La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

16 marzo 2005 ASSEMBLEA DEL PERSONALE 16 marzo 2005 ASSEMBLEA DEL PERSONALE L'accordo integrativo decentrato biennio 2004-2005 per il PTA questione assunzioni.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "16 marzo 2005 ASSEMBLEA DEL PERSONALE 16 marzo 2005 ASSEMBLEA DEL PERSONALE L'accordo integrativo decentrato biennio 2004-2005 per il PTA questione assunzioni."— Transcript della presentazione:

1 16 marzo 2005 ASSEMBLEA DEL PERSONALE 16 marzo 2005 ASSEMBLEA DEL PERSONALE L'accordo integrativo decentrato biennio per il PTA questione assunzioni 2005 sciopero nazionale 18 Marzo 05 e manifestazione a Venezia: adesione e motivazioni Varie ed eventuali Rappresentanza Sindacale Unitaria Università Ca Foscari di Venezia

2 IPOTESI DI CONTRATTO INTEGRATIVO DECENTRATO del P.T.A. di Ca Foscari – Principali contenuti Rappresentanza Sindacale Unitaria Università Ca Foscari di Venezia

3 venerdì 25 febbraio si sono conclusi gli incontri di parte sindacale e pubblica con la sigla del contratto integrativo decentrato del P.T.A. per gli anni 2004 e La bozza del contratto dovrà essere approvata – dal Collegio dei Revisori dei Conti – dal Consiglio di Amministrazione del mese di marzo. Se approvata, una parte dellaccessorio potrà essere liquidata nel mese di aprile. (nella busta paga di marzo ci saranno invece gli arretrati del CCNL ).

4 Lammontare del fondo accessorio 2004 e

5 Perché i fondi sono aumentati? diminuzione del personale a tempo indeterminato, blocco delle assunzioni da ormai 3 anni. aumento dei carichi di lavoro Ci siamo battuti con forza, per ottenere che venisse riconosciuto economicamente al personale lo sforzo cui è costretto a far fronte in questo particolare momento caratterizzato dal continuo aumento dei carichi di lavoro causato da:

6 La ripartizione del fondo accessorio La ripartizione del fondo accessorio COSTITUZIONE DEI FONDI : TOTALE Ripartizione dei fondi : anno 2004 anno 2005 Incrementi retributivi collegati alla Progressione Economica Orizzontale (PEO) Indennità di responsabilità al personale di categoria D Responsabilità diffusa (al personale delle categorie B, C, D) Compensi per remunerazione di compiti che comportano oneri, rischi o disagi Produttività collettiva e miglioramento Indennità accessoria mensile Innovazioni organizzative e produttività (fondo a disposizione del direttore amm.vo)

7 Le modalità di erogazione delle indennità di produttività collettiva e miglioramento: 1° quota quota fissa 50% in forma di anticipo di quota fissa se nella successiva valutazione si rileva al massimo una insufficienza; in caso di 2 o più insufficienze la quota viene recuperata nel mese di luglio La quota viene proporzionata in base alla categoria. Il personale in part-time viene retribuito in proporzione. Non viene erogata ai comandati e ai D posizionati. 2° quota valutazione 50% in base alla valutazione effettuata sulla scheda che verrà illustrata più avanti Viene attribuita a tutto il personale, anche a tempo determinato. Il personale in part-time viene calcolato per intero. Per lanno 2004 Per lanno 2004: La somma di viene suddivisa in due quote.

8 1° quota lindennità accessoria mensile Il CCNL ha introdotto lindennità accessoria mensile, spettante al personale a tempo indeterminato e determinato. Laccordo ha stanziato per questo capitolo la somma di I Part-time vengono retribuiti in proporzione. Non viene erogata ai comandati e ai D posizionati. Viene erogata in 12 mensilità I 2° quota valutazione La quota di viene ripartita in base alla valutazione. raggiungimento di obiettivi da concordare con il capo struttura La valutazione, del 2005 sarà basata, oltre che sulla scheda del 2004, anche sul raggiungimento di obiettivi da concordare con il capo struttura. Per lanno 2005 Per lanno 2005: Quote lorde AnnuaMensile B36030 C46038 D non pos In cosa consiste la valutazione ?

9 E stato rivisto laccordo sulla valutazione del personale tecnico amministrativo, già siglato nel dicembre 2003 ma che lAmministrazione non ha mai applicato. Rispetto alla versione precedente è stata proposta dallAmministrazione ed accolta dalle Organizzazioni e dalle Rappresentanze Sindacali, una rielaborazione finalizzata allo snellimento delle procedure di valutazione. Accordo sul sistema di valutazione

