attività pratiche di contesto da far gestire al personale della scuola. E altresì possibile raggiungere un ulteriore obiettivo economico che è quello di ridurre gli scarti. Di stimolare il consumo di alimenti del territorio anche come elemento di identità geografica e culturale conseguentemente alle vocazioni agricole tipiche della zona.

7 dott.ssa L. Basili Luciani 7 Mangio bene …. Cresco Meglio Gli obiettivi sono realizzabili utilizzando le reti professionali ( asl + scuola + comune) e gli spazi di aggregazione scolastici facendo leva anche sulla funzione femminile per lalimentazione a casa.

8 dott.ssa L. Basili Luciani 8 Mangio bene …. Cresco Meglio OBIETTIVO DI APPRENDIMENTO E/O EDUCATIVO Conoscere gli alimenti utili al buon funzionamento del cuore; Conoscere nuova frutta e verdura: Conoscere limportanza della prima colazione; Conoscere il percorso e la funzione del cibo

9 dott.ssa L. Basili Luciani 9 Mangio bene …. Cresco Meglio OBIETTIVO TEORICO Introdurre il bambino nel quadro teorico del paradigma del benessere determinato dalla consapevolezza dellimportanza di una alimentazione equilibrata e orientata in particolare al consumo di legumi, frutta, verdure e della riduzione della quota proteica e degli acidi grassi di origine animale.

10 dott.ssa L. Basili Luciani 10 Mangio bene …. Cresco Meglio OBIETTIVO PRATICO Abbattimento dello scarto nelle mense scolastiche di frutta, verdure, legumi. OBIETTIVO RELAZIONALE Essere orgogliosi di mangiare frutta e verdura, incoraggiando gli altri a mangiare in modo vario essendo di esempio.

11 dott.ssa L. Basili Luciani 11 Mangio bene …. Cresco Meglio TARGET DIRETTO : Circa 300 bambini iscritti alle due scuole di Montefiascone INDIRETTO : Mamme ed Insegnanti.

12 dott.ssa L. Basili Luciani 12 Mangio bene …. Cresco Meglio 1 - Attività informativa rivolta ai genitori ( ottobre 2005 AZIONI: -Fase di cooprogettazione e condivisione degli obiettivi ( gruppo rappresentante la categoria ) ( ottobre 2005 ) n° due incontri di 2 ore -Numero 2 incontri per la valutazione in itinere ( con il gruppo rappresentante la categoria ) ( tra febbraio ed aprile 2006 ) n° incontri di 2 ore

13 dott.ssa L. Basili Luciani 13 Mangio bene …. Cresco Meglio 2- Attività informativa/formativa rivolta ai docenti delle scuole n° due incontri di 2 ore ( presentazione e condivisione del progetto ), Aprile/Maggio 2005 n° 2 incontri di 2 ore ( elaborazione del progetto ), Ottobre attività di indagine conoscitiva fatta dagli insegnanti utilizzando apposita scheda ed elaborazione da parte di operatori asl ( novembre/dicembre ) quantificata in 8 ore

14 dott.ssa L. Basili Luciani 14 Mangio bene …. Cresco Meglio N° 2 incontri formativi di 2 ore con esperti sui temi a) la nutrizione e le qualità degli alimenti, b) Apparato cardiovascolare e cenni di patologia N 2 incontri di due ore con la responsabile del progetto : il consumo di frutta, verdura, legumi, pesce alimenti di protezione e di prevenzione. Inizio dellattuazione del progetto per la componente insegnati ( dicembre/ gennaio 2006 ) e secondo monitoraggio degli scarti della mensa

15 dott.ssa L. Basili Luciani 15 Mangio bene …. Cresco Meglio N° due incontri di due ore per un totale di 4 ore febbraio/aprile Valutazione di apprendimento per la parte formativa Utilizzo di un pre test e di un post test. N° ore 8 ore Standard di riferimento – conoscenza iniziale dei soggetti sottoposti a formazione Indicatore di apprendimento – differenza di conoscenze dopo gli incontri formativi

