La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

Il cambiamento organizzativo – elementi da esaminare: 1. Cambiamenti nella vita lavorativa; 2. Resistenza al cambiamento; 3. Leve del cambiamento; 4. Fasi.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "Il cambiamento organizzativo – elementi da esaminare: 1. Cambiamenti nella vita lavorativa; 2. Resistenza al cambiamento; 3. Leve del cambiamento; 4. Fasi."— Transcript della presentazione:

1 Il cambiamento organizzativo – elementi da esaminare: 1. Cambiamenti nella vita lavorativa; 2. Resistenza al cambiamento; 3. Leve del cambiamento; 4. Fasi di un cambiamento di successo.

2 I cambiamenti nella vita lavorativa sono riconducibili a (1): 1. Cambiamenti nel modo di lavorare, dovuti a loro volta allaumento della competizione, ai rapidi cambiamenti nei gusti dei consumatori, alla maggiore enfasi sui servizi e sulla qualità, al turnover della forza lavoro; 2. Cambiamenti dei confini organizzativi ;

3 I cambiamenti nella vita lavorativa sono riconducibili a (2): 3. Flessibilità, snellimento delle strutture e orientamento ai processi, molte imprese stanno cercando, attraverso i processi di re-engineering, di eliminare attività e risorse ridondanti al fine di focalizzarsi solo su attività, competenze e tecnologie di core business; 4. Passaggio dalla stabilità alla flessibilità ;

4 I cambiamenti nella vita lavorativa sono riconducibili a (3): 5. Passaggio ad uneconomia globale ; 6. Accresciuta diversità di genere ed etnia nella forza lavoro.

5 Fattori che generano resistenza al cambiamento organizzativo: a. cultura organizzativa e struttura di potere ; b. effetto delle interdipendenze (la resistenza di una parte può essere dovuta alla resistenza manifestata da altre parti correlate alla prima);

6 Leve del cambiamento organizzativo a. il contesto; b. lorganizzazione e i processi; c. il management e le capacità manageriali; d. la cultura; e. il team building.

7 Le fasi di un cambiamento di successo: 1. Analisi costi-benefici del cambiamento e grado di autoefficacia percepita nei confronti del cambiamento; 2. Motivazione al cambiamento; 3. Utilizzo di metodologie di cambiamento appropriate ed efficaci; 4. Rinforzo del cambiamento.

8 Un modello di cambiamento organizzativo: le fasi di base 1. Scongelamento, implica che si creino una motivazione ed una disponibilità a cambiare; 2. Trasformazione, movimento che deve avvenire perché lorganismo cambi; 3. Ricongelamento, che implica la ricostituzione di un nuovo equilibrio.


Scaricare ppt "Il cambiamento organizzativo – elementi da esaminare: 1. Cambiamenti nella vita lavorativa; 2. Resistenza al cambiamento; 3. Leve del cambiamento; 4. Fasi."

Presentazioni simili


Annunci Google