10 Il sistema di valutazione del PTA fasi Le fasi ed i tempi del processo di valutazione sono racchiusi in un periodo di riferimento che è lanno solare. prima lassegnazione degli obiettivi annuali in termini di risultati attesicomportamenti organizzativiLa prima fase si colloca ad inizio anno - gennaio/febbraio - e consiste nel colloquio per lassegnazione degli obiettivi annuali in termini di risultati attesi e comportamenti organizzativi. Lassegnazione degli obiettivi ne presuppone la condivisione. secondaverifica in itinereLa seconda fase è una verifica in itinere, pertanto si colloca in un momento scelto dagli attori stessi. Si attua su richiesta di uno dei due attori. terzavalutazione della prestazioneLa terza e ultima fase è stabilita a fine anno e riguarda la valutazione della prestazione ed il colloquio di feed back col dipendente. Vedere schede in distribuzione

11 Progressione Economica Orizzontale Le RSU hanno chiesto ed ottenuto la destinazione di una quota sufficiente del fondo per garantire la prossima PEO a tutti gli aventi diritto. Questa voce passa da (2003) a per il 2004 e per il A partire dal 2006 partirà la prossima tornata PEO.

12 Personale a tempo determinato con retrocessione di categoria Cè del personale a tempo determinato in categoria C1, che ha il contratto in scadenza. E contemporaneamente inserito in una graduatoria di vincitori di un concorso in categoria B3 a tempo determinato. Questo personale, alla scadenza del contratto, potrebbe essere richiamato nella nuova categoria inferiore per svolgere le medesime mansioni che svolgeva in C1. Le RSU hanno richiesto che venga previsto un CONGRUO INDENNIZZO se e quando tale ipotesi dovesse verificarsi. Le RSU hanno richiesto che venga previsto un CONGRUO INDENNIZZO se e quando tale ipotesi dovesse verificarsi. data la mancanza di altre graduatorie aperte garantito la copertura della differenza Lamministrazione ha convenuto sulla illegittimità della situazione, anche se la ritiene inevitabile in questo momento, data la mancanza di altre graduatorie aperte, ed ha in qualche modo garantito la copertura della differenza del trattamento economico fra le categorie B3 e C1 quando la situazione si presenterà.

13 Fonti di finanziamento esterne La delegazione di parte pubblica ha convenuto sulla richiesta indicando questa volontà di intenti in una dichiarazione congiunta con la parte sindacale che è allegata al verbale della contrattazione. Riaffermata la richiesta che dagli utili derivanti da ogni fonte di finanziamento esterno allAteneo Fondo Sociale Europeo Master conto-terzi Legge Merloni ecc.) sia accantonata una quota con cui incrementare il Fondo Accessorio da destinare al Personale Tecnico- Amministrativo

14 Da segnalare infine lobiettivo raggiunto di destinare una parte consistente delle risorse della produttività ad una quota fissa che diventa mensile nel Segnaliamo come un valido risultato lammontare del fondo, soprattutto se lo raffrontiamo con i fondi degli anni precedenti. Non era scontato se si pensa che lAmministrazione fino ad ottobre 2004 non era disposta a mettere ulteriori risorse (ora quantificate in per il 2004 e per il 2005). Così è stato possibile garantire una PEO 2006 per tutti, senza ridurre il fondo per produttività/indennità mensile fissa che, anzi, nel 2005 cresce ca. del 6,2%. Un analogo incremento ci sarà per le indennità di responsabilità dei D posizionati.

15 le RSU non hanno voluto accettare nella maniera più assoluta che lunica categoria a pagare la crisi sia quella del personale tecnico amministrativo, Pur consapevoli delle gravi difficoltà in cui versa il bilancio dellAteneo, delle difficoltà che il Governo ed il Ministero continuano a provocare alle Università pubbliche, le RSU non hanno voluto accettare nella maniera più assoluta che lunica categoria a pagare la crisi sia quella del personale tecnico amministrativo, ritenendo piuttosto che le soluzioni vadano cercate in altri capitoli di spesa.

16 DIBATTITO Prossimo punto OdG

17 QUESTIONE ASSUNZIONI 5/10/2004 lAmministrazione presenta il piano assunzioni Esso comprende: 16 assunzioni a tempo indeterminato con concorso pubblico 12 posti da coprire con il meccanismo della progressione verticale 12 posti da coprire con il meccanismo della progressione verticale (PEV). NON E SUFFICIENTE !!! Questo è tutto !?! Nel triennio abbiamo avuto: 51 cessazioni di personale t.ind., 70 tempi determinati un esercito di co.co.co. SONO EVIDENTI le dimensioni reali delle esigenze.

18 Richieste CGIL e RSU : almeno nuove assunzioni triplicazione delle PEV (3x12=36). Anche se le assunzioni sono bloccate (già al terzo anno!), bisogna definire il fabbisogno in termini realistici e attrezzarsi per il momento dello sblocco! Lamministrazione non nega un fabbisogno come quello da noi ipotizzato, ma si giustifica con i vincoli di legge, i quali non permetterebbero numeri superiori. Secondo noi, invece, la parte pubblica dà uninterpretazione restrittiva della normativa in vigore e confonde piano occupazionale e assunzioni reali.