16 dott.ssa L. Basili Luciani 16 Mangio bene …. Cresco Meglio 3 - Attività informativa rivolta al personale della mensa Per la conoscenza del progetto e del ruolo da svolgere nella fase di misurazione degli scarti. Prima misurazione scarti maggio 2005 ( acarico del personale della mensa ) Seconda misurazione scarti gennaio 2006 ( acarico del personale della mensa ) Rilevazione della gradibilità degli alimenti e modifica della preparazione febbraio/aprile 2006 Previsti tre incontri di una ora tra il responsabile del progetto e il personale mensa, 3 ore

17 dott.ssa L. Basili Luciani 17 Mangio bene …. Cresco Meglio Terza valutazione scarti maggio 2006 impegno per la valutazione ed elaborazione n° 4 ore ( a carico del personale asl ) Utilizzo di una scheda di rilevazione per la quantificazione degli scarti Standar di riferimento ( 1a scheda di rilevazione degli scarti ) Indicatore di successo ( diminuzione del 30% 35% degli scarti ) dopo gli interventi

18 dott.ssa L. Basili Luciani 18 Mangio bene …. Cresco Meglio E prevista una valutazione di gradimento dellintervento rivolta alla rappresentanza dei genitori e agli insegnanti.

19 dott.ssa L. Basili Luciani 19 Mangio bene …. Cresco Meglio CRONOGRAMMA -Incontro con lo staff della scuola per impostare il progetto di E.a.S. ( aprile 2005 ) -Prima azione. valutazione tramite scheda del gradimento del menù in uso (maggio 2005 ) -prima valutazione scarti maggio incontri con i genitori e personale scolastico ottobre indagine conoscitiva da parte degli insegnanti novembre 2005 ( insegnanti ) -elaborazione dellindagine a carico personale asl novembre incontri formativi rivolti agli insegnanti novembre/dicembre 2005

20 dott.ssa L. Basili Luciani 20 Mangio bene …. Cresco Meglio -inizio attività di E.a.S. ( da parte degli insegnanti ) gennaio seconda rilevazione degli scarti gennaio incontri con rappresentanti dei genitori e gli insegnanti febbraio/aprile incontri con il personale mensa febbraio/aprile terza rilevazione degli scarti maggio 2006 ed elaborazione risultati - valutazione globale del lavoro con schede di apprendimento e di gradimento rivolte agli insegnanti ed agli alunni maggio 2006.

21 dott.ssa L. Basili Luciani 21 Mangio bene …. Cresco Meglio SOGGETTI COINVOLTI 1) pediatra consultoriale 2) 2 pediatri ospedalieri 3) 1 assistente sanitaria del consultorio pediatrica 4) 1 altro Insegnanti, personale mensa, comune di Montefiascone, rappresentanti genitori, alunni.

22 dott.ssa L. Basili Luciani 22 Mangio bene …. Cresco Meglio RISORSE STRUMENTALI In dotazione ( computer, fotocopiatrice, lavagna luminosa ) in aggiunta con finanziamenti del comune opuscoli ed altro materiale

23 dott.ssa L. Basili Luciani 23 Mangio bene …. Cresco Meglio RISORSE ECONOMICHE Risorse umane della asl, della scuola, del servizio mensa ; risorse economiche ore di lavoro personale asl (esperti 4 ore, pediatra responsabile 40 ore, assistente sanitaria 20 ore, altro 20 ore, totale 84 ore), personale scuola, personale mensa; in aggiunta circa 700 euro per il costo del materiale.

24 dott.ssa L. Basili Luciani 24 Mangio bene …. Cresco Meglio TEMPI DI ATTIVAZIONE E DI CONCLUSIONE E prevista lattivazione del progetto ad Aprile 2005 E prevista la conclusione del progetto a maggio 2006 con una presentazione dei risultati allinterno delle organizzazioni coinvolte.


Scaricare ppt "Dott.ssa L. Basili Luciani 1 Mangio bene ……. Cresco Meglio ASL VITERBO Distretto 1 Dip. Integr. Socio Sanit. Tutela della Maternita e dellinfanzia Scuola."

Presentazioni simili


Annunci Google