La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

La presentazione è in caricamento. Aspetta per favore

IMPIANTI E STRUTTURE PER AZIENDE ZOOTECNICHE OPERANTI NEI SETTORI DEL CONSUMO E TURISMO SOSTENIBILI (corso SOSaz) Massimo Lazzari Dipartimento di Scienze.

Presentazioni simili


Presentazione sul tema: "IMPIANTI E STRUTTURE PER AZIENDE ZOOTECNICHE OPERANTI NEI SETTORI DEL CONSUMO E TURISMO SOSTENIBILI (corso SOSaz) Massimo Lazzari Dipartimento di Scienze."— Transcript della presentazione:

1 IMPIANTI E STRUTTURE PER AZIENDE ZOOTECNICHE OPERANTI NEI SETTORI DEL CONSUMO E TURISMO SOSTENIBILI (corso SOSaz) Massimo Lazzari Dipartimento di Scienze e tecnologie Veterinarie per la Sicurezza Alimentare Università degli Studi di Milano CORSO LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE DELLA PRODUZIONE ANIMALE

2 Progettazione edifici Massimo Lazzari Dipartimento di Scienze e tecnologie Veterinarie per la Sicurezza Alimentare Università degli Studi di Milano CORSO LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE DELLA PRODUZIONE ANIMALE

3 GENERALITA Principi basilari sono: · il linguaggio dell'edificio; · la dimensione; · gli elementi compositivi; · la forma; · i materiali; · i metodi; · le norme; · la rappresentazione.

4 Qualsiasi opera architettonica non è un atto gratuito ma ha sempre risposto a determinato bisogni individuali o collettivi e quindi, identificando un uso, lo significa. Ogni opera architettonica pertanto identificherà una funzione particolare, anche se generalizzata: sarà casa, tempio, cantina. IL LINGUAGGIO DELLEDIFICIO

5

6 IL LINGUAGGIO: GLI ARCHI

7 IL DIMENSIONAMENTO Edifici classici sono in genere progettati sulla base di proporzioni derivanti da numeri aurei derivanti dalle dimensioni del corpo umano

8 IL DIMENSIONAMENTO

9 Modulo tecnologico (layout impiantistico) per la progettazione di un caseificio

10 IL DIMENSIONAMENTO Modulo tecnologico (layout impiantistico) per la progettazione di una cantina

11 IL DIMENSIONAMENTO

12 ELEMENTI DELLEDIFICIO Nomenclatura degli elementi compositivi di edifici classici

13 elementi orizzontali (pavimento, solai); elementi di collegamento (scale); elementi di contenimento laterale (muri); elementi di comunicazione (porte, portoni); elementi di copertura; elementi di sostegno della copertura. ELEMENTI DELLEDIFICIO

14 Edifici industriali ad elevata progettazione modulare

15 FORMA DELLEDIFICIO La forma di un edificio è il rapporto tra l'influenza della tradizione e la volontà di innovazione anche se in pratica la forma si riferisce all'aspetto spaziale dell'oggetto osservato.

16 FORMA DELLEDIFICIO

17 LUOGO

18 LUOGO

19 METODI DAL DIRE …… AL FARE Il metaprogetto si può suddividere in 4 fasi principali: - obiettivi generali (scelte politiche del progetto, tipo cantina per enoturisti, cantina di grande produzione); - requisiti funzionali. Sono trasformati in problemi spaziali (collegare piazzole, collegare servizi, ecc.) ed in problemi aspaziali (il vino non deve essere trasportato troppo in lungo); -il modello dell'organizzazione funzionale delle attività da localizzare che descriva il comportamento delle attività (il layout impiantistico); - definizione dei parametri (posizione operatori, larghezze porte e portoni, ecc.).

20 OLTRE ALLE NORME ASPECIFICHE: SICUREZZA ALIMENTARE SICUREZZA DEI LAVORATORI LE NORME

21 OLTRE ALLE NORME ASPECIFICHE: SICUREZZA ALIMENTARE SICUREZZA DEI LAVORATORI LA RAPPRESENTAZIONE


Scaricare ppt "IMPIANTI E STRUTTURE PER AZIENDE ZOOTECNICHE OPERANTI NEI SETTORI DEL CONSUMO E TURISMO SOSTENIBILI (corso SOSaz) Massimo Lazzari Dipartimento di Scienze."

Presentazioni simili


Annunci Google