19 Quali sono le cause ? Immobilismo di Ca Foscari Responsabilità politiche del MIUR unincredibile altalena di blocchi e sblocchi Responsabilità amministrative del MIUR che ha provocato unincredibile altalena di blocchi e sblocchi Dunque, le procedure per i 12 concorsi PEV stanno lentamente avanzando. I 16 concorsi T.ind, dopo 5 mesi, non sono ancora stati mandati per la pubblicazione alla Gazzetta Ufficiale.

20 Fino al 31/12/04 blocco assunzioni ( Legge finanziaria 2004 ) Dal 1/1/05 SBLOCCO assunzioni (la legge finanziaria 2005 esclude le Università dal blocco) Il 27/1/05, Moratti invia alle Università Statali una nota con la quale impone di SOSPENDERE lavvio di nuove procedure concorsuali, e le procedure già predisposte ma non pubblicate in Gazzetta Ufficiale entro il Il 20/2 (circa) il MIUR invia una nuova modalità di calcolo della quota spendibile. Secondo questa nuova modalità Ca Foscari può bandire i nostri 16 concorsi. Ai primi di marzo invece il MIUR fa sapere che la formula che ha fornito E SBAGLIATA e quindi bisogna RIBLOCCARE TUTTO. NO SI NO SI NO

21 E evidente lattacco destabilizzante che il Governo sta portando alle Università Statali, e contro questo attacco bisogna battersi con forza. Si pensi che lultima, terribile, manovra del Governo prevede di stornare fondi dalle Università Statali a favore delle università private! La responsabilità per la situazione locale in cui ci troviamo, però non è solo del Governo, ma anche alla Amministrazione di Ca Foscari che, a causa del suo immobilismo in tema di personale tecnico-amministrativo, non ha voluto effettuare comunque - nonostante il blocco - i necessari concorsi che, una volta conclusi, avrebbero potuto portare oggi alle attese assunzioni; allinterruzione di servizi LAmministrazione deve sapere che la mancata assunzione dei 16 vincitori dei concorsi sospesi, porterà allinterruzione di servizi e/o mansioni che non sarà più possibile garantire in assenza di personale.

22 Ma cè di più ! La quota del 90% Ma cè di più ! La quota del 90% del F.F.O di spesa per il personale MIUR Servizi Ca Foscari Personale Se si rimane sotto il 90 %Se si supera il 90 % (in assenza di blocco delle assunzioni) Si può assumere personale con il solo limite di non superare la quota Si può assumere personale usando il solo 35% delle risorse liberate dalle cessazioni di personale docente e Tecnico-ammin.vo Personale docentePersonale T.A. 35%

23 quota del 90% La quota del 90% del FFO di spesa per il personale, è stata superata da Ca Foscari già dal moltitudine di concorsi espletati per il personale docente E stata superata per far fronte alla moltitudine di concorsi espletati per il personale docente. Come tutti sanno, invece ben pochi concorsi sono stati banditi per p.t.a. e lettori. Il Senato Acc. del 13/12/04, dopo un lunghissimo dibattito su come risanare il buco di bilancio ( ), utilizzando una deroga con fondi del MIUR con priorità per PTA e ricercatori, ha autorizzato: - 13 assunzioni di PTA, - 3 docenti associati vincitori di concorso, - altri 18 docenti (8 ordinari, 8 associati, 2 ricercatori), già in servizio e idonei in concorsi di altri atenei che quindi fanno solo un avanzamento di carriera. Ma poi ….. Nella seduta del 21/12/2004, ha deciso di autorizzare lassunzione di altri 33 docenti con fondi a carico del bilancio dellAteneo !!

24 Sorgono spontanee alcune domande, su diversi ordini di problemi: Con quali soldi ???Con quali soldi ??? E con che effetti sulla QUOTA DEL 90% già superata ???E con che effetti sulla QUOTA DEL 90% già superata ??? Sta tentando lAteneo di tornare sotto la quota stabilita ???Sta tentando lAteneo di tornare sotto la quota stabilita ??? Ed altre ….. Per risanare il buco di bilancio, si è letteralmente raschiato il fondo. Nel prossimo futuro cosa si farà ???Per risanare il buco di bilancio, si è letteralmente raschiato il fondo. Nel prossimo futuro cosa si farà ??? E poi …. Perché non si stanno usando le (poche) risorse in modo EQUILIBRATO tra il personale docente, tecnico- amministrativo e lettori ???Perché non si stanno usando le (poche) risorse in modo EQUILIBRATO tra il personale docente, tecnico- amministrativo e lettori ???

25 DIBATTITO Prossimo punto OdG

26 SCIOPERO NAZIONALE 18 Marzo 05 manifestazione a Venezia adesione e motivazioni


Scaricare ppt "16 marzo 2005 ASSEMBLEA DEL PERSONALE 16 marzo 2005 ASSEMBLEA DEL PERSONALE L'accordo integrativo decentrato biennio 2004-2005 per il PTA questione assunzioni."

Presentazioni simili


Annunci